Alfonso Maruccia

Comcast, denuncia per il WiFi pubblico forzato

Il tentativo del provider statunitense di creare una connessione WiFi pubblica con i router dei propri utenti finisce in denuncia. Accesso non autorizzato è l'accusa, accuse ridicole la risposta dell'operatore

Roma - Due utenti statunitensi abbonate a Comcast hanno trascinato il provider in tribunale a causa dei router con marchio Xfinity, dispositivi pensati sia per garantire la connettività agli utenti che fornire una rete WiFi pubblica ai perfetti sconosciuti che si trovassero nei paraggi.

I router Xfinity sono in sostanza capaci di funzionare da hot spot aperto grazie alla presenza di due diversi segnali WiFi, uno dedicato alla rete domestica e l'altro accessibile a tutti gli altri - a patto che l'"ospite" della connessione sia a propria volta un abbonato Comcast.

Il secondo segnale WiFi per il pubblico è attivo di default ma si può disabilitare, anche se a quanto sembra la disabilitazione non sempre funziona. In ogni caso, per Toyer Grear e la figlia Joycelyn Harris, le due donne californiane che hanno denunciato Comcast, il piano di hot spot Xfinity è illegale perché le titolari della connessione via cavo non hanno mai dato alcuna autorizzazione per la sua attivazione.
La class action intende recuperare i danni monetari derivanti dalla discussa funzionalità di Xfinity, e l'accusa cita anche i costi energetici aumentati del 30-40 per cento a causa del secondo segnale WiFi disponibile al pubblico.

La risposta di Comcast, prevedibilmente, parla di accuse infondate e descrive il piano di hot spot Xfinity come un sistema capace di fornire "benefici reali" ai clienti. Il WiFi pubblico si può disabilitare facilmente quindi sarebbe inutile lamentarsi.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaComcast e il WiFi quasi liberoIl carrier statunitense pianifica l'espansione di un piano di "condivisione" delle reti WiFi domestiche dei suoi utenti con gli sconosciuti. Che dovranno comunque essere già clienti Comcast
8 Commenti alla Notizia Comcast, denuncia per il WiFi pubblico forzato
Ordina
  • http://www.fastweb.it/adsl-fibra-ottica/dettagli/w...

    Sarà attivato automaticamente a tutti gli utenti fastweb, per ora si testa in due città.
    Se mi accendono da remoto la funzionalità wi-fi del router, funzionalità che avevo disabilitato per ragioni di sicurezza e prestazioni, faccio un casino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > http://www.fastweb.it/adsl-fibra-ottica/dettagli/w
    >
    > Sarà attivato automaticamente a tutti gli utenti
    > fastweb, per ora si testa in due
    > città.
    > Se mi accendono da remoto la funzionalità wi-fi
    > del router, funzionalità che avevo disabilitato
    > per ragioni di sicurezza e prestazioni, faccio un
    > casino.

    Io invece non vedo l'ora!
    Cosi' sara' ufficiale che quello che si e' connesso dal mio router wifi non sono io.
  • - Scritto da: panda rossa

    > Io invece non vedo l'ora!
    > Cosi' sara' ufficiale che quello che si e'
    > connesso dal mio router wifi non sono
    > io.

    ...e tu ti connetterai al wifi dei vicini ogni volta che è possibile...
    Funz
    13017
  • - Scritto da: ...
    > http://www.fastweb.it/adsl-fibra-ottica/dettagli/w
    >
    > Sarà attivato automaticamente a tutti gli utenti
    > fastweb, per ora si testa in due
    > città.
    > Se mi accendono da remoto la funzionalità wi-fi
    > del router, funzionalità che avevo disabilitato
    > per ragioni di sicurezza e prestazioni, faccio un
    > casino.

    Lo faccio anch'io!

    Se voglio o meno far parte di una comunità alla quale offro dei servizi e dalla quale posso riceverne analoghi, voglio essere io a deciderlo e non loro, e solo dopo essermi accuratamente documenteto e tutelato.
    Sostanzialmente non tollero che ne possa entrare a far parte di default, senza manco uno straccio di precisa sottoscrizione da ambo le parti, con precisa clausola che mi sollevi nero su bianco da qualunque responsabilità relativa ad uso illecito della connessione che rendo disponibile a terzi, e che ben o male fa comunque capo alla connessione fissa della linea di cui sono intestatario!!!
    .
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 12 dicembre 2014 05.24
    -----------------------------------------------------------
  • a parte il fatto che probabilmente la causa l hanno fatta solo per sperare di raccattare un po di soldi, mi sembra che il principio "se usi casa mia per il tuo business, almeno dimmelo e fammi uno sconto...." sia piu che giusto
    (altrimenti potremmo prevederne altri: che so, il negozio che ti usa una quota parte del frigo per tenere fresco l invenduto, ....)
  • "La class action intende recuperare i danni monetari derivanti dalla discussa funzionalità di Xfinity, e l'accusa cita anche i costi energetici aumentati del 30-40 per cento a causa del secondo segnale WiFi disponibile al pubblico".

    Mentre è piuttosto ovvio che comcast sfrutta in modo "forse improprio" la "location" del proprio customer (in realtà per definire quanto questo si a "proprio o improprio" bisognerebbe vedere i termini del contratto e se il customer è consapevole di essere "utilizzato" da comcast) tutta la questione della "class action" e l'eventuale "consumo di corrente in più" è abbastanza ridicola.
    Il router (in realtà un volgarissimo netgear xfinity 300 "ribrandato" comcast) prevede la disabilitazione (da parte dell'utente stesso se vuole farlo) del ssid "pubblico" che è la "base di servizio" in oggetto.
    Stanti così le cose mi sfugge quale possa essere la base della "class action" a meno che (appunto) l'utente non sia pienamente e trasparentemente informato in termini contrattuali di tutta la faccenda e dei termini di servizio.
    La cosa/notizia senza questo tipo di informazioni di background nell'articolo è poco decifrabile.
  • - Scritto da: archimandrito

    > Stanti così le cose mi sfugge quale possa essere
    > la base della "class action" a meno che (appunto)
    > l'utente non sia pienamente e trasparentemente
    > informato in termini contrattuali di tutta la
    > faccenda e dei termini di
    > servizio.

    Anche se ci fosse l'informazione corretta, i concetti sono troppo tecnici per essere compresi della zia Marisa di turno.
    Quello che non deve passare è che " c'è scritto nella clasuola, quindi di default tu mi dai un rene e la verginità di tua figlia, però puoi sempre togliere la spunta, eh! ".
    non+autenticato
  • Non ho detto che sia "giusto" ho detto una cosa molto diversa che per capire se è o non è "legale" occorre sapere quali sono i termini contrattuali.
    Ci sono contratti in cui (certi bancari ad esempio) in cui non solo cedi la verginità di tua figlia ma anche quella dei suoi eredi...