Cuba, la scomunica di Amnesty

La crociata anti-Internet decisa nei giorni scorsi dal regime di Fidel Castro preoccupa l'associazione umanitaria, da anni impegnata perché i diritti umani vengano rispettati nell'isola

Roma - Non è passata inosservata la Risoluzione 180 voluta dal governo cubano, quella che limita gravemente la possibilità di collegarsi ad internet da parte del popolo cubano. Non è passata inosservata sui media e, naturalmente, neppure in Amnesty International, associazione che da decenni preme per il rispetto dei diritti umani nell'isola dominata da Fidel Castro e dai suoi amici.

"Le nuove misure - si legge in una nota diffusa dalla divisione britannica di Amnesty - puntano a limitare e impedire l'uso non autorizzato di internet, costituendo così un altro tentativo di tagliare l'accesso dei cubani a punti di vista alternativi e allo spazio necessario per discuterli".

Come si ricorderà, la Risoluzione 180 impone ai provider, peraltro già strettamente controllati da L'Avana, un monitoraggio ancora più pesante sull'uso che viene fatto dei propri network, al fine di ostacolare coloro che sfruttano accessi internet comprati al mercato nero per riuscire ad arrivare sulla rete mondiale sfuggendo così alla thought police cubana.
"Questa decisione - spiega Amnesty - che arriva dopo il processo dell'anno scorso a 75 attivisti colpevoli di aver espresso pacificamente le proprie opinioni, dà alle autorità un altro meccanismo per reprimere il dissenso e punire chi osa criticare".

"Amnesty - continua l'associazione - ritiene che le nuove misure siano state implementate per impedire il monitoraggio sui diritti umani riducendo il flusso di informazione che proviene da Cuba. Le autorità cubane devono liberarsi di queste chiusure illegittime contro la libertà di espressione e di informazione e devono una volta e per tutte armonizzare le proprie legislazioni con quelle internazionali in materia di diritti umani".
TAG: censura
52 Commenti alla Notizia Cuba, la scomunica di Amnesty
Ordina
  • E ora come fanno a scaricare i pornazzi e le canzoni aggratis?
    non+autenticato
  • Amnesty è molto preoccupata ANCHE della poca liberta' dei mezzi di comunicazione di massa in Italia.
    Se non vogliamo fare 2 pesi e 2 misure diamo IMPORTANZA a tutto per favore, mi rivolgo soprattutto ai soliti estremisti di sx o di dx.
    Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Amnesty è molto preoccupata ANCHE
    > della poca liberta' dei mezzi di
    > comunicazione di massa in Italia.
    > Se non vogliamo fare 2 pesi e 2 misure diamo
    > IMPORTANZA a tutto per favore, mi rivolgo
    > soprattutto ai soliti estremisti di sx o di
    > dx.
    > Ciao

    Una precisazione si impone. La Sezione Nazionale di AI non lavora sull'Italia. Le sezioni nazionali estere sì, ma non gli italiani. Un tempo la regola era rispettata in modo davvero paranoico. A partire dalla metà degli anni '90 c'è stato un leggero aggiustamento di rotta, ed ogi le varie sezioni nazionali possono eventualmente contattare le autorità del proprio paese, in genere solo per azioni propositive. Ad esempio, recentemente AI Italia ha chiesto agli On. Pera e Casini di attivarsi per una rapida approvazione della legge attualmente in dibatto contro la tortura.
    non+autenticato
  • "Amnesy" International che si aoccupa dei diritti umani in un paese comunista? Devvero incredibile!!! Si vede che la guerra fredda è proprio finita, assieme al flusso di soldi che per anni hanno ricevuto dall'URSS...
    non+autenticato
  • Amnesty International da anni si occupa dei diritti umani in tutti i Paesi della Terra!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato
  • Rete 4 accesa e cervello spento....
  • Forse guardava anche Studio Aperto
    quando c'era Paolo LiguoriA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "Amnesy" International

    Ma vai a ^H^H^H^H insomma, hai capito! Vai a questa pagina

    http://web.amnesty.org/library/engindex

    e poi scegliti il paese che ti pare, ce li trovi tutti, sai.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "Amnesy" International che si aoccupa dei
    > diritti umani in un paese comunista? Devvero
    > incredibile!!! Si vede che la guerra fredda
    > è proprio finita, assieme al flusso
    > di soldi che per anni hanno ricevuto
    > dall'URSS...

    al contrario Il presidente del consiglio certo, BERLUSCONI, non si fa' nessun problema a stringere la mano all'attuale succesore di Mao, nel governo della Cina. Ma ovviamente i cinesi del partito comunista, NON SONO comunisti, come tutti sanno, a partire da Emilio Fede, fino a Confalonieri.
    non+autenticato
  • sperando che non sia OT , dal momento che la censura c'e' solo a cuba, perchè la nostra liberissima pluralista e non asservita stampa/tv non ha dato la notizia di un megasciopero (decine di migliaia di persone) in california degli addetti alla grande distribuzione contro i contratti wallmart-style (che di fatto tolgono di mezzo assistenza sociale e sanitaria e spesso impongono un secondo lavoro per la pura sopravvivenza) che avrebbero fatto capire al pubblico italiano più addormentato i rischi dei contratti atipici ?
    non+autenticato
  • Non mi risulta che L'Unità, Liberazione e il Manifesto ne abbiano dato notizia...
    Forse mi sbaglio, visto che non leggo assiduamente certa stampa..
    E comunque non mi sembra che i compagni italiani si siano stracciati le vesti per i compagni californiani...Come al solito sono troppo impegnati a vomitare odio contro chi non la pensa come loro...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non mi risulta che L'Unità,
    > Liberazione e il Manifesto ne abbiano dato
    > notizia...
    > Forse mi sbaglio, visto che non leggo
    > assiduamente certa stampa..

    ti sbagli. sarebbe meglio che tu leggessi prima di scrivere fregnacce.......
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Non mi risulta che L'Unità,
    > > Liberazione e il Manifesto ne abbiano
    > dato
    > > notizia...
    > > Forse mi sbaglio, visto che non leggo
    > > assiduamente certa stampa..
    >
    > ti sbagli. sarebbe meglio che tu leggessi
    > prima di scrivere fregnacce.......

    intanto un link, please

    e poi c'è libertà anche di NON scrivere...
    non+autenticato
  • note sulla liberta' di parola anche fuori da cuba dopo il licenziamento dei ferrovieri intervistati a report e di quello che ha scritto una lettera a un quotidiano e quelli parlavan solo di sicurezza e non di stipendi e non diffamavano nessuno, tanto e vero che hanno dovuto appigliarsi a clausole pretestuose per sbatterli fuori
    non+autenticato

  • > e poi c'è libertà anche di NON
    > scrivere...

    Certo, hai proprio ragione, si chiama: la liberta' di obbedire al Padrone, e di perseguire i suoi interessi a scapito di chiunque.

    NB
    quest'anno ti hanno spostato la ciotola fuori casa.....
    non+autenticato
  • approvo!!!

    bend detto.
    non+autenticato
  • ...dopo tutto questo, dopo le condanne a morte, la negazione dei diritti umani, dopo le esecuzioni di massa in Cina, dopo............... c'e' ancora gente che sbandiera la falce e martello, il Che e la bandiera rossa... che incoscienza...

    Fatevi una lettura: Enzo Biagi "Comunismo: bilancio 80 milioni di morti" 1990, 252 p., Lit. 28000, "Opere di Enzo Biagi", Rizzoli (ISBN: 88-17-85152-3)

    PS: Se ne stiano alla larga gli anti-berlusconiani (perche' in italia chi esprima un'opinione critica sulla sinistra e' automaticamente un fan di berlusca)
    non+autenticato
  • Ecco... perche' tutti quelli che votate comunista non fate un bel charter e ve ne andate nel vostro paradiso politico pieno di tette e culi dove non si fa una mazza dalla mattina alla sera e dove il governo decide tutto (ma proprio tutto tutto tutto) per voi?

    E quel che volete no?
    non+autenticato
  • E poi come fanno a scioperare selvaggiamente? Si ritroverebbero automaticamente una pallottola nel cranio, o se gli va bene la segregazione in qualche campo di lavoro o sotterrati in qualche miniera... mah...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E poi come fanno a scioperare
    > selvaggiamente? Si ritroverebbero
    > automaticamente una pallottola nel cranio, o
    > se gli va bene la segregazione in qualche
    > campo di lavoro o sotterrati in qualche
    > miniera... mah...

    Sciopero : evento che notoriamente esiste grazie alla destra.

    Riduzione dell'orario di lavoro a 8 ore giornalieri, divieto di lavoro minorile, controlli sulle molestie alle donne nei posti di lavoro, salario non da fame per le donne, divieto di licenziare le donne in cinta.

    Mah.... quante cose x le quali possiamo ringraziare questa dolce e giusta destra.

    Gia', queste e auswitz.
    non+autenticato
  • LOL...E' troppo comodo così....:)
    non+autenticato
  • bah secondo me c'andiamo più spesso noi di destraOcchiolino
    w le tette! w i culi!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...dopo tutto questo, dopo le condanne a
    > morte, la negazione dei diritti umani, dopo
    > le esecuzioni di massa in Cina,

    Non vedo cosa centri il Che che è morto dal '67 tra l'altro togliendo a Castro un bell'impiccio. Comunque la cosa che mi dà fastidio quasi quanto le porcate di Castro è il doppiopesismo dell'occidente: Bush se ne va in Cina e dispensa sorrisi a destra e sinistra per stringere accordi commerciali mentre Cuba viene solo usata per accaparasi i voti e i soldi dei dissidenti a Miami. E'vero che i cubani sono meno di 10 milioni e sul mercato non contano un cazzo ma perché gli Stati Uniti (non tu che invece mi sembra faccia un discorso corretto) continuano ad usare queste sovrastrutture ideologiche? Penso che nessuno si scandalizzerebbe se dicessero la verità:
    Signori in Cina e in Arabia Saudita i diritti umanisono forse a livello più basso di Cuba ma non ce ne importa nulla perché abbiamo bisogno del petrolio, della manodopers a basso costo e nuovi consumatori. Siccome invece Cuba al limite potrbbe essere la Ns.seconda casa al mare vi facciamo vedere quanto è cattivo Fidel.
    Tu cosa ne pensi?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Siccome invece Cuba al limite
    > potrbbe essere la Ns.seconda casa al mare vi
    > facciamo vedere quanto è cattivo
    > Fidel.
    > Tu cosa ne pensi?

    Dico che dici un mare di ca##ate.
    Come ho scritto in un'altro post vai a vederti l'intervista alla figlia in esilio di Fidel http://it.geocities.com/monsoreauit/Docinterfiglia...

            UfK

    P.S. Non sono quello di prima
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Siccome invece Cuba al limite
    > > potrbbe essere la Ns.seconda casa al
    > mare vi
    > > facciamo vedere quanto è cattivo
    > > Fidel.
    > > Tu cosa ne pensi?
    >
    > Dico che dici un mare di ca##ate.
    > Come ho scritto in un'altro post vai a
    > vederti l'intervista alla figlia in esilio
    > di Fidel
    > it.geocities.com/monsoreauit/Docinterfigliaca
    >
    >        &nb
    >
    > P.S. Non sono quello di prima

    Veramente ha parlato di Cina e Arabia Saudita, non ha messo in dubbio i problemi di Cuba.
    Non capisco perche' vi accaniate cosi' solo contro Cuba e non contro gli altri stati non democratici.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > Veramente ha parlato di Cina e Arabia
    > Saudita, non ha messo in dubbio i problemi
    > di Cuba.
    > Non capisco perche' vi accaniate cosi' solo
    > contro Cuba e non contro gli altri stati non
    > democratici.

    Forse perchè la notizia riguarda Cuba, se si parlava della Cina avremmo parlato del Tibet....

                 UfK
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non vedo cosa centri il Che che è
    > morto dal '67 tra l'altro togliendo a Castro
    > un bell'impiccio. Comunque la cosa che mi
    > dà fastidio quasi quanto le porcate
    > di Castro è il doppiopesismo
    > dell'occidente: Bush se ne va in Cina e
    > dispensa sorrisi a destra e sinistra per
    > stringere accordi commerciali mentre Cuba
    > viene solo usata per accaparasi i voti e i
    > soldi dei dissidenti a Miami. E'vero che i
    > cubani sono meno di 10 milioni e sul mercato
    > non contano un cazzo ma perché gli
    > Stati Uniti (non tu che invece mi sembra
    > faccia un discorso corretto) continuano ad
    > usare queste sovrastrutture ideologiche?


    hai ragione anche tu ma esprimere un parere contro il regime castrista e contro i regimi di matrice comunista portatori ovunque nel mondo di sangue e violenza oppressiva, non significa porsi su posizioni filoamericane.. anzi.
    Così come sono cosciente che il comunismo abbia causato la morte di decine di milioni di persone (così dicono) so anche che anche l'America le sue belle porcate le ha sempre fatte...Nicaragua, Panama, Iran-Iraq, Vietnam, Cile etc.
    Mi permetto di dire però che il comunismo è a mio parere il male maggiore da evitare in tutti i modi.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)