Twitter, la diversitÓ non Ŕ di casa

Poche donne e dominio assoluto di maschi bianchi e asiatici nei posti di comando. Una situazione che accomuna i colossi dell'IT della Silicon Valley. Le soluzioni per invertire la rotta latitano

Roma - Uomo, bianco o asiatico. ╚ il profilo del dipendente tipo in seno a Twitter e, ampliando il raggio, presso la stragrande maggioranza delle aziende IT della Silicon Valley, da sempre riconosciute come ambienti all'avanguardia dove trasparenza e apertura mentale la fanno da padrone. Dopo che anche il servizio di microblogging si è riflesso nel report sulla composizione e sulle relative caratteristiche etniche e di genere della propria forza lavoro, aggiungendosi ai vari Google, Facebook, LinkedIn e Yahoo!, usare il condizionale è d'obbligo poiché l'immagine restituita è assai offuscata.

Messa alle strette da diverse associazioni per i diritti civili attente alle minoranze come ColorofChange.org, la società fondata da Jack Dorsey ha mostrato risultati peggiori degli altri colossi tech dell'area californiana: sette dipendenti su dieci sono uomini, ma guardando al solo ambito tecnologico la differenza sale ancora con i maschi che toccano il 90 per cento. Ancora più netta la forbice sul versante etnico, con bianchi e asiatici a dominare sia sul totale dei lavoratori (88 per cento) che su quelli impegnati nel ramo tech (92 per cento). Pochissimi gli ispano-latini (3 per cento), ancora meno neri e afroamericani, solo due ogni cento dipendenti.

Stesso copione, e non potrebbe essere altrimenti, nella (mancata) mescolanza per i posti di comando, dove il 79 per cento è rappresentato dal genere maschile, col 72 per cento di bianchi e il 24 per cento di asiatici che lasciano un misero 4 per cento a tutte le altre etnie. Per correggere il tiro Twitter sta supportando iniziative come Girls Who Code per aumentare le assunzioni delle donne, e Come Year Up per attivare stage formativi a favore di studenti con bassi redditi. "Sono alcune delle soluzioni che abbiamo in mente per diversificare la forza lavoro ma siamo consapevoli che c'è molta strada da fare", ha dichiarato Janet Van Huysse, della divisione risorse umane di Twitter.
Parole in linea con quelle di Dorsey, che nell'equilibrio tra categorie vede l'opportunità di incrementare creatività e capacità di intercettare esigenze e desideri di un pubblico più ampio. Per questo, aggiunge, Twitter sta avviando diverse partnership negli USA per reclutare futuri dipendenti tra i college femminili e università più piccole frequentate in maggioranza da neri e afroamericani.

Alessio Caprodossi
Notizie collegate
27 Commenti alla Notizia Twitter, la diversitÓ non Ŕ di casa
Ordina
  • Quote Rosa, Quote Etniche, Quote Quote Quote...

    Quanto piace ai politici parlare delle quote, ne fanno anche campagna elettorale.

    "Siamo il partito con più donne".. e sticazzi!
    A me non frega niente in una società o in un partito o alle Poste o qualsiasi altro ufficio quante donne ci sono, se la media tra uomini e donne è 30 40 50 o 70 anni o se i colori sono equamente distribuiti.
    Basta che chi sia li sappia fare il suo lavoro e non sia un ladro.
    Che sia bianco, rosso, giallo, nero, etero, gay, uomo, donna, bello, brutto, giovene, vecchio... non sono elementi che devono influire sulla scelta di un candidato (parlo in modo generico, poi ci sono lavori dove il sesso e l'età sono da tenere in considerazione per via della fatica, rischi, reattività ecc.. in base al tipo di lavoro insomma).
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Quote Rosa, Quote Etniche, Quote Quote Quote...
    >
    > Quanto piace ai politici parlare delle quote, ne
    > fanno anche campagna
    > elettorale.
    >
    > "Siamo il partito con più donne".. e sticazzi!
    > A me non frega niente in una società o in un
    > partito o alle Poste o qualsiasi altro ufficio
    > quante donne ci sono, se la media tra uomini e
    > donne è 30 40 50 o 70 anni o se i colori sono
    > equamente
    > distribuiti.
    > Basta che chi sia li sappia fare il suo lavoro e
    > non sia un
    > ladro.
    E quella percentuale non ti sembra un pochino strana?
    non+autenticato
  • Quale percentuale?
    "Pochissimi gli ispano-latini (3 per cento)" Questa?

    No, non mi sembra strana... già che non è 0% dimostra che non c'è razzismo.
    Anche se fosse 0% non vorrebbe dire niente. Anche nelle società dove ho lavorato io non c'erano neri, ne asiatici... magari tra qualche anno ci saranno.
    Basta con queste stupidaggini, anche le associazioni per i diritti civili che fanno le pulci sulle percentuali di colore della pella all'interno delle società...
    Se le associazioni per i diritti civili si occupano di queste cretinate , sarebbe meglio chiuderle tutte, sarebbe già un passo avanti, meno soldi pubblici sprecati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Quale percentuale?
    > "Pochissimi gli ispano-latini (3 per cento)"
    > Questa?
    >
    > No, non mi sembra strana... già che non è 0%
    > dimostra che non c'è
    > razzismo.

    Ma hai studiato al buon vecchio KKK?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014
    > E quella percentuale non ti sembra un pochino
    > strana?
    Prova ad entrare in un istituto dove si fa informatica e dimmi la percentuale di femmine che trovi.
    non+autenticato
  • mi ricordo un telefim di una 15 di anni fa.
    Dovevano organizzare una foto cpo dipendenti dell'ufficio e la segretaria addetta era impazzita per determinare quante persone doveva noessere presenti e in quale ordine (il promo piano o dietro, chia al centro, etc etc).

    Alla fine ci doveva essere la segrataria dicolore perche se no erano razzisti, doveva esserci il figlio della coppia di donne gay se no erano sessuofobi, dove stare davanti quello meno importante se no erano gerarchici, etc etc etc. Alla fine l'impiegato bianco si e' finto reduce da un incidente con gamba rotta sulla sedia a rotelle altrimenti non lo aveebbero messo nella foto in quanto unico non appartente a minoranze (ma da finto malato aveva "diritto" ad un posto nella foto).

    La cosa mostrava il lato ironico della situazione, ma second me gli stati uniti hanno ancora la coscenza sporca per la schiavitu e quindi estremizzano il "politicamente corretto" ficcandolo ovunque.
    non+autenticato
  • Lo sapete che la maggioranza assoluta delle infermiere negli ospedali di kinshasa sono donne?!?! e lo sapete che per oltre il 99% sono di colore? e' uno scandalo! avvisate l'esercito, la marina, i vigili del fuoco, l'ONU!
    non+autenticato
  • Quanta ipocrisia circola negli ambienti politicamente corretti?
    In un ambiente tecnico è normale vedere più maschi che femmine e la razza dipende da tanti fattori: qual'è la composizione etnica della società dove twitter ha gli uffici? Qual'è la scolarizzazione tecnica per gruppo etnico?
    E un po' di libero arbitrio lo lasciamo agli uffici preposti al personale?
    E infine, la smettiamo di creare vittime? (donne, negri, minoranze varie, handicappati, ecc.).
    A furia di renderli vittime, loro stessi si convincono di esserlo e iniziano ad urlare a gran voce che papà si occupi dei cattivoni che gli fanno la bua.
    Che società di bambocci.
    non+autenticato
  • Ma gli asiatici non erano gialli?

    Comunque assurdi sti americani, che, dopo aver annullato i natii rossi di pelle, ancora non si son evoluti dalle discriminazioni a carico di neri afro ed ispani, e poi vanno a sbracarsi del tutto nei confronti dei gialli asiatici che, a differenza degli altri, americani proprio non lo sono.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nauseato
    > Ma gli asiatici non erano gialli?
    >
    > Comunque assurdi sti americani, che, dopo aver
    > annullato i natii rossi di pelle, ancora non si
    > son evoluti dalle discriminazioni a carico di
    > neri afro ed ispani, e poi vanno a sbracarsi del
    > tutto nei confronti dei gialli asiatici che, a
    > differenza degli altri, americani proprio non lo
    > sono.

    guarda che gli unici Americani Nord americano sono gli inuit, mentre negli Stati Uniti D'america, quei pochi sopravvissuti nelle Riserve Indiane. Non ha mai letto Tex Willer, eh? Mano-Gialla, Testa-di-Morto e tutti gli altri...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)