Luca Annunziata

Galileo vola troppo basso

Gli ultimi due satelliti lanciati della costellazione europea non vengono immessi nell'orbita stabilita. Più che le cause, i tecnici sono in cerca di soluzioni. Problemi anche per SpaceX

Roma - L'ultimo lancio di satelliti della costellazione Galileo dalla Guyana Francese non è andato come sperato: ESA, l'agenzia spaziale europea, ha confermato quanto già anticipato da Arianespace, l'azienda responsabile della messa in orbita del payload, che ha annunciato di aver registrato un'anomalia nella messa in orbita degli ideali componenti numero 5 e 6 della rete che dovrebbe andare a formare l'infrastruttura per la tecnologia di geolocalizzazione europea. I satelliti sono perfettamente funzionanti e sotto il controllo del centro ESA a Darmstadt: solo non sono dove avrebbero dovuto trovarsi.

Quanto è accaduto, secondo le prime indagini, sarebbe imputabile a un malfunzionamento dello stadio finale del vettore Soyuz che ha comportato l'immissione dei satelliti nell'orbita sbagliata: invece della desiderata orbita circolare a un'altitudine 29.900 chilometri inclinata a 55 gradi, i due satelliti sono finiti in un'orbita ellittica con semiasse maggiore da 26.200 chilometri e inclinazioni di 49,8 gradi. In queste condizioni i due nuovi oggetti sono probabilmente inutilizzabili: la configurazione non è compatibile con le specifiche del progetto Galileo, e ora si valutano quali alternative ci siano a disposizione.

Arianespace collabora con l'Agenzia Spaziale Russa, l'ESA e la Commissione Europea per cercare di comprendere cosa sia successo esattamente, è stato istituito anche un comitato che da oggi indagherà sull'incidente: nelle prossime settimane sarebbe già previsto il lancio di altri due satelliti, sempre a bordo di una Soyuz e sempre dalla Guyana, ma è probabile che venga rimandato in attesa di chiarire cosa ha causato l'immissione anomala questa volta. Il costo di un satellite della costellazione Galileo non è esorbitante, ma per l'anno prossimo è prevista l'entrata in funzione della tecnologia nella fase 1, con l'immissione di almeno 24 sui 30 satelliti previsti: al momento non è escluso che anche il 5 e il 6 possano essere recuperati e riportati nell'orbita giusta, ma si tratta di un'operazione molto complessa che non è detto riesca (o che sia possibile). Ne consegue che "sprecare" altri satelliti potrebbe essere controproducente: la tabella di marcia non può essere ritardata ulteriormente.
Il weekend spaziale è stato parecchio complicato anche per SpaceX: durante uno dei voli di prova del suo vettore F9R di prossima generazione il software ha rivelato un'anomalia e attivato una procedura di sicurezza, che ha causato l'autodistruzione del velivolo tramite un'esplosione. Non si sono registrati danni a cose o persone, e la misura cautelare si è resa necessaria per accertarsi che in nessun caso un razzo vettore incontrollato potesse lasciare la relativa sicurezza dell'area di test. Cose che succedono, ha commentato Elon Musk su Twitter: ora i dati relativi all'incidente saranno analizzati, anche in questo caso in cerca della causa dell'accaduto.




Luca Annunziata
Notizie collegate
  • TecnologiaGalileo, nuovi soldi dall'EuropaIl parlamento europeo ha approvato il piano di finanziamento per il network geosatellitare che dovrà fare da alternativa al vecchio GPS americano. Ma intanto dalla Commissione si preparano sanzioni per i ritardi
  • TecnologiaLa navigazione satellitare drizza i sensoriRicercatori spagnoli trovano il modo di incrementare di molto la precisione del tracciamento GPS grazie ai dati raccolti da sensori aggiuntivi installati a bordo. Una manna per le auto che si guidano da sole, ma non solo
  • TecnologiaGalileo, positivo il primo testRisultato positivo per i primi test sulle capacità dei satelliti. Le verifiche effettuate dal Fucino danno l'ok per il network di geolocalizzaizone europeo
19 Commenti alla Notizia Galileo vola troppo basso
Ordina
  • Affidarsi ad un razzo di una nazione che non si fa altro che sanzionare e considerare come nemica non è che sia proprio un'idea geniale. Se vuoi fare la guerra contro qualcuno, poi non dipendere da lui per i tuoi affari.
  • Quanti miliardi sono stati buttati nel cesso per un paio di satelliti finiti fuori orbita. Questi soldi invece spendeteli per cause più serie, come ad esempio fermare le guerre in Africa e il conseguente esodo di migranti qui in Europa, oppure per curare malattie infettive che si credevano sconfitte nel secolo scorso, o per sfamare la gente che muore di fame. Non siate complici di queste ingiustizie!!!
    non+autenticato
  • Oggi è una marea... Vabbè, iniziamo:

    > Quanti miliardi sono stati buttati nel cesso
    > per un paio di satelliti finiti fuori orbita.
    > Questi soldi invece spendeteli per cause più
    > serie, come ad esempio fermare le guerre in
    > Africa

    Le guerre in Africa si fermano non vendendo più armi in Africa. Ma nessun governo ha la forza e la volontà di farlo, figurati a livello di Onu.


    > e il conseguente esodo di migranti qui in
    > Europa,

    "Esodavano" già prima:

    http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/r...

    Nel 1988 non mi risultano guerre particolarmente feroci in Africa.


    > oppure per curare malattie infettive che
    > si credevano sconfitte nel secolo scorso,

    Questo devi dirlo a chi non vuole far vaccinare i figli per le suddette malattie. In genere per far dispetto a big pharma, non per ponderate ragioni sanitarie.
    I soldi non c'entrano.


    > o per
    > sfamare la gente che muore di fame.

    No, questo è impossibile. Nessuno ha i soldi per sfamare in maniera permanente la gente che muore di fame a causa di carestie e sovrappopolazione. E tutti sanno che se si comincia un programma generale di questo tipo bisogna mantenerlo in eterno, perché interromperlo provocherebbe ancora più scossoni, e accuse simili alla tua.


    > Non siate
    > complici di queste
    > ingiustizie!!!

    Queste ingiustizie non le ha create il programma Galileo. Di fatto, in forma diversa, ci sono sempre state, fin da che esiste l'umanità. Non so perché parli di complicità.
  • - Scritto da: Leguleio

    > Le guerre in Africa si fermano non vendendo più
    > armi in Africa. Ma nessun governo ha la forza e
    > la volontà di farlo, figurati a livello di
    > Onu.

    No, no. Io sono per l'approccio opposto: vendiamogli PIÙ armi. Così si sterminano e la finiscono prima (e nel frattempo mettiamo qualche soldo in saccoccia).

    Tanto quelli sono buoni a sterminarsi a vicenda anche con il machete. Solo che ci vuole più tempo.
  • - Scritto da: uno
    >Quanti miliardi sono stati buttati nel cesso
    >per un paio di satelliti finiti fuori orbita.

    vediamo: il programma Galileo in totale ha un costo di 5 miliardi e prevede la costruzione, tra le altre cose, di 30 satelliti; quindi facendo una stima assolutamente approsimativa, che non tiene conto del fatto che una buona spesa è dovuta allo sviluppo e alla costruzione dei primi 2 satelliti "demo" (non usati poi nella fase di servizio) e alla componente di terra, il costo della perdita di due satelliti su 30 è di circa 340 milioni...siamo 503 679 730 abitanti in UE quindi abbiamo perso tutti circa 0,67 € a testa...e questo senza considerare che una quota dei costi è coperta da stati e quindi popolazioni non UE.
    Questo è comunque un ragionamento estremamente superficiale visto che non tiene conto delle ricadute economiche che ha il sistema di positioning a livello europeo (il 3% del PIL cioè 324,84 miliardi con un gap rispetto gli USA di 4 punti percentuiali dovuto al fatto che non siamo possessori della tecnologia alla base del funzionamento del GPS americano...quindi a causa di ciò una perdita di potenziale guadagno all'anno di 433 miliardi).

    > Questi soldi invece spendeteli per cause più
    > serie, come ad esempio fermare le guerre in
    > Africa e il conseguente esodo di migranti qui in
    > Europa,
    Una buona copertura GPS è imprescindibile per l'assistenza dei migranti in mare (tanto più che Galileo integra tecnologie proprio per il SAR)...le guerre in africa si fermano non vendendo armi, non bloccando la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie!Paradossalmente il galileo, essendo un progetto civile, incentiva meno le guerre del gps americano (progetto DARPA, quindi militare) o lo stesso tuo pc che sfrutta chip prodotti da aziende americane, fornitrici della difesa americana e di molti paesi, anche in africa, che finanzia direttamente le guerre...spegnamo tutti il pc ed internet (altro progetto darpa)?

    >oppure per curare malattie infettive che
    > si credevano sconfitte nel secolo scorso
    un buon tracciamento gps è stato alla base per la mappatura e copertura delle aree attualmente colpite per esempio dall'Ebola...lo so perchè ho partecipato io stesso al processo di mappatura.E non teniamo conto dell'aiuto che fornisce per le azioni di prevenzione, risposta e mitigazione a tutta una serie di problematiche prime fra tutte i disastri naturali ed il dissesto idrogeologico...insomma tante vite salvate...

    >, o per sfamare la gente che muore di fame.

    una buona copertura gps viene già attualmente utilizzata per aiutare i contadini nella coltivazione.La tecnologia GPS unita a foto, nelle varie lunghezze d'onda, georeferenziate (grazie al gps) è una tencnica attualmente impiegata per sapere dove i campi sono sani (mancanza di parassiti, mancanza di piante infestanti, mancanza di malattie ecc ecc) e ben idratati, permettendo allo stesso tempo di ridurre l'utilizzo di diserbanti, antiparassitari ed il rischio di carestie...cosucce insomma.

    >Non siate
    > complici di queste
    > ingiustizie!!!
    non essere succube del qualunquismo e del pressapochismo...la ricerca in campo spaziale ha portato negli anni molte ricadute positive dal punto di vista tecnologico e sociale (alcuni affermano addirittura che abbia mitigato la tensione tra USA e URSS durante la guerra fredda). Attualmente vengono portati avanti studi sulla salute (immunodeficienza, osteoporosi, problemi cardiaci ecc), i materiali , la coltivazione di piante, l'allevamento di animali, l'ecologia e risparmio energetico( grazie anche alla ricerca sui nuovi materiali su citata) ed il riciclo dei rifiuti (per esempio chiusura del ciclo del carbonio progetto che dovrebbe raggiungere quest'anno la fase sperimentale) grazie alla ricerca spaziale...forse nell'immediato salva meno persone, ma già nel breve termine un euro investito una tantum in ricerca spaziale è molto più efficacie dell'euro dato per sfamare una tantum direttamente le persone...
    non dico di non sfamarle...dico che esistono tanti campi inutili sprechi e vizietti occidentali che fanno ben più danni della ricerca spaziale e costano enormemente di più.
    non+autenticato
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: Earth First
    > > Pensate a quanta gente si sarebbe potuta sfamare
    > > con questi soldi! A quanti bambini si sarebbero
    > > potuti curare!
    > > VERGOGNA!!!
    >
    > Sono sicuro che è in buona fede, ma la tua è una
    > affermazione
    > demagogica.
    ( salto il pezzo che cercava di rispondere seriamente a un troll )

    > Questa è la ricerca e sviluppo sana, quella in
    > cui alla fine esce qualcosa che FUNZIONA
    > veramente. Perchè se il satellite non funziona,
    > Sky non trasmette e milioni di clienti
    > protestano. La ricerca e sviluppo che alla fine
    > produce
    > ricchezza.
    se sky non trasmettesse (piu') sarebbe un bene. Vuol dire che qualcuno all'antitrust e al dipartimento di giustizia ha iniziato a lavorare.
    non+autenticato
  • Ih, quante storie...

    Adesso tiro fuori la scala a pioli e la racchetta da tennis: appena passano, li rimetto in quota... A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Tipico esempio delle "grandi doti di successo e qualità" che l' UE dimostra di fronte a tutti nell' investire grandi somme di denaro.
  • guarda che anche l ultima missione dell aereo superveloce del pentagono
    quello che in 30 minuti dovrebbe sganciare una atomica in tutto il mondo
    e' FALLITo proprio ieri,anche gli americani sbagliano non solo gli europei
    non+autenticato
  • - Scritto da: capitan farlock
    > guarda che anche l ultima missione dell aereo
    > superveloce del
    > pentagono
    > quello che in 30 minuti dovrebbe sganciare una
    > atomica in tutto il
    > mondo
    > e' FALLITo proprio ieri,anche gli americani
    > sbagliano non solo gli
    > europei

    Ma va ?
    Link ? Qualcosa di interessante da leggere finalmenteSorride
    non+autenticato
  • Infatti il vettore che non ha funzionato e' russo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enricor
    > Infatti il vettore che non ha funzionato e' russo.

    A si ? Link ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Link
    > - Scritto da: Enricor
    > > Infatti il vettore che non ha funzionato e'
    > russo.
    >
    > A si ? Link ?

    Prova con la ricerca delle parole "Soyuz" e "Agenzia Spaziale Russa" all'interno dell'articolo.
    non+autenticato
  • Link al link?
    878
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)