Alfonso Maruccia

IMp, LEGO per studiare gli insetti

Ricercatori britannici si sono inventati un sistema economico, pratico e semplice da replicare per gestire la digitalizzazione degli esemplari di insetti in maniera non distruttiva. I LEGO stanno bene su tutto

Roma - Dal Natural History Museum di Londra arriva l'idea di IMp, un "Pinned Insect Manipulator" costruito con i LEGO e altamente personalizzabile per le esigenze di entomologi e ricercatori. Non costa niente, si assembla con poco e batte su tutta la linea le attrezzature già disponibili sul mercato.


Ennesimo frutto della oramai comprovata adattabilità dei LEGO all'hi-tech e alle sperimentazioni tecnologiche più diverse, IMp è frutto della frustrazione dei ricercatori che per anni hanno usato i "manipolatori" commerciali, disponibili in dimensioni standard e spesso difficili da usare con alcune tipologie di insetti.

Ovviamente è sempre possibile costruirsi un manipolatore fatto in casa, ma in questo caso lo svantaggio principale deriva dall'uso di materiali non disponibili a tutti e in così grandi quantità come i LEGO.
Il ricercatore Steen Dupont e colleghi hanno quindi deciso di standardizzare un manipolatore "universale", facilmente adattabile a campioni di insetti "infilzati" di diverse dimensioni e dal costo di realizzazione che più economico non si potrebbe.

"Crediamo che i manipolatori di campioni di insetti fatti coi LEGO siano una valida aggiunta alla cassetta degli attrezzi di ogni entomologo", ha spiegato Dupont. Tanto più che IMp permette di trattare con la dovuta accortezza gli esemplari fragili e rari a rischio di danneggiamento.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaLa Internet spaziale si testa coi LegoLe agenzie spaziali statunitense ed europea mettono alla prova la Internet interplanetaria per controllare un robot fatto di mattoncini Lego. In futuro si potranno controllare robot "veri" sulla superficie di altri mondi