Claudio Tamburrino

Telecom Italia: più canone, meno scatto alla risposta

Riformulato il piano tariffario: le novità dell'operatore entreranno in vigore a partire dal primo novembre

Roma - A partire dal prossimo novembre, Telecom modificherà il suo piano tariffario: aumentando le tariffe di base, ma tagliando i costi dello scatto alla risposta.

L'idea è quella di razionalizzare e semplificare la propria offerta base: in questo senso è da leggere l'eliminazione dello scatto alla risposta (5,04 euro cent) e la decisione di applicare un unico prezzo per tutte le chiamate dal telefono di casa verso i fissi nazionali ed i cellulari, pari a 10 centesimi al minuto.

Questo, tuttavia, ha un costo per i clienti: verrà adeguato il costo dell'abbonamento della linea base, che sale di un euro dagli attuali 17,54 euro a 18,54 euro mensili, mentre non sembrano essere influenzati dalla scelta gli utenti con offerte a pacchetto e quelli che beneficiano di condizioni agevolate e per i titolari della Carta Acquisti (cosiddetta "Social Card").
Tra le nuove offerte di Telecom confermato lo sconto del 50 per cento sulle chiamate verso i numeri fissi nazionali oltre le 3 ore di chiamate al mese.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
12 Commenti alla Notizia Telecom Italia: più canone, meno scatto alla risposta
Ordina
  • Beh, se aumentano i prezzi lo fanno perché c'è gente che paga.
    Io, ex cliente Telecom, ho cambiato gestore molti anni fa. Pago 60€ bimestrali contro i 90€, e funziona tutto alla perfezione...
    Dovreste guardarvi intorno. Ciao...
    non+autenticato
  • Tra l'altro, il canone aveva già subito un aumento pochi mesi fa; da Giugno 2014 poi, è scattato l'aumento di 1.6 Euro/mese (3.2 Euro/bimestre) dell'abbonamento ad Alice 7 mega.
    Io ho proprio Telecom con Alice 7 mega e l'ultima bolletta, senza fare alcuna telefonata, ammonta a 86 Euro; con i 2 Euro/bimestre di nuovo aumento del canone, si arriva a quasi 90 Euro/bimestre!

    Sono tariffe delinquenziali; un vero e proprio furto favorito dal silenzio dell'AGICOM e del governo.

    Nei giorni scorsi mi sono documentato sulle mirabolanti offerte di Infostrada e Tiscali (25 Euro/mese per sempre, dati e voce), ma da quanto mi hanno detto alcuni loro clienti sui vari forum, è tutta una fregatura in quanto ogni tanto saltano fuori strane spese aggiuntive, fatturazioni poco chiare, etc.

    Insomma, viviamo in un Paese di delinquenti legalmente autorizzati a fare ciò che vogliono.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alvaro Vitali
    > Tra l'altro, il canone aveva già subito un
    > aumento pochi mesi fa; da Giugno 2014 poi, è
    > scattato l'aumento di 1.6 Euro/mese (3.2
    > Euro/bimestre) dell'abbonamento ad Alice 7
    > mega.
    > Io ho proprio Telecom con Alice 7 mega e l'ultima
    > bolletta, senza fare alcuna telefonata, ammonta a
    > 86 Euro; con i 2 Euro/bimestre di nuovo aumento
    > del canone, si arriva a quasi 90
    > Euro/bimestre!
    >
    > Sono tariffe delinquenziali; un vero e proprio
    > furto favorito dal silenzio dell'AGICOM e del
    > governo.
    >
    > Nei giorni scorsi mi sono documentato sulle
    > mirabolanti offerte di Infostrada e Tiscali (25
    > Euro/mese per sempre, dati e voce), ma da quanto
    > mi hanno detto alcuni loro clienti sui vari
    > forum, è tutta una fregatura in quanto ogni tanto
    > saltano fuori strane spese aggiuntive,
    > fatturazioni poco chiare,
    > etc.
    >
    > Insomma, viviamo in un Paese di delinquenti
    > legalmente autorizzati a fare ciò che
    > vogliono.

    È così. Le ho provate quasi tutte, ma alla fine tutte ti danno qualche fregatura.
    Poi da me non arrivano quelle con i cavi proprietari, passano tutti attraverso telecom, quindi sono ancora più lente dell'originale oltre a non costare significativamente meno.
  • Giusto per amore di precisione: mia moglie in italia ha tiscali e devo dire che la sua adsl 20Mb funziona piuttosto bene senza sorprese tariffarie.
    Se vi puo' consolare io vivo all'estero e pago circa 70 euro al mese; e' anche vero che l'adsl e' una 30Mb/10Mb invece che una 20/1 7Mb/256Kb so ymmv Occhiolino
    non+autenticato
  • 18 euro la linea base, mensili, cioè tutti i mesi, 216 euro l'anno, sono prezzi improponibili, considerato che è una tecnologia di un secolo fa, linea base.
    Le possibilità sono 2 o c'è tanto margine, o il costo di manutenzione è eccessivo (o entrambe certo).
    Purtroppo però la seconda è quella più preoccupante, perché probabilmente la più vera, e se costa troppo manutenere la linea è perché c'è una cultura sbagliata negli interventi di riparazione e mai reingegnerizzazione o troppe rare reingegnerizzazioni rispetto al dovuto.

    È più preoccupante perché è anche gestore della linea, quella parte che dovrebbe diventare pubblica, ma non si muove niente.
  • Riporto da Zeus News (http://www.zeusnews.it/zn/21758) per far capire che la fregatura è proprio per tutti

    "Bontà sua, Telecom Italia "abolisce" lo scatto alla risposta, che attualmente è di 5,04 centesimi. Basta però fare due conti per verificare quanto questa abolizione sia soltanto virtuale.
    Infatti oggi il primo minuto di chiamata costa 5,04 centesimi di scatto alla risposta + 5,04 centesimi (con "scatto" anticipato) di tariffazione del primo minuto. Dal 1 novembre si pagheranno invece 10 centesimi per il primo minuto (la tariffazione è e rimane a "scatti" anticipati).
    L'annullamento dello scatto alla risposta non consentirà di risparmiare nemmeno un centesimo, anzi, nemmeno un millesimo di euro. Senza contare che il costo dei minuti successivi al primo raddoppierà."
  • Già adesso c'è un unico prezzo per le chiamate a fissi e cellulari ma è di 5 centesimi/minuto.
    Verrà tolto il trascurabile scatto di 5 cent, raddoppiato il costo al minuto delle chiamate ed aumentato il canone.
    Viva il monopolismo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome cognome
    > Già adesso c'è un unico prezzo per le chiamate a
    > fissi e cellulari ma è di 5
    > centesimi/minuto.
    > Verrà tolto il trascurabile scatto di 5 cent,
    > raddoppiato il costo al minuto delle chiamate ed
    > aumentato il
    > canone.
    > Viva il monopolismo.

    Senza contare che le urbane nel 2012 costavano 1,9 cent al minuto, ora invece costano 10 cent/min. Un aumento della madonna.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)