Gaia Bottà

USA: milioni per il puparo di Gameover ZeuS

Sospettato di numerosi reati perpetrati a mezzo botnet, è riuscito fino ad ora a sfuggire alle autorità statunitensi: la taglia sul suo capo è di 3 milioni di dollari

Roma - Sul capo del cittadino russo Evgeniy Mikhailovich Bogachev pende una taglia di 3 milioni di dollari: il Dipartimento di Giustizia statunitense sospetta sia al vertice della gang cybercriminale che ha compiuto misfatti per mezzo della botnet Gameover ZeuS.

Bogachev sulle pagine dell'FBI

La rete di PC zombie amministrata dai cybercriminali, strettamente connessa al malware Cryptolocker, era stata abbattuta lo scorso anno da un'operazione congiunta dell'FBI e dell'Europol: tra i 500mila e il milione di PC Windows erano stati infettati su scala globale e i danni inferti per mezzo della appropriazione di password utilizzate per infiltrarsi nelle reti delle istituzioni bancarie di 12 paesi si stimano in oltre 100 milioni di dollari. Bogachev, ritenuto dalle autorità il vertice dell'organizzazione e che figura nella lista dei "most wanted" dell'FBI, è tuttora irreperibile.

Le accuse formulate nei suoi confronti sono quelle di associazione a delinquere, cracking, frode telematica, frode bancaria e riciclaggio di denaro, la taglia di 3 milioni di dollari istituita dalle autorità statunitensi sarà corrisposta in cambio di "informazioni che portino all'arresto o alla condanna del prolifico cybercriminale".
Si ritiene che Bogachev al momento si trovi in Russia: nel caso venisse individuato, le operazioni di arresto potrebbero rivelarsi complesse, poiché fra States e Russia non esistono accordi relativi alle pratiche di estradizione.

Gaia Bottà
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia USA: milioni per il puparo di Gameover ZeuS
Ordina
  • ma quindi gli spioni dell'NSA nonostante intercettino tutto e tutti, non sono in grado nemmeno di sapere dove si trova un vero criminale di cui conoscono nome e cognome?

    Che spioni inutili! Fesso chi li finanzia!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > ma quindi gli spioni dell'NSA nonostante
    > intercettino tutto e tutti, non sono in grado
    > nemmeno di sapere dove si trova un vero criminale
    > di cui conoscono nome e
    > cognome?
    >
    > Che spioni inutili! Fesso chi li finanzia!

    Prima di dire questo vediamo un po' se tante volte la taglia ha effetto.
    Tre milioni sono tanti. Ma magari qualcuno paga di più per tenerselo in casa. Di questi tempi un bravo hacker vale quanto un'atomica.

    GT
    * Il post è in tema con il thread in cui viene inserito e con il forum
    * Il post non offende la dignità di nessuno
    * Il post non è un commento a come un'altro post è stato scritto da altri, non è focalizzato sul fornire correzioni ortografiche ma è invece produttivo ai fini della discussione in corso e dell'oggetto del post a cui si risponde
    * Il post non contiene materiali pornografici o link a siti a luci rosse
    * Il post è stato copiato su file di testo ed è pronto ad essere re-inserito qualora T1000 dovesse di nuovo sbagliarsi.

    PS: questa è la mia nuova sign.
  • - Scritto da: ...
    > ma quindi gli spioni dell'NSA nonostante
    > intercettino tutto e tutti, non sono in grado
    > nemmeno di sapere dove si trova un vero criminale
    > di cui conoscono nome e
    > cognome?
    l'nsa, se lo sa, mica telefona ai giornali per dirlo. Gia' e' complicato telefonare ai feds.
    l'nsa in russia non funziona molto bene
    la russia in compenso sembra molto attiva a non fare nienteSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > ma quindi gli spioni dell'NSA nonostante
    > intercettino tutto e tutti, non sono in grado
    > nemmeno di sapere dove si trova un vero criminale
    > di cui conoscono nome e
    > cognome?
    >
    > Che spioni inutili! Fesso chi li finanzia!

    Perché lo scopo di tutto l'ambaradan *non è mai stato* catturare i criminali né prevenire atti di terrorismo. Tutt'altro.
    Funz
    12987