Alfonso Maruccia

Project Ara, un futuro da assemblare

Google presenta le novità per il suo progetto di smartphone modulare, annuncia l'avvio di un programma pilota (dal tono piuttosto defilato) e promette meraviglie per il prossimo futuro

Roma - Annunciata mesi or sono, la nuova conferenza su Project Ara si è svolta nei tempi previsti: Google e partner hanno dato il giusto spazio allo smartphone modulare acquisito da Mountain View assieme a Motorola, presentando prototipi recenti e "next-gen", annunciando i primi test sul campo e i kit utili agli sviluppatori per realizzare i moduli intercambiabili.


La prima grande novità della conferenza Project Ara è che lo smartphone verrà messo fisicamente nelle mani dei consumatori a partire da quest'anno, ma solo nel territorio di Portorico: Google ha scelto un mercato defilato per evitare di convogliare eccessiva attenzione su quello che evidentemente considera ancora un "esperimento", e anche perché a Portorico c'è maggiore concorrenza tra provider e la connettività è limitata quasi esclusivamente alle reti mobile.

Ciascuno dei moduli intercambiabili di Ara conterrà un firmware "intelligente", ha spiegato Google, e lavorerà in concerto con il firmware principale della scocca basato sull'OS Android. Le novità di Spiral 2, il prototipo più recente di smartphone modulare, includono poi l'integrazione dei magneti per il collegamento dei moduli direttamente all'interno del framework, un modo che semplifica di molto la costruzione e la complessità delle parti da assemblare.
Al momento i moduli disponibili per Spiral 2 sono 11, tra i due tipi di processori (SoC) centrali Marvell e NVIDIA Tegra K1, moduli per la connettività 3G, schermi, fotocamere e batterie. Spiral 3, il prototipo "next-gen", aggiungerà nuove possibilità di personalizzazione come i moduli per la connettività 4G. Entro il 2015 Google spera di vedere sul mercato 30 moduli diversi.

Mountain View metterà a disposizione dei potenziali utenti il servizio/app Ara Configurator, uno strumento per scegliere i moduli e personalizzare lo smartphone Ara non molto diverso da quello disponibile per i gadget Motorola e noto come Moto Maker.

Agli sviluppatori hardware è infine dedicato il kit ARTOS12, una board di sviluppo realizzata da Toshiba e dotata di tutto il necessario (MicroSD, USB, UART, I2C, GPIO ecc.) per realizzare moduli 1x2 installabili sui prototipi Ara.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
31 Commenti alla Notizia Project Ara, un futuro da assemblare
Ordina
  • Ottimo, io voglio uno smartphone in cui posso
    sostituire quando voglio la CPU, la RAM, il SO
    (e metterci Android piuttosto che FirefoxOS o
    Ubuntu Touch)!
    non+autenticato
  • fenomenale!! altro che gsmarena phone finder!!!A bocca aperta
    questo progetto è importante: destinato solo a persone parsimoniose che sanno il valore dei soldi e il rispetto dell'ambiente
    per tutto il resto, c'è iphone
    non+autenticato
  • non mi convince, non è da google visto che nell'azienda il concetto di retrocompatibilità è piuttosto relativo.

    secondo me dopo un po' faranno i moduli incompatibili tra loro per costringere la gente a passqre alle versioni successive. ..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Floriano
    > non mi convince, non è da google visto che
    > nell'azienda il concetto di retrocompatibilità è
    > piuttosto relativo.
    >
    >
    > secondo me dopo un po' faranno i moduli
    > incompatibili tra loro per costringere la gente a
    > passqre alle versioni successive.
    > ..
    non solo per quello, è che l'evoluzione di un telefono passa anche attraverso un'evoluzione estetica e dimensionale, più leggero, più fine, con bordi arrotondati o diritti . Quello invece è destinato a rimanere immutato nel tempo almeno per quello che riguarda il guscio e le linee principali, dopo qualche anno assumerebbe un aspetto "obsoleto" mentre la gente continuerebbe a cercare l"ultimo modello" presso i concorrenti.
    Un telefono non è un PC e non ha lo stesso target, non conta solo quello che c'è dentro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro
    > non solo per quello, è che l'evoluzione di un
    > telefono passa anche attraverso un'evoluzione
    > estetica e dimensionale, più leggero, più fine,
    > con bordi arrotondati o diritti .

    dimmi che era una battuta ti prego Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    > Quello invece è
    > destinato a rimanere immutato nel tempo almeno
    > per quello che riguarda il guscio e le linee
    > principali

    Perchè quelle sono scemenze che vi ha inculcato apple e di cui ora siete completamente succubi,disintossicatevi !

    > dopo qualche anno assumerebbe un
    > aspetto "obsoleto" mentre la gente continuerebbe
    > a cercare l"ultimo modello" presso i
    > concorrenti.

    Ma per favore,oggi uno smartphone ha una linea sempre più minimale che segue la cornice di un display,niente di più. La parte fondamentale quindi è solo l'area visibile,sotto di quella non puoi andare,quindi quale sarebbe questo aspetto ?

    La gente che continuerebbe a cercare l'ultimo modello e a fare la fila per strada pensando di comprare chissà che rimarra sempre quella apple,una costanteA bocca aperta

    > Un telefono non è un PC e non ha lo stesso
    > target, non conta solo quello che c'è
    > dentro.

    Come vi hanno indottrinato per bene....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pietro

    > non solo per quello, è che l'evoluzione di un
    > telefono passa anche attraverso un'evoluzione
    > estetica e dimensionale, più leggero, più fine,
    > con bordi arrotondati o diritti . Quello invece è
    > destinato a rimanere immutato nel tempo almeno
    > per quello che riguarda il guscio e le linee
    > principali, dopo qualche anno assumerebbe un
    > aspetto "obsoleto" mentre la gente continuerebbe
    > a cercare l"ultimo modello" presso i
    > concorrenti.

    a parte che non condivido affatto questa scala dei valori...
    ...ma che problema ci sarebbe a cambiare il guscio esterno tenendo gli altri componenti?
    Funz
    12980
  • - Scritto da: Pietro
    > non solo per quello, è che l'evoluzione di un
    > telefono passa anche attraverso un'evoluzione
    > estetica e dimensionale, più leggero, più fine,
    > con bordi arrotondati o diritti . Quello invece è
    > destinato a rimanere immutato nel tempo almeno
    > per quello che riguarda il guscio e le linee
    > principali, dopo qualche anno assumerebbe un
    > aspetto "obsoleto" mentre la gente continuerebbe
    > a cercare l"ultimo modello" presso i
    > concorrenti.

    Hai perfettamente ragione.
    Il cambio costante del design, insieme all'obsolescenza programmata, sono due validi strumenti per spingerti a cambiare device ogni due anni.
    E naturalmente lo trovi anche giusto e inevitabile.

    M'hai fatto venire i brividi lungo la schiena.
  • - Scritto da: Floriano
    > non mi convince, non è da google visto che
    > nell'azienda il concetto di retrocompatibilità è
    > piuttosto relativo.

    solo google ? I produttori fanno soldi con quello che vendono

    > secondo me dopo un po' faranno i moduli
    > incompatibili tra loro per costringere la gente a
    > passqre alle versioni successive.
    > ..

    Probabile,infatti questo è l'errore.
    Il ragazzo che aveva avuto questa idea (prima che ci mettesse lo zampino google) l'aveva ideato,oltre per il vantaggio di avere un device modulare, anche per ridurre l'inquinamento dovuto ai device vecchi che andavano ad incrementare continuamente i rifiuti elettronici.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Floriano

    > secondo me dopo un po' faranno i moduli
    > incompatibili tra loro per costringere la gente a
    > passqre alle versioni successive.
    > ..


    no è impossibile: per passare alle versioni successive bisogona che qualcuno compri le precedenti e con questo oggetto non c'è alcuna possibilità che avvenga.
    non+autenticato
  • Veramente un ottimo progetto,smartphone modulare,genialeSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Veramente un ottimo progetto,smartphone
    > modulare,geniale
    >Sorride

    certo.
    Vedrai che successone!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > certo.
    > Vedrai che successone!

    Come i device il cui schermo superava i 4" ?
    Come i phablet ?A bocca aperta

    Povero cipollino daiSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: ...
    > > certo.
    > > Vedrai che successone!
    >
    > Come i device il cui schermo superava i 4" ?
    > Come i phablet ?A bocca aperta

    Sembra che le tue ossessioni personali la stiano avendo vinta sul pensiero razionale.
    Ho parlato solo del progetto Ara e chiunque capirebbe che sarà una moda passeggera per un pugno di nerd.
    non+autenticato
  • Che di risposta a chi gli ha venduto il telefono si sentiranno dire:
    Ma lei non ha chiesto il modulo microfono! A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Sembra che le tue ossessioni personali la stiano
    > avendo vinta sul pensiero
    > razionale.

    ah certo il display francobollo,che bei ricordi guardaA bocca aperta

    > Ho parlato solo del progetto Ara e chiunque
    > capirebbe che sarà una moda passeggera per un
    > pugno di
    > nerd.

    Scommetto che dicevano la stesa cosa per i PCA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: ...
    > > Sembra che le tue ossessioni personali la stiano
    > > avendo vinta sul pensiero
    > > razionale.
    >
    > ah certo il display francobollo,che bei ricordi
    > guarda
    >A bocca aperta

    ripeto, le tue ossessioni
    1) non mi scalfiscono, non mi tangono, malapena le colgo
    2) non c'entrano un tubo con l'oggetto della discussione

    > > Ho parlato solo del progetto Ara e chiunque
    > > capirebbe che sarà una moda passeggera per un
    > > pugno di
    > > nerd.
    >
    > Scommetto che dicevano la stesa cosa per i PCA bocca aperta

    può essrre, ma in quel caso chi lo diceva si sbagliava.
    In questo caso no. Scommessina?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...

    > ripeto, le tue ossessioni
    > 1) non mi scalfiscono, non mi tangono, malapena
    > le
    > colgo

    Non cogli ben altre coseA bocca aperta

    > 2) non c'entrano un tubo con l'oggetto della
    > discussione

    e le tue c'entrano ?A bocca aperta

    > può essrre, ma in quel caso chi lo diceva si
    > sbagliava.

    Aspettavamo tutti te per la rivelazioneA bocca aperta

    > In questo caso no. Scommessina?

    Lo so che sei abituato alle scemenze apple e che le trovi anche fighissime,per tua sfortuna vivi nel mondo sbagliatoOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype

    > Non cogli ben altre coseA bocca aperta


    > Lo so che sei abituato alle scemenze apple e che
    > le trovi anche fighissime,per tua sfortuna vivi
    > nel mondo sbagliato
    >Occhiolino


    che tu veda appliani e riferimenti inesistenti a "schiffone 6 e 6 plus,con NFC", in ogni messaggio è un dato di fatto.
    Se fossi io mi farei una domanda, anzi la farei ad uno bravo.

    in conclusione: non potevi ribattere e hai cercato di attaccare l'interlocutore... vecchio metodo usato da chi è carente di argomenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > certo.
    > Vedrai che successone!

    E' chiaro che non è un prodotto da cliente di centro commerciale.

    E' una di quelle iniziative di ricerca quasi-fini-a-se-stesse, tipiche delle aziende fortemente innovative. Una ogni 1000 diventa il mega successo, 999 danno vengono abbandonate ma nel frattempo hanno creato know-how interno all'azienda.
  • - Scritto da: bradipao
    > Una ogni 1000 diventa il
    > mega successo


    questa è una delle altre 999 senza se e senza ma.
    non+autenticato