Alfonso Maruccia

PlayStation Home, a breve lo sfratto

Sony preannuncia la fine dei giochi per il suo network in grafica 3D che voleva rappresentare il Second Life delle console videoludiche, un progetto che non ha mai raggiunto gli ambiziosi obiettivi fissati dalla corporation

Roma - Un annuncio ufficiale sul network PlayStation prepara il terreno alla chiusura definitiva di PlayStation Home, metamondo con avatar 3D ad accesso gratuito ed esclusivo per i possessori di PS3: presto chiuderà definitivamente i battenti dopo circa 6 anni di attività.

Lo scenario dell'industria videoludica è cambiato, spiega Sony, e in questo nuovo mondo (dove le vendite della PS4 dominano sulla concorrenza di Microsoft e Nintendo) non ci sono prospettive per questo scenario parallelo dedicato agli utenti delle console.

La corporation nipponica cesserà la distribuzione di nuovi contenuti per Home a partire da questo novembre, con quasi un altro mese ancora a disposizione degli utenti per scaricare detti contenuti. La piattaforma chiuderà definitivamente il 31 marzo del 2015 in Nordamerica ed Europa, mentre in Giappone Home ha una gestione diversa ed è già stato chiuso da tempo.

La notizia della chiusura di PlayStation Home non farà certamente piacere a quanti ancora speravano nella "reincarnazione" e l'arrivo del servizio anche su PlayStation 4 e PlayStation Vita: a tali utenti sfrattati non resterà che crogiolarsi al sole artificiale di altri metamondi, "realtà alternative" che avrebbero dovuto rivoluzionare il mondo reale ed invece sembrano destinate ad essere mantenute vive da un manipolo di appassionati, a fronte di una virtualità che potrebbe prendere un'altra direzione.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
6 Commenti alla Notizia PlayStation Home, a breve lo sfratto
Ordina