Nuovi compilatori Fortran e C++ da Intel

Disponibili anche per Linux

Milano - Dopo due anni di sviluppo Intel ha rilasciato il nuovo Visual Fortran Compiler 8.0.

Il software è stato sviluppato da Intel assieme al team di ingegneri del DEC/Compaq Fortran e per questo combina le caratteristiche del linguaggio Compaq Visual Fortran (front-end) con le possibilità di generazione e ottimizzazione del codice della tecnologia Intel (back-end).

Disponibile per ambienti Windows e Linux, il nuovo Visual Fortran Compiler 8.0 è ottimizzato per i processori Pentium 4, Xeon e Itanium 2.
"Visual Fortran Compiler 8.0 include un supporto ottimizzato alla tecnologia Hyper-Threading, ridotti tempi di compilazione, parallelizzazione del codice nelle applicazioni software, è pienamente integrabile con l'ambiente Microsoft Visual Studio.NET, supporta il linguaggio e le librerie Microsoft PowerStation4 e offre grande compatibilità con Compaq Visual Fortran", si legge in un comunicato di Intel. "Nuovi strumenti vi aiuteranno ad analizzare, testare e distribuire il vostro codice per realizzare applicazioni che vanno dai data center ai wireless computer".

I titolari di licenza del Compaq Visual Fortran 6.x possono acquistare l?aggiornamento da CreActive a un prezzo speciale.

Contemporaneamente, Intel ha reso disponibile anche il nuovo C++ Compiler 8.0 per ambiente Windows e Linux.

Entrambi i compilatori, così come le librerie IPP e MKL e tutti gli strumenti software aggiuntivi includono 1 anno di Premier Support, che consente di ricevere il supporto tecnico direttamente dagli ingegneri Intel e offre la possibilità di scaricare gratuitamente dal sito del chipmaker tutti gli upgrade che saranno resi disponibili.
TAG: sw
4 Commenti alla Notizia Nuovi compilatori Fortran e C++ da Intel
Ordina
  • Chissà se c'è qualcuno che legge 'sta notizia e che conosce come me il FORTRAN (4x e 77).

    Ha me ricorda la gioventu', quando, a scuola si programmava in questo linguaggio o in Pascal sul vecchio HP1000....

    Poi, dopo la scuola, ho fatto manutenzione a SW scritto in FORTRAN che girava su VAX station della DEC.

    Non a caso, secondo me il team di ingegneri che ha sviluppato questo Visul Fortran, proviene dalla vecchia Digital Equipment Corporation.

    Mi chiedo chi possa e voglia usare ancora questo linguaggio e perchè.

    cmq, spero vengano mantenute le compatibilità promesse, visto che M$ , passando da Visual Studio 6 a .Net per esempio, non ha aiutato i clienti sviluppatori, ad effettuare un porting dei sorgenti nel nuovo ambiente.

    Anzi....

    Senza entrare nei dettagli, ha stravolto, il Visual Basic modificandone gravemente la sintassi e rendendolo molto simile al linguaggio C

    lunga vita ad intel ed al suo Fortran!!

    ciao
    non+autenticato
  • Il Fortran per quel che no so è ormai usato solo per problemi di calcolo numerico (ingegneria, fisica, matematica) e ha come punto di forza quello di avere librerie molte estese per questi compiti.
    Tra l'altro tanti ricercatori (non tutti) non sono capaci di usare altri linguaggi...
    Ormai però il trend è usare C++ per tutte le applicazioni dove serve potenza di calcolo quindi dubito che il Fortran sarà usato tra 20 anni.
    non+autenticato

  • > Ha me ricorda la gioventu', quando, a scuola
    > si programmava in questo linguaggio o in
    > Pascal sul vecchio HP1000....

    meglio che ci torni ancora a squola
  • E' usato, anzi usatissimo da chi deve fare calcoli tecnici. Quando interessano i risultati, e non le figurine, è ancora il linguaggio più comodo da usare, il FORmula TRANslation.