Claudio Tamburrino

Amazon, sempre più hardware

Presentati tre nuovi tablet (a cui bisogna aggiungere una versione ad hoc per i più piccoli) e due nuovi e-reader. In ogni caso a Seattle non si dimenticano dei contenuti, e lavorano pure sul fronte Fire OS

« Indietro
Foto 1 di 8

Roma - Amazon ha presentato la settima generazione dei suoi e-reader, e una nuova infornata di tablet: un'offerta ampia che punta ad offrire una risposta per ogni fascia di prezzo, e che allarga sempre di più l'ombra dell'azienda di Seattle nel settore dell'hardware e dell'elettronica di consumo.

La famiglia degli e-reader si allarga con due nuovi device: Kindle e Kindle Voyage. "Il nostro obiettivo con Kindle - ha detto Jeff Bezos - è far sparire il dispositivo in modo da far perdere il lettore nel mondo creato dall'autore". La nuova generazione punta a migliorare le caratteristiche apprezzate dagli utenti (contrasto e qualità della lettura offerta dalla tecnologia e-paper, lunga durata della batteria, accesso alla libreria Amazon, sia per acquisti che per eventuali abbonamenti no limits), offrendo diverse opzioni a seconda delle necessità degli utenti.

I prezzi partono dai 79 dollari (59 euro in Italia) del nuovo Kindle, che rappresenta la versione base dei nuovi dispositivi per la lettura digitale di Amazon: promette una durata di batteria di settimane, un processore il 20 per cento più veloce rispetto al suo predecessore, il doppio della memoria ed una nuova interfaccia touch (spariscono i bottoni).
Il più sottile ed avanzato della famiglia è invece Kindle Voyage: costa 199 dollari, è spesso 7,6 millimetri e pesante poco più di 113 grammi, ha la parte posteriore di magnesio e la parte frontale costituita dall'ultima generazione dei display Paperwhite (300 pixel per inch) caratterizzata da una copertura in vetro micro-incisa che serve sia a meglio diffondere la luce, in modo tale da facilitare la lettura in pieno giorno evitando i riflessi, sia a simulare la sensazione lievemente ruvida della carta. È inoltre dotato di un sistema di illuminazione integrato adattabile alla situazione ed al gusto del lettore, e di connessione 3G gratuita in oltre 100 diversi Paesi se si sceglie la versione 3G (che costa però 269 dollari).

Sul Voyage torna una funzione sparita da qualche tempo ma che riporta il quadro ergonomico ai massimi livelli: la possibilità di voltare pagina facendo pressione su dei "tasti" posti sui due lati verticali dello schermo. Questo sistema utilizza un sensore a pressione personalizzabile: è sufficiente utilizzare il pollice per fare pressione su di esso per indicare di voler voltare pagina. Quando questa viene girata, il dispositivo risponde con un lieve feedback tattile. È possibile personalizzare sia il livello di pressione necessaria per girare la pagina, sia il livello di feedback tattile.

La terza novità Kindle è il nuovo Kindle Paperwhite con spazio di archiviazione raddoppiato ad un costo di 119 dollari. Per ora Voyage non è ancora distribuito in Italia, e lo stesso vale per la versione potenziata del Paperwhite, mentre è già a listino il nuovo modello base touch.

Se Amazon sembra voler puntare forte sull'hardware, non ha comunque dimenticato qual è il suo business principale: i dispositivi possono usufruire di diverse funzioni che favoriscono la lettura e l'accesso ai contenuti della sua vasta libreria. Tra questi Kindle Unlimited (il servizio "all you can read" di Amazon con oltre 700mila ebook e migliaia di audiolibri a 9,99 dollari al mese), Kindle FreeTime (il servizio "all you can read" da 2.99 dollari al mese destinato ai bambini) e Whispersync, che permette virtualmente di mettere l'orecchio alle pagine delle proprie letture, per proseguirle - sincronizzate insieme agli eventuali appunti presi - su uno qualsiasi dei dispositivi collegati allo stesso account.

Inoltre, fra le funzioni date come "prossimamente" disponibili, sono da contare anche le nuove policy del suo programma di prestito (Amazon Loan Program), che non permetteranno più solo di condividere un libro alla volta per un determinato periodo di tempo: ora fino a sei utenti potranno scambiarsi le letture liberamente, non solo tra dispositivi Amazon, ma anche con altri device che montano l'app dedicata al servizio.

I tablet
Sul fronte tablet Amazon ha invece presentato quattro nuovi Fire a partire da 99 dollari: Fire HD (6 pollici ed un prezzo di 99 dollari), Fire Tablet da 7 pollici (139 dollari) e
la nuova versione di Fire HDX da 8,9 pollici (379 dollari per la versione WiFi e 479 per quella con connessione LTE). A questi bisogna aggiungere la versione Kid di Fire HD 7 e 6: sono caratterizzati da un design più colorato ed arrotondato, a partire dai lati smussati ed ingranditi, una garanzia di due anni ed un anno dal servizio FreeTime Unlimited pensato, appunto, proprio per i bambini. In questo caso, sono proprio i tablet per bambini a mancare per ora sugli scaffali virtuali di Amazon.it: interessante comunque il prezzo di base del Fire HD 6, che con soli 99 euro è uno dei più economici in circolazione.

Kindle Fire HDX 8.9 resta comunque il dispositivo di punta fra tutti, ed è stato pensato per offrire un'esperienza allo stato dell'arte: monta un processore Qualcomm Snapdragon da 2.5 GHz e prevede pre-installate app come WPS Office, oltre che strumenti utili per creare e modificare contenuti sul tablet. Sempre pensando alla produzione di contenuti, integrato al tablet vi è Cloud Drive, che permette il backup dei documenti di lavoro sui server Amazon ed inoltre l'azienda di Jeff Bezos ha presentato una tastiera ad hoc per i suoi tablet, Fire Keyboard (con spessore di 4.8 millimetri), che si connette via Bluetooth. Amazon promette per HDX una durata di batteria di 12 ore di lettura, navigazione online o visione di video.

Con i nuovi device, Amazon ha anche presentato la nuova versione del suo sistema operativo Fire OS: si chiamerà Sangria e partendo da Android 4.4 KitKat ne rappresenterà una versione ritagliata sulle esigenze degli utenti del negozio online. Tra le funzioni abilitate "ASAP", il servizio di Amazon che promette di "predire" contenuti ed acquisti appetibili per l'utente. Sangria esordirà sui Fire tablet dalla terza generazione in poi.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate