Gaia Bottà

Elon Musk: prove tecniche di Hyperloop

Le operazioni di sviluppo procedono, e l'imprenditore promette l'avvento di un tracciato di prova accessibile ai ricercatori. Strada spianata per il trasporto del futuro?

Roma - Elon Musk non intende impugnare il destino dei viaggi privati, con Tesla, e dei viaggi spaziali, con SpaceX: nei piani dell'imprenditore c'è anche Hyperloop, sistema di trasporto viaggiatori fatto di tubi e capsule che promettono risparmi, sicurezza e rispetto dell'ambiente ad una velocità di 1200 chilometri all'ora. Presentato un anno e mezzo fa, il progetto avrà presto un tracciato su cui correre.


La documentazione mostrata al mondo nel 2013 descriveva Hyperloop come un sistema di trasporto per viaggiatori alimentato ad energia solare e costituito da tubi d'acciaio depressurizzati per far schizzare a mezzo aria compressa e propulsione elettromagnetica capsule da 40 passeggeri a oltre 1000 chilometri orari per coprire la distanza tra San Francisco e Los Angeles in 35 minuti. Il tutto, in un progetto che si stima costare tra i 6 e i 10 miliardi di dollari, più economico di qualsiasi altro corrispettivo trasporto su terra.



Se le operazioni di ricerca e sviluppo procedono e mostrano i primi risultati, in programma per Hyperloop c'è ora un tracciato di prova che, annuncia Musk, sarà probabilmente costruito in Texas e si estenderà per un percorso di 5 miglia.
Finanziato dai capitali dell'imprenditore, si configurerà come un banco di prova per le tecnologie di Hyperloop e sarà aperto ai ricercatori e alle istituzioni che intendessero sperimentare le potenzialità del progetto. Musk ha già immaginato una competizione ingegneristica modellata sulle sfide di Formula SAE, nel corso della quale team di studenti di settore si misureranno con la costruzione della capsula più veloce.

Gaia Bottà
Notizie collegate
15 Commenti alla Notizia Elon Musk: prove tecniche di Hyperloop
Ordina