Claudio Tamburrino

Primo aprile, il mondo che la Rete vorrebbe

Tra i pesci d'aprile di quest'anno fanno leva sulle tendenze del momento, tra selfie, pagamenti contactless ed auto che si guidano da sole. In anticipo su tutti Google abbatte la produttività degli uffici con Pacman su Maps, mentre Microsoft reinventa MS-DOS Mobile

Roma - Come ogni anno la Rete onora il primo aprile, la festa degli scherzi e delle bufale, una delle celebrazioni più sentite online e prolifica di alcune delle intuizioni più geniali da parte delle aziende ICT: come ogni anno sembra servire al settore per festeggiare le tendenze, celebrare i meme e per un giorno fare dell'ironia su temi e fisse del momento.

Da questo punto di vista il premio autoironia va certamente a Microsoft che lancia MS-DOS Mobile come nuovo tentativo di conquistare il mercato mobile, mentre il premio sarcasmo va certamente attribuito alle squadre del subreddit dedicato ad Apple e di quello dedicato ad Android, che per sdrammatizzare sulla competizione tra i due sistemi operativi si sono per un giorno scambiati il design.

Toglietemi tutto (ma non i pagamenti contactless)
Sull'onda del prodotto perfetto per i pagamenti contactless è lo store online Firebox a mettere in vendita il sistema che si porta sempre dietro: si tratta di mutande digitali intelligenti per pagamenti digitali direttamente dal sedere.

Anche Barclay scherza sui pagamenti contactless, presentando la sua Barclaycard Anything, un sistema che permette di trasformare proprio qualsiasi oggetto in una carta di credito.



Selfie per i belli dentro
Il più ambizioso prodotto in fatto di selfie è certamente lo scherzo presentato da Honda, una macchina, la HR-V SLF, con dieci diverse fotocamere per gli autoscatti.


Sul tono ironico del racconto punta invece Motorola: con il suo MotoSelfieStick immortala la moda del momento in un lavoro artigianale e tradizionale di cesellatura, che strizza l'occhio alle possibilità di personalizzazione offerte agli utenti dei suoi prodotti.


Ma ad andare veramente a fondo del problema è sempre Firebox, che mette in vendita una delicatissima estensione per smartphone per effettuare selfie delle parti più intime: si tratta infatti di un supporto per selfie endoscopici. Probabilmente per i belli dentro.

Selfie endoscopici

Nel frattempo le macchine devono far da sole...
Con le mani dei guidatori occupate a fotografare, le macchine devono rendersi autonome: d'altronde, proprio quello delle auto senza autista è senz'altro uno di quei temi caldi del momento. Così Domino's Pizza ha annunciato un sistema di auto/droni senza pilota per la consegna di pasti succulenti.


Oggetti intelligenti ovunque
Non viene risparmiata dall'edizione di quest'anno la Internet of Things degli oggetti intelligenti e connessi: la soluzione più ardita è quella proposta da Samsung, il coltello Galaxy Blade Edge, dotato di una speciale funzionalità di protezione, KNOX Security, per evitare di tagliarsi.
Galaxy Blade Edge


Dove eravamo rimasti?
Sul fronte delle tecnologie futuribili gli evergreen sono la Internet odorosa, con i CSS per far profumare il proprio sito, i corsi per imparare a parlare con i propri animali domestici, quest'anno rispolverati da Groupon per la campagna sua britannica, mentre in Italia il servizio di couponing ha puntato sul coinvolgimento degli utenti in una sperimentazione per lavorare all'e-commerce più futuristico. Il tema della memoria, poi, è ricorrente: ad annunciare un sistema per cancellare i ricordi indesiderati è Genie Gadget. Sempre per cancellare, poi, Account Killer ha lanciato Google Void, per rimuovere dai database di Google tutti i dati indesiderati che mettano a rischio la privacy.


Un altro tema caldo è quello degli incontri amorosi, per cui Roku ha lanciato un servizio che coniuga lo streaming televisivo con il matching dei siti d'incontri per trovare il proprio compagno di vita puntando sulla compatibilità da telespettatori.

Google: guerra alla produttività
Anche quest'anno Google spicca per inventiva e quantità di prodotti lanciati: forse la produttività è stata azzerata anche a Mountain View come presumibilmente negli altri uffici connessi nel mondo, a causa dell'introduzione, con un giorno in anticipo rispetto al giorno degli scherzi, di PAC-Maps, la funzione che permette di giocare con il celebre PAC MAN sulle strade di Google Maps. E sempre a proposito di mappe, ha annunciato che a causa dello slittamento della crosta terrestre, presto l'Australia potrebbe entrare a far parte dell'emisfero Nord del Pianeta.

Per il resto a Mountain View hanno presentato una nuova cassetta della posta digitale interconnessa con il proprio smartphone, hanno utilizzato per la prima volta i loro domini .google con il sito allo specchio , ed hanno annunciato per alcune città raggiunte da Fiber una riduzione della velocità attraverso un servizio dial up, come elogio della lentezza. Ma soprattutto hanno lanciato Google Panda: dispositivo pensato per essere portatile, sorprendente e coccoloso e per effettuare ricerche senza bisogno di accedere al motore di ricerca e digitarle.
Inoltre, Google si è accodata alla moda dei selfie con Chrome Selfie, funzionalità del suo browser per fotografare la propria espressione in risposta alla lettura di un articolo.

La divisione giapponese della Grande G, inoltre, ha presentanto Piro Piro, un dispositivo basato sulla lingua di Menelik, che permette di controllare il proprio device attraverso un sofisticato sistema a soffio.


Draghi e Jedi
Sul fronte della ricerca scientifica, il CERN ha confermato l'esistenza della Forza: per fortuna, dato che con il ritorno dei Draghi annunciato da Nature avremo certamente bisogno di poteri Jedi.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • Digital Life1 aprile, pesci nella ReteMountain View si conferma assoluta protagonista del giorno più pazzo della Rete. Ma il pesce d'oro andrebbe assegnato al CERN, che si reinventa in Comic Sans
3 Commenti alla Notizia Primo aprile, il mondo che la Rete vorrebbe
Ordina