Gaia Bottà

Openstreetmap.org ora indica la via

Il sito del progetto collaborativo integra ora un sistema di indicazioni stradali, attingendo a servizi che si basano sulle sue mappe. Per migliorarsi, per farsi migliorare dagli utenti

Roma - OpenStreetMap.org, il sito in cui converge l'operato della sua nutrita community, offre ora la possibilità di calcolare percorsi per spostarsi in automobile, in bicicletta e a piedi.

Indicazioni OSM

Fino ad ora erano stati i servizi e le applicazioni di terze parti che integrano OpenStreetMap a fornire la possibilità di creare itinerari: "la filosofia di OpenstreetMap - si spiega nel post sul blog ufficiale del progetto - non è quella di offrire un servizio generalista sul nostro sito principale, ma di creare una base di open data che possano dare ad altri soggetti la possibilità di fare grandi cose".

Le indicazioni stradali, ammette però Dan Stowell a nome della community, sono ormai integrate su tutti i servizi di mappe e così "le persone non sempre si rendono conto del fatto che OpenStreetMap supporta questo tipo di servizio". Gli sviluppatori si sono così adoperati per integrare in OpenStreetMap.org i servizi dedicati alle indicazioni stradali, servizi come Open Source Routing Machine, MapQuest e GraphHopper che a loro volta si fondano sulle mappe di OSM: in questo modo, oltre a proporre un servizio utile, tutti potranno comprendere le potenzialità del progetto.
Ma non è tutto: con l'integrazione delle indicazioni stradali, la community di OSM auspica di moltiplicare i contributi degli utenti. Rendendo OpenStreetMap.org un sito ancora più utile, l'obiettivo è quello di far emergere le imprecisioni, di stimolare il feedback degli utenti, incoraggiati a smussarle per migliorare un progetto che da oltre dieci anni opera al servizio di tutti.



Gaia Bottà
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia Openstreetmap.org ora indica la via
Ordina