Che voce quel software!

Yamaha ha lanciato un software di sintesi vocale che, a partire da testo e note, è in grado di cantare un pezzo con la voce di artisti famosi. Pronto per il prossimo Sanremo?

Tokyo (Giappone) - Nell'immaginario collettivo i computer parlano ancora con il timbro piatto e metallico dei robot che, molti anni fa, popolavano i film di fantascienza. In realtà, sebbene oggi la qualità dei programmi di text-to-speech a basso costo non si discosti poi molto da quella offerta vent'anni fa dall'Amiga, la tecnologia ha compiuto notevoli passi avanti nel rendere il parlato artificiale più fluente, armonioso e capace di simulare la pronuncia e le cadenze della voce umana.

L'ultimo stadio nello sviluppo delle tecnologie di sintesi vocale sembra rappresentato da un nuovo software di Yamaha, chiamato Vocaloid, che pur rifancedosi a numerosi altri progetti in materia promette di trasformare ogni PC in un cantante provetto. A partire dal testo e dalle note, il software è in grado di cantare il pezzo modulando la voce e adattandola al ritmo e all'andamento melodico della composizione.

Attraverso quelle che Yamaha chiama "librerie vocali", Vocaloid è persino in grado di "interpretare" una canzone con la voce di un cantante famoso "conservando - si legge sul sito del software - la qualità della voce originaria".
Grazie ad alcuni comandi inseribili attraverso l'interfaccia grafica di Vocaloid, è poi possibile riprodurre effetti come il vibrato, il tremolo ed altri tipi di inflessione della voce.

Il software canterino di Yamaha, di cui è possibile ascoltare qualche campione, è per il momento disponibile solo per Windows 2000/XP in lingua giapponese e inglese, ma Yamaha afferma che presto saprà "gorgheggiare" in altre lingue e potrà girare anche su Mac.
TAG: ricerca
34 Commenti alla Notizia Che voce quel software!
Ordina
  • qui ci sono un po' di smanettoni informatico-musicali che ne parlano:

    http://www.cubase.it/cgi-bin/ultimatebb.cgi?ubb=ge...

    ciao
    non+autenticato
  • Qualcuno ricorda "La Voce III" della Systems Editoriale per il Commodore 64?

    Non era in grado di imitare personaggi famosi, ma era il primo emulatore vocale che specificando testo e musica (praticamente una nota per ogni sillaba), era in grado di cantare.

    Credo di non aver ancora visto niente del genere in seguito neanche su Windows (forse mi sbaglio), a parte questo nuovo prodotto Yamaha.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 28/01/2004 17.00.55

  • - Scritto da: ElfQrin
    > Qualcuno ricorda "La Voce III" della Systems
    > Editoriale per il Commodore 64?
    >
    > Non era in grado di imitare personaggi
    > famosi, ma era il primo emulatore vocale che
    > specificando testo e musica (praticamente
    > una nota per ogni vocale), era in grado di
    > cantare.
    >
    > Credo di non aver ancora visto niente del
    > genere in seguito neanche su Windows (forse
    > mi sbaglio), a parte questo nuovo prodotto
    > Yamaha.

    Il programma "Dr. Sbaitso" che veniva venduto con le sb16 e awe32 cantavaSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Il programma "Dr. Sbaitso" che veniva
    > venduto con le sb16 e awe32 cantavaSorride

    "Dr. Sbaitso" era uno psicologo virtuale (del tipo Eliza) parlante, si poteva anche programmare specificando le note per sillaba e farlo cantare?
    non+autenticato
  • cercavo il sw che realizza la voce del GOLEM, il comprimario di Nicoletti nella sua trasmissione radio della mattina.

    Qualcuno sa come si chiama il programma e se esiste un sito?

    Grazie
    non+autenticato
  • eh, bella domanda..
    giurerei di aver utilizzato esattamente lo stesso programma un po' di tempo fa.. ma non l'ho piùTriste

    Golem rulez comunqueA bocca aperta
  • per quelli che hanno voglia di faticare:

    http://www.speech.cs.cmu.edu/
    non+autenticato
  • per quelli che non hanno voglia di lèggere l'articolo, sappiano che si tratta di un software il cui target è del tutto diverso da un text to speech..

    siamo sempre lì: ogni scusa è buona (vedi anche i post anti RIAA) per sparare a zero su tutto quanto non è gratis.
  • bè in questo caso sei te che stai facendo l'opposto
    se guardi meglio c'è anche il TTS e in più (scusa se è poco) ci sono routines x il riconoscimento vocale e per il browsin vocale via XML
    e per tua info io non sparo proprio a nessuno ma cerco di divulgare quanto di buono c'è in giro (a me noto) - e se è gratis tanto meglio

    - Scritto da: napodano
    > per quelli che non hanno voglia di
    > lèggere l'articolo, sappiano che si
    > tratta di un software il cui target è
    > del tutto diverso da un text to speech..
    >
    > siamo sempre lì: ogni scusa è
    > buona (vedi anche i post anti RIAA) per
    > sparare a zero su tutto quanto non è
    > gratis.
    non+autenticato
  • > e per tua info io non sparo proprio a
    > nessuno ma cerco di divulgare quanto di
    > buono c'è in giro (a me noto) - e se
    > è gratis tanto meglio

    Sì, ma è tutta roba che non c'entra niente! Non è un programma di sintesi vocale!

  • - Scritto da: Ekleptical
    > > e per tua info io non sparo proprio a
    > > nessuno ma cerco di divulgare quanto di
    > > buono c'è in giro (a me noto) -
    > e se
    > > è gratis tanto meglio
    >
    > Sì, ma è tutta roba che non
    > c'entra niente! Non è un programma di
    > sintesi vocale!

    Maodiate così tanto il software libero? A parte il fatto che non *è* ma *sono* programmi di *sintesi vocale* il che implica che neanche l'hai guardata la pagina, ma insomma a voi non pare normale postare link ad applicazioni nello stesso *dominio*?
    non+autenticato
  • E siccome voglio fare il prezzemolo..

    Open Source e sintesi vocale..

    http://www.cstr.ed.ac.uk/projects/festival/
    opazz
    8666
  • ... che poi è un link che trovi nella pagina che avevo postato io a inizio thread...

    - Scritto da: opazz
    > E siccome voglio fare il prezzemolo..
    >
    > Open Source e sintesi vocale..
    >
    > www.cstr.ed.ac.uk/projects/festival/
    non+autenticato
  • Se era un link non lo so.. Ma sicuramente è un progetto valido..
    opazz
    8666
  • - Scritto da: napodano
    > per quelli che non hanno voglia di
    > lèggere l'articolo, sappiano che si
    > tratta di un software il cui target è
    > del tutto diverso da un text to speech..
    >
    > siamo sempre lì: ogni scusa è
    > buona (vedi anche i post anti RIAA) per
    > sparare a zero su tutto quanto non è
    > gratis.

    Ma come siete sensibili... si vede che c'è qualcosa che vi brucia se vi incavolate per così pocoSorride Ti hanno solo dato un sito con applicazioni correlate all'articolo.
    non+autenticato
  • no sto affatto mettendo in dubbio la validità di questi progetti, né sto dicendo che l'open source è il cancro dell'informatica, come qualcuno vorrebbe far credere...

    ho solo detto che non c'entra nulla con il target di Vocaloid.. ma proprio NIENTE!

    Voicaloid è un synth vocale basato su font vocali, dunque fa parte della categoria dei resintetizzatori, dei sintetizzatori additivi.. come devo spiegarvelo?

    è un plugin VST, non uno standalone..

    se accusate me o ekleptical di non aver letto i vostri interessantissimi link è semplicemente perché VOI non avete nemmeno letto l'articolo ma soltanto il titolo..

    vabe', cia'.
  • per quanto riguarda l'inutile (secondo me) funzionalità di vocaloid hai ragione non centra molto col link ma ho preso la palla al balzo e ce l'ho messo lo stesso
    comunque ogni occasione è buona x screditare l'open source (chissà xchè in queste discussioni ci trovi sempre ekleptical...mah!) - anche se si tratta di una rispettabilissima università americana...

    - Scritto da: napodano
    > no sto affatto mettendo in dubbio la
    > validità di questi progetti,
    > né sto dicendo che l'open source
    > è il cancro dell'informatica, come
    > qualcuno vorrebbe far credere...
    >
    > ho solo detto che non c'entra nulla con il
    > target di Vocaloid.. ma proprio NIENTE!
    >
    > Voicaloid è un synth vocale basato su
    > font vocali, dunque fa parte della categoria
    > dei resintetizzatori, dei sintetizzatori
    > additivi.. come devo spiegarvelo?
    >
    > è un plugin VST, non uno standalone..
    >
    > se accusate me o ekleptical di non aver
    > letto i vostri interessantissimi link
    > è semplicemente perché VOI non
    > avete nemmeno letto l'articolo ma soltanto
    > il titolo..
    >
    > vabe', cia'.
    non+autenticato
  • si fanno studi anche in italia, ad esempio potete fare dei test sul sito della loquendo , che mi pare lavori anche per telecox itaNia
    non+autenticato
  • Beh, comunque (considerando che siamo nel 2004) il software fa ancora abbastanza skifo (compreso loquendo). Ci sono ancora "vistosi" errori di pronuncia, stacchi improvvisi, problemi vari......
    Quanto dovremo aspettare ancora???????
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)