Cellulari, le brevissime di oggi

Sì alla black list unica sui telefonini rubati - Il cellulare fa male? No, forse no - Calano le suonerie, crescono gambling e adult content

Sì alla black list unica sui cellulari rubati
Un'unica lista nera (black list) contenente le informazioni sui telefonini rubati sarà gestita dai quattro player italiani della telefonia mobile: TIM, Vodafone, Wind e H3G. Il lungamente preannunciato database comune, che conterrà i numeri IMEI dei telefonini di cui è stata fatta denuncia di smarrimento o furto, non sarà però pronto prima di alcuni mesi. La decisione era attesa da tempo perché le attuali black list sono gestite direttamente dai vari operatori, per cui un telefonino rubato con l'attivazione di un operatore non risulta tale se attivato con un altro operatore.

Il cellulare fa male? No, forse no
Ancora uno studio ancora incertezza. Questa volta il favore è per i telefonini che oggi pare non provochino danni alla salute. Lo ha stabilito un gruppo di ricercatori indipendenti del National Radiological Protection Board (NRPB) secondo cui però, i test riguardano solo il breve periodo e non si hanno dati su quello che accade a medio o lungo termine. Un'altro gruppo di studio, questa volta finlandese, il Radiation and Nuclear Safety Authority (STUK), ha invece determinato che tra i 12 modelli più diffusi in Finlandia delle marche Ericsson, Motorola, Samsung e Siemens, nessuno supera gli 1,12 watt per chilogrammo, il limite imposto in Europa è di 2 watt per Kg. L'unità di misura è nota con il nome di SAR (Specific Absorption Rate).

Calano le suonerie, crescono gambling e adult content
Secondo una ricerca di mercato svolta dalla società di analisi europea Juniper Research le suonerie per i telefonini con l'ultimo successo musicale rappresentano un mercato destinato a ridimensionarsi, passando dal miliardo di dollari del 2003 ai 490 milioni previsti nel 2006. Fiorenti sarebbero invece i settori dei contenuti per adulti e del gambling su cellulare.
16 Commenti alla Notizia Cellulari, le brevissime di oggi
Ordina
  • qualcuno mi sa dire se è possibile duplicare una sim gsm oggi?
    vorrei avere due telefoni con due sim uguali
    grazie
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > qualcuno mi sa dire se è possibile
    > duplicare una sim gsm oggi?
    > vorrei avere due telefoni con due sim uguali
    > grazie

    è possibile.

  • - Scritto da: avvelenato
    > - Scritto da: Anonimo
    > > qualcuno mi sa dire se è
    > possibile
    > > duplicare una sim gsm oggi?
    > > vorrei avere due telefoni con due sim
    > uguali
    > > grazie
    >
    > è possibile.


    mica tanto. Forse in passato.
    non+autenticato
  • tutti sti anni per creare una cosa del genere...
    non capisco il perchè .
    comunque ora forse il sistema per rintracciare i telefoni rubati c'è.meglio..
    non+autenticato
  • tanto si può cambiare con relativa facilità...
  • si ma pensi che tutti i zanza in giro lo sappiano!?
    almeno la maggior parte dei ladri li togli di mezzo
    Fan Linux
  • i ladri forse....ma i ricettatori penso conoscano g*m.b**.s*

    Cambiare un imei è uno scherzo......ho provato per gioco sul mio ex cellulare che è andato in pensione.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > i ladri forse....ma i ricettatori penso
    > conoscano g*m.b**.s*
    >
    > Cambiare un imei è uno
    > scherzo......ho provato per gioco sul mio ex
    > cellulare che è andato in
    > pensione.....

    l'unica difficoltà è sapere come si fa, o trovare questa info da qualche parte.

    Praticamente la difficoltà è la stessa di usare GoogleA bocca aperta

  • - Scritto da: avvelenato
    > - Scritto da: Anonimo
    > > i ladri forse....ma i ricettatori penso
    > > conoscano g*m.b**.s*
    > >
    > > Cambiare un imei è uno
    > > scherzo......ho provato per gioco sul
    > mio ex
    > > cellulare che è andato in
    > > pensione.....
    >
    > l'unica difficoltà è sapere
    > come si fa, o trovare questa info da qualche
    > parte.
    >
    > Praticamente la difficoltà è
    > la stessa di usare GoogleA bocca aperta

    OK ma non e' che puoi cambiare l' IMEI con numeri di fantasia... se poi si cambia l' IMEI con uno gia' utilizzato prima o poi lo scoprono e sto trucchetto non serve a nulla anzi mi pare piu' che altro rischioso.
  • Giuste osservazioni, ma riassumendo/aggiungendo:

    - I ladri "disorganizzati" (che sono la maggioranza, almeno fra quelli che rubano telefonini ai privati) potrebbero ignorare o sottovalutare l'importanza dell'IMEI; potrebbero rivendere il prodotto prima di essere beccati, e qui ci andrebbe di mezzo chi lo compra (ben gli sta.. cosa impara a comprare roba rubata); in OGNI CASO si ridurrebbero di MOLTO i furti (o il ritrovamento);

    - Se cambi IMEI e ne becchi uno gia' utilizzato raddoppi i tuoi "guai";

    - Le compagnie telefoniche, visto che adesso si sono accordate (e si accorderanno in tutta Europa) e visto che hanno/avranno un DB di IMEI condivisi, potrebbero attivare in futuro il controllo degli IMEI validi ... in pratica nel momento in cui viene venduto un telefonino al dealer viene anche scritto l'IMEI nel DB, in questo modo se in rete si registra un IMEI "inesistente" allora scattano i dovuti controlli... sara' semplicissimo farlo quando il DB sara' condiviso e accessibile da ogni operatore per le "modifiche"... poi se c'e' stato un errore (possibile) il proprietario, ovviamente, si terra' il telefonino... ma intanto ADDIO ogni forma di furto dei cellulari (pure per quelli "organizzati").
    Un esempio e' Vodafone: le carte ricaricabili sono disattivate finche' non vengono vendute al negoziante, in questo modo se vengono smarrite o rubate dai magazzini, diventano solo dei pezzi di plastica!.
    non+autenticato
  • > - Se cambi IMEI e ne becchi uno gia'
    > utilizzato raddoppi i tuoi "guai";
    >
    > - Le compagnie telefoniche, visto che adesso
    > si sono accordate (e si accorderanno in
    > tutta Europa) e visto che hanno/avranno un
    > DB di IMEI condivisi, potrebbero attivare in
    > futuro il controllo degli IMEI validi ... in
    > pratica nel momento in cui viene venduto un
    > telefonino al dealer viene anche scritto
    > l'IMEI nel DB, in questo modo se in rete si
    > registra un IMEI "inesistente" allora
    > scattano i dovuti controlli... sara'
    > semplicissimo farlo quando il DB sara'
    > condiviso e accessibile da ogni operatore
    > per le "modifiche"...

    e addio alla libertà.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alessandrox
    > OK ma non e' che puoi cambiare l' IMEI con
    > numeri di fantasia... se poi si cambia l'
    > IMEI con uno gia' utilizzato prima o poi lo
    > scoprono e sto trucchetto non serve a nulla
    > anzi mi pare piu' che altro rischioso.

    e insomma, ci vuole proprio una sfiga mica da ridere eh!

    oltretutto finora non c'è nessuna garanzia di univocità dell'imei neanche alla vendita.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 16/01/2004 2.55.25

  • - Scritto da: avvelenato
    > - Scritto da: Alessandrox
    > > OK ma non e' che puoi cambiare l' IMEI
    > con
    > > numeri di fantasia... se poi si cambia
    > l'
    > > IMEI con uno gia' utilizzato prima o
    > poi lo
    > > scoprono e sto trucchetto non serve a
    > nulla
    > > anzi mi pare piu' che altro rischioso.
    >
    > e insomma, ci vuole proprio una sfiga mica
    > da ridere eh!
    > oltretutto finora non c'è nessuna
    > garanzia di univocità dell'imei
    > neanche alla vendita.

    OK questo per il duplicato ma un' IMEI, da quel che so non basta che sia unico deve anche essere valido per questo non puo' essere casuale anche se unico ... insomma con un po' di controlli incrociati da parte dei gestori da una denuncia di furto trovare il ladro non sara' poi cosi' complicato.
    Comunque basterebbe memorizzare l' IMEI in una ROM non modificabile (sono tutte modificabili?) e si risolverebbe anche questo problema

  • - Scritto da: Alessandrox

    > OK questo per il duplicato ma un' IMEI, da
    > quel che so non basta che sia unico deve
    > anche essere valido

    L'algoritmo è pubblico e ben noto... i primi numeri definiscono il paese di produzione, prodotto e modello... gli altri il serial number.... stop

    > Comunque basterebbe memorizzare l' IMEI in
    > una ROM non modificabile (sono tutte
    > modificabili?) e si risolverebbe anche
    > questo problema

    Esatto... lo dico da anni !!! Esistono e come le rom non modificabili !!!!!! Solo che per comodità loro mettono solo una flash e oltre al firmware ci scrivono anche l'imei...

    Già dai tempi del tacs i seriali.. mi pare si chiamasse msn... erano scritti su flash.. tant'è che io avevo 2 telefoni con lo stesso numero... uno fisso in macchina col vivavoce e l'altro portatile.
    E me l'ero fatto da solo il giochetto. Ovviamente non era rubato... erano tutti e due di mia proprietà, uno disattivato e clonato sul mio stesso numero... con un programmatore di flash I2C autocostruito... roba da 10 minuti !!

    Il bello era che la rete non lamentava alcun problema... a volte per errore li lasciavo accesi tutti e due e anche a grande distanza suonavano tutti e due... poi il primo che rispondeva aveva la linea... l'altro squillava per un po e poi tornava a tacere....

    Che tempiSorride)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > Comunque basterebbe memorizzare l' IMEI
    > in
    > > una ROM non modificabile (sono tutte
    > > modificabili?) e si risolverebbe anche
    > > questo problema

    > Esatto... lo dico da anni !!! Esistono e
    > come le rom non modificabili !!!!!! Solo che
    > per comodità loro mettono solo una
    > flash e oltre al firmware ci scrivono anche
    > l'imei...

    Ma allora sono dei CA[zz]ONI
    Ma poi quanto gli costera' in piu' metterci delle ROM non modificabili?

    > Già dai tempi del tacs i seriali.. mi
    > pare si chiamasse msn... erano scritti su
    > flash.. tant'è che io avevo 2
    > telefoni con lo stesso numero... uno fisso
    > in macchina col vivavoce e l'altro
    > portatile.
    > E me l'ero fatto da solo il giochetto.
    > Ovviamente non era rubato... erano tutti e
    > due di mia proprietà, uno disattivato
    > e clonato sul mio stesso numero... con un
    > programmatore di flash I2C autocostruito...
    > roba da 10 minuti !!
    >
    > Il bello era che la rete non lamentava alcun
    > problema... a volte per errore li lasciavo
    > accesi tutti e due e anche a grande distanza
    > suonavano tutti e due... poi il primo che
    > rispondeva aveva la linea... l'altro
    > squillava per un po e poi tornava a
    > tacere....
    >
    > Che tempiSorride)