Luca Annunziata

CES2015/ Laptop a tutto Lenovo

L'azienda cinese porta a Las Vegas un gran numero di novità. Laptop, convertibili, monitor e accessori da scrivania: ce n'è per tutti i gusti

« Indietro
Foto 1 di 13

Roma - Lo stand Lenovo per il CES 2015 è colmo di annunci e novità: l'azienda cinese, che ormai veleggia solidamente in cima alla classifica di vendita dei PC e si sta facendo strada anche in quella degli smartphone, vuole pensare in grande e agire in grande, e porta in fiera una impressionante sfilza di nuovi prodotti. Si va dai Thinkpad agli smartphone, passando per accessori e device con prezzi che spaziano da meno di 100 dollari fino ai più carrozzati notebook con a bordo l'ultima evoluzione dei processori Core di Intel: Broadwell.

Si parte con la massima espressione dei Thinkpad, l'X1 Carbon da 14 pollici che è a tutti gli effetti un ultrabook con specifiche impressionanti sulla carta. Processore fino a Core i7-5600U, fino a 8GB di RAM e SSD 512MB su connessione PCI-E per garantire le performance. Lo schermo base è un TN 1920x1080, ma opzionale ci sono un IPS 2560x1440 e una versione touch con la stessa risoluzione. Lenovo promette un'autonomia da 11 ore e ricarica rapida dell'80 per cento dell'accumulatore in 1 ora. L'X1 Carbon si rifà all'aspetto e alle caratteristiche tipiche dei Thinkpad, ha le dimensioni dei 13 pollici della concorrenza, e prezzi a partire da 1.200 dollari.

Alla linea Thinkpad si uniscono anche nuovi prodotti contrassegnati dalla fortunata dicitura YOGA: 12, 14 e un convertibile 15 pollici, tutti improntati al miglior compromesso possibile tra misure, peso, prestazioni e prezzo. Montano ovviamente processori Core di quinta generazione e in alcune configurazioni anche webcam 3D della linea RealSense di Intel. In questo caso l'autonomia si assesta sulle 8 ore, ma l'obiettivo di Lenovo è quello di mettere in piedi un'offerta Thinkpad destinata ai professionisti che faccia anche delle concessioni al nuovo corso di form-factor e utilizzi alternativi del laptop: quindi convertibili e schermo touch, innanzi tutto.


La linea X Thinkpad è un prodotto compatto: il nuovo arrivato X250 mette assieme Core di quinta generazione a uno schermo da 12,5 pollici offerto con risoluzione 720p o 1080p, costruito con tecnologia TN o IPS, touch o non touch. La differenza rispetto agli altri laptop è ovviamente il formato ridotto, che interesserà soprattutto a chi vive con il proprio laptop perennemente nella borsa mentre si è in viaggio.

Chi è in cerca di un prodotto più tradizionale, o ha necessità di meno novità e più concretezza senza intaccare troppo il portafoglio, può spaziare nelle novità della linea Thinkpad T, L ed E: il più carrozzato è probabilmente il T550, ultrabook con schermo fino a 3K, batteria modulare Power Bridge (per avere un prodotto leggero per brevi uscite o una batteria esterna più consistente per lunghi intervalli lontani dalla presa: totale fino a 17 ore di autonomia), e ovviamente supporto ai processori Core di quinta generazione. Il T450 è un prodotto analogo ma con schermo da 14 invece che da 15 pollici, e cede anche in risoluzione massima che arriva a 1080p.

La linea E è più spartana, quindi non dispone di soluzione Power Bridge per la batteria e non viene realizzata in formato ultrabook. Anche gli schermi sono più modesti, di serie sono 1366x768 ma possono essere ordinati anche con risoluzione 1080p, ma sul modello più grosso (E550) può essere montata come optional anche la webcam 3D. Alla linea più economica appartiee infine l'L450: 14 pollici entry level, può comunque montare un Core i7 e fino a 16GB di RAM, così come un display IPS 1080p e storage fino a 1TB o 360GB SSD. Quest'ultimo cede ovviamente nel peso (che sfiora i 2 chilogrammi), ma nonostante tutto non eccede nelle misure.

Abbandonando il marchio Thinkpad, vale una seconda occhiata anche la nuova linea LaVie Z: sottilissima, leggerissima, monta un display 13,3 pollici e in alcuni allestimenti è anche convertibile con un meccanismo analogo a quello degli YOGA. Il prodotto è realizzato in collaborazione con NEC, ed è costruito in una speciale lega di magnesio-litio che garantisce un eccellente rapporto peso-robustezza. Non mancano poi processori Core di quinta generazione e schermo con risoluzione fino a 2560x1440 realizzato con tecnologia IGZO per garantire maggiore autonomia. Esteticamente e sul piano delle funzionalità questa nuova linea pare molto accattivante: i prezzi sono quelli tipici di un ultrabook, compresi tra i 1.000 e i 1.500 dollari.

Novità anche per la linea YOGA. Il nuovo YOGA 3 è un convertibile disponibile nelle diagonali 11 e 14 pollici, dotato anche di processori Core quinta generazione (Broadwell), sia in versione Core i5 e i7 nel modello più grande che nella più energeticamente attenta Core M per il più compatto. Il modello 14 pollici è disponibile anche con grafica discreta Nvidia, che rende il prodotto molto interessante sul piano delle prestazioni: il prezzo parte da meno di 1.000 dollari, e comprende pure storage a stato solido e schermo 1080p con tecnologia IPS. Lo YOGA Tablet 2 è invece un prodotto priva di tastiera equipaggiato di un Atom Bay-Trail quad-core e 2GB di RAM: lo schermo da 8 pollici in questo caso incorpora una nuova modalità d'utilizzo (AnyPen, compatibile con qualsiasi oggetto appuntito che può essere usato come stilo per la scrittura.

Infine l'esperienza desktop legata ai portatili. Lenovo punta a un nuovo concetto di componibilità, con il prodotto modulare denominato Thinkpad Stack: si acquistano i componenti che si desidera utilizzare, dalla batteria esterna al disco di backup, passando per lo speaker esterno Bluetooth e un access point wireless, da impilare in una struttura la cui coesione è garantita dagli agganci magnetici che prevede ciascun elemento. Accanto a questi c'è un nuovo monitor 1080p IPS da 24 pollici, che vanta spessore e dimensioni della cornice ridotti all'osso per rendere il più possibile essenziale la configurazione sulla scrivania a casa o in ufficio.

Luca Annunziata