Alfonso Maruccia

ARM sforna le nuove GPU Mali

Il designer presenta nuovi processori grafici pensati per fornire prestazioni superiori (rispetto alla precedente generazione) con consumi energetici ridotti. Con contorno di display 4K

Roma - ARM comincia la settimana rinnovando i prodotti marcati Mali, la linea di GPU ampiamente utilizzata dai maggiori produttori di gadget mobile accanto alle CPU basate su architettura Cortex (a 32 o 64bit): le nuove GPU mali sono tre, e si differenziano sia per le prestazioni che per il consumo energetico, e pure per le dimensioni fisiche del componente.

La GPU Mali-T860 è quella dedicata ai dispositivi di fascia alta o "premium", e stando a quanto sostiene ARM il chip è il 45 per cento più efficiente nel consumo energetico rispetto alle generazioni precedenti: il numero di core shader di cui è composta la GPU è scalabile fino a 16, il supporto nativo per i contenuti in risoluzione 4K ("e oltre") è garantito così come il supporto nativo ai profili di colore a 10bit e alle librerie grafiche più popolari (OpenGL ES, OpenCL e persino DirectX 11.1).

Dietro il modello T860 arrivano Mali-T830 e Mali-T820, due GPU di fascia media e bassa destinate a equipaggiare gadget mobile appartenenti a fasce di prezzo comprese fra i 40 e i 400 dollari. Anche qui ARM ci tiene a sottolineare le performance superiori e una maggiore efficienza energetica, caratteristiche che si sposano a un design di chip compatto ideale per l'integrazione in gadget di dimensioni ridotte. Le nuove GPU Mali rappresentano la risposta dichiarata di ARM alla condizione sempre più frammentaria del mercato dei gadget mobile, una condizione che per il designer britannico rappresenta un'opportunità di diversificazione e l'espansione di un business che va dai prodotti ad alto volume di vendita a quelli premium.
Accanto alle nuove Mali, ARM ha infine presentato due chip/coprocessori espressamente dedicati alla gestione dei contenti multimediali in Ultra HD: Mali-V550 è un decodificatore hardware (da usare in congiunzione con la GPU) capace di accelerare la decodifica dei video in 4K, mentre Mali-DP550 serve a ottimizzare il consumo dell'energia e della banda dati.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessBrevetti, NVIDIA denuncia Qualcomm e SamsungL'azienda che ha inventato la GPU ha deciso di trascinare in tribunale la concorrenza, apparentemente rea di usare tecnologie brevettate senza le dovute licenze. E' la nostra prima azione legale, dice NVIDIA
7 Commenti alla Notizia ARM sforna le nuove GPU Mali
Ordina
  • Già il full HD è una stronzata su un display sotto i 10 pollici, ma addirittura prevedere display 4K da 5-6 pollici è semplicemente follia!
    Non portano ad alcun beneficio tangibile per l'utente, in compenso sono più costosi, consumano di più e sottopongono ad un maggior calcolo computazionale la cpu/gpu...
    A me sfugge veramente la logica, è solo per poter scrivere un numero più grande sulle specifiche di uno smartphone?
    E ci sono ancora dei "consumatori" che gli vanno dietro?
    Ma nel mondo reale come mai non ci sono consumatori che fanno a pugni per avere un'auto di cilindrata 200.000 o con 50.000 cavalli... costa troppo la benzina per permettersi di fare simili sboronate?
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Già il full HD è una stronzata su un display
    > sotto i 10 pollici, ma addirittura prevedere
    > display 4K da 5-6 pollici è semplicemente
    > follia!

    Tu hai tecnicamente ragione. Ma commercialmente lo smartphone è l'unica piattaforma con i numeri (diffusione e profitti) tali da guidare l'industria. Perchè trovi la fila (in tutti i sensi) di persone disponibili a pagare 1000€ uno smartphone, ma non a pagare 400€ un tablet. Ecco che, per sovvenzionare i display 4k finisci per passare prima dagli smartphone.

    E' una follia, ma è così.
  • concordo con entrambi, ma io devo ancora capire dove tecnicamente il 4K sià accettabile.


    Anche se la dimensione del display è 60" la percezione dell'occhio umano varia cmq alla distanza dall'oggetto.

    Su di un monito da scrivania per esempio distanza 50/60cm di media il fullHD è accettabile su di un 24"/27"

    la realtà dice che la percezione della migliore qualità esiste ma è dell'ordine del 3/4% su di un occhio 10/10
    non+autenticato
  • - Scritto da: Free Climber
    > concordo con entrambi, ma io devo ancora capire
    > dove tecnicamente il 4K sià
    > accettabile.
    >
    >
    > Anche se la dimensione del display è 60" la
    > percezione dell'occhio umano varia cmq alla
    > distanza
    > dall'oggetto.
    >
    > Su di un monito da scrivania per esempio distanza
    > 50/60cm di media il fullHD è accettabile su di un
    > 24"/27"
    >
    > la realtà dice che la percezione della migliore
    > qualità esiste ma è dell'ordine del 3/4% su di un
    > occhio
    > 10/10

    vero, eppure se affianchi un monitor 27' full HD e un 27' 4K la differenza la noti ugualmente soprattutto nell'incisione dell'immagine
    non+autenticato
  • Se stai a 20 centimetri dal monitor, forse sì, la noti.

    Ma di solito quando guardi un film in poltrona sei più distante.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cicciobello
    > Se stai a 20 centimetri dal monitor, forse sì, la
    > noti.
    >
    > Ma di solito quando guardi un film in poltrona
    > sei più
    > distante.
    ma anche gli schermi sono più grandi, per i 4K si parla ormai di schermi sopra i 50'
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro
    > - Scritto da: Free Climber
    > > concordo con entrambi, ma io devo ancora capire
    > > dove tecnicamente il 4K sià
    > > accettabile.
    > >
    > >
    > > Anche se la dimensione del display è 60" la
    > > percezione dell'occhio umano varia cmq alla
    > > distanza
    > > dall'oggetto.
    > >
    > > Su di un monito da scrivania per esempio
    > distanza
    > > 50/60cm di media il fullHD è accettabile su di
    > un
    > > 24"/27"
    > >
    > > la realtà dice che la percezione della migliore
    > > qualità esiste ma è dell'ordine del 3/4% su di
    > un
    > > occhio
    > > 10/10
    >
    > vero, eppure se affianchi un monitor 27' full HD
    > e un 27' 4K la differenza la noti ugualmente
    > soprattutto nell'incisione
    > dell'immagine

    Dipednde a che distanza stai. a parità di densità di pixel ovviamente la risoluzione incide pochissimo se si parla di realtà pratica.

    Vedere un monito 60" a distanza di 20cm, noti certo la differza ma non hai la visione globale dell'immagine. "non la vedi tutta nell'insieme".

    Diciamoci la verità è oramai questione di marketing e la possibilità di vendere tecnologia e contenuti a quella risoluzione.

    Il gioco non vale la candela.
    Ovviamente come detto una minima percezione di "migliore" c'è.. ma non è direttamente proprozionale alla risoluzione oramai.
    non+autenticato