Claudio Tamburrino

Agcom, Italia in fuga verso il mobile

L'analisi dello scenario italiano è una conferma: la banda larga langue da postazioni fisse, mentre la connettività mobile continua ad aggiudicarsi la preferenza degli italiani e gli investimenti degli operatori

Agcom, Italia in fuga verso il mobileRoma - Agcom ha presentato il nuovo rapporto dell'Osservatorio trimestrale sulle Telecomunicazioni che ha fotografato la situazione su cui dovrebbero intervenire il Governo Renzi e la sua agenda digitale.

Aggiornato al 30 giugno 2014, lo studio in linea di massima conferma quanto precedentemente osservato. In generale, l'Italia si trova ad occupare una posizione arretrata rispetto all'offerta di connessioni di banda larga: in una teorica classifica mondiale relativa all'offerta di connessioni fisse, langue al 47esimo posto.

Banda larga rete fissa

Secondo le rilevazioni Agcom, inoltre, solo l'1,6 per cento delle connessioni italiane ha una velocità superiore ai 15 Mbps ed, in media, l'Italia risulta raggiungere meno di un quarto di quella garantita dalla banda larga fissa della Corea e risulta staccata anche da paesi europei come Regno Unito e Germania.
Su base annua in questo segmento di mercato si osserva un calo degli accessi complessivi pari a circa 560 mila linee, una fuga che sta accelerando, fino a far segnare un calo di 1,03 milioni di linee negli ultimi 2 anni.
Nel dettaglio, negli ultimi due anni solo Telecom Italia ha segnato meno 1,5 milioni di linee, solo in parte (il 30 per cento) attivate con altri operatori. Al contrario è Fastweb a continuare a crescere: ha quasi raggiunto il 10 per cento del mercato segnando un +0,8 per cento su base annuale.

Banda larga mobile

Come avevano già sottolineato altri studi in precedenza, la preferenza degli utenti italiani per questo tipo di connessioni è evidente: gli investimenti si sono concentrati su questo settore tanto da permettere al paese di mantenere una velocità rilevata analoga a quella degli altri paesi europei, seppur lontanissima dai 14,7 Mbps della Corea.

Per le linee mobile, AGCOM rileva come Telecom Italia, anche se in leggera flessione (-0,4 per cento), mantiene il il primato con il 32,1 per cento del settore, seguita da Vodafone (27,7 per cento) che perde poco più di due punti percentuali e Wind (stabile al 22,9 per cento). H3G supera invece il 10 per cento e gli MVNO passano dal 5,1 al 6,9 per cento delle linee complessive.

Continuano inoltre a calare gli SMS che imboccano trionfalmente il viale del tramonto, a fronte di una offerta sempre più ricca sul fronte della messaggistica formato app: con 25 miliardi di messaggi inviati da inizio anno accusano una riduzione del 42 per cento rispetto al primo semestre 2013.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
86 Commenti alla Notizia Agcom, Italia in fuga verso il mobile
Ordina
  • ADSL fisse in calo? 21 euro/mese per una 7 mega è uno scandalo, se poi ci aggiungiamo il canone sono 40 euro al mese.

    SMS in calo? Se uno non attiva promozioni specifiche, gli SMS costano L'ENORMITA' DI 15 CENTESIMI A SMS.

    Telefonate da fisso in calo? Dal 1° novembre la Telezozz passa da 5 a 10 cemt/minuto verso tutti. Raddoppia. Considerando che l'anno scorso un'urbana costava 2cent/minuto e dal 1° novembre ne costerà 10, fatevi un po' due conti...

    La gente si sposta verso il mobile PER NECESSITA', non perché è più figo.
    non+autenticato
  • L'Italia e' un paese magico per internet tutti hanno una 20MB solo la corea ci e' davanti ma presto la raggiungeremo grazie ad una costante ed intelligente programmazione industriale, nulla puo' fermare la nostra corazzata tecnologica. I prezzi sono accessibili a tutti e il cliente inoltre e' sempre al centro dell'attenzione: non appena le prestazioni diminuiscono scatta subito in centrale un allarme e una squadra di tecnici muniti dei piu' moderni strumenti controllera' la linea.
    Si e' creato inoltre tutto un'indotto del settore molte aziende di elettronica informatica e servizi sono state avviate in italia con ottimi risultati, sono inoltre sempre alla ricerca di nuovo personale perche' il loro sviluppo e' costante, i numerosi brevetti sono da testimone.
    Il nostro paese in questo settore e' diventato cosi' efficente che sta' facendo scuola a tutti gli altri non e' un caso che molte persone dall'estero vengono qui ad imparare.
    non+autenticato
  • Per un attimo ho avuto timore che tu credessi davvero a ciò che dicevi
    non+autenticato
  • Perchè non è così?
    Newbie, inesperto
    non+autenticato
  • Mi spiace deluderti, ma la realtà sembra indicare che questo paese perseguendo la strada opposta...
    non+autenticato
  • Se questi dati di Agcom sono veri, che gli italiani usano per la maggior parte connessioni in mobilita' e la ADSL non ce l'ha piu' nessuno, i signori della agcom dovrebbero spiegare com'e' possibile che in italia vi siano 52 milioni di pirati che scaricano canzonette violando il copyright.
  • > Se questi dati di Agcom sono veri, che gli
    > italiani usano per la maggior parte connessioni
    > in mobilita' e la ADSL non ce l'ha piu' nessuno,
    > i signori della agcom dovrebbero spiegare com'e'
    > possibile che in italia vi siano 52 milioni di
    > pirati che scaricano canzonette violando il
    > copyright.

    52 milioni di pirati in mobilità.
  • - Scritto da: Leguleio
    > > Se questi dati di Agcom sono veri, che gli
    > > italiani usano per la maggior parte
    > connessioni
    > > in mobilita' e la ADSL non ce l'ha piu'
    > nessuno,
    > > i signori della agcom dovrebbero spiegare
    > com'e'
    > > possibile che in italia vi siano 52 milioni
    > di
    > > pirati che scaricano canzonette violando il
    > > copyright.
    >
    > 52 milioni di pirati in mobilità.

    Si, certo.
    Voglio proprio vederti scaricare un mkv in mobilita' attraverso tor.
  • > > > Se questi dati di Agcom sono veri, che
    > gli
    > > > italiani usano per la maggior parte
    > > connessioni
    > > > in mobilita' e la ADSL non ce l'ha piu'
    > > nessuno,
    > > > i signori della agcom dovrebbero
    > spiegare
    > > com'e'
    > > > possibile che in italia vi siano 52
    > milioni
    > > di
    > > > pirati che scaricano canzonette
    > violando
    > il
    > > > copyright.
    > >
    > > 52 milioni di pirati in mobilità.
    >
    > Si, certo.
    > Voglio proprio vederti scaricare un mkv in
    > mobilita' attraverso
    > tor.

    Si trovano più facilmente singoli .mp3, che non occupano molto, e Tor non è obbligatorio.
  • Forse non hai capito che con la banda limitata delle offerte mobili, non riesci a scaricare un file MKV senza finirla.
  • - Scritto da: Leguleio

    > Si trovano più facilmente singoli .mp3, che non
    > occupano molto, e Tor non è
    > obbligatorio.

    La gente ha finito di scaricarsi gli mp3 anni fa, nel senso che tutta la discografia che uno pensa di ascoltarsi nella vita ce l'ha già sull'HD.
    Adesso chi scarica si scarica ben altro.
    Funz
    12975
  • Certo ... con le offerte a 1 o 2 GB (nemmeno Gb ...) di dati ... va a ciappà i rat!
    non+autenticato
  • > Certo ... con le offerte a 1 o 2 GB (nemmeno Gb
    > ...) di dati ... va a ciappà i
    > rat!

    Per le canzonette bastano.
    Qui nessuno ha detto che ogni pirata italiano deve scaricare il corrispettivo della Discoteca di Stato:

    http://www.cidim.it/cidim/content/314648?id=280868...

    Anche se non sono 300 000 tracce audio è "pirateria" lo stesso, secondo la defnizione più comune in ambito SIAE.
  • - Scritto da: Leguleio
    > > Certo ... con le offerte a 1 o 2 GB (nemmeno
    > Gb
    > > ...) di dati ... va a ciappà i
    > > rat!
    >
    > Per le canzonette bastano.
    > Qui nessuno ha detto che ogni pirata italiano
    > deve scaricare il corrispettivo della Discoteca
    > di
    > Stato:
    >
    > http://www.cidim.it/cidim/content/314648?id=280868
    >

    E' l'AGCOM che parla di volumi di download da Discoteche di Stato e di economia in crisi a causa degli scariconi. Lo scarico di qualche canzonetta come tu dici non mette in crisi nessuno.
    non+autenticato
  • > E' l'AGCOM che parla di volumi di download da
    > Discoteche di Stato e di economia in crisi a
    > causa degli scariconi. Lo scarico di qualche
    > canzonetta come tu dici non mette in crisi
    > nessuno.

    Ah sì?!?
    In quale circostanza l'AgCom ha detto ciò?
  • per me la connessione fissa con traffico illimitato non potrà mai essere sostituita dai 3GB di traffico che ho con il mobile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: INCAZZATO
    > per me la connessione fissa con traffico
    > illimitato non potrà mai essere sostituita dai
    > 3GB di traffico che ho con il
    > mobile.

    Giustissimo.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 08 ottobre 2014 17.51
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: INCAZZATO
    > per me la connessione fissa con traffico
    > illimitato non potrà mai essere sostituita dai
    > 3GB di traffico che ho con il
    > mobile.

    Dillo a me che su rete fissa viaggio a 100 Mb/sec...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nauseato

    > Dillo a me che su rete fissa viaggio a 100
    > Mb/sec...

    idem...
    3gb li fai in una manciata di minuti.
    poi dovresti spegnere l'internet per un mese? Rotola dal ridere
  • Vero che in Corea si viaggia più veloci, bisogna però tenere conto che hanno portato la fibra ottica ovunque (OVUNQUE) sacrificando di molto l'estetica delle città.

    Questa foto l'ho scattata io a Seul, nel distretto di Mia-Dong

    https://imageshack.com/i/p4KQgbUJj

    Vi immaginate lo stesso casino di cavi in centro a Roma o Milano?

    E' chiaro che se devi interrare è tutto molto più lento e costoso (senza ovviamente tenere conto della lentezza italiana...)
  • >
    > E' chiaro che se devi interrare è tutto molto più
    > lento e costoso (senza ovviamente tenere conto
    > della lentezza
    > italiana...)

    senza tener conto che il tutto il piu' delle volte non e' documentato,modifiche delle modifiche delle modifiche,canaline piene,scatole interrate non ti resta che chiamare la scavatrice o tirare linee nuove,senza contare di dover chiedere i permessi bloccare strade vigili ecc ecc
    non+autenticato
  • - Scritto da: ottomano

    > Questa foto l'ho scattata io a Seul, nel
    > distretto di
    > Mia-Dong
    >
    > https://imageshack.com/i/p4KQgbUJj
    >
    > Vi immaginate lo stesso casino di cavi in centro
    > a Roma o
    > Milano?

    in Italia non è pensabile, non darebbero mai il permesso ad uno sfacelo del genere.
    Almeno nei centri abitati si interra e basta.

    Io oriente si tende ad usare cavi sospesi per via dei terremoti frequentissimi che distruggono tutto ciò che è interrato (distruggono anche ciò che è sospeso, ma è più facile rimetterlo a posto)
  • - Scritto da: ottomano
    > Vero che in Corea si viaggia più veloci, bisogna
    > però tenere conto che hanno portato la fibra
    > ottica ovunque (OVUNQUE) sacrificando di molto
    > l'estetica delle
    > città.
    >
    > Questa foto l'ho scattata io a Seul, nel
    > distretto di
    > Mia-Dong
    >
    > https://imageshack.com/i/p4KQgbUJj
    >
    Peggio ancora sono i mitici grovigli che si vedono spesso negli anime
    Funz
    12975
  • - Scritto da: Funz

    > Peggio ancora sono i mitici grovigli che si
    > vedono spesso negli
    > anime

    Lain è anime maestro sotto questo aspetto
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)