Claudio Tamburrino

Una googler alla Casa Bianca?

Megan Smith candidata alla sostituzione di Todd Park nel ruolo di CTO. Il secondo tornerÓ in Silicon Valley, per reclutare personale e idee alla causa dell'Amministrazione Obama

Una googler alla Casa Bianca?Roma - Washington è alle prese con il dibattito sulla nomina del nuovo Chief Technology Officer, ed in pole position sembra esserci Megan Smith di Google.

Nei giorni scorsi la Casa Bianca ha annunciato le dimissioni dell'attuale CTO Todd Park ed il suo passaggio a consulente tecnologico della Casa Biancia nella Silicon Valley: a partire dal prossimo mese cercherà in California modi per migliorare i servizi digitali federali a partire dal programma digitale sanitario del Presidente Obama HealthCare.gov, su cui Park già stava lavorando, e nuove risorse tecnologiche per il Governo. Proverà a reclutare in particolare sviluppatori dotati e convincerli a sviluppare le idee migliori per conto del Governo. Park ha detto che "continuerà ad essere un grande onore servire il Presidente ed il Paese che amo": ciò nonostante lascerà la capitale per tornare in un luogo più familiare.

Sulla tratta Silicon Valley-Washignton il traffico potrebbe restare bidirezionale: Megan Smith viene da una lunga esperienza a Mountain View e, come lei, anche Park prima di sbarcare a Washington aveva lavorato con Google, oltre che per Twitter.
Smith, 49 anni, è arrivata a Google da Planet Out, sito della community LGBT, nel 2003. Oggi è vicepresidente alla divisione X: negli anni scorsi si è occupata di diversi acquisti effettuati da Mountain View, tra cui quello del servizio alla base di Google Earth keyhole. Ha inoltre lavorato della divisione filantropica Google.org.

Oltre a Park, peraltro, anche Nicole Wong ha lasciato il posto governativo di vice CTO degli Stati Uniti, ruolo per cui non vi sono ancora anticipazioni sul possibile sostituto.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate