Alfonso Maruccia

Google contro Amazon: niente scatole cinesi

Niente app store nell'app store: Amazon Ŕ costretta a correggere la propria app ufficiale distribuita su Google Play per rispettare le nuove regole imposte da Mountain View

Roma - Amazon ha aggiornato la propria app ufficiale per Android, distribuita tramite Google Play, con un update che serve a eliminare la possibilità, per gli utenti, di accedere all'app store per Android gestito da Amazon. Un gioco di scatole cinesi, quello dell'app store nell'app store, che Mountain View non permette più.

Prima dell'aggiornamento, infatti, gli utenti di Android potevano acquistare e scaricare app per i propri gadget dal marketplace Amazon grazie a un link diretto accessibile con la app ufficiale che semplificava di molto le cose e non richiedeva il sideloading per usufruire del servizio.

Il tentativo di proporre marketplace diversi da quelli integrati è generalmente poco ben visto da chi vende OS e gadget mobile, una regola che vale sia per Apple che per Google e che ha in questo caso spinto Amazon a modificare il funzionamento della propria app ufficiale.
Detta app si chiama ora Amazon Shopping, e contiene le stesse funzionalità della versione precedente, ad esclusione del link al marketplace esterno a Play. Per chi volesse usufruire della esperienza Amazon Android "completa", dice la corporation, c'è sempre la possibilità di scaricare e installare la app tramite sideloading.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàApple: nessun acquisto al di fuori di meNessun cambiamento alle linee guida dedicate agli sviluppatori. Come spiegato da un portavoce della Mela, app come quella di Sony dovranno sfruttare le API del sistema in-app purchase. App Store chiude le porte ai marketplace parassita