Alfonso Maruccia

Mercato, la guerra dei Windows

Windows 8.x e Windows 7 guadagnano quote di mercato, mentre XP crolla e le agenzie governative pagano bei dollari per garantirsi il supporto fino al 2015. La Cina sceglie l'autarchia e si prepara ad abbandonare Microsoft

Roma - Il mercato dei sistemi operativi Windows è in pieno fermento, almeno stando agli ultimi dati di utilizzo forniti da NetMarketShare: in un solo mese, certifica la società di analisi, Windows 8.x è cresciuto con percentuali record, mentre Windows XP è crollato in maniera quasi inversamente proporzionale.


Windows 8.x, ovvero il sistema operativo che solo un mese fa continuava a perdere quote di mercato contro Windows 7 e l'immarcescibile XP, risulta ora installato sul 16,8 per cento dei PC connessi in rete: si tratta di un balzo di ben 4,54 punti percentuali, una crescita meno marcata per Windows 8 (0,29 per cento) e più sensibile per Windows 8.1 (6,67 per cento).

Windows XP, invece, è letteralmente crollato del 6,69 per cento dal 23,87 per cento di settembre al 17,18 per cento di ottobre. La parabola discendente dell'OS non più supportato ufficialmente dall'anno scorso, in attesa di essere confermata, sembra aver favorito sia Windows 8.x che Windows 7: l'OS Windows più popolare al mondo passa dal 52,71 per cento al 53,05 per cento dell'intero mercato dei sistemi operativi per computer.
La versione OEM Windows 7 è oramai fuori circolazione e si attendono sviluppi di mercato interessanti per il futuro, mentre le autorità governative (questa volta quelle australiane del Nuovo Galles del Sud) sono disposte a spendere mezzo milione di dollari per garantirsi l'approvvigionamento di patch necessario a continuare ad aggiornare XP almeno fino ad aprile 2015.

Il mercato degli OS Windows è fluido e Microsoft pensa ad aggiornare il modello di concessione in licenza del software, un modello che ora prevede che la licenza sia associata all'utente più che a un singolo dispositivo così da permettere l'utilizzo dello stesso OS su più dispositivi. Una potenziale manna per il settore enterprise, soprattutto in ottica BYOD (bring your own device) aziendale.

Laddove le prospettive di Windows si fanno grame è in Cina, paese che l'ha giurata alla corporation di Redmond e che ora annuncia trionfale di aver pianificato il passaggio di tutte le workstation statali dall'OS proprietario a una versione di Linux approvata da Pechino. Lo chiamano ufficialmente il movimento di "de-Windowsizzazione".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
188 Commenti alla Notizia Mercato, la guerra dei Windows
Ordina
  • poteva sfondare linux, hahaha!!!!! proprio 'na roba da cinesi!!!!!
  • - Scritto da: The Dude
    > poteva sfondare linux, hahaha!!!!! proprio 'na
    > roba da cinesi!!!!!

    Loro comprano / conquistano il pianeta, nel frattempo noi stiamo precipitando verso bancarotta e povertà e tu ridi ?
    Spiega un pò che hai da ridere che mi sembra ci sia solo da piangere ed ammirare i cinesi.
    non+autenticato
  • certo in cina ! lo stesso paese che ha mandato una sonda sulla luna,
    stanno lavorando ad un reattore a fusione nucleare, e hanno sviluppato la loro verione di un jet militare invisibile
    non+autenticato
  • > certo in cina ! lo stesso paese che ha mandato
    > una sonda sulla
    > luna,
    > stanno lavorando ad un reattore a fusione
    > nucleare,

    Stanno lavorando a un reattore a fusione nucleare funzionante, o uno dei mille esperimenti?
    Perché in questo senso qui ci stanno lavorando un po' tutti.
  • - Scritto da: Leguleio
    > > certo in cina ! lo stesso paese che
    > > ha mandato una sonda sulla luna, stanno
    > > lavorando ad un reattore a fusione
    > > nucleare,

    > Stanno lavorando a un reattore a fusione
    > nucleare funzionante, o uno dei mille
    > esperimenti ?
    > Perché in questo senso qui ci stanno
    > lavorando un po' tutti.

    In che laboratori italiani in italia si starebbe lavorando a cose del genere ?
    non+autenticato
  • > > > certo in cina ! lo stesso paese che
    > > > ha mandato una sonda sulla luna, stanno
    > > > lavorando ad un reattore a fusione
    > > > nucleare,
    >
    > > Stanno lavorando a un reattore a fusione
    > > nucleare funzionante, o uno dei mille
    > > esperimenti ?
    > > Perché in questo senso qui ci stanno
    > > lavorando un po' tutti.
    >
    > In che laboratori italiani in italia si starebbe
    > lavorando a cose del genere
    > ?

    A Bologna con l'e-cat di Rossi, visto che per un certo periodo l'Università felsinea ha dato un appoggio esterno all'iniziativa:

    http://www.universita.it/ecat-fusione-fredda-unive.../

    Rotola dal ridere

    Scherzi a parte, la ricerca, spesso puramente teorica, speculativa, si svolge da 30 anni nella maggior parte delle facoltà scientifiche del mondo, compresa l'Italia, vedi ad esempio qui:

    http://www.cnr.it/cnr/news/CnrNews?IDn=2854

    e qui:

    http://www.galileonet.it/articles/4c32e1115fc52b3a...

    Solo che il cammino fra "studiare" e "realizzare" è lungo e irto di ostacoli; l'espressione di Capitan Farlock "stanno lavorando ad un reattore a fusione nucleare" potrebbe indicare la prima e la seconda azione, indifferentemente.
  • ...ma perché non mettono alla disposizione della comunità mondiale sviluppatori per ReactOS ???

    A me sembra che so' tutto meno che comunisti !
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco Ravich
    > ...ma perché non mettono alla disposizione della
    > comunità mondiale sviluppatori per ReactOS ???
    >
    > A me sembra che so' tutto meno che comunisti !

    Per poi farsi massacrare per i brefetti sugli angoli delle finestre ?
    No, basta windows e cloni.
    non+autenticato
  • è una statistica delle pompa questa...
    non+autenticato
  • Quando compri un PC ti ci ritrovi dentro Windows, che tu lo voglia o meno.
    Se poi i produttori di schede (per lo più grafiche) fanno i pecoroni (o i mafiosi) sviluppando i driver solo per "quelli di Redmond"(tm), allora il gioco è ancora più facile.

    Hai voglia a fare la guerra a Microsoft!

    Quanti hanno il coraggio/tempo/conoscenze per formattare tutto e metterci su qualcos altro (che poi vuol dire Linux o uno dei BSD)?
    E' una fetta di quel 9.31% degli "Other" che però brucia e impone un appiattimento della statistica, capziosa e Microsoft-centrica.
    Ma cosa significa "desktop OS"?
    Analizzano le stringhe "User Agent" dei browser? Per forza!
    Allora, per favore, chiamate le cose col loro nome, visto che lo sapete!
    Il 9.31% sarà, forse un 7% di Linux e un 2% di *BSD!
    Prezzolati delle mie ciabatte!

    http://en.wikipedia.org/wiki/Usage_share_of_operat...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 novembre 2014 09.16
    -----------------------------------------------------------
  • Dai che e' l'anno di BSD!! A bocca aperta
  • > Riassunto, il tuo amico si prende un PC con windows 8, vuole installare > la 7, chiede a te che senza backup della macchina non ci riesci, allora > vuoi tornare alla 8 ma ti sei reso conto che non hai backup.
    > Accidenti, ci sono proprio gli estremi per una class action contro la
    > Microsoft!
    > Fai così, manda il PC in riparazione e poi invia il conto alla Microsoft.

    No mi spiace, io l'ho avuto a danno fatto.
    Non sono così sprovveduto.
    Ho chiesto i supporti che chiede di fare dopo che ha finito l'installazione dove sono?

    Lui mi ha detto che non capiva cosa volesse dire con quell'avviso per cui ignorava il messaggio.
    iRoby
    8362
  • - Scritto da: iRoby
    > > Riassunto, il tuo amico si prende un PC con
    > windows 8, vuole installare > la 7, chiede a
    > te che senza backup della macchina non ci riesci,
    > allora > vuoi tornare alla 8 ma ti sei reso
    > conto che non hai
    > backup.
    > > Accidenti, ci sono proprio gli estremi per
    > una class action contro la
    >
    > > Microsoft!
    > > Fai così, manda il PC in riparazione e poi
    > invia il conto alla
    > Microsoft.
    >
    > No mi spiace, io l'ho avuto a danno fatto.
    > Non sono così sprovveduto.
    > Ho chiesto i supporti che chiede di fare dopo che
    > ha finito l'installazione dove
    > sono?
    >
    > Lui mi ha detto che non capiva cosa volesse dire
    > con quell'avviso per cui ignorava il
    > messaggio.
    tipico utOnto:
    Mi si è accesa una spia rossa sul cruscotto, ma la macchina andava lo stesso...
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014

    > > Lui mi ha detto che non capiva cosa volesse
    > dire
    > > con quell'avviso per cui ignorava il
    > > messaggio.
    > tipico utOnto:
    > Mi si è accesa una spia rossa sul cruscotto, ma
    > la macchina andava lo
    > stesso...

    Infatti stiamo parlando di winsozz.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: 2014
    >
    > > > Lui mi ha detto che non capiva cosa
    > volesse
    > > dire
    > > > con quell'avviso per cui ignorava il
    > > > messaggio.
    > > tipico utOnto:
    > > Mi si è accesa una spia rossa sul cruscotto,
    > ma
    > > la macchina andava lo
    > > stesso...
    >
    > Infatti stiamo parlando di winsozz.
    E di qualcuno che non riusciva ad installarlo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: 2014
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: 2014
    > >
    > > > > Lui mi ha detto che non capiva cosa
    > > volesse
    > > > dire
    > > > > con quell'avviso per cui ignorava
    > il
    > > > > messaggio.
    > > > tipico utOnto:
    > > > Mi si è accesa una spia rossa sul
    > cruscotto,
    > > ma
    > > > la macchina andava lo
    > > > stesso...
    > >
    > > Infatti stiamo parlando di winsozz.
    > E di qualcuno che non riusciva ad installarlo...

    Confermando l'ipotesi che winsozz e' diffuso solo perche' e' preinstallato.
    Se uno dovesse installarselo da se' ci sarebbero gia' state rivolte coi forconi.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: 2014
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: 2014
    > > >
    > > > > > Lui mi ha detto che non
    > capiva
    > cosa
    > > > volesse
    > > > > dire
    > > > > > con quell'avviso per cui
    > ignorava
    > > il
    > > > > > messaggio.
    > > > > tipico utOnto:
    > > > > Mi si è accesa una spia rossa sul
    > > cruscotto,
    > > > ma
    > > > > la macchina andava lo
    > > > > stesso...
    > > >
    > > > Infatti stiamo parlando di winsozz.
    > > E di qualcuno che non riusciva ad
    > installarlo...
    >
    > Confermando l'ipotesi che winsozz e' diffuso solo
    > perche' e'
    > preinstallato.
    > Se uno dovesse installarselo da se' ci sarebbero
    > gia' state rivolte coi
    > forconi.
    Per quattro click su avanti?
    non+autenticato
  • Com'era quella tua citazione?

    "L'ignoranza di un utente non è una colpa del sistema operativo?"
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo cannelungh e
    > Com'era quella tua citazione?
    >
    > "L'ignoranza di un utente non è una colpa del
    > sistema
    > operativo?"

    No, era "L'informatica non ammette ignoranza"
  • Nono era questaOcchiolino

    "Finche' ci sara' gente come te che imputa al sistema operativo la propria incapacita', le lotte ci saranno sempre."


    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4160635&m=416...
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo cannelungh e
    > Nono era questaOcchiolino
    >
    > "Finche' ci sara' gente come te che imputa al
    > sistema operativo la propria incapacita', le
    > lotte ci saranno sempre."

    >
    >
    > http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4160635&m=416


    Anche quella.
    Ma non si applica in questo caso.
    Il tizio di cui sopra per brevita' chiamato utonto, non da' mica la colpa al sistema operativo. Riconosce i propri limiti da se'.
  • E che colpa ne hanno Windows o Microsoft se l'utonto di cui sopra ha bellamente ignorato i messaggi di creazione del set di dvd di ripristino alla prima accensione (e di solito anche alle successive, finchè non lo fai) del pc?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)