99 centesimi a film

E parliamo di dollari: è il servizio sperimentale lanciato da America Online, nella speranza che il cinema interessi almeno quanto la musica. La trovata? Dopo 30 giorni il file scaricato si impicca e muore

Roma - Alla frenetica ricerca di trovare nuovi modelli di business per sfruttare l'enorme bacino di utenza che si ritrova, il maggiore provider americano ha varato un servizio sperimentale di distribuzione di film via Internet.

AOL ha infatti annunciato che i propri clienti possono ora sfruttare i suoi ottimi rapporti con il distributore ufficiale delle major Movielink per scaricare sui propri computer lungometraggi hollywoodiani a 99 centesimi il pezzo.

A poter accettare l'offerta sono per ora i soli utenti AOL i quali, però, non potranno in questo modo costruirsi una videoteca particolarmente fornita. Il colpo di genio della distribuzione, legata a doppio filo con le esigenze di controllo sulla distribuzione degli studios americani, è quello di impedire la visione del file acquistato via internet 30 giorni dopo il suo scaricamento. Non solo: se il file viene lanciato, da quel momento in poi si hanno 24 ore per vederlo. Passato quel tempo, o scaduti i 30 giorni, il file si può buttare. Non che questo garantisca qualcosa contro i pirati più esperti ma, certo, rende la vita più difficile a chi spera di poter spendere meno di un dollaro per acquisire i diritti di riproduzione domestica sui blockbuster hollywoodiani.
La pirateria è d'altra parte ciò che condiziona le azioni di Movielink, piattaforma messa in piedi dai colossi Paramount, Universal, Warner, Sony e MGM. Proprio Movielink, infatti, sta iniziando a finanziare un centro di ricerca universitario che dovrà capire i comportamenti dei giovani rispetto ai film: come li guardano, quando, perché li copiano, a chi li prestano, li comprano?, e rispondere a numerose ossessive domande sulla loro relazione con la pirateria.

Per AOL, invece, la mossa non è altro che un modo per promuovere i propri servizi dial-up tradizionali. Nata come regina del dial-up, capace di attirare decine di milioni di utenti americani in pochissimo tempo, AOL sta ora perdendo fette consistenti della propria utenza. Nel terzo trimestre del 2003 quasi 700mila abbonati hanno cambiato provider. Forse sparar loro addosso dei film col timer potrebbe indurli a rimanere...
60 Commenti alla Notizia 99 centesimi a film
Ordina
  • l'autodistruzione
    se l'è ciappato!
    8)
    non+autenticato
  • Ok...
    99 centesimi a film sono una cifra molto allettante...
    Al video noleggio spendo 3? e il film lo devo restituire (quindi è come se si autodistruggesse almeno che non me lo divx nel periodo del noleggio)
    La qualità sarà di sicuro buona
    C'è però un piccolo problema... oggigiorno meno della metà degli italiani (sottoscritto compreso), non hanno un collegamento ADSL... perché dobbiamo rinunciare anche a questa opportunità?

    P.S. chi pensa ancora che sia meglio scaricare dal P2P piuttosto che pagare 99cents e fare le cose legali... mi fate schifo... proprio come colui che per non pagare le tasse e per non finire in galera diventa presidente del consiglio... se gli album costassero 1? l'uno scaricabili dalla rete, riuscireste a piratarli lo stesso...

    P.S. 6548 file shared
  • Nella pubblicità vediamo il tizio che viene salutata da mezzo mondo perchè ha fatto la spesa e ha fatto girare l'economia...

    Ora, pensando a questi che dicono che i films non li prendono neanche a 99 $cents perchè non possono visionarlo sempre e comunque, cosa credete che farebbe la gente per strada al posto di dire grazie?

    Tirerebbe insulti? Gli sputerebbe addosso? Proporrebbe Impiccagione o gogna? Farebbero una lapidazione veloce? Si radunerebbero in grandi folle urlando "Dagli all'untore! Dagli all'untore!"?
  • Ora la scusa del costo eccessivo non c'è più, allora che c'è di male ?
    Che sono tutte queste discussioni su costi di macchina, "io pago meno", ecc... ?
    Nessuno vi obbliga a affittare un film, ma per quello che mi riguarda 99cent sono veramente una cifra ottima e conveniente per vedersi un film senza l'impiccio di andarselo ad affittare, doverlo riportare e pagare anche di più (quì un DVD per un giorno va a 3 euro). Inoltre così si è perfettamente in regola con la legge e a posto con la coscienza.

  • - Scritto da: Salvatopo
    > Ora la scusa del costo eccessivo non
    > c'è più, allora che c'è
    > di male ?
    > Che sono tutte queste discussioni su costi
    > di macchina, "io pago meno", ecc... ?
    > Nessuno vi obbliga a affittare un film, ma
    > per quello che mi riguarda 99cent sono
    > veramente una cifra ottima e conveniente per
    > vedersi un film senza l'impiccio di
    > andarselo ad affittare, doverlo riportare e
    > pagare anche di più (quì un
    > DVD per un giorno va a 3 euro). Inoltre
    > così si è perfettamente in
    > regola con la legge e a posto con la
    > coscienza.

    Nessuno dice che c'e' qualcosa di male..... si dice che farti scaricare 1 film x vederlo 1 volta ( dato che scaricarlo porta via comunque molta banda e tempo ), sembra un po' assurdo.

    Naturalmente, sarei il primo a comprare un film (dal recentissimo al vecchissimo ) a 5? se chi me lo vende mi garantisce che ho pieni diritti di visionarlo + e + volte, salvarlo su vari media (dvd e cd ) senza aver limite di tempo.

    Io non occupero' 10 ore di banda per risparmiare 2? per il noleggio di un dvd
    ryoga
    2003
  • > Nessuno dice che c'e' qualcosa di male.....
    > si dice che farti scaricare 1 film x vederlo
    > 1 volta ( dato che scaricarlo porta via
    > comunque molta banda e tempo ), sembra un
    > po' assurdo.

    Allora, premesso che il servizio è per connessioni broadband abbiamo:
    caso a) La banda la paghi? Se sì, allora non ti conviene, ma non ti azzarderai nemmeno sul p2p, visto che ci spenderesti mostruosamente di più!

    caso b) Non la paghi perchè hai una flat. Che te ne frega di "sprecare" la banda?? Non parliamo poi del tempo, che su eMule per scaricare un film non ci metti meno di una settimana always-on!!! (E ti inviterei a farti 2 conti sulla bolletta Enel se ti conviene)

    Eppoi, quando mai un film lo vedi più di una volta? Capita rarissimamente!!!

    Inoltre farei notare che la vendita DVD va a gonfie vele ed è in continua crescita. Quindi il problema "costa troppo" non è proprio sentito in questo campo!!!
    La gente tira fuori 20-30 euro per le peggiori vaccate senza battere ciglio in un qualsiasi Mediaworld e c'è sempre la fila alla cassa!
    Quindi solo un mentecatto abbasserebbe i prezzi di vendita dei DVD!!!!

    ==================================
    Modificato dall'autore il 22/01/2004 16.20.16

  • - Scritto da: Ekleptical
    > Allora, premesso che il servizio è
    > per connessioni broadband abbiamo:
    > caso a) La banda la paghi? Se sì,
    > allora non ti conviene, ma non ti azzarderai
    > nemmeno sul p2p, visto che ci spenderesti
    > mostruosamente di più!

    Concordo

    > caso b) Non la paghi perchè hai una
    > flat. Che te ne frega di "sprecare" la
    > banda?? Non parliamo poi del tempo, che su
    > eMule per scaricare un film non ci metti
    > meno di una settimana always-on!!! (E ti
    > inviterei a farti 2 conti sulla bolletta
    > Enel se ti conviene)

    Non concordo. Personalmente, nel mio piccolo, tento di ridurre al minimo la banda occupata, perche' se tutti ci mettessimo a scaricare come demoni, anche l'adsl non si schioderebbe dai 3K massimo.
    Cmq su una rete non p2p non credo di trovare una fila o di dover attendere ore prima di poter beccare la "corsia libera", altrimenti non pagherei la cifra che mi chiedono.

    > Eppoi, quando mai un film lo vedi più
    > di una volta? Capita rarissimamente!!!

    Se e' un bel film, lo vedo anche di piu' ( es. Matrix I )

    > Inoltre farei notare che la vendita DVD va a
    > gonfie vele ed è in continua
    > crescita. Quindi il problema "costa troppo"
    > non è proprio sentito in questo
    > campo!!!

    Aspettiamo che i polli finiscono questa loro euforia dei "dvd" (cosa che e' accaduta allo stesso modo anche all'uscita delle vhs )

    > La gente tira fuori 20-30 euro per le
    > peggiori vaccate senza battere ciglio in un
    > qualsiasi Mediaworld e c'è sempre la
    > fila alla cassa!

    Gente che guadagna troppo e facilmente. Chi suda per guadagnare 20-30 euro, ci pensa 20 volte prima di acquistare un qualcosa che costa tanto.
    ryoga
    2003
  • basta una scheda video con uscita tv, un cavetto audio-plug un plug plug, un adattatore plug-scart (a volte forniti con la scheda video), e con un 50 euro attacco tutto al videoregistratore e duplico in vhs.
    eventualmente potrei poi acquisire e masterizzare in digitale e/o condividere, con un'altra cinquantina di euro
    per queste 2 operazioni, soprattutto la prima, non occorre essere esperti
    a che serve il limite di 30 giorni?
    certo che comunque 79 centesimi di euro sono un prezzo invitante, se si considera che con il p2p devi sperare che ci sia qualcuno connesso con banda disponibile per passartelo.
    o forse c'è qualche fotogramma nascosto e diverso da copia a copia che potrebbe consentire di sgamare chi eventualmente poi ridistribuisse copie del film?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > basta una scheda video con uscita tv, un
    > cavetto audio-plug un plug plug, un
    > adattatore plug-scart (a volte forniti con
    > la scheda video), e con un 50 euro attacco
    > tutto al videoregistratore e duplico in vhs.
    > eventualmente potrei poi acquisire e
    > masterizzare in digitale e/o condividere,
    > con un'altra cinquantina di euro
    > per queste 2 operazioni, soprattutto la
    > prima, non occorre essere esperti
    > a che serve il limite di 30 giorni?
    > certo che comunque 79 centesimi di euro sono
    > un prezzo invitante, se si considera che con
    > il p2p devi sperare che ci sia qualcuno
    > connesso con banda disponibile per
    > passartelo.
    > o forse c'è qualche fotogramma
    > nascosto e diverso da copia a copia che
    > potrebbe consentire di sgamare chi
    > eventualmente poi ridistribuisse copie del
    > film?

    no, semplicemente considerando che lo stesso rischio lo si corre con le normali vhs e con i normali dvd, a loro gli frega nulla.

    anche perché diciamocelo appena uscirà una crack, sicuramente si andrà ad utilizzarla, ma magari soltanto per passare quel film importante all'amico, che vorreste fargli vedere, ma sta male dirgli "noleggiati 'sto film".

    cmq se potessi "regalare" un film pagandolo, sarebbe bello.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)