Retromarcia: Windows Me sarà networking

Microsoft fa marcia in dietro e annuncia il reinserimento in Windows Me dei client di rete che aveva escluso. Ma c'è un giallo: di nuovo sulla rete il codice sorgente di Whistler

Retromarcia: Windows Me sarà networkingRedmond (USA) - Solo lo scorso mese Microsoft annunciò che Windows Me non avrebbe goduto del supporto di rete per i software di Novell e Banyan. Oggi il big di Redmond torna sui suoi passi, cedendo così al volere di una larga fetta di clienti.

Il tentativo di Microsoft di privare Windows Me di funzionalità che lo avrebbero messo in grado di connettersi a server aziendali e usufruire di servizi anche avanzati di networking, deriva dal fatto che oggi l'azienda intende scavare un solco ben più profondo fra Windows Me e Windows 2000 Professional, rispetto a quello che separava Windows 9x da Windows NT Workstation.

Nei piani di Microsoft, Windows Me avrà, come suo unico target, il mercato consumer. Questo non successe invece con Windows 9x che, come è risaputo, ha finito con l'essere adottato anche in ambiti aziendali, specie come client di rete al posto del più costoso, ma privo di plug and play, Windows NT Workstation.
Grazie alle nuove funzionalità di Windows 2000, ed in special modo al suo potente plug and play, questo sistema operativo potrà senz'altro ritagliarsi una fetta di mercato ben più cospicua del suo predecessore, e non soltanto in ambito aziendale.

Nuovi problemi, invece, per Whistler, nome in codice del Windows per consumer del futuro, che per la seconda volta è apparso, nella nudità del suo codice, sulla rete. Stando ad ActiveWin, ciò che sta girando è il "testo" del codice di un prototipo di Whistler più avanzato di quello che si era già visto. Whistler, come noto, è la base della release di Windows che verrà ben dopo Windows Me.

Pare che Microsoft stia indagando su quanto accaduto. La precedente indagine, legata all'episodio già noto, pare si sia conclusa ma con quali risultati non è dato sapere. Era tesa ad individuare chi potesse aver pubblicato sulla rete il codice di Whistler.
TAG: microsoft