Claudio Tamburrino

Google, le anteprime degli altri

Mountain View realizza i desideri degli editori tedeschi: da ora in poi godranno di molta meno visibilità sul motore di ricerca e sull'aggregatore di notizie Google News

Roma - Google ha deciso di cedere alla pressione degli editori tedeschi che avevano deciso di fargli battaglia, rimuovendo dai suoi servizi anteprime ed immagini dei loro contenuti.

Gli editori riuniti sotto l'egida della collecting society VG Media sono ricorsi ai tribunali tedeschi per protestare contro anteprime e gallerie con le immagini assemblate a partire dai loro contenuti: dal momento che ritengono il servizio di aggregazione di notizie Google News e le informazioni pubblicate tra i risultati del motore di ricerca di Google forme illecite di sfruttamento dei loro contenuti protetti da diritto d'autore, che permettono oltretutto a Mountain View di trarre un profitto, chiedono alle autorità giudiziarie tedesche di costringere Big G a pagare loro un commisurato obolo.

Per tutta risposta Google ha provveduto ora a rimuovere completamente anteprime ed immagini (sia dal motore di ricerca che da Google News) degli editori riuniti sotto VG Media, tra cui bild.de, bunte.de e hoerzu.de: di tutti loro mostrerà solo link e titolo senza anticipare nulla dei contenuti.
Dal momento che una eventuale sentenza contraria a Google sembra improbabile dopo la prima decisione emessa dalla giustizia tedesca e favorevole a Mountain View, la mossa non sembra avere l'obiettivo di limitare i possibili danni legali conseguenti ad una condanna.

Google, piuttosto, sembra dire elegantemente ma categoricamente peggio per loro: "Ogni mese portiamo ai siti di notizie tedeschi circa mezzo milione di click, ognuno dei quali vale tra i 12 ed i 16 centesimi secondo l'Associazione degli editori americana. Inoltre abbiamo negli ultimi tre anni distribuito un milione di euro in advertising a partner tedeschi collegati ai media."

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
132 Commenti alla Notizia Google, le anteprime degli altri
Ordina
  • A leggere questo articolo:

    http://www.ilpost.it/2014/10/23/google-giornali-te.../

    pare che lascino a Google News la libertà di riportare link e sommario, fino a che la causa legale non sarà terminata.
  • Beh se fossi Google gli direi no grazie! da oggi in poi il servizio non è più gratuito in Germania purtroppo le condizioni legali particolari e il rischio di litigi pretestuosi ci impongono misure di cautela economiche.

    Non lo farà naturalmente non è nello stile Google.
    Ma gli starebbe bene come un vestito su misura.
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio

    > E poi c'è un articolo da leggere per capire di
    > che cosa si sta discutendo. Prova, male non fa.
    >Occhiolino
    Capire in effetti non farebbe male.
    Forse non sarebbe male un riassuntino:
    1) gli editori chiedono soldi.
    2) google dice che non glieli da.
    3) gli editori ottengono in primo grado non i soldi ma solo sull'utilizzo degli "estratti delle notizie".
    4) google "accontenta" di fatto gli editori e toglie gli estratti.
    5) gli editori "scoprono" improvvisamente (grazie al comma 22?) che essere aggregati senza "estratti" non gli piace più.
    E si sentono discriminati da "google in posizione dominante".
    In realtà quindi volevano solo "battere cassa"
    6) altri motori (tipo t-online, aka Deutsche Telekom che si potrebbe dire "piuttosto dominante") fanno una scelta ancora più radicale di Google cessano proprio di aggregare VG Media
    A bocca aperta
    I fatti nudi e crudi da leggere sono tutti qui.
    Magari non ti piacciono (può essere) ma che ci vuoi fare?
    non+autenticato
  • Sulla "marcia indietro" si vedrà dato che pare che gli editori non siano esattamente soddisfatti della soluzione.
    o sbaglio?
    Indiavolato
    Pare che vorrebbero la aggregazione ma vorrebbero pure i soldi!
    Cioè la botte piena e la moglie ubriaca.
    In altri termini se google non aggrega è un "monopolista" (falso perchè non esiste alcun diritto alla aggregazione e perchè ci sono altri aggregatori) ma se aggrega viola il diritto di autore.
    Praticamente il comma 22!
    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > > Se non sono indicizzati neppure sono
    > aggregati.
    >
    > No, non è più così.
    > Solerti utenti mi hanno fatto notare questo:
    >
    > http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4151337&m=415
    >
    > È un'opzione recente, prima non c'era.
    E quindi?
    Ulteriore opzione per risolvere il problema.
    Di che si lamentano gli editori?
    Vedremo dato che google ha deciso di non aggregarli comunque.
    Se è vero che il problema era quello o era trovare un motivo qualunque per provare a batter cassa.
    Se non si tratta di un pretesto non hanno nulla di cui lamentarsi.
    non+autenticato
  • > > > Se non sono indicizzati neppure sono
    > > aggregati.
    > >
    > > No, non è più così.
    > > Solerti utenti mi hanno fatto notare questo:
    > >
    > >
    > http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4151337&m=415
    > >
    > > È un'opzione recente, prima non c'era.

    > E quindi?
    > Ulteriore opzione per risolvere il problema.
    > Di che si lamentano gli editori?

    Come dicevo, è un'opzione recente. Il litigio fra editori tedeschi e Google News va avanti dal marzo 2012:

    http://punto-informatico.it/3470264/PI/News/google...

    Quindi d'ora in poi Google potrà rispondere, pubblicamente ma anche in sede di tribunale, che la possibilità di evitare di essere aggregati c'è. Per i primi due anni non c'era affatto.
    Il punto è che per VG Media le cause sono già partite, difficilmente verranno abbandonate a metà.
  • Forse ti sei scordato che google non li aggrega più con citazione.
    Per cui agli editore non resta proprio nulla a cui attaccarsi.
    Inoltre (opzione recente a parte) non esiste un "diritto alla indcizzazione".
    L'opzione poteva essere usata anche prima (anche 10 anni fa) se si voleva evitare la aggregazione e la indicizzazione.
    Il problema non è di google!
    La scelta c'è sempre stata.
    si chiama robots.txt
    L'unica cosa che è cambiata è l'opzione di distinguere tra le due cose invece che rinunciare a ambedue.
    Una scelta era prima e una scelta resta ora.
    non+autenticato
  • > Forse ti sei scordato che google non li aggrega
    > più con
    > citazione.
    > Per cui agli editore non resta proprio nulla a
    > cui
    > attaccarsi.

    Ora non più,
    Lo ha fatto per due anni abbondanti.


    > L'unica cosa che è cambiata è l'opzione di
    > distinguere tra le due cose invece che rinunciare
    > a
    > ambedue.

    Il punto era solo quello.
    Tra l'altro ho già ricordato che robots.txt non inibisce solo l'indicizzazione di google. La inibisce per tutti i motori di ricerca: Yahoo!, Yandex, Baidu, Bing, Excite, DuckDuckToGo.
  • Certo che la inibisce a tutti.
    E il punto è proprio questo!
    Il diritto di autore non vale mica solo per google!
    Vale per tutti!
    è esattamente questo che fa capire quanto fosse strumentale la questione.
    non+autenticato
  • > Certo che la inibisce a tutti.
    > E il punto è proprio questo!
    > Il diritto di autore non vale mica solo per
    > google!


    Per la serie "sono sul pezzo".Sorride
    Anche se in effetti la leva è il diritto d'autore, le lagnanze degli editori tedeschi riguardavano un aspetto molto più sottile: la pubblicità immessa sugli articoli aggregati, di cui vengono citati solo brevi estratti (se poi rientrano nel diritto di citazione o meno non saprei).
    Il motore di ricerca Google non ha pubblicità sui risultati, come del resto non l'hanno gli altri motori. E tanto basta agli editori tedeschi.


    > Vale per tutti!
    > è esattamente questo che fa capire quanto fosse
    > strumentale la
    > questione.

    Qui di strumentale ci sono soprattutto i tuoi commenti. Non ci sono ancora contromosse da parte di VG Media, solo un comunicato stampa.
  • 1) Nessuna sottigliezza anche yahoo e gli altri "aggregano".
    E con citazione.
    ergo la "sottile" lagnanza per quanto "sottile" non sfugge alla medesima condizione per gli altri motori "aggreganti" oltre che "ricercanti".

    2) anche il fatto che google ora aggreghi VG Media senza citazione è solo un comunicato stampa ne più ne meno che quello di VG Media.

    Quindi?
    non+autenticato
  • > 1) Nessuna sottigliezza anche yahoo e gli altri
    > "aggregano".
    > E con citazione.
    > ergo la "sottile" lagnanza per quanto "sottile"
    > non sfugge alla medesima condizione per gli altri
    > motori "aggreganti" oltre che
    > "ricercanti".

    Non c'è la pubblicità.



    > 2) anche il fatto che google ora aggreghi VG
    > Media senza citazione è solo un comunicato stampa
    > ne più ne meno che quello di VG
    > Media.


    Secondo il Financial Times sarà effettivo dal 9 di ottobre. Mancano tre giorni, vediamo.

    http://www.ft.com/intl/cms/s/0/fc20e900-4988-11e4-...
  • - Scritto da: Leguleio
    > > 1) Nessuna sottigliezza anche yahoo e gli
    > altri
    > > "aggregano".
    > > E con citazione.
    > > ergo la "sottile" lagnanza per quanto
    > "sottile"
    > > non sfugge alla medesima condizione per gli
    > altri
    > > motori "aggreganti" oltre che
    > > "ricercanti".
    >
    > Non c'è la pubblicità.
    Col picchio c'è e come la pubblicità su yahoo!
    Forse non ci sei mai andato?
    non+autenticato
  • - Scritto da: LordOfPacke ts
    > - Scritto da: Leguleio
    > > > 1) Nessuna sottigliezza anche yahoo e
    > gli
    > > altri
    > > > "aggregano".
    > > > E con citazione.
    > > > ergo la "sottile" lagnanza per quanto
    > > "sottile"
    > > > non sfugge alla medesima condizione per
    > gli
    > > altri
    > > > motori "aggreganti" oltre che
    > > > "ricercanti".
    > >
    > > Non c'è la pubblicità.
    > Col picchio c'è e come la pubblicità su yahoo!
    > Forse non ci sei mai andato?

    No, il fatto è che uso AdBlock plus.
    C'è la pubblicità, ma gli articoli hanno solo il titolo:

    https://de.nachrichten.yahoo.com/archiv/

    Su Google News sono spariti i link ai giornali di VG Media. Niente più estratti da bild.de, bunte.de e nemmeno da hoerzu.de.
  • Quanti di voi utilizzano aggregatori senza poi passare dal sito originale? chi ci guadagna in questo caso? e' vero che portano nuove visualizzazioni ma e' anche vero il contrario sono tutti i contenuti che producono i giornali a portarle agli aggregatori.Chi guarderebbe un aggregatore vuoto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paroliere
    > Quanti di voi utilizzano aggregatori senza poi
    > passare dal sito originale?

    se nessun articolo è interessante non si va al giornale.
    se ci sono articoli interssanti si va al giornale.
    Difficile da capire?
  • - Scritto da: Pasta alla Pirateria
    > - Scritto da: Paroliere
    > > Quanti di voi utilizzano aggregatori senza
    > poi
    > > passare dal sito originale?
    >
    > se nessun articolo è interessante non si va al
    > giornale.
    > se ci sono articoli interssanti si va al giornale.
    > Difficile da capire?

    anche un aggregatore vuoto non e' interessante
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paroliere

    > anche un aggregatore vuoto non e' interessante


    Se nessun giornale vorrà essere indicizzato nei titoli avremo un aggregatore vuoto.
    Ma scommettiamo 100.000 euro che i giornali meno in vista approfitteranno della perdita di visibilità di quelli importanti e che guadagneranno molti soldi da questa operazione?
  • - Scritto da: Pasta alla Pirateria
    > - Scritto da: Paroliere
    >
    > > anche un aggregatore vuoto non e'
    > interessante
    >
    >
    > Se nessun giornale vorrà essere indicizzato nei
    > titoli avremo un aggregatore vuoto.
    > Ma scommettiamo 100.000 euro che i giornali meno
    > in vista approfitteranno della perdita di
    > visibilità di quelli importanti e che
    > guadagneranno molti soldi da questa
    > operazione?

    No, quelli importanti vogliono obbligare Google a non pubblicare nemmeno gli altri, con la scusa della posizione dominante. In pratica vorrebbero imporre la pratica "o tutti o nessuno", nonostante la discriminante del costo.
    Mi permetto di ripostare il link all'articolo evidenziato da Leguleio:
    http://techlick.com/index.php/tech-lick/verge/2867...
    Izio01
    3882
  • - Scritto da: Izio01

    > No, quelli importanti vogliono obbligare Google a
    > non pubblicare nemmeno gli altri


    Aahahahhahaha
  • - Scritto da: Izio01
    > No, quelli importanti vogliono obbligare Google a
    > non pubblicare nemmeno gli altri, con la scusa
    > della posizione dominante. In pratica vorrebbero
    > imporre la pratica "o tutti o nessuno",
    > nonostante la discriminante del
    > costo.
    > Mi permetto di ripostare il link all'articolo
    > evidenziato da
    > Leguleio:
    > http://techlick.com/index.php/tech-lick/verge/2867

    meh, se non è protezionismo questo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: meh
    > - Scritto da: Izio01
    > > No, quelli importanti vogliono obbligare Google
    > a
    > > non pubblicare nemmeno gli altri, con la scusa
    > > della posizione dominante. In pratica vorrebbero
    > > imporre la pratica "o tutti o nessuno",
    > > nonostante la discriminante del
    > > costo.
    > > Mi permetto di ripostare il link all'articolo
    > > evidenziato da
    > > Leguleio:
    > >
    > http://techlick.com/index.php/tech-lick/verge/2867
    >
    > meh, se non è protezionismo questo...

    Ma infatti!
    Io SPERO che le autorità competenti rifiutino in toto le pretese degli editori. Tu offri un servizio a 1000, un altro lo offre a 100 o addirittura gratis e io sono obbligato ad usarli entrambi oppure non devo usarne nessuno!?
    Mi sembra una follia.
    Izio01
    3882
  • - Scritto da: Pasta alla Pirateria
    > - Scritto da: Paroliere
    >
    > > anche un aggregatore vuoto non e'
    > interessante
    >
    >
    > Se nessun giornale vorrà essere indicizzato nei
    > titoli avremo un aggregatore
    > vuoto.
    > Ma scommettiamo 100.000 euro che i giornali meno
    > in vista approfitteranno della perdita di
    > visibilità di quelli importanti e che
    > guadagneranno molti soldi da questa
    > operazione?

    I tedeschi fanno piu' facilmente gruppo rispetto a noi che andiamo ognuno per propio conto e poi se e' come dici tu il problema non sono piu' gli aggregatori e i giornali ma il monopolio di google.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paroliere

    > I tedeschi fanno piu' facilmente gruppo rispetto
    > a noi che andiamo ognuno per propio conto e poi
    > se e' come dici tu il problema non sono piu' gli
    > aggregatori e i giornali ma il monopolio di
    > google.

    Il monopolio non è illegale, l'abuso di monopolio casomai lo è.
    Google non abusa del monopolio: chiunque voglia farsi indicizzare lo sarà, a pari condizioni degli altri, senza favorire nè sfavorire nessuno.
    Chi non vuole essere indicizzato si sfavorisce da solo ma non può pretendere di obbligare gli altri a togliersi dall'indice.


    Se io decido che la mia azienda non deve comprarire in un motore di ricerca ( lo faccio col robots.txt o col diritto all'oblio o con la scusa del copyright o altro) posso pretendere che spariscano anche tutte le altre aziende del mondo, perché altrimenti sono avvantaggiate e google cattivone sta abusando del monopolio?
    No, perchè è in mano mia la possibilità di essere trattato come gli altri.
  • > I tedeschi fanno piu' facilmente gruppo rispetto
    > a noi che andiamo ognuno per propio conto

    Basta che solo uno non aderisca alla protesta e decida invece di approfittare della situazione per vanificare tutto. E i tedeschi sono esseri umani come noi, la natura umana non cambia.

    > e poi
    > se e' come dici tu il problema non sono piu' gli
    > aggregatori e i giornali ma il monopolio di
    > google.

    Niente affatto: esistono le alternative, ad esempio Bing. Ma dubito che darà una risposta diversa.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)