Stanca: noi meglio degli USA

Il ministro guarda ai dati del fisco telematico e non ha dubbi: gli americani se li sognano. Bene anche i computer nella PA e l'uso delle email nelle amministrazioni. Alla grande la firma digitale. Manca solo lo spumante

Stanca: noi meglio degli USARoma - L'Italia marcia più rapidamente degli Stati Uniti quando si viene ad un elemento centrale del governo elettronico: il fisco telematico. Lo ha affermato il ministro per l'Innovazione Lucio Stanca che ha diffuso ieri una nota orgogliosa per l'oggi e fiduciosa per il domani.

"Dal raffronto tra i risultati italiani e quelli statunitensi - ha dichiarato parlando proprio del fisco in rete - ci sono addirittura indicazioni sorprendenti e in controtendenza con la dinamica mondiale della supremazia tecnologica. Nel 2002 nel nostro Paese, infatti, pressoché il 100% delle dichiarazioni annuali dei redditi viene ricevuto in formato elettronico, contro il 38% negli USA, dove il 62% delle dichiarazioni continuano ad essere compilate e trasmesse con il metodo tradizionale su carta".

Secondo Stanca Italia batte USA non solo nelle dichiarazioni dei redditi ma anche nei versamenti fiscali telematici, cioè gli e-payment. "Negli USA - ha dichiarato Stanca - sono stati 800 mila su una platea potenziale di 11 milioni, il 7%, ed in Italia 70 mila su circa 630 mila, vale a dire il 9%, mettendo così a segno una performance migliore".
Ma l'Italia è forte anche perché ormai il computer è diffuso a tutti i livelli della pubblica amministrazione, o almeno così assicura chi comprende fino in fondo cosa intenda dire Stanca quando dichiara: "E' stata anche raggiunta la piena diffusione del personal computer nelle Pubbliche amministrazioni centrali: la quota di dipendenti informatizzabili che ha un pc è infatti passata dal 70% del 2000 all'86% del 2002, mentre la quota di dipendenti informatizzabili delle stesse amministrazioni che hanno una casella di posta elettronica è cresciuto dal 24% del 2001 al 40% del 2002, a circa il 60% del 2003". Non completa, quindi, ma piena.

A testimoniare che tutto va alla grande sarebbe anche il numero di messaggi email scambiati in un anno tra le diverse amministrazioni e tra queste e l'esterno. Nel 2002 erano 14,6 milioni e nel 2003 hanno superato quota 31 milioni. Un numero sette volte superiore a quello del 2001, quando le email erano state poco più di 4,7 milioni.

Ma il risultato che più entusiasma il Ministro è quello sulla firma digitale. "Si sta diffondendo - ha dichiarato - l'utilizzo della firma digitale e della posta certificata come strumenti avanzati per la comunicazione fra PA con i cittadini ed in particolare le imprese e i professionisti. Tanto che a fine 2003 abbiamo raggiunto uno dei 10 obiettivi di legislatura di un milione di dispositivi di firma digitale rilasciati: l'uso della firma digitale per l'invio degli atti delle imprese per via telematica al Registro ha consentito alle aziende un risparmio di diverse centinaia di milioni di euro l'anno per minori oneri di spedizione, gestione, archiviazione e spostamenti".

I prossimi passi sono quelli della già avviata Seconda fase dell'e-government dove si lavorerà soprattutto per la collaborazione tra amministrazioni centrali e locali per portare ai comuni, anche i più piccoli, anche alle comunità montane, i vantaggi del governo elettronico. "In tal modo - ha dichiarato Stanca - si sta già realizzando in Italia un federalismo efficiente. L'obiettivo è di migliorare i rapporti tra i cittadini e le imprese, da un lato, e la Pubblica amministrazione, di cui gli enti locali costituiscono il livello predominante di contatto con i cittadini-utenti, dall'altro".
TAG: italia
74 Commenti alla Notizia Stanca: noi meglio degli USA
Ordina
  • Veramente belle, ma sono solo parole. I fatti son qualcos'altro. Andate a vedere in Germania o in Austria se ci sono le code alle poste. I computer ci sono anche qua, è vero, ma quanti sanno usarli? Io ho visto dipendenti alle poste che avevano "paura" a pigiare i tasti della tastiera.
    Siamo quasi al terzo mondo, ragazzi.

    Pier
  • Stanca sentire queste dichiarazioni a vanveraSorride
    Quindi quasi il 100% di chi fa la dichiarazione dei redditi annuale:
    - ha un computer
    - lo sa usare
    - ha una connessione internet
    - lo vuole usare per spedire la dichiarazione
    e questo in Italia, paese notoriamente agli ultimi posti in quanto a diffusione di Internet tra le famiglie. Veramente curioso. Forse in Italia la gente e' piu' amichevole rispetto agli USA, e chi ha il computer lo fa usare anche ai suoi 20 o 30 amici per spedire la dichiarazione...

    Stanca, fammi il piacere....
    non+autenticato
  • Più semplicemente la totalità dei commercialisti trasmette online le dichiarazioni all'agenzia delle entrate. Bye, F.
    non+autenticato
  • CVDSorride
    Stanca e' riuscito a dire una mezza verita' che fraintende la realta' completamente.

    La sua e' una berluscataCon la lingua fuori


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > CVDSorride
    > Stanca e' riuscito a dire una mezza verita'
    > che fraintende la realta' completamente.
    >
    > La sua e' una berluscataCon la lingua fuori
    >
    >
    Gia'... dimmi con chi vai.... Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: pierg75
    > Veramente belle, ma sono solo parole. I
    > fatti son qualcos'altro. Andate a vedere in
    > Germania o in Austria se ci sono le code
    > alle poste. I computer ci sono anche qua,
    > è vero, ma quanti sanno usarli? Io ho
    > visto dipendenti alle poste che avevano
    > "paura" a pigiare i tasti della tastiera.
    > Siamo quasi al terzo mondo, ragazzi.


    I direi anche quarto mondo.
    non+autenticato
  • Bah, capisco le necessità di propaganda (è normale, tutti i politici ne fanno...) ma cribbio, non esageriamo, dai...

    Il solo punto in favore nostro che è meglio degli USA è che in Italia non c'è (...ancora...) la pena di morte...

    A parte questo, la nostra burocrazia resta un Moloch indistruttibile...
    ciao
  • solito comunista
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > solito comunista

    e da quando ai comunisti piace l'america.???
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > solito comunista


    io comunista??? e perchè?

  • - Scritto da: lunix
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > solito comunista
    >
    >
    > io comunista??? e perchè?

    Perché hai osato criticare (alla lontanta) San Silvio da Arcore. Non lo sai che chi non la pensa come Lui è un terrorista comunista antidemocratico?
    non+autenticato
  • > Perché hai osato criticare (alla
    > lontanta) San Silvio da Arcore. Non lo sai
    > che chi non la pensa come Lui è un
    > terrorista comunista antidemocratico?


    Ah, ok, adesso capisco... mi sa che cambio il mio nick da Lunix a Bin-Lunix...

    :)
  • Sicuramente dei buoni risultati ci sono e di questo sono molto contento, per quanto io odi questo governo. Solo sulla PA Stanca secondo me ha detto un sacco di cretinate, forse perchè berlusconi ha ordinato ai suoi dipendenti di seguire il suo esempio e non dire mai più del 50% di verità, chissà.

    Chiunque entri in un ufficio pubblico si accorgerà che non è cambiato assolutamente niente. I computer non ci sono e quando ci sono l'impiegato si consulta sistematicamente con altri 7 impiegati per capire se deve premere OK o ANNULLA, triplicando così i tempi rispetto a quando lavorava a mano. Il 90% degli impiegati comunali non saprebbe cosa fare se appare la classica schermata blu. Su quali criteri Stanca si basi è un mistero per tecnici, psichiatri e assistenti sociali di tutto il mondo.
    hoff
    203
  • Sicuramente dei buoni risultati ci sono e di questo sono molto contento, per quanto io odi questo governo. Solo sulla PA Stanca secondo me ha detto un sacco di cretinate, forse perchè berlusconi ha ordinato ai suoi dipendenti di seguire il suo esempio e non dire mai più del 50% di verità, chissà.

    Chiunque entri in un ufficio pubblico si accorgerà che non è cambiato assolutamente niente. I computer non ci sono e quando ci sono l'impiegato si consulta sistematicamente con altri 7 impiegati per capire se deve premere OK o ANNULLA, triplicando così i tempi rispetto a quando lavorava a mano. Il 90% degli impiegati comunali non saprebbe cosa fare se appare la classica schermata blu. Su quali criteri Stanca si basi è un mistero per tecnici, psichiatri e assistenti sociali di tutto il mondo.
    hoff
    203
  • Sto stanca spara fesserie a raffica forse cerca di convicersi lui dello stato di fatto delle cose,visto che con i cittadini non penso proprio che sia possibile addirittura dire megli degli usa poi,abbiamo gli uffici pubblici che viaggiano a livello 3° mondo...
    Bah
    non+autenticato
  • Sicuramente il ministro non può attribuirsi il merito di quanto è cambiato negli ultimi anni e su quanto ci sia stia sforzando per informatizzare l'elefante della pubblica amministrazione ma dire che "nulla" è cambiato, anche se provocatoriamente, è sbagliato sia nei confronti di quanto è stato fatto sia riguardo a quanti si sforzano per fare qualcosa.
    L'offerta online della PA sia nazionale che regionale copre molti servizi sia per la richiesta di certificati, modulistica, autorizzazioni o alla richiesta di informazioni. Il maggior problema tuttavia credo sia legato alla mole di procedure che la "Bassanini" e le ulteriori iniziative non sono riuscite a ridurre. Bye, Francesco
    non+autenticato
  • HHhhahahhahhahahaaaaaaaa !!!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)