La casa digitale di Intel è milionaria

200 milioni di dollari. Questa la cifra che Intel investirà nello sviluppo di tecnologie in grado di accelerare l'innovazione nel settore della casa digitale. Al centro i network wireless domestici

Santa Clara (USA) - Intel ha annunciato un investimento da 200 milioni di dollari in aziende impegnate nello sviluppo di tecnologie hardware e software per la casa digitale. L'Intel Digital Home Fund, questo il nome del nuovo fondo istituito dal chipmaker, sostiene la strategia che vede Intel sempre più impegnata nello sviluppo di prodotti per la fruizione di contenuti digitali, tra cui musica, fotografie e video, su molteplici dispositivi.

Il nuovo fondo, che sarà gestito da Intel Capital, verrà utilizzato per sostenere le aziende impegnate nello sviluppo di hardware e software, oltre che di soluzioni per la connettività e tecnologie di supporto. Tramite questa e altre iniziative, Intel sta tentando di accelerare la convergenza tra personal computer e dispositivi elettronici di largo consumo, promuovendo inoltre la diffusione delle reti wireless domestiche.

"Con la trasformazione in digitale di una quantità crescente di contenuti di intrattenimento e didattici, gli utenti vogliono essere in grado di modificare, gestire e accedere a tali contenuti e condividerli tra più dispositivi, tra cui TV, stereo, PC e palmari", ha spiegato John Miner, vice president di Intel e president di Intel Capital. "Il Digital Home Fund è stato concepito per completare i prodotti Intel e accelerare lo sviluppo di tecnologie e contenuti chiave che migliorino e semplifichino l'esperienza della casa digitale".
In tandem con altri colossi dell'IT, primo fra tutti Microsoft, Intel ha focalizzato buona parte dei suoi sforzi nello sviluppare tecnologie standard per i nuovi dispositivi informatici, prodotti per il networking e dispositivi elettronici di largo consumo utilizzati per la gestione di contenuti digitali. Il chipmaker fornisce una certa gamma di elementi di base per le soluzioni destinate alla casa digitale, tra cui chip, progetti di riferimento e software per Media Center PC, set-top box, Digital Media Adapter, lettori multimediali portatili e dispositivi palmari.

"Sempre più spesso gli utenti desiderano avere la possibilità di accedere ai contenuti in qualsiasi momento, ovunque si trovino e con qualsiasi dispositivo", ha affermato Louis Burns, vice president di Intel e general manager del desktop platforms group. "Vogliono trasferire senza cavi i file MP3 dal PC per ascoltarli sullo stereo in un'altra stanza, visionare le fotografie digitali sui televisori a grande schermo, oppure guardare i video sui dispositivi palmari wireless. Intel continuerà a perseguire l'obiettivo di unificare le funzioni del computing e dell'elettronica di consumo a vantaggio dei consumatori".
4 Commenti alla Notizia La casa digitale di Intel è milionaria
Ordina