Alfonso Maruccia

MIT, auto-assemblaggio subacqueo

L'istituto americano continua a lavorare sulla sua tecnica di assemblaggio, o stampa 4D assistita dall'acqua: ora il focus sembrano essere i mobili che si costruiscono da soli. Dimensioni da Puffo, ma sempre di mobili si tratta

Roma - Dai primi tentativi di stampa 4D in ambiente liquido, il Self-Assembly Lab del Massachusetts Institute of Technology (MIT) è ora passato ai nano-mobili capaci di auto-assemblarsi, sempre in acqua e con un minimo input esterno per movimentare le dinamiche del fluido.


L'ultima dimostrazione del MIT di questo genere di tecnologia riguarda una sedia di 15x15 centimetri, composta da sei blocchi distinti dotati di magneti: i blocchi vengono immersi in una vasca d'acqua, l'acqua viene mescolata da due correnti esterne e col tempo i blocchi si assemblano nella forma prestabilita.

Per il risultato finale, cioè la nano-sedia di cui sopra, occorre al momento aspettare ben sette ore di movimenti dei sei blocchi magnetizzati. Nondimeno il fatto che l'auto-assemblaggio avvenga senza intervento esterno è già un risultato interessante, suggeriscono dal MIT. L'impiego di correnti meno "caotiche" e più precise non avrebbe senso, visto che a quel punto sarebbe più pratico far assemblare la sedia a un essere umano.
Dopo le sedie per Puffi, i ricercatori del MIT intendono ora spingersi oltre e pianificano un test di auto-assemblaggio di vasta scala con centinaia di sedie realizzate nello stesso tempo. E questa volta ogni sedia sarà sufficientemente grande da poter essere usata da una o più persone.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaMIT, l'alba dell'auto-assemblaggioPresentato il prototipo di un processo di stampa in quattro dimensioni, a partire da filamenti di materiale che riescono a formare un oggetto in acqua. La quarta dimensione è il cambiamento
6 Commenti alla Notizia MIT, auto-assemblaggio subacqueo
Ordina
  • "L'impiego di correnti meno "caotiche" e più precise non avrebbe senso, visto che a quel punto sarebbe più pratico far assemblare la sedia a un essere umano"
    Mi sembra anche ora dato che per montare una sedia da puffo ci hanno messo 7 ore.

    Inoltre questi hanno... montato dei pezzi MAGNETICI? Cioè hanno spinto con l'acqua per 7 ore i pezzi tra loro finchè sono riusciti ad avvicinarli e questi si sono attaccati dato che erano GIA' predisposti per attaccarsi?
    Ma... sono seri?
  • - Scritto da: Verzasoft
    > "L'impiego di correnti meno "caotiche" e più
    > precise non avrebbe senso, visto che a quel punto
    > sarebbe più pratico far assemblare la sedia a un
    > essere umano"
    > Mi sembra anche ora dato che per montare una
    > sedia da puffo ci hanno messo 7 ore.

    > Inoltre questi hanno... montato dei pezzi
    > MAGNETICI? Cioè hanno spinto con l'acqua per 7
    > ore i pezzi tra loro finchè sono riusciti ad
    > avvicinarli e questi si sono attaccati dato che
    > erano GIA' predisposti per
    > attaccarsi?
    > Ma... sono seri?

    Hai fretta ? Pensa alla missione su marte: mandi i pezzi mesi prima e per quando arrivi tu si è tutto autoassemblato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Natalino
    > - Scritto da: Verzasoft
    > > "L'impiego di correnti meno "caotiche" e più
    > > precise non avrebbe senso, visto che a quel
    > punto
    > > sarebbe più pratico far assemblare la sedia
    > a
    > un
    > > essere umano"
    > > Mi sembra anche ora dato che per montare una
    > > sedia da puffo ci hanno messo 7 ore.
    >
    > > Inoltre questi hanno... montato dei pezzi
    > > MAGNETICI? Cioè hanno spinto con l'acqua per
    > 7
    > > ore i pezzi tra loro finchè sono riusciti ad
    > > avvicinarli e questi si sono attaccati dato
    > che
    > > erano GIA' predisposti per
    > > attaccarsi?
    > > Ma... sono seri?
    >
    > Hai fretta ? Pensa alla missione su marte: mandi
    > i pezzi mesi prima e per quando arrivi tu si è
    > tutto
    > autoassemblato.

    Ne dubito, sulla superficie di marte non c'è acqua. XD
    non+autenticato
  • - Scritto da: Natalino
    > - Scritto da: Verzasoft
    > > "L'impiego di correnti meno "caotiche" e più
    > > precise non avrebbe senso, visto che a quel
    > punto
    > > sarebbe più pratico far assemblare la sedia
    > a
    > un
    > > essere umano"
    > > Mi sembra anche ora dato che per montare una
    > > sedia da puffo ci hanno messo 7 ore.
    >
    > > Inoltre questi hanno... montato dei pezzi
    > > MAGNETICI? Cioè hanno spinto con l'acqua per
    > 7
    > > ore i pezzi tra loro finchè sono riusciti ad
    > > avvicinarli e questi si sono attaccati dato
    > che
    > > erano GIA' predisposti per
    > > attaccarsi?
    > > Ma... sono seri?
    >
    > Hai fretta ? Pensa alla missione su marte: mandi
    > i pezzi mesi prima e per quando arrivi tu si è
    > tutto
    > autoassemblato.


    per l'acqua, invece come fai, vai fino ai poli marziani (migliaia di chilometri di distanza) e la sciogli direttamente sul posto? e la dedichi ad assembrare cose che a bulloni verrebbero assemblati piu velocemente piuttosto che in un liquido che su marte e piu' prezioso dell'oro ?

    oppure te la porti da Terra? spari su quanche decina di tonnellate (1 metro cubo = 1 tonnellata) di acqua per montare acquaticamente i pezzi? magari contenenti parti elettroniche e/o roba che se si bagna si rovina?

    tu hai un iPhone, eh?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Verzasoft
    > "L'impiego di correnti meno "caotiche" e più
    > precise non avrebbe senso, visto che a quel punto
    > sarebbe più pratico far assemblare la sedia a un
    > essere
    > umano"
    > Mi sembra anche ora dato che per montare una
    > sedia da puffo ci hanno messo 7
    > ore.
    >

    verza, ma se ti dico "BigD" tu che rispondi?
    > Inoltre questi hanno... montato dei pezzi
    > MAGNETICI? Cioè hanno spinto con l'acqua per 7
    > ore i pezzi tra loro finchè sono riusciti ad
    > avvicinarli e questi si sono attaccati dato che
    > erano GIA' predisposti per
    > attaccarsi?
    > Ma... sono seri?
    non+autenticato
  • > verza, ma se ti dico "BigD" tu che rispondi?

    uhm... SysAdmin?Sorride