Alfonso Maruccia

Microsoft e Google collaborano per il JavaScript next-gen

Le due corporation competono ma alla fine collaborano per un nuovo standard di programmazione per l'uso "ottimizzato" del linguaggio JavaScript. Gli sviluppatori avranno solo da guadagnarci

Roma - Annunciata un'insolita collaborazione tra Microsoft e Google, due aziende che sul mercato tecnologico sono acerrime rivali ma che non mancano di collaborare quando si tratta di facilitare la vita agli sviluppatori di app e siti Web.

In questi anni Microsoft ha realizzato TypeScript (TS), linguaggio compatibile con JavaScript ma pensato, diversamente da quest'ultimo, per gestire progetti di sviluppo di grandi dimensioni; anche Google ha riconosciuto la bontà del lavoro di Redmond (e dell'ingegnere del software danese Anders Hejlsberg), decidendo di adottare TS come base per Angular 2.

AngularJS è una libreria JS dinamica pensata per facilitare lo sviluppo e il testing delle applicazioni Web di nuova generazione, e stando a quanto comunica Microsoft Angular 2 rappresenta il primo frutto di una collaborazione con il team Angular (cioè Google) che va avanti da mesi.
Il set di nuove funzionalità scaturito dalla collaborazione tra Microsoft e Google favorirà la creazione di codice più pulito quando si impiegano librerie dinamiche come Angular 2, promettono da Redmond, soprattutto grazie a un nuovo modo di gestire gli appunti al codice tramite metadati. Usando tali metadati sarà più semplice separare il codice dalle informazioni sul codice, dice Microsoft.

Angular 2 sarà realizzato a partire da TypeScript 1.5, nuova versione del linguaggio JS di Redmond che verrà incidentalmente rilasciato - in stato di beta - nel corso delle prossime settimane. Non mancheranno poi i tool di accompagnamento necessari a sfruttare le capacità di TS.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
8 Commenti alla Notizia Microsoft e Google collaborano per il JavaScript next-gen
Ordina
  • < I don't mean to be a grumpy gus - but seriously, what's the point? It seems like half the development community is out there trying to make JS into Java - big architecture, big frameworks, voodoo - an utter nightmare. ES6 makes most of this stuff obsolete. Web Components goes the rest of the way. And it's not like we have it bad now - done right, modern JS is a joy to develop with.

    These transpilers and frameworks and cruft are making JS a nightmare to develop in. Everyone seems to want to "fix" javascript, everyone talks about "tooling" and design patterns, and all the big OOP crap that I came to JS to get away from! Haven't we learned our lesson from Java? There's a reason why C# has been bending over backwards to be more functional, and has done a pretty darn good job of it. Why are we moving the other direction with JS? JS isn't the problem, it's the model! It has a few warts that ES6 will address, but that's all that needs to be done.

    These theories that are coming from the angular team and typescript come from this almost rabid obsession with strong typing. I really don't understand it.

    I develop huge applications of major complexity just using VIM, JS and HTML5 standards. They are easy to maintain, graceful, fast and don't rely on the massive footprint steaming heap of transpile framework that's Angular 2.
    >
    non+autenticato
  • Già l'evoluzione porta a creare organismi più complessi e a sterminare quelli che non si adattano o che a parità di complessità consumano più energia.
    non+autenticato
  • mi sembra pazzesco che progetti cosi importanti siano affidati ad un programmatore singolo, certo la microsoft puo disporre dei migliori programmatori in assoluto pero affidare cose cosi complesse ad un solo ???
    e' vero che le grosse innovazioni sono arrivate da programmatori singoli (penso a python e van rossum oppure al tizio di Netscape che invento javasccript in 3 settimane)
    dovrebbero selezionare un bel gruppo di top talents ( tra microsoft e google ne avranno a centinaia) e lasciarli lavorare tranquilli per un anno e cosi sfornano il linguaggio definitico, con sommo scorno dei linari e macachi che si credono sempre al centro dell azione..
    non+autenticato
  • - Scritto da: capitan farlocl

    > anno e cosi sfornano il linguaggio definitico,

    che sarebbe? se hai mai programmato saprai benissimo che non può esistere un linguaggio definitivo

    > con sommo scorno dei linari e macachi che si
    > credono sempre al centro dell
    > azione..

    non capisco questa sparata, visto che google usa a piene mani linux e altre migliaia di software opensource
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione

    > non capisco questa sparata, visto che google usa
    > a piene mani linux e altre migliaia di software
    > opensource
    Non preoccuparti non la ha capita neppure lui.
    non+autenticato
  • - Scritto da: capitan farlocl
    > mi sembra pazzesco che progetti cosi importanti
    > siano affidati ad un programmatore singolo, certo
    > la microsoft puo disporre dei migliori
    > programmatori in assoluto pero affidare cose cosi
    > complesse ad un solo ???

    Caso mai è vero il contrario: tutte le volte che crei il "dream team" dei migliori, esce un aborto. Le iniziative di maggiore successo hanno sempre avuto origine da singoli o team molto ristretti. L'importante è che siano queste persone "illuminate" a tracciare le fondamenta, poi possono entrare in gioco i lavoranti.
  • - Scritto da: capitan farlocl
    > la microsoft puo disporre dei migliori
    > programmatori in assoluto pero affidare cose cosi
    > complesse ad un solo
    > ???

    Uno solo? Immagino che Hejlsberg sia, come al solito, il capo progetto di un team.
    non+autenticato
  • Oh si finalmente uno con le P***E!!!
    Uno che finalmente ammette l'uso di sostanze allucinanti. YES WE CAN!
    A parte l'ironia, ma scusami sei fuori rotta. Sono i singoli che hanno le pensate migliori (il più delle volte).
    Da quanto scrivi hai avuto una piccola esperienza di programmazione, o se l'hai avuta forse l'hai vissuta male.