Claudio Tamburrino

UK, tre anni di prigione per Fast and Furious

Un giovane condannato per aver caricato online una versione pirata del film. Aveva rivendicato pubblicamente di averlo ripreso personalmente in sala con una videocamera e distribuito tramite P2P

Roma - Il venticinquenne Philip Danks è stato condannato a un minimo di 33 mesi di prigione per aver piratato una copia di Fast and Furious 6. Il ragazzo si è vantato di essere stata la prima persona al mondo a rendere disponibile online (illegalmente) il film: lui stesso lo ha registrato al cinema nel maggio nel 2013.


Danks ha caricato il file firmandolo con il nome Thecod3r: lo stesso pseudonimo era utilizzato dal ragazzo anche sul sito di incontri Plenty of Fish ed è grazie ha questo indizio che Universal Pictures e la polizia locale sono riusciti a risalire a lui, arrestandolo ad appena sei giorni dall'upload del file illecito e quattro giorni dopo dal suo vanto su Facebook: "Sette miliardi di persone ed io sono stato il primo. Fan***o Universal Pictures".

Non pago del successo iniziale e dei guai che l'avevano raggiunto portando la polizia alla sua porta, Danks aveva peraltro - almeno secondo alcune fonti - continuato a distribuire il film anche dopo il suo arresto ed incassando anche direttamente mille sterline dalla vendita a 1,50 sterline di copie in DVD del film. Con lui è stato condannato anche Michael Bell, fidanzato della sorella di Danks, colpevole di aver svolto un ruolo nella distribuzione del film: gli sono state assegnate 120 ore di servizio civile.
Più che il guadagno - relativamente esiguo - registrato da Danks, la sua condanna è frutto del suo atteggiamento provocatorio sia sui social network che davanti al giudice e delle presunte perdite registrate dai produttori del film. Alla fine il file è stato scaricato circa 700mila volte e questo sarebbe costato ai detentori dei diritti - secondo il distributore Universal Pictures - circa 2,5 milioni di sterline.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
28 Commenti alla Notizia UK, tre anni di prigione per Fast and Furious
Ordina
  • Solo un pirla va a spendere denaro al cinema a vedere un "6" Fantasma
  • Uno in meno che mette in circolazione copie inguardabili! A bocca aperta
    non+autenticato
  • Non mi sembra nemmeno una notizia degna di cronaca. E' stato compiuto un reato e il colpevole è stato condannato. Dovrebbe far notizia tutti quelli che non vengono perseguiti, dal momento che la legge esiste e dovrebbe essere uguale per tutti.
    non+autenticato
  • > Non mi sembra nemmeno una notizia degna di
    > cronaca. E' stato compiuto un reato e il
    > colpevole è stato condannato. Dovrebbe far
    > notizia tutti quelli che non vengono perseguiti,
    > dal momento che la legge esiste e dovrebbe essere
    > uguale per
    > tutti.

    La legge è uguale per tutti. Ma la polizia non ha le stesse risorse per tutti: fra uno che fa le riprese al cinema e un assassino si concentra su quest'ultimo. Ti pare strano?
  • - Scritto da: Leguleio
    > > Non mi sembra nemmeno una notizia degna di
    > > cronaca. E' stato compiuto un reato e il
    > > colpevole è stato condannato. Dovrebbe far
    > > notizia tutti quelli che non vengono
    > perseguiti,
    > > dal momento che la legge esiste e dovrebbe
    > essere
    > > uguale per
    > > tutti.
    >
    > La legge è uguale per tutti. Ma la polizia non ha
    > le stesse risorse per tutti: fra uno che fa le
    > riprese al cinema e un assassino si concentra su
    > quest'ultimo. Ti pare
    > strano?

    No, non è strano ma credo che almeno in parte si dovrebbero scoraggiare certi atteggiamenti, se compisci ogni tanto dai un segnale, se non colpisci mai ne dai un altro.
    non+autenticato
  • Ma dovrebbe fare notizia l'illogicita' della condanna... se la societa' non fosse in mano alle lobby!
    non+autenticato
  • - Scritto da: mario mazzantini
    > Ma dovrebbe fare notizia l'illogicita' della
    > condanna... se la societa' non fosse in mano
    > alle
    > lobby!
    Se puoi spiegare perchè lacondanna ti sembra illogica e perchè la società è in mano alle lobbie.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > Non mi sembra nemmeno una notizia degna di
    > cronaca. E' stato compiuto un reato e il
    > colpevole è stato condannato.
    >Dovrebbe far notizia tutti quelli che non vengono perseguiti,
    bella idea... pubblichiamo sul giornale l'insieme degli elenchi telefonici della nazione, ogni giorno. Un poco indigesto da leggere, ma si puo' fare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > Non mi sembra nemmeno una notizia degna di
    > cronaca.

    Talmente poco degna di cronaca che si premurato di commentare Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Allibito
    > > Non mi sembra nemmeno una notizia degna di
    > > cronaca.
    >
    > Talmente poco degna di cronaca che si premurato
    > di commentare
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Quando capirai la differenza tra cronaca e notizia, ripassa. Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Considerando il danno economico arrecato, se l'è cavata con poco.
    non+autenticato
  • - Scritto da: acetone
    > Considerando il danno economico arrecato, se l'è
    > cavata con
    > poco.
    e' che in UK manca Guantanamo, se no glielo mandavano di sicuro (in effetti sarebbe ora che lo costruissero)
    non+autenticato
  • - Scritto da: acetone
    > Considerando il danno economico arrecato, se l'è
    > cavata con poco.

    Quale danno economico ? Quello di biglietti o DVD "ipoteticamente" venduti col principio dell'uno a uno ? Chiedere a Universal di quantificare il danno è come chiedere alla volpe se le galline sono buone. Molto più probabile che chi ha scaricato, non avendolo a disposizione, avrebbe aspettato il passaggio televisivo o si sarebbe fatto prestare il DVD.
    non+autenticato
  • - Scritto da: hisashi
    > - Scritto da: acetone
    > > Considerando il danno economico arrecato, se l'è
    > > cavata con poco.
    >
    > Quale danno economico ? Quello di biglietti o DVD
    > "ipoteticamente" venduti col principio dell'uno a
    > uno ? Chiedere a Universal di quantificare il
    > danno è come chiedere alla volpe se le galline
    > sono buone. Molto più probabile che chi ha
    > scaricato, non avendolo a disposizione, avrebbe
    > aspettato il passaggio televisivo o si sarebbe
    > fatto prestare il
    > DVD.
    Se lo scarichi vuol dire che ti interessa e se ti interessa ci sono buone possibilità che lo avresti acquistato. Se non ti interessa che lo scarichi a fare, solo per riempire l'hd?
    per tutti i beni del mondo esistono solo due possibilità: lo compri e ne godi oppure non lo compri e non ne godi, altre vie si scontrano per forza con la legge.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: hisashi
    > > - Scritto da: acetone
    > > > Considerando il danno economico arrecato, se
    > l'è
    > > > cavata con poco.
    > >
    > > Quale danno economico ? Quello di biglietti o
    > DVD
    > > "ipoteticamente" venduti col principio dell'uno
    > a
    > > uno ? Chiedere a Universal di quantificare il
    > > danno è come chiedere alla volpe se le galline
    > > sono buone. Molto più probabile che chi ha
    > > scaricato, non avendolo a disposizione, avrebbe
    > > aspettato il passaggio televisivo o si sarebbe
    > > fatto prestare il
    > > DVD.
    > Se lo scarichi vuol dire che ti interessa e se ti
    > interessa ci sono buone possibilità che lo
    > avresti acquistato. Se non ti interessa che lo
    > scarichi a fare, solo per riempire
    > l'hd?
    > per tutti i beni del mondo esistono solo due
    > possibilità: lo compri e ne godi oppure non lo
    > compri e non ne godi, altre vie si scontrano per
    > forza con la legge.

    Se una cosa la compro e' mia, quindi posso copiarla a chi voglio.
    non+autenticato
  • ...non e tua neanche la casa che ti compri...in quanto il terreno sul qualle e la casa appartiene sempre allo stato italiano. Quando comperi un dvd, cd, vinile, libro... comperi solo il diritto di leggerlo, ascoltarlo o guardarlo e non noleggiarlo, duplicarlo, ripubblicarlo o renderlo disponibile ad altri (in formato digitale) anche a titolo gratuito. Il discorso cambia per la copia vera e propria in quanto la legge riconosce il tuo diritto di PRESTARE a titolo GRATUITO il tuo libro, cd, dvd... e per quanto riguarda le cosi dette coppie per uso personale (quando ti fai uno copia per non rovinare il libro, cd, dvd ... nel uso quotidiano) deve essere sempre presente anche il originale x ciò non puoi prestare l'orinale e tu guardare (ascoltare, leggere...) la copia...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ENZO FILIPO
    > ...non e tua neanche la casa che ti compri...in
    > quanto il terreno sul qualle e la casa appartiene
    > sempre allo stato italiano. Quando comperi un
    > dvd, cd, vinile, libro... comperi solo il diritto
    > di leggerlo, ascoltarlo o guardarlo e non
    > noleggiarlo, duplicarlo, ripubblicarlo o renderlo
    > disponibile ad altri (in formato digitale) anche
    > a titolo gratuito. Il discorso cambia per la
    > copia vera e propria in quanto la legge riconosce
    > il tuo diritto di PRESTARE a titolo GRATUITO il
    > tuo libro, cd, dvd...

    Perfetto, usero' un sistema p2p per passarlo ad un amico, poi se qualcun altro in mezzo se lo prende buon per lui, tanto e' mio diritto prestare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cognome
    > - Scritto da: ENZO FILIPO
    > > ...non e tua neanche la casa che ti
    > compri...in
    > > quanto il terreno sul qualle e la casa
    > appartiene
    > > sempre allo stato italiano. Quando comperi un
    > > dvd, cd, vinile, libro... comperi solo il
    > diritto
    > > di leggerlo, ascoltarlo o guardarlo e non
    > > noleggiarlo, duplicarlo, ripubblicarlo o
    > renderlo
    > > disponibile ad altri (in formato digitale)
    > anche
    > > a titolo gratuito. Il discorso cambia per la
    > > copia vera e propria in quanto la legge
    > riconosce
    > > il tuo diritto di PRESTARE a titolo GRATUITO
    > il
    > > tuo libro, cd, dvd...
    >
    > Perfetto, usero' un sistema p2p per passarlo ad
    > un amico, poi se qualcun altro in mezzo se lo
    > prende buon per lui, tanto e' mio diritto
    > prestare.
    Continui a far finta di non capire, non puoi copiare e prestare ma puoi farlo della tua copia fisica (che hai acquistato, non scaricato)il che si lega al fatto che tu non l'avrai più per il periodo che l'hai prestata. la licenza è 1a1 la moltiplicazione dei pani e dei pesci non è ammessa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: Cognome
    > > - Scritto da: ENZO FILIPO
    > > > ...non e tua neanche la casa che ti
    > > compri...in
    > > > quanto il terreno sul qualle e la casa
    > > appartiene
    > > > sempre allo stato italiano. Quando comperi
    > un
    > > > dvd, cd, vinile, libro... comperi solo il
    > > diritto
    > > > di leggerlo, ascoltarlo o guardarlo e non
    > > > noleggiarlo, duplicarlo, ripubblicarlo o
    > > renderlo
    > > > disponibile ad altri (in formato digitale)
    > > anche
    > > > a titolo gratuito. Il discorso cambia per
    > la
    > > > copia vera e propria in quanto la legge
    > > riconosce
    > > > il tuo diritto di PRESTARE a titolo
    > GRATUITO
    > > il
    > > > tuo libro, cd, dvd...
    > >
    > > Perfetto, usero' un sistema p2p per passarlo ad
    > > un amico, poi se qualcun altro in mezzo se lo
    > > prende buon per lui, tanto e' mio diritto
    > > prestare.
    > Continui a far finta di non capire, non puoi
    > copiare e prestare ma puoi farlo della tua copia
    > fisica (che hai acquistato, non scaricato)il che
    > si lega al fatto che tu non l'avrai più per il
    > periodo che l'hai prestata. la licenza è 1a1 la
    > moltiplicazione dei pani e dei pesci non è
    > ammessa.

    Tanto il film l'ho visto, che mi frega di non averlo piu' ?
    Che lo vedano gli altri, si chiama plurivision.
    non+autenticato
  • Scritto da: acetone
    >Considerando il danno economico arrecato, se l'è cavata con poco.

    Già, ma sono anche da vedere i calcoli con cui si è arrivati a determinare il danno economico finale, non scordiamoci che quasi sempre il danno economico riportato è sempre notevolmente maggiore rispetto a quello reale dato che i molti utenti che scaricano i film spesso non li comprerebbero neanche se non ci fossero risorse per averli senza pagare.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 25 agosto 2014 23.13
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Il Punto
    > Scritto da: acetone
    > >Considerando il danno economico arrecato, se l'è
    > cavata con
    > poco.
    >
    > Già, ma sono anche da vedere i calcoli con cui si
    > è arrivati a determinare il danno economico
    > finale, non scordiamoci che quasi sempre il danno
    > economico riportato è sempre notevolmente
    > maggiore rispetto a quello reale dato che i molti
    > utenti che scaricano i film spesso non li
    > comprerebbero neanche se non ci fossero risorse
    > per averli senza
    > pagare.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 25 agosto 2014 23.13
    > --------------------------------------------------

    Ne sono certo, come sono sono certo che un download spesso rappresenta 10 copie per altri 10 utenti. Rimane fermo il fatto che se se non lo compreresti, non dovresti averlo.
    non+autenticato