Alfonso Maruccia

Windows 9, Metro redux

Continua l'afflusso di indiscrezioni e "leak" sul prossimo sistema operativo targato Microsoft. Un OS che si configura sempre più come una "rielaborazione" dei paradigmi di Windows 8

Roma - L'arrivo della prima versione preliminare di Windows "Threshold" 9 dovrebbe ormai essere prossimo, e per ingannare l'attesa dei giorni che mancano al 30 settembre sono comparse online nuove indiscrezioni sul futuro OS sotto forma di screenshot e video tratti da una build recente del sistema. I leak, tutti rigorosamente "rubati" in violazione di termini di utilizzo che descrivono la build come confidenziale e non adatta alla pubblica discussione, confermano molte delle cose di cui si discute da tempo e mettono in chiaro una verità oramai assodata: l'interfaccia Modern/Metro è qui per restare, anche se in una incarnazione diversa rispetto a quella vista con Windows 8(.1).


Il menu Start, tanto per cominciare, appare quasi pienamente definito nel nuovo design che unisce elementi desktop a grafica e app Modern/Metro, con queste ultime che si possono bloccare o meno sul menu e che, volendo, è possibile eliminare del tutto per avere a disposizione uno Start molto simile a quello disponibile su Windows 7.

Gli screenshot emersi accanto ai nuovi video mostrano poi un design degli elementi desktop ancora più piatto di quello di Windows 8, chiara influenza di Metro sulla GUI del sistema, le app Modern che girano in finestra (ingrandibili fino a pieno schermo), la funzionalità di desktop virtuali che moltiplica il numero di desktop (con relativo set di icone e applicazioni attive) in maniera non dissimile da quanto già disponibile su Linux e altro ancora. A non far parte, almeno inizialmente, della dotazione di Windows 9 sembra essere Internet Explorer 12.
In attesa di distribuire la beta ufficiale del prossimo Windows al pubblico, Microsoft è infine impegnata a estendere l'adozione dell'OS a piastrelle (+finestre) anche sulle board di sviluppo sul genere di Galileo e Sharks Cove. Dopotutto la richiesta di schede Galileo è andata ben oltre le aspettative, spiegano da Redmond, e dunque non è il caso di ignorare una nicchia promettente.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • HardwareCon Galileo Intel scopre ArduinoIl chipmaker si lancia nell'open-hardware. Migliaia di schede con chip di Santa Clara distribuite a università e centri di ricerca. Punto Informatico intervista Mike Bell, a capo della divisione che ha sviluppato il progetto
  • HardwareSharks Cove, la board di sviluppo MicrosoftRedmond presenta la declinazione Windows di Raspberry Pi, una scheda per sviluppatori non proprio economica ma che include anche una copia legale di Windows 8.1
  • TecnologiaC'è aria di Windows 9La divisione cinese di Microsoft si lascia scappare un messaggio di troppo, confermando l'arrivo imminente del nuovo OS. Mentre XP fatica a perdere colpi
114 Commenti alla Notizia Windows 9, Metro redux
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)