Windows più vicino a Unix

Rispondendo alle esigenze degli utenti, Microsoft dà il via all'integrazione fra due dei maggiori strumenti per l'interoperabilità fra Windows e Unix: Interix e SFU

Redmond (USA) - L'esigenza di interoperabilità fra le piattaforme Unix e quelle Windows sembra essere cresciuta negli ultimi tempi, soprattutto con l'arrivo di Linux. E così Microsoft ha deciso di accorpare, nella sua prossima versione di Windows Services for Unix (SFU), la suite Interix, un'insieme di strumenti per sviluppatori in grado di semplificare il porting di script e le applicazioni da Unix verso Windows.

La versione 2.0 di SFU è stata annunciata da Microsoft agli inizi del mese e finalmente supporta, oltre ad certo numero di altri Unix commerciali, anche Linux.