Alfonso Maruccia

I droni di Amazon ti fanno il pacco

Il colosso statunitense svela uno dei "segreti" del suo successo. Ovvero una flotta di droni impiegati nei suoi magazzini che semplificano la vita ai dipendenti. L'era dei robot è iniziata

Roma - In attesa di conoscere i droni volanti che prenderanno, almeno in teoria, il posto dei corrieri nella consegna delle merci, Amazon fornisce la rara possibilità di conoscere più da vicino i robot già impiegati nei centri di smistamento sparsi sul territorio statunitense, vale a dire le unità automatiche acquisite assieme a Kiva Systems nel 2012.

Amazon impiega le unità Kiva in 10 centri di smistamento USA di ottava generazione, quelli più tecnologicamente all'avanguardia, per un totale di 15.000 droni che corrono avanti e indietro nel magazzino sollevando e trasportando interi scaffali da cui il personale (umano) preleva le merci ordinate on-line dai clienti.

Nei centri "next-gen" si trovano anche altre unità robotiche adottate per velocizzare lo smistamento degli ordini, ma stando a quanto sostiene Amazon un tale impegno per l'automazione robotizzata non avrà effetti negativi sull'assunzione di nuovo personale in carne e ossa. Anzi: l'azienda assumerà 80.000 lavoratori temporanei in vista della stagione festiva, e "migliaia" di questi lavori si tramuteranno in ruoli a tempo pieno all'inizio dell'anno prossimo.

Tecnologia e ICT non sembrano influire negativamente sullo scenario occupazionale sul lungo periodo, dicono le ricerche dell'OCSE, e la prospettiva è da tempo quella di adottare in maniera massiccia i robot negli impianti di produzione e smistamento in Cina, nel Giappone dell'umanoide Asimo e altrove. Sui robot ci lavora anche Google, mentre sul cloud nascono reti di auto-apprendimento per soli robot che dovrebbero servire a migliorare la loro interazione con il genere umano e semplificare il loro impiego su vasta scala.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
20 Commenti alla Notizia I droni di Amazon ti fanno il pacco
Ordina
  • Ricordo la gita scolastica di terza media agli stabilimenti FIAT di Mirafiori, era il 1986.

    Ero con la classe su un pullmann della fabbrica che passava all'interno di enormi cappannoni in mezzo alle catene di montaggio.

    Ricordo che c'erano moltissimi mezzi autonomi simili a quelli di Amazon, ma molto più grandi, che trasportavano i componenti da un punto all'altro del capannone. L'addetta della FIAT che ci accompagnava sul pullman ci fece notare che quei mezzi, governati da un mainframe, erano capaci di tornare autonomamente alle loro postazioni per la carica delle batterie e che una collizione tra loro era quasi impossibile.

    La cosa divertente è che due di quei mezzi si sono scontrati dopo pochi secondi. Tra le risate di noi marmocchi l'addetta disse "Ecco, avete assistio ad un caso su un milione"Sorride

    Una tecnologia di questo tipo, anche se molto più primitiva, era quindi già utilizzata da tempo.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 dicembre 2014 14.53
    -----------------------------------------------------------
  • Quell'articolo è eccezionale!

    Non solo per la citazione di Amazon.

    Ma per come descrive bene tutto il capitalismo e lo sfruttamento del lavoro. Il feticismo delle merci ecc.
    iRoby
    9694
  • - Scritto da: iRoby
    > Quell'articolo è eccezionale!
    >
    > Non solo per la citazione di Amazon.
    >
    > Ma per come descrive bene tutto il capitalismo e
    > lo sfruttamento del lavoro. Il feticismo delle
    > merci
    > ecc.

    Sì. Bello anche il fatto che la maggiolr parte dei commenti siano di altissimo livello. Cosa rara oggidì.
  • - Scritto da: iRoby
    > Quell'articolo è eccezionale!
    >

    Eccezionale un corno! Chiunque compri un iphone
    alimenta quello stesso mercato malato di cui parla
    l'articolo. Guarda caso, chi lo ha scritto ha ammesso
    candidamente di aver comprato un iphone... Deluso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Utente
    > - Scritto da: iRoby
    > > Quell'articolo è eccezionale!
    >
    > Eccezionale un corno! Chiunque compri un iphone
    > alimenta quello stesso mercato malato di cui parla
    > l'articolo. Guarda caso, chi lo ha scritto ha
    > ammesso
    > candidamente di aver comprato un iphone... Deluso

    E quindi ???
    non+autenticato
  • ... funziona tutto perfettamente tranne l'inscatolamento alla fine, fatto da un umano...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dumah Brazorf
    > ... funziona tutto perfettamente tranne
    > l'inscatolamento alla fine, fatto da un
    > umano...

    Anche i pacchetti dagli scaffali continuano a prendergli gli umani. Quello che evitano è far girare il personale con i carrelli in magazzino. Non poco, comunque. È certo ipotizzabile in futuro usare robot anche nelle successive fasi, ma evidentemente ancora il gioco non vale la candela (gestire pacchetti di ogni dimensione è un'azione complessa da programmare).
  • Basta standardizzare ad ISO i confezionamenti. E sarà possibile gestire anche quello meccanicamente.

    Anzi credo che già qualcosa ci sia...
    iRoby
    9694
  • - Scritto da: iRoby
    > Basta standardizzare ad ISO i confezionamenti. E
    > sarà possibile gestire anche quello
    > meccanicamente.
    >
    > Anzi credo che già qualcosa ci sia...

    Ma il packaging iniziale non lo decidono loro. È quello dei vari prodotti che vendono. Dovresti comunque avere un passaggio che mette il pacco originario dentro uno standard. Capisci da te che non hai risolto niente, anzi fai solo un passaggio in più (e una scatola in più).
  • Infatti io pensavo ad obbligare i produttori a prevedere misure ascritte all'ISO.
    iRoby
    9694
  • - Scritto da: iRoby
    > Infatti io pensavo ad obbligare i produttori a
    > prevedere misure ascritte
    > all'ISO.

    E quanti formati occorrerebbero per far si che per qualsiasi prodotto esista sempre un imballo che non risulti troppo grande o troppo piccolo?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 dicembre 2014 21.44
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Fulmy(nato)
    > - Scritto da: iRoby
    > > Infatti io pensavo ad obbligare i produttori
    > a
    > > prevedere misure ascritte
    > > all'ISO.
    >
    > E quanti formati occorrerebbero per far si che
    > per qualsiasi prodotto esista sempre un imballo
    > che non risulti troppo grande o troppo
    > piccolo?

    Perchè il formato della carta A-0 A-X è sempre perfetto nè troppo grande nè troppo piccolo per quello che scrivi ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dumah Brazorf
    > ... funziona tutto perfettamente tranne
    > l'inscatolamento alla fine, fatto da un
    > umano...

    quel video è pornoautomazione...
    Ci sono già robot capaci di visione e manipolazione di scatole alla rinfusa di dimensioni diverse. Penso che sarà il prossimo passo.
    Da un lato meno male, è un lavoro alienante come pochi.

    Finché si tratta di movimentare interi pallet di roba, l'automazione totale c'è già.
    Funz
    13032
  • "Tecnologia e ICT non sembrano influire negativamente sullo scenario occupazionale sul lungo periodo, dicono le ricerche dell'OCSE, e la prospettiva è da tempo quella di adottare in maniera massiccia i robot negli impianti di produzione e smistamento in Cina, nel Giappone dell'umanoide Asimo e altrove".

    Sostituiranno con robot anche il personale del call center, fra poco. Il tempo di inventare l'intelligenza artificiale...
  • - Scritto da: Leguleio
    > "Tecnologia e ICT non sembrano influire
    > negativamente sullo scenario occupazionale sul
    > lungo periodo, dicono le ricerche dell'OCSE, e la
    > prospettiva è da tempo quella di adottare in
    > maniera massiccia i robot negli impianti di
    > produzione e smistamento in Cina, nel Giappone
    > dell'umanoide Asimo e
    > altrove
    ".
    >
    > Sostituiranno con robot anche il personale del
    > call center, fra poco.

    > Il tempo di inventare
    > l'intelligenza
    > artificiale...
    come mai serve questa upgrade? ADESSO gli indiano-albanesi vanno benissimo senza...
    non+autenticato
  • > > Sostituiranno con robot anche il personale del
    > > call center, fra poco.
    >
    > > Il tempo di inventare
    > > l'intelligenza
    > > artificiale...

    > come mai serve questa upgrade? ADESSO gli
    > indiano-albanesi vanno benissimo
    > senza...

    Mi riferisco al servizio di assistenza tecnica, per qualsiasi apparecchio. All'inizio sì, è tutto automatizzato con i tasti e i centralini. Poi, dopo il messaggio robotico in cui ci dicono che siamo il numero 100 in coda d'attesa risponde una voce umana che capisce la nostra lingua e che risponde a tono e capisce dov'è il problema.
  • - Scritto da: Leguleio
    > " Tecnologia e ICT non sembrano influire
    > negativamente sullo scenario occupazionale sul
    > lungo periodo, dicono le ricerche dell'OCSE, e la
    > prospettiva è da tempo quella di adottare in
    > maniera massiccia i robot negli impianti di
    > produzione e smistamento in Cina, nel Giappone
    > dell'umanoide Asimo e
    > altrove
    ".
    >
    > Sostituiranno con robot anche il personale del
    > call center, fra poco. Il tempo di inventare
    > l'intelligenza
    > artificiale...

    Io non tratterrei il respiro...
    Funz
    13032
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: Leguleio
    > > " Tecnologia e ICT non sembrano
    > influire
    > > negativamente sullo scenario occupazionale
    > sul
    > > lungo periodo, dicono le ricerche dell'OCSE,
    > e
    > la
    > > prospettiva è da tempo quella di adottare in
    > > maniera massiccia i robot negli impianti di
    > > produzione e smistamento in Cina, nel
    > Giappone
    > > dell'umanoide Asimo e
    > > altrove
    ".
    > >
    > > Sostituiranno con robot anche il personale
    > del
    > > call center, fra poco. Il tempo di inventare
    > > l'intelligenza
    > > artificiale...
    >
    > Io non tratterrei il respiro...

    Infatti, la stupidità naturale deve essere ancora
    studiata...
    non+autenticato
  • "In attesa di conoscere i droni volanti che prenderanno, almeno in teoria, il posto dei corrieri nella consegna delle merci...".

    Giusto specificare che è tutta teoria, le realizzazione nel concreto è tutta nelle mani della FAA americana e non sono famosi per l'ampiezza di vedute.