Luca Annunziata

Un iPad piccolo piccolo, un iMac grosso grosso

Sul palco di Cupertino si vede un PC con schermo 5K e un tablet più sottile di uno smartphone. Non mancano annunci e promesse per quanto attiene Apple Pay e Apple Watch

Un iPad piccolo piccolo, un iMac grosso grossoRoma - Un keynote più intimo, meno glamour, e questa volta senza particolari intoppi per quanto attiene streaming pubblico: così Apple ha potuto mostrare ai suoi clienti e agli addetti ai lavori le novità che aveva in serbo per la collezione autunno-inverno degli iPad, senza dimenticare iMac e con un pizzico di Mac Mini. Non manca all'appello quasi nulla, visto che tra aggiornamenti a OS X e a iOS non ci sarà da annoiarsi nelle prossime ore a scaricare e installare aggiornamenti.


Come di consueto, sul palco per primo è salito il CEO Tim Cook: ringraziamenti e felicitazioni di rito per il lancio di iPhone 6, ma poi spazio subito a Craig Federighi che ha confermato il lancio quasi in contemporanea di OS X Yosemite (10.10, che è già disponibile gratuitamente per il download nel Mac App Store), di versioni aggiornate delle app del pacchetto iLife e iWork, e di iOS 8.1: quest'ultimo è un update piuttosto significativo, a un mese circa dal lancio della precedente major release, visto che contiene molti aggiornamenti realizzati sulla scorta del "feedback" ricevuto dagli utenti in questi giorni e il codice necessario ad abilitare le funzionalità di Apple Pay in Nordamerica. In particolare il sistema di pagamento, rivela Tim Cook, sta riscuotendo un certo successo tra banche ed esercizi commerciali: ci sono i presupposti per un lancio in grande stile, segno anche che l'attesa per nuove formule di pagamento che scavalchino contante e bande magnetiche è piuttosto alta. Lunedì, quando iOS 8.1 verrà reso disponibile, tutti potranno iniziare a provarlo. E con il rilascio di Yosemite si completa anche l'introduzione delle nuove tecnologie Continuity che consento di combinare le funzioni di telefoni, tablet e PC all'interno dell'ecosistema Apple: chiamare via cellulare dal computer, iniziare un lavoro sul Mac e proseguirlo sul tablet e così via.

Il pezzo forte della serata, comunque, deve ancora arrivare: iOS e OS X hanno già ricevuto molta attenzione nei keynote precedenti, mentre questa volta Apple ha tanta voglia di parlare di hardware. Bisogna subito dire che all'appello mancano alcune delle novità che nelle scorse settimane erano state annunciate come possibili attori di questo keynote: niente aggiornamenti per MacBook e MacBook Air, visto che questa volta Cupertino ha deciso di concentrarsi sui desktop, segno che probabilmente per i laptop bisognerà attendere almeno fino al 2015. Ma non è dai PC che Apple decide di partire: forse non a caso, l'attenzione si concentra innanzi tutto sui tablet iPad che, da soli, hanno venduto nello scorso anno 70 milioni di pezzi. E Tim Cook è felice di condividere con tutti il dato che mostra come questo renda, di fatto e solo coi tablet, Apple il primo produttore di PC al mondo.

La novità principale della serata in questo comparto si chiama iPad Air 2 (è tornata la denominazione numerica per i tablet). Il design non è stato stravolto rispetto alla precedente versione, fatta eccezione per un piccolo particolare: il tablet ammiraglia di casa ora è spesso appena 6,1 millimetri, meno di un iPhone 6 plus, guadagnando anche qualche grammo nel peso complessivo (437 grammi la versione WiFi, 444 quella 4G) pur mantenendo la stessa autonomia della versione precedente. Ciò è stato reso possibile dall'adozione del nuovo SoC A8X (la versione potenziata dell'A8 che equipaggia gli smartphone), che ha migliorato l'efficienza energetica del prodotto, e dalla introduzione di un nuovo sistema di produzione dello schermo: ora non c'è più spazio tra il vetro e il display, che dispone anche di un nuovo rivestimento antiriflesso che dovrebbe migliorare la qualità della visione in tutte le condizioni e amplificare la sensazione di poter "toccare" i contenuti durante l'utilizzo.

Come anticipato, iPad Air 2 adotta il pulsate Home analogo a quello di iPhone con il lettore di impronte Touch ID: Apple sottolinea l'importanza di questa novità non solo per lo sblocco senza password del prodotto, ma soprattutto in funzione della privacy e della sicurezza per quanto riguarda i propri dati e i pagamenti. Lo stesso vale anche per il nuovo iPad Mini 3, che è di fatto identico al precedente (persino il processore resta lo stesso) fatta eccezione per il pulsante Touch ID: una mossa inusuale per Apple, che lascia indietro l'hardware di un nuovo tablet, ma che può essere letta anche in prospettiva come un tentativo di differenziare il più possibile la propria offerta per migliorare le vendite di ciascun prodotto nel proprio segmento di prezzo, anche adottando lo stesso approccio per lo storage visto su iPhone 6 eliminando dal listino le versioni 32GB nei prodotti più recenti.

Di fatto ora Apple ha in listino 5 diversi tablet: si parte dall'iPad Mini originale, che monta l'ormai superato schermo 1024x768 spinto dall'altrettanto "anziano" SoC A5 (ancora a 32bit), ma che costa appena 249 euro per la versione 16GB WiFi (299 per il 4G), per poi passare all'iPad Mini 2 (quello con lo schermo Retina) che invece costa 299 euro per la versione WiFi da 16GB. iPad Mini 2, iPad Mini 3 e iPad Air originale condividono la stessa impostazione hardware: SoC A7 a 64bit, schermo Retina 2048x1536 (ovviamente in diagonali diverse: 7,9 per il Mini, 9,7 per l'Air), coprocessore di movimento M7 come su iPhone, fotocamera posteriore da 5 megapixe e anteriore da 1,2MPx. La scelta tra questi tre modelli sarà orientata dalle esigenze dell'utente: a seconda se desideri il riconoscimento delle impronte Touch ID, se voglia un maxi-storage da 128GB, se non possa fare a meno della versione dorata (disponibile per iPad Mini 3 e iPad Air 2) e naturalmente di quale sia la diagonale di schermo che meglio si adatta alle sue abitudini. Così facendo Apple copre agevolmente quasi tutte le fasce di prezzo tra 299 e 719 euro (il prezzo massimo che si può pagare per un iPad Mini 3 da 128GB con modulo 4G).

iPad Air 2 resta l'unico tablet Apple a disporre di un processore 64bit di seconda generazione e del nuovo tipo di schermo zero-gap: chi non vuole scendere a compromessi, vuole tanto spazio storage con uno spessore di appena 6,1 millimetri, e disporre del prodotto migliore che Cupertino può offrire in questo segmento, non dovrà far altro che sborsare da 499 euro per la versione WiFi 16GB, o fino a 819 euro per il modello 4G da 128GB. Anche la fotocamera è stata migliorata, sbandierando una fantomatica vocazione del tablet per questo scopo: di fatto il sensore posteriore da 8 megapixel pare identico a quello montato da iPhone 5S lo scorso anno (non ha le nuove funzioni per la messa a fuoco rapida e la lente f/2,2 di iPhone 6), e offre a chi non può fare a meno di scattare foto con in mano una tavoletta da 10 pollici le stesse possibilità di moviola, time-lapse, scatto in sequenza e stabilizzazione dell'immagini via software già disponibili sugli smartphone di famiglia.

Non c'è molto altro da dire sulle novità iPad: Apple quest'anno ha puntato, come ormai consuetudine, per un'evoluzione più che una rivoluzione rispetto al 2013, in quello che è diventato un ciclo della durata di 24 mesi circa nel quale viene prima mostrato un qualche tipo di cambio radicale nel design, nell'hardware o nel software dei suoi prodotti, a cui segue un momento di assestamento e rifinitura del concetto precedentemente presentato. Le vendite del nuovo iPad Air 2 inizieranno oggi, e lo stesso vale per iPad Mini 3: gli altri prodotti sono già disponibili nell'App Store online.
435 Commenti alla Notizia Un iPad piccolo piccolo, un iMac grosso grosso
Ordina
  • - sommati agli ipad è il primo produttore di PC al mondo
    - i mac vanno via come il pane
    - gli iphone vanno a ruba ovunque
    - arrivano i servizi enterprise con IBM (di cui ho visto una demo privata da un grosso produttore di gestionali e sono molto interessanti. Ne parleremo a tempo debito)

    http://www.repubblica.it/economia/2014/10/20/news/...

    Ciao ciao.

    PS: M E N O S E S S A N T A P E R C E N T O [cit.]
    maxsix
    8958
  • - Scritto da: maxsix
    > - i mac vanno via come il pane
    > - gli iphone vanno a ruba ovunque


    La gente rinuncerebbe al pane per l'iphone. C'é poco da vantarsi se viviamo in una societá del genere!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: maxsix
    > > - i mac vanno via come il pane
    > > - gli iphone vanno a ruba ovunque
    >
    > La gente rinuncerebbe al pane per l'iphone. C'é
    > poco da vantarsi se viviamo in una societá del
    > genere!

    Non si vanta solo di essere in una società del genere, si vanta di essere parte di quella gentaglia...
    Brrrr
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: maxsix
    > > - i mac vanno via come il pane
    > > - gli iphone vanno a ruba ovunque
    >
    >
    > La gente rinuncerebbe al pane per l'iphone. C'é
    > poco da vantarsi se viviamo in una societá del
    > genere!

    La gente RINUNCIA al pane per l'iphone.

    Visto con i miei occhi: uno dei tanti pecoroni in fila per l'iphone, quando sono arrivati quelli a tirare uova marce ha detto: "A coso, so du giorni che nun magno! Tirame sto ovo."
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: ...
    > > - Scritto da: maxsix
    > > > - i mac vanno via come il pane
    > > > - gli iphone vanno a ruba ovunque
    > >
    > >
    > > La gente rinuncerebbe al pane per l'iphone.
    > C'é
    > > poco da vantarsi se viviamo in una
    > societá
    > del
    > > genere!
    >
    > La gente RINUNCIA al pane per l'iphone.
    >

    E' un loro diritto.

    > Visto con i miei occhi: uno dei tanti pecoroni in
    > fila per l'iphone, quando sono arrivati quelli a
    > tirare uova marce ha detto: "A coso, so du giorni
    > che nun magno! Tirame sto
    > ovo."

    Ti credo.
    Ma è un loro sacrosanto diritto.

    Come è un tuo diritto dire che il RasPI è espandibile.
    maxsix
    8958
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: panda rossa

    > Ti credo.
    > Ma è un loro sacrosanto diritto.

    Vincere è un diritto !!!!!
    L'ho letto anche io su www.ilnapolista.it
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: ...
    > > - Scritto da: maxsix
    > > > - i mac vanno via come il pane
    > > > - gli iphone vanno a ruba ovunque
    > >
    > >
    > > La gente rinuncerebbe al pane per l'iphone.
    > C'é
    > > poco da vantarsi se viviamo in una
    > societá
    > del
    > > genere!
    >
    > La gente RINUNCIA al pane per l'iphone.

    vero?
    tutte le aziende del mondo farebbero care false per avere un appeal del genere
    non+autenticato
  • Su questo non c'è dubbio ... una clientela simile, chi non la vorrebbe !
  • Ben detto Joe. Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Joe Tornado
    > Su questo non c'è dubbio ... una clientela
    > simile, chi non la vorrebbe
    > !
    guarda che non è difficile, la gente è lì a disposizione, basta darle quello che vuole, giusto?
    Evidentemente nelle altre società sono tutti degli incapaci
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro
    > - Scritto da: Joe Tornado
    > > Su questo non c'è dubbio ... una clientela
    > > simile, chi non la vorrebbe
    > > !
    > guarda che non è difficile, la gente è lì a
    > disposizione, basta darle quello che vuole,
    > giusto?
    > Evidentemente nelle altre società sono tutti
    > degli
    > incapaci

    Evidentemente nelle altre società non si è così bravi a generare nuovi bisogni.
  • http://bluemouse.it/monitor/6728-Monitor-Dell-P281...

    Un monitor 4k costa circa 400 euro


    http://www.bpm-power.com/it/product/1255491/
    Una scheda grafica in grado di gestire i 4K costa attorno ai 260 euro

    un pc con un core i7 costa attorno ai 500 euro

    Totale 1260 euro e hai un PC perfettamente carrozzato per gestire il 4K, non solo è espandibile e nei 1260 euro ho anche considerato il centinaio di euro necessari per mettere un SSD veloce da 250 Mb

    http://www.taocomputer.eu/shop2007/scheda.asp?id=2...

    Perchè prendersi un'aborto stiloso dove tutto è fuori standard, dove tutto o quasi è saldato, dove per qualsiasi manutenzione ti devi rivolgere all'assistenza tecnica? Per avere il piacere di pagare il doppio dei soldi?
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > http://bluemouse.it/monitor/6728-Monitor-Dell-P281
    >
    > Un monitor 4k costa circa 400 euro
    >
    >
    > http://www.bpm-power.com/it/product/1255491/
    > Una scheda grafica in grado di gestire i 4K costa
    > attorno ai 260
    > euro

    Non per fare il precisino... ma, leggendo dai link che hai messo, noto:
    Display -> Risoluzione:    3840 x 2160 Pixels (diciamo un 4K che in realtà è un Quad HD).
    Scheda video -> Risoluzione max: 2560 x 1600 (e questa mi sembra un po' lontana dai 4K...).
    Prozac
    4978
  • - Scritto da: Prozac
    > Non per fare il precisino... ma, leggendo dai
    > link che hai messo,
    > noto:
    > Display -> Risoluzione:    3840 x 2160 Pixels
    > (diciamo un 4K che in realtà è un Quad
    > HD).

    Non è sbagliato dire Quad HD = 4K pur essendo una piccola approssimazione,la differenza è poca,è un pò come quando ci si riferisce ai famosi 1000MB di un HDD e 1024MB in informaticaSorride

    precisinoCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • Concordo pienamente,se proprio uno si vuol far del male che faccia pure....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Perchè prendersi un'aborto stiloso dove tutto è
    > fuori standard, dove tutto o quasi è saldato,
    > dove per qualsiasi manutenzione ti devi rivolgere
    > all'assistenza tecnica? Per avere il piacere di
    > pagare il doppio dei soldi?

    Beh, se avessi uno studio di grafica / progettazione artistico-architettonica-etcetc, ne vorrei almeno un paio bene in vista per i clienti che entrano. E comunque da usare direttamente per mostrare progetti e studi ai clienti. Come chi fa il rappresentante deve avere il "macchinone" bmw/mercedes/audi, perchè in moltissimi casi la propria immagine è determinante per convincere il cliente.
  • > Un monitor 4k costa circa 400 euro
    >
    > Una scheda grafica in grado di gestire i 4K costa
    > attorno ai 260
    > euro
    >
    > un pc con un core i7 costa attorno ai 500 euro
    >

    secondo me hai sbagliato i conti. Mi sorprende che i cacciavitari facciano i conti un tanto al chilo:

    - quel monitor Dell non supporta 60Hz! È forse il peggiore monitor 4K.

    - Core i7-4790K - Release price $339 (solo il processore)

    non "UN monitor 4K", "UN core i7", magari un "decente" monitor 4K, un Core i7 di ULTIMA generazione.
    e così via.

    Sicuramente l'iMac costerà di più della somma delle parti (se le trovi, quelle parti, sul mercato), ma non penso proprio il doppio, TUTTO considerato.

    > Perchè prendersi un'aborto stiloso dove tutto è
    > fuori standard, dove tutto o quasi è saldato,
    > dove per qualsiasi manutenzione ti devi rivolgere
    > all'assistenza tecnica? Per avere il piacere di
    > pagare il doppio dei
    > soldi?

    Ti dico quello che dico ai miei clienti:
    ...(a meno che non ci siano requisiti particolari, hardware o software-dipendenti)...
    - garantito funzionante
    - specifiche migliori di qualunque assemblato di approssimativa EQUIVALENTE configurazione
    - se si rompe (perché tutto si rompe, prima o poi) hai supporto di almeno 7 anni sull'hardware - in garanzia e successivamente a pagamento - da UN solo fornitore
    - se non ti piace osx (che è incluso), installa Windows (a pagamento)

    cordialmente
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lammy
    > > Un monitor 4k costa circa 400 euro
    > >
    > > Una scheda grafica in grado di gestire i 4K
    > costa
    > > attorno ai 260
    > > euro
    > >
    > > un pc con un core i7 costa attorno ai 500 euro
    > >
    >
    > secondo me hai sbagliato i conti. Mi sorprende
    > che i cacciavitari facciano i conti un tanto al
    > chilo:
    >
    > - quel monitor Dell non supporta 60Hz! È forse il
    > peggiore monitor
    > 4K.
    >
    > - Core i7-4790K - Release price $339 (solo il
    > processore)
    >
    > non "UN monitor 4K", "UN core i7", magari un
    > "decente" monitor 4K, un Core i7 di ULTIMA
    > generazione.
    > e così via.
    >

    Tempo sei mesi ed è generazione precedente, però continui a pagarla di più. Comunque sia, il miglior rapporto prezzo/prestazioni lo ottieni con ciò che sta in mezzo, non con il bleeding edge, che costa il doppio per un 10% in più di prestazioni.

    > Sicuramente l'iMac costerà di più della somma
    > delle parti (se le trovi, quelle parti, sul
    > mercato), ma non penso proprio il doppio, TUTTO
    > considerato.
    >
    > > Perchè prendersi un'aborto stiloso dove tutto è
    > > fuori standard, dove tutto o quasi è saldato,
    > > dove per qualsiasi manutenzione ti devi
    > rivolgere
    > > all'assistenza tecnica? Per avere il piacere di
    > > pagare il doppio dei
    > > soldi?
    >
    > Ti dico quello che dico ai miei clienti:
    > ...(a meno che non ci siano requisiti
    > particolari, hardware o
    > software-dipendenti)...
    > - garantito funzionante

    ...Tranne quando non va, come qualsiasi altro computer

    > - specifiche migliori di qualunque assemblato di
    > approssimativa EQUIVALENTE configurazione

    No. Migliore su qualcosa, peggiore su qualcos'altro. Il trucco dei macachi è prendere ogni singola caratteristica e pretendere un assemblato che sia uguale o migliore. Così si finisce per avere un assemblato di gran lunga migliore del coso con la mela, che però a quel punto avrà un prezzo comparabile.

    > - se si rompe (perché tutto si rompe, prima o
    > poi) hai supporto di almeno 7 anni sull'hardware
    > - in garanzia e successivamente a pagamento - da
    > UN solo fornitore

    Infatti. Su un Mac del 2010 non puoi montare un SSD standard come su ogni PC che si rispetti, devi prenderne uno più lento e che costa il doppio da Apple oppure mettere mano al saldatore. Grande vantaggio!

    > - se non ti piace osx (che è incluso), installa
    > Windows (a pagamento)
    >
    > cordialmente
    Izio01
    3896
  • - Scritto da: Izio01

    > > non "UN monitor 4K", "UN core i7", magari un
    > > "decente" monitor 4K, un Core i7 di ULTIMA
    > > generazione.
    > > e così via.
    > >
    >
    > Tempo sei mesi ed è generazione precedente, però
    > continui a pagarla di più. Comunque sia, il
    > miglior rapporto prezzo/prestazioni lo ottieni
    > con ciò che sta in mezzo, non con il bleeding
    > edge, che costa il doppio per un 10% in più di
    > prestazioni.

    Ho scritto che i conti sono sbagliati adesso e tu mi scrivi di "tra sei mesi".
    I conti sono sbagliati ADESSO, e concettualmente errati comparando il costo top di gamma desktop Apple e una ciofeca di monitor 4K, nato come super budget con recensioni molto critiche. Non so se ti è capitato di usare un 4K (o anche solo un WQHD) a 30Hz, dopo mezz'ora te lo fai cambiare.

    Il rapporto qualità prezzo è molto personale e ognuno se lo costruisce come vuole ma il valore qualità deve essere > 0 perché la divisione abbia senso.

    >
    > > Sicuramente l'iMac costerà di più della somma
    > > delle parti (se le trovi, quelle parti, sul
    > > mercato), ma non penso proprio il doppio,
    > TUTTO
    > > considerato.
    > >
    > > - garantito funzionante
    >
    > ...Tranne quando non va, come qualsiasi altro
    > computer

    mi spiego meglio:
    - garantita interoperabilità dei componenti acquistati

    >
    > > - specifiche migliori di qualunque
    > assemblato
    > di
    > > approssimativa EQUIVALENTE configurazione
    >
    > No. Migliore su qualcosa, peggiore su
    > qualcos'altro.

    per esempio?

    > Il trucco dei macachi è prendere
    > ogni singola caratteristica e pretendere un
    > assemblato che sia uguale o migliore. Così si
    > finisce per avere un assemblato di gran lunga
    > migliore del coso con la mela, che però a quel
    > punto avrà un prezzo
    > comparabile.

    Ripeto:
    ...(a meno che non ci siano requisiti particolari, hardware o software-dipendenti)...
    Non so cosa sia un macaco in questo contesto.

    > Infatti. Su un Mac del 2010 non puoi montare un
    > SSD standard come su ogni PC che si rispetti,
    > devi prenderne uno più lento e che costa il
    > doppio da Apple oppure mettere mano al saldatore.

    Ti avrei seguito meglio e anche dato ragione sulla RAM dei MBP retina, ma gli hard drives e SSD sono aggiornabili su tutti i modelli che conosco. Non che sia facile, in alcuni casi, ma è sicuramente possibile. Anche con l'aftermarket.
    Il problema degli standard è generale dell'industria. La spinta alla miniaturizzazione e alla ricerca della performance creano NUOVI standard.
    In ogni caso per un desktop (stavamo parlando dell'iMAC retina, vero? non del sesso degli angeli...) il problema è veramente secondario. Per pochi euro si può collegare tutto lo storage che necessita.

    cordialmente
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lammy
    > Ti dico quello che dico ai miei clienti:

    ovvero balle...

    > ...(a meno che non ci siano requisiti
    > particolari, hardware o
    > software-dipendenti)...
    > - garantito funzionante
    > - specifiche migliori di qualunque assemblato di
    > approssimativa EQUIVALENTE
    > configurazione

    MuahahhaahA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta 2600 Euro per un I5 con 8GB di RAM e dall'espandibilità interna pari a zero ?
    Specifiche migliori ?A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

    > - se si rompe (perché tutto si rompe, prima o
    > poi) hai supporto di almeno 7 anni sull'hardware

    ma lo devi portare ad un centro apple ?A bocca aperta
    Sai nei comuni pc se si rompe qualcosa i pezzi li trovo ovunque,sono standard,posso scegliere il produttore,le specifiche,ecc non compro a scatola chiusaOcchiolino

    > - in garanzia e successivamente a pagamento - da
    > UN solo
    > fornitore

    c'è la garanzia del singolo pezzo che acquisti

    > - se non ti piace osx (che è incluso), installa
    > Windows (a
    > pagamento)

    Tanto vale comrparsi un comune PC,scelta fatta da oltre il 90% del pianetaOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lammy
    > - se non ti piace osx (che è incluso), installa
    > Windows (a
    > pagamento)

    Che su computer Apple va da schifo (perché i driver BootCamp fanno schifo).
    Io nel lontano 2009 ho preso un MacBook Pro 17" Unibody. All'epoca lo pagai 2500€. Sostituiva un DELL Impression del 2006.
    Vantaggi del Mac:
    - Peso (molto più leggero del DELL)
    - Touchpad (molto più grande e comodo del DELL)


    Per il resto andava meglio il DELL...
    OS X non riuscivo a usarlo per applicazioni normali (sviluppo Java). Praticamente ventole al massimo e problemi di prestazioni.

    Windows andava malissimo... (Colpa dei driver BootCamp)...

    Il peggior acquisto mai fatto.

    Qualche anno dopo ho voluto sostituire il disco con un disco più capiente. Non l'ho preso da Apple. Risultato: scalda come una stufa a olle, il disco ha iniziato a rompersi...
    Prozac
    4978
  • - Scritto da: Prozac
    >
    > Che su computer Apple va da schifo (perché i
    > driver BootCamp fanno
    > schifo).
    > Io nel lontano 2009 ho preso un MacBook Pro 17"
    > Unibody. All'epoca lo pagai 2500€. Sostituiva un
    > DELL Impression del
    > 2006.
    > Vantaggi del Mac:
    > - Peso (molto più leggero del DELL)
    > - Touchpad (molto più grande e comodo del DELL)
    >
    >
    > Per il resto andava meglio il DELL...
    > OS X non riuscivo a usarlo per applicazioni
    > normali (sviluppo Java). Praticamente ventole al
    > massimo e problemi di
    > prestazioni.
    >
    > Windows andava malissimo... (Colpa dei driver
    > BootCamp)...
    >
    > Il peggior acquisto mai fatto.
    >
    > Qualche anno dopo ho voluto sostituire il disco
    > con un disco più capiente. Non l'ho preso da
    > Apple. Risultato: scalda come una stufa a olle,
    > il disco ha iniziato a
    > rompersi...

    corretto e giustamente una situazione da incazzarsi.
    in effetti usare Windows su un MBP è una pessima idea: la gpu esposta a windows è esclusivamente quella discreta (come documentato). Gpu discreta sempre accesa in windows su mbp. Conseguenza:
    - computer che scalda di +
    - durata batteria ridotta

    in questi casi sarebbe meglio:
    - non usare un mbp
    - in alternativa usare parallels, vmware o virtualbox per far girare Win da osx

    è anche vero che queste informazioni nel 2009 non erano così facili da reperire.

    giusto per evidenziare il fatto che, come ho scritto...
    "...(a meno che non ci siano requisiti particolari, hardware o software-dipendenti)..."
    per quanto mi riguarda, parlare con clienti e utenti non significa raccontare balle ma entrare nel dettaglio dei requisiti, per proporre una soluzione ottimale.

    nei precedenti post si parlava di iMac retina (desktop), mi sembra. Win su iMac è accettabile come alternativa, anche se non ideale. Win su MBP, lo consiglierei solo virtualizzato.

    cordialmente
    non+autenticato
  • https://github.com/fix-macosx/yosemite-phone-home/

    e meno male che "Apple non ti spia e non ti vende i tuoi dati, perchè non campa sui dati"
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    >
    > https://github.com/fix-macosx/yosemite-phone-home/
    >
    > e meno male che "Apple non ti spia e non ti vende
    > i tuoi dati, perchè non campa sui dati"

    a quanto ammonta la voce del bilancio di Apple relativa alla vendita dei dati sulla profilazione dell'utente?

    ti ricordo che la quota di google costituisce oltre il 90% dei ricavi

    "In 2011, 96% of Google's revenue was derived from its advertising programs"
    http://en.wikipedia.org/wiki/Google


    EDIT: piuttosto, se non volete inviare i vostri dati ANCHE a Microsoft, disabilitate la ricerca in Bing nelle preferenze di Spotlight
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 ottobre 2014 10.47
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: collione
    > >
    > >
    > https://github.com/fix-macosx/yosemite-phone-home/
    > >
    > > e meno male che "Apple non ti spia e non ti
    > vende
    > > i tuoi dati, perchè non campa sui dati"
    >
    > a quanto ammonta la voce del bilancio di Apple
    > relativa alla vendita dei dati sulla profilazione
    > dell'utente?
    >
    > ti ricordo che la quota di google costituisce
    > oltre il 90% dei
    > ricavi
    >
    > "In 2011, 96% of Google's revenue was derived
    > from its advertising
    > programs"
    > http://en.wikipedia.org/wiki/Google
    >
    >
    > EDIT: piuttosto, se non
    > volete inviare i vostri dati ANCHE a Microsoft,
    > disabilitate la ricerca in Bing nelle preferenze
    > di
    > Spotlight
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 20 ottobre 2014 10.47
    > --------------------------------------------------

    E cosa c'entra? Sembrate quei politici mediocri che sanno rispondere alle critiche solo con "ma tu di più". Che google "spii" si sa da sempre ed è pure "ovvio" in certo modo, dato che di profilazione campano (e mi difendo come posso). Ma un commento obbiettivo su quanto ti hanno mostrato ce lo vuoi concedere?
  • ehm, advertising program <> vendere dati

    e secondo, qui si sta parlando di una scoperta circostanziata, per cui continuare a dire "Apple non campa sui dati" è quantomeno futile

    se hai notizie per confutare le accuse di spionaggio allora bene, altrimenti è solo l'ennesimo tentativo di giustificare l'ingiustificabile
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    >
    > ehm, advertising program <> vendere dati

    stai forse affermando di ignorare totalmente come funziona l'advertising di google?

    nel caso, ti faccio un sunto: è basato sulla profilazione dell'utente, ottenuta tracciandolo il più possibile, anche oltre il limite del legale

    http://www.tomshw.it/cont/news/google-altra-multa-...

    > se hai notizie per confutare le accuse di
    > spionaggio allora bene, altrimenti è solo
    > l'ennesimo tentativo di giustificare
    > l'ingiustificabile

    tu hai insinuato una cosa falsa (fino a prova contraria) ovvero che apple vende i tuoi dati personali.

    dimostralo, se puoi
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: collione
    > >
    > > ehm, advertising program <> vendere
    > dati
    >
    > stai forse affermando di ignorare totalmente come
    > funziona l'advertising di google?
    >
    > nel caso, ti faccio un sunto: è basato sulla
    > profilazione dell'utente, ottenuta tracciandolo
    > il più possibile, anche oltre il limite del
    > legale
    >

    Ma Google non vende i tuoi dati a terzi. Vende spazi pubblicitari, ma i tuoi dati non li fa circolare.

    > http://www.tomshw.it/cont/news/google-altra-multa-
    >
    > > se hai notizie per confutare le accuse di
    > > spionaggio allora bene, altrimenti è solo
    > > l'ennesimo tentativo di giustificare
    > > l'ingiustificabile
    >
    > tu hai insinuato una cosa falsa (fino a prova
    > contraria) ovvero che apple vende i tuoi dati
    > personali.
    >

    Non lo fa nemmeno Google.
    > dimostralo, se puoi
    Izio01
    3896
  • - Scritto da: Izio01
    >
    > Ma Google non vende i tuoi dati a terzi. Vende
    > spazi pubblicitari, ma i tuoi dati non li fa
    > circolare.

    fa o non fa della tua privacy un business?
    è questo che conta, non se li vende o meno.

    per google raccogliere i tuoi dati è VITALE, morirebbe senza.

    per Apple no.
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: Izio01
    > >
    > > Ma Google non vende i tuoi dati a terzi.
    > Vende
    > > spazi pubblicitari, ma i tuoi dati non li fa
    > > circolare.
    >
    > fa o non fa della tua privacy un business?
    > è questo che conta, non se li vende o meno.
    >

    Non sono d'accordo. Non m'importa molto se meccanismi automatici analizzano le mie email per propormi un acquisto piuttosto che un altro. Meccanismi automatici sotto il controllo di Google, non persone e non aziende di ogni parte del mondo. Per me fa la differenza.

    > per google raccogliere i tuoi dati è VITALE,
    > morirebbe
    > senza.
    >
    > per Apple no.
    Izio01
    3896
  • - Scritto da: bertuccia
    > fa o non fa della tua privacy un business?
    > è questo che conta, non se li vende o meno.

    Ma dimmi dal lato utente cambia qualcosa ?

    > per google raccogliere i tuoi dati è VITALE,
    > morirebbe
    > senza.

    Ma de che ...

    Google è principalmente un motore di ricerca,cosa che non ha apple...

    > per Apple no.

    Processi su iphone che nessuno sa cosa facciano,tranne apple....
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: Izio01
    > >
    > > Ma Google non vende i tuoi dati a terzi.
    > Vende
    > > spazi pubblicitari, ma i tuoi dati non li fa
    > > circolare.
    >
    > fa o non fa della tua privacy un business?
    > è questo che conta, non se li vende o meno.
    >
    > per google raccogliere i tuoi dati è VITALE,
    > morirebbe
    > senza.
    >
    > per Apple no.

    La tua privacy E' un businness! Per chiunque sia in possesso dei tuoi dati.
    Affermare che google è cattiva perchè ne fa il core business mentre Apple no perchè ha un altro core businness significa avere fette di prosciutto sugli occhi.
    Se poi vuoi continuare a pensare che Apple sia brava e buona perchè l'hai eletta a surrogato di madre fai pure, ma è una visione alquanto ingenua della vita.

    In pratica nella tua bellissima visione del mondo se agenzia di advertising offre ad Apple x centesimi per le info di ogni utente la tua cara Apple risponderebbe "no grazie, guadagniamo già abbastanza vendendo ferraglia, non ci interessa fare ulteriori soldi"

    Ti rendi conto di quanto è ridicola la cosa?
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: collione
    > >
    > > ehm, advertising program <> vendere
    > dati
    >
    > stai forse affermando di ignorare totalmente come
    > funziona l'advertising di
    > google?
    >
    > nel caso, ti faccio un sunto: è basato sulla
    > profilazione dell'utente, ottenuta tracciandolo
    > il più possibile, anche oltre il limite del
    > legale
    >
    > http://www.tomshw.it/cont/news/google-altra-multa-
    >
    > > se hai notizie per confutare le accuse di
    > > spionaggio allora bene, altrimenti è solo
    > > l'ennesimo tentativo di giustificare
    > > l'ingiustificabile
    >
    > tu hai insinuato una cosa falsa (fino a prova
    > contraria) ovvero che apple vende i tuoi dati
    > personali.
    >
    > dimostralo, se puoi

    Hai ragione raccolgono i dati per sbaglio (di solito dicono così).
    Ma smettila che non ci credi neanche tu a quello che dici
    non+autenticato
  • Sembra un incrocio tra Vista e le GTK+ con l'engine del tema sbagliato...
    Shiba
    3709
  • Secondo un "espertone" qui su PI è il miglior OS al mondo !!! Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Secondo un "espertone" qui su PI è il miglior OS
    > al mondo !!!
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    Oh, se gli togli le trasparenze e metti l'aumento del contrasto per i cecati va quasi bene...
    Shiba
    3709
  • - Scritto da: Shiba
    > Sembra un incrocio tra Vista e le GTK+ con
    > l'engine del tema sbagliato...

    Qualcuno uccida Jonathan Ive!!
  • Ma no dai,ha un aria così intelligenteSorride
    non+autenticato
  • Rapportato a te anche un sasso sarebbe intelligente. Annoiato
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Rapportato a te anche un sasso sarebbe
    > intelligente.
    >Annoiato

    Il mio paracarro non e' d'accordo, massima solidarietà al sasso che al confronto tuo resta un genio. Secondo me tu pensi che i sassi siano stupidi perchè non arrivi a capire le domande che si fanno.
    non+autenticato
  • infatti anche lui non sceglierebbe appleA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: MacGeek
    > - Scritto da: Shiba
    > > Sembra un incrocio tra Vista e le GTK+ con
    > > l'engine del tema sbagliato...
    >
    > Qualcuno uccida Jonathan Ive!!

    per ora non è possibile, si stanno concentrando su Poettering http://www.phoronix.com/scan.php?page=news_item&px...

    :DA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: MacGeek
    > > - Scritto da: Shiba
    > > > Sembra un incrocio tra Vista e le GTK+
    > con
    > > > l'engine del tema sbagliato...
    > >
    > > Qualcuno uccida Jonathan Ive!!
    >
    > per ora non è possibile, si stanno concentrando
    > su Poettering
    > http://www.phoronix.com/scan.php?page=news_item&px
    >
    >A bocca apertaA bocca aperta

    E io aspetto fiduciosoA bocca aperta
    Shiba
    3709
  • - Scritto da: Shiba
    > Sembra un incrocio tra Vista e le GTK+ con
    > l'engine del tema
    > sbagliato...

    in effetti....
    se poi sposti la dock di osx a sinistra metti uno sfondo arancione potresti confonderlo con un'altro sistema operativo.......

    Si puo' riscaldare la minestra quanto si vole sempre una interfaccia con finestre rimane, MS con windows ha provato con le piastrelle a cambiare un'po' subito massacrata da tutti, qualche speranza ancora mi e' rimasta con KDE che e' sempre stata quella piu' originale ma anche qui il passaggio dalla 3 alla 4 e' stato un calvario, unity non ne parliamo mal digerita da un sacco di persone, tenetevi le vostre interfaccie uguali per i prossimi 50 anni.
    non+autenticato
  • Il primo monitor 4k fu costruito nel 2001 dalla IBM dopo parecchio tempo sono arrivati tutti gli altri, dico cosi' tanto per sedare gli animi alle varie tifoserie eh

    https://en.wikipedia.org/wiki/IBM_T220/T221_LCD_mo...

    http://www-03.ibm.com/press/us/en/pressrelease/118...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Primo
    > Il primo monitor 4k fu costruito nel 2001 dalla
    > IBM dopo parecchio tempo sono arrivati tutti gli
    > altri, dico cosi' tanto per sedare gli animi alle
    > varie tifoserie

    Ma quanto è spessa quella porcheria?
    non+autenticato
  • Quale è la parte di 2001 che non ti è chiara?
    Vorresti confrontare gli spessori con il 2014?
    Bene vediamo un Mac del 2001
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    opps! !
    Mi pare un pochino più spesso mi pare anche che non sia 4k e mi pare pure un tubo catodico.
    A te no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: clonazzo
    > Quale è la parte di 2001 che non ti è chiara?
    +1 per questa frase.
    I macachi in generale hanno un GROSSO problema con la frase 'normale evoluzione della tecnologia disponibile in un dato tempo'
    non+autenticato
  • > Ma quanto è spessa quella porcheria?

    sono sempre display lcd...quello che cambia e' il telaio metallico robusto pensato per un uso professionale , per essere impilati e affiancati piu' agevolmente, utilizzati anche verticalmente dove necessario. Forse e' il concetto di "uso professionale" che non e' chiaro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Primo
    > > Ma quanto è spessa quella porcheria?
    >
    > sono sempre display lcd...quello che cambia e' il
    > telaio metallico robusto pensato per un uso
    > professionale , per essere impilati e affiancati
    > piu' agevolmente, utilizzati anche verticalmente
    > dove necessario. Forse e' il concetto di "uso
    > professionale" che non e'
    > chiaro.

    Togli pure il "forse"
    Stai parlando con gente che concepisce il monitor solo come oggetto di arredamento da esporre in reception, sul quale far girare uno screensaver.
    Gente che guarda un monitor solo di profilo.

    A chi deve guardare un monitor frontalmente, lo spessore e' proprio l'ultima cosa di cui gli frega.
  • In rapporto a tempi e necessità, di tutti quelli che ho avuto, il mio preferito è il 17" Samsung 753DFX, a tubo catodico ...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)