Alfonso Maruccia

Smartphone, la Cina è pronta ad agguantare il mercato

IDC conferma la crescita del settore telefonini ma registra una contrazione del market share per i grandi player (Apple e Samsung). Avanzano i marchi cinesi, pronti a conquistare il mondo

Roma - Le analisi di IDC sul mercato mobile per il secondo trimestre dell'anno registrano una crescita delle unità commercializzate del 23,1 per cento rispetto al 2013, per un totale di 295,3 milioni di cellulari (smartphone o meno) e un aumento del 2,6 per cento sul trimestre precedente.

Il mercato dei cellulari è in salute, insomma, e presto gli smartphone sostituiranno definitivamente i feature phone anche sui mercati emergenti.

A cambiare, e non di poco, sono le quote di mercato dei produttori che negli ultimi anni hanno fatto il bello e il cattivo tempo nel settore lasciando le briciole agli altri. Nel secondo trimestre del 2014, sostiene IDC, Samsung e Apple vedono contrarsi in maniera sensibile il rispettivo market share pur continuando a rappresentare il primo e il secondo produttore di smartphone al mondo, con Samsung che vende il 3,9 per cento in meno rispetto al 2013 e Cupertino in crescita del 12,4 per cento.
I nuovi contendenti dei colossi del mobile sono prevalentemente cinesi, spiega ancora IDC, con Huawei che si classifica al terzo posto con una crescita, anno su anno, del 95,1 per cento e Lenovo al quarto con un +38,7 per cento di cellulari venduti. I colossi asiatici si trasformano da marchi locali in brand internazionali, confermano le analisi sul traffico Web di Netbiscuits, e Huawei in particolare promette grandi margini di crescita soprattutto nel mercato occidentale.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
16 Commenti alla Notizia Smartphone, la Cina è pronta ad agguantare il mercato
Ordina
  • Hardware cinese senza controllo + OS buggoso del grande spione

    Quando il masochismo non ha confini.
    maxsix
    8958
  • - Scritto da: maxsix
    > Hardware cinese senza controllo + OS buggoso del
    > grande
    > spione
    >
    > Quando il masochismo non ha confini.

    Meglio l'hardware e il software spione piazzato da dilettanti che quello professionale piazzato in tutti prodotti con marca americana.

    Tutte le aziende americana hanno già ammassato enormi database, da tutti dati che prelevano addesso correlati con quelli prelevati in passato possono ricavare molte più informazioni di tutti gli altri messi insieme.
    non+autenticato
  • - Scritto da: maxsix
    > Hardware cinese senza controllo + OS buggoso del
    > grande
    > spione

    Intendi Apple + IOS ?A bocca aperta

    > Quando il masochismo non ha confini.

    Eh già,questo significa scegliere appleA bocca aperta
    non+autenticato
  • Eccovi serviti!
    Io proprio non capisco questo vezzo di spostare la produzione in Cina, in ditte che sono sempre controllate al 51% dal socio cinese.... si tratta di un trasferimento di competenze incredibile, che nella migliore delle ipotesi permette al marchio blasonato di campare di rendita per una decina di anni... e poi? e poi, ti sei fregato e i tuoi prodotti vengono venduti a prezzi ancora più bassi senza il tuo marchio!
  • > Eccovi serviti!
    > Io proprio non capisco questo vezzo di spostare
    > la produzione in Cina, in ditte che sono sempre
    > controllate al 51% dal socio cinese.... si tratta
    > di un trasferimento di competenze incredibile,
    > che nella migliore delle ipotesi permette al
    > marchio blasonato di campare di rendita per una
    > decina di anni... e poi?

    I condannati a morte si inventano di tutto pur di procrastinare l'esecuzione. È umano.
  • - Scritto da: Leguleio
    > > Eccovi serviti!
    > > Io proprio non capisco questo vezzo di
    > spostare
    > > la produzione in Cina, in ditte che sono
    > sempre
    > > controllate al 51% dal socio cinese.... si
    > tratta
    > > di un trasferimento di competenze
    > incredibile,
    > > che nella migliore delle ipotesi permette al
    > > marchio blasonato di campare di rendita per
    > una
    > > decina di anni... e poi?
    >
    > I condannati a morte si inventano di tutto pur di
    > procrastinare l'esecuzione. È
    > umano.

    Ma quando mai, ti condanni a morte se esporti il tuo know how in Cina a quelle condizioni!
    Casomai si tratta di eccesso di avidità, in elettronica la manodopera a basso costo non è realmente indispensabile, con le attuali capacità di automazione potresti produrre anche in un paese occidentale, con costi forse del 10-20% superiori, ma con la garanzia di tenerti strette le tue competenze, guarda Intel ad esempio le sue FAB le ha negli USA in Irlanda... non certo in Cina!
    Ovvio che se appalti la produzione al Foxconn di turno poi nel giro di 10 anni questi incomincerà a rivendere i prodotti con un suo marchio... poi cosa gli fai causa? Ha ha ha ha!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: Leguleio
    > > > Eccovi serviti!
    > > > Io proprio non capisco questo vezzo di
    > > spostare
    > > > la produzione in Cina, in ditte che sono
    > > sempre
    > > > controllate al 51% dal socio cinese....
    > si
    > > tratta
    > > > di un trasferimento di competenze
    > > incredibile,
    > > > che nella migliore delle ipotesi
    > permette
    > al
    > > > marchio blasonato di campare di rendita
    > per
    > > una
    > > > decina di anni... e poi?
    > >
    > > I condannati a morte si inventano di tutto
    > pur
    > di
    > > procrastinare l'esecuzione. È
    > > umano.
    >
    > Ma quando mai, ti condanni a morte se esporti il
    > tuo know how in Cina a quelle
    > condizioni!

    In patria falliresti all'istante.
    In Cina hai dieci anni di vita. E molte cose possono cambiare in quei dieci anni.
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > - Scritto da: Leguleio
    > > > > Eccovi serviti!
    > > > > Io proprio non capisco questo
    > vezzo
    > di
    > > > spostare
    > > > > la produzione in Cina, in ditte
    > che
    > sono
    > > > sempre
    > > > > controllate al 51% dal socio
    > cinese....
    > > si
    > > > tratta
    > > > > di un trasferimento di competenze
    > > > incredibile,
    > > > > che nella migliore delle ipotesi
    > > permette
    > > al
    > > > > marchio blasonato di campare di
    > rendita
    > > per
    > > > una
    > > > > decina di anni... e poi?
    > > >
    > > > I condannati a morte si inventano di
    > tutto
    > > pur
    > > di
    > > > procrastinare l'esecuzione. È
    > > > umano.
    > >
    > > Ma quando mai, ti condanni a morte se
    > esporti
    > il
    > > tuo know how in Cina a quelle
    > > condizioni!
    >
    > In patria falliresti all'istante.
    > In Cina hai dieci anni di vita. E molte cose
    > possono cambiare in quei dieci
    > anni.

    l'hai gia detto tu cosa succede in quei dieci anni: passano dieci anni, pioi muoir lo stesso.
    non+autenticato
  • > > > Ma quando mai, ti condanni a morte se
    > > esporti
    > > il
    > > > tuo know how in Cina a quelle
    > > > condizioni!
    > >
    > > In patria falliresti all'istante.
    > > In Cina hai dieci anni di vita. E molte cose
    > > possono cambiare in quei dieci
    > > anni.
    >
    > l'hai gia detto tu cosa succede in quei dieci
    > anni: passano dieci anni, pioi muoir lo
    > stesso.

    Be', sì: la speranza è l'ultima a morire, e la speranza suggerisce che ci sia il tempo sufficiente per una strategia d'uscita, magari delocalizzando in Corea del Nord, chissà.Occhiolino
    Intanto sono dieci anni di vita in più, buttali via...Deluso
  • ... avete voluto "sfruttare" la convenienza della manodopera cinese ... ? ora pagatene le conseguenze !
    non+autenticato
  • Veramente anche in tutti gli altri settori è tutto un made in china,c'è un motivo per cui la chiamano "fabbrica del mondo"
    non+autenticato
  • Questo dimostra come fregarsene della correttezza, del copyright, dei diritti di brevetti degli altri ... alla fine paghi ! La cina inquina da sola più di tutto il resto del pianeta, fa lavorare studenti sequestrandoli e bambini sotto i 10 anni, non si fa scrupoli a copiare auto, PC, telefonini ... ed alla fine cosa succede ? Tutti l'ammirano e gridano "al miracolo" orientale !?! Che mondo di m..., un bel dazio del 10.000 % sui loro prodotti, e vedi come ci riprendiamo tutti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Questo Dimostra
    > Che mondo di m..., un bel
    > dazio del 10.000 % sui loro prodotti, e vedi come
    > ci riprendiamo
    > tutti.

    Soprattutto chi fa importazione di contrabbando.
    non+autenticato
  • L'Italia basa gran parte delle proprie esportazioni - soprattutto il lusso - sulla Cina. Mettere dei dazi significa prima di tutto tagliarsi le gonadi da soli per gli ovvi zontrodazi di risposta, ma anche l'escludersi dal sistema europeo.
    La Cina oggi è il paese che ha i lboom economico più notevole, e quindi sta attraversando quella fase che tutti i paesi hanno attraversato durante il boom: esportazione di tutto, il peggio ma anche il meglio. Non dimentichiamo infatti che dalla Cina arrivano le eccelleze, oltre che il peggio. È una questione di immagine: la Cina ora deve lavorare per togliersi di dosso il pregiudizio di fabbricare solo cose di bassa lega, esattamente com'è accaduto al Giappone che dapprima era considerato un esportatore di roba immonda (quand'ero piccolo se qualcosa non funzionava si diceva "maledetta roba giapponese") e ora invece ha i suoi marchi il suo brand "figo". D'altronde basta fare una piccola proporzione: il 50% della merce d'importazione sequestrata e/o difettosa è di origine cinese, ma l'80% del totale di tutta la merce importata è di origine cinese, quindi anzi in proporzione abbiamo la prova evidente che dalla Cina arriva una qualità migliore.
    non+autenticato
  • hai dimenticato di dire che le multinazionali occidentali hanno creato questo mostro

    per guadagnare miliardi a spese dei poveri ( del resto il capitalismo questo è ) hanno distrutto l'industria occidentale e creato un mostro sociale, economico ed ecologico
    non+autenticato
  • - Scritto da: Questo Dimostra
    > Questo dimostra come fregarsene della
    > correttezza, del copyright, dei diritti di
    > brevetti degli altri ... alla fine paghi ! La
    > cina inquina da sola più di tutto il resto del
    > pianeta, fa lavorare studenti sequestrandoli e
    > bambini sotto i 10 anni, non si fa scrupoli a
    > copiare auto, PC, telefonini ... ed alla fine
    > cosa succede ? Tutti l'ammirano e gridano "al
    > miracolo" orientale !?! Che mondo di m..., un bel
    > dazio del 10.000 % sui loro prodotti, e vedi come
    > ci riprendiamo
    > tutti.

    Come fa in fretta la gente a dimenticarsi dei casi "foxconn". Ci si avventa sui cinesi sorvolando sul fatto che gli altri non sono meglio.
    non+autenticato