Luca Annunziata

IBM fa shopping in Italia

Acquisita CrossIdeas, giÓ partner di Big Blue in materia di sicurezza. L'azienda di Armonk investe nel settore che vale miliardi di dollari ogni anno

Roma - Nella giornata di oggi IBM ha annunciato di aver completato l'acquisizione di CrossIdeas, impresa italiana impegnata nel settore della cyber-sicurezza. Con un portfolio di soluzioni legate soprattutto alla gestione dell'identità e alle policy di utilizzo delle applicazioni secondo le regole definite dagli admin e dal managment, l'azienda romana è passata sotto il controllo di Big Blue dopo alcuni anni di partnership con Armonk.

Lo shopping di IBM non si ferma: dopo aver creato la divisione Security Service nel 2012, negli ultimi 10 anni ha acquisito non meno di una dozzina di altre aziende per rafforzare il proprio portafoglio di tecnologie e brevetti in materia. Da sola Big Blue ne possiede più di 3.000, e supporta già 4.000 clienti nella gestione della sicurezza: quest'anno il giro d'affari nel settore è cresciuto del 20 per cento, di conseguenza il management ritiene sia opportuno rafforzare e insistere su questo tasto.

Lo scopo di IBM è appunto quello di aumentare l'offerta di prodotti e tecnologie da destinare alla propria clientela: l'integrazione del software CrossIdeas richiede l'intervento di un tecnico, ma una volta effettuato permette ad esempio di identificare in modo univoco i dati a cui ciascun singolo utente può accedere nella rete aziendale, così come stilare una lista di applicazioni accessibili e una di quelle precluse agli utilizzatori delle postazioni e ai possessori dei singoli account. Tutte operazioni indispensabili per garantire accountability e minimizzare i rischi di accessi indesiderati a informazioni riservate.
Il prodotto CrossIdeas già è inserito nel pacchetto IBM, e l'operazione di oggi non farà altro che accelerare il processo di integrazione. Non sono state diffuse informazioni sull'entità economica della transazione. Soddisfazione per l'operazione è stata espressa da Brendan Hannigan, general manager di IBM Security, sul blog della divisione aziendale.

Luca Annunziata