A Milano la scuola ipertech

In un sondaggio emerge tutta la distanza tra la capitale lombarda e il resto d'Italia in quanto alla diffusione di computer e di tecnologie nelle scuole e nelle famiglie

Milano - Il 37 per cento degli studenti italiani oggi dispone di un computer o comunque ne utilizza uno, ma a Milano questa percentuale sale al 57 per cento. Questo uno dei dati salienti di una rilevazione-sondaggio effettuata dalla Niche Consulting per conto della MXM (Milano per la multimedialitÓ).

Ma sono anche altri i dati che evidenziano la distanza digitale tra la realtÓ milanese e il resto d'Italia. Stando ai rilevatori, infatti, il 23 per cento degli studenti milanesi usa internet, un dato molto superiore al 14 per cento della media nazionale.

La rilevazione, effettuata su un campione di mille famiglie milanesi e di 2mila famiglie del resto d'Italia, mette in evidenza come nelle scuole elementari il computer viene utilizzato dal 19 per cento degli alunni italiani contro il 36 per cento dei bambini milanesi. Nelle medie, la percentuale sale al 68 per cento per Milano e al 36 per cento per il resto d'Italia. Nelle superiori, a Milano il computer Ŕ uno strumento di studio per il 59 per cento degli studenti, contro il 42 per cento della media nazionale. Stesso discorso per l'UniversitÓ: a Milano il 62 per cento degli studenti usa il computer contro il 58 del resto d'Italia.
Secondo MXM, questi dati evidenziano che il grado di informatizzazione delle scuole milanesi Ŕ pi¨ avanti di almeno due anni rispetto alla media nazionale, e di tre anni rispetto a quanto accade nel meridione d'Italia.
TAG: italia