Alfonso Maruccia

Nintendo, più pupazzi che videogiochi

La corporation nipponica svela le novità in arrivo per Wii U, 3DS, Amiibo e merchandising vario, mentre sul marketplace virtuale tornano i classici N64 e spariscono i remake creati dai fan

Roma - Nintendo è una società sempre più orientata al merchandising e sempre meno allo sviluppo di videogiochi puri, almeno da quanto emerge dopo la presentazione delle future novità ludiche nel nuovo appuntamento con la trasmissione in streaming Nintendo Direct.


La parte del leone della nuova line-up Nintendo, in questi primi giorni di aprile, l'hanno infatti avuta le nuove action figure interattive della linea Amiibo con nuovi modelli in arrivo; per le statuette che accompagneranno il gioco Yoshi's Wooly World si parla dell'utilizzo di un rivestimento in tessuto, mentre la funzionalità Amiibo Tap: Nintendo's Greatest Bits permetterà ai possessori di Amiibo di "sbloccare", tramite apposita app gratuita, un demo casuale di tre minuti per uno dei giochi a cui il soggetto della statuina appartiene.

Non bastassero le figure e i DLC (il pokemon Mewtwo per Super Smash Bros.), Nintendo continua la sua apparente mutazione genetica con una nuova linea di Amiibo card - vale a dire carte collezionabili con integrato un chip per le comunicazioni NFC su console Nintendo compatibili (al momento 3DSL XL).
E i videogiochi o presunti tali? In attesa del prossimo Zelda con gameplay open world, qualche sparuta novità è stata presentata anche in occasione dello streaming Direct e include Mario Maker, pacchetti di espansione per Mario Kart 8, e poco altro.



Nintendo ha infine annunciato la rinascita dei vecchi giochi per Nintendo 64 e DS sulla Virtual Console di Wii U, esperienza emulativa/simulativa che sarà disponibile a prezzi modici e includerà una serie di personalizzazioni per controlli e layout visivo sul gamepad della home console e sullo schermo televisivo. Si comincia con Yoshi's Island e Mario 64 al costo di 10 dollari cadauno, e a questo punto non stupisce che il remake amatoriale del primo livello di Mario 64 (su engine Unity) sia stato cancellato dalla rete tramite notifica DMCA.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaNintendo, smartphone ma anche consoleLa casa di Super Mario annuncia grosse novità per il futuro, con l'avvio di una partnership che porterà alla realizzazione di giochi per cellulari. Ma Nintendo non dimentica i sistemi videoludici dedicati
24 Commenti alla Notizia Nintendo, più pupazzi che videogiochi
Ordina
  • Quando rilasceranno software per la domotica?

    Quando la wii-u dialogherà con dispositivi domotici?
    non+autenticato
  • che il remake amatoriale del primo livello di Mario 64 (su engine Unity) sia stato cancellato dalla rete tramite notifica DMCA

    La cosa però che stupisce è che sia possibile giocare su PC con l'originale Super Mario 64 (per Nintendo64) con le texture in HD ... altro che remake.
    Ma chi sono i consulenti di Nintendo? Qui, Quo e Qua? A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > che il remake amatoriale del primo livello di
    > Mario 64 (su engine Unity) sia stato cancellato
    > dalla rete tramite notifica
    > DMCA

    >
    > La cosa però che stupisce è che sia possibile
    > giocare su PC con l'originale Super Mario 64 (per
    > Nintendo64) con le texture in HD ... altro che
    > remake.
    > Ma chi sono i consulenti di Nintendo? Qui, Quo e
    > Qua?
    >A bocca aperta
    "con le texture in hd" un paio di palloni, visto che alla fine son solo filtri video.
    Non pensare che sia l'unica ad usare una ottusità simile, Square lo fece contro quelli che stavano creato un remake 3d di Crono Trigger, Sega intimo il ritiro del Remake fan di Street of rage, nonostante gli avesse dato la benedizione.

    Comunque nintendo caga il cazzo pure con l'emulazione, prima cerco anni fa di far sparire il primo emulatore di n64 esistente (era anche un abbozzo), poi ciclicamente vedi siti di rom, che però non hanno i rom set delle piattaforme nintendo....
  • ... le texture sono da scaricare apparte, il plugin Rice’s Video opzionalmenye le carica se sono disponibili in una opportuna directory ... Annoiato
    non+autenticato
  • Analogo discorso per zelda e l'ocarina del tempo, ma in questo caso le texture sono circa 600 mb.
    non+autenticato
  • Si tratta di hack rom ?
  • No, sono le rom standard.
    non+autenticato
  • Però se c'è da scaricare delle texture a parte...
  • è il plugin che le gestsce. puoi utilizzare la stessa rom senza texture aggiuntive.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sg@bbio

    > Comunque nintendo caga il cazzo pure con
    > l'emulazione, prima cerco anni fa di far sparire
    > il primo emulatore di n64 esistente (era anche un
    > abbozzo), poi ciclicamente vedi siti di rom, che
    > però non hanno i rom set delle piattaforme
    > nintendo....

    basta sapere usare google, io non ho mai avuto problemi a trovare romset di qualsiasi marca e soprattutto Nintendo. Infatti tutte queste storie sulle cancellazioni delle rom in rete non le capisco.
    non+autenticato
  • Io ho visto siti che fecero sparire i rom set delle varie piattaforme nintendo, posso capire se si trattava ai tempi il DS, visto che tale console era parzialmente emulata quando quest'ultima era tutt'altro che morta e sepolta.
    Ma quando si va su console morte, ci sarebbe molto da ridire a parte copyright vario.
  • E' inutile che Nintendo si nasconde dietro un dito, ha venduto più di 610 milioni di DS/DSi proprio perchè per lunghissimo tempo è stato disponibile tutto il romset completo e aggiornato dei giochi da utilizzare con le varie "R4" disponibili. Adesso ha complicato un pò le cose con il 3DS, ma ci sono un paio di schede che funzionano bene, una in particolare. Queste schedine non sono comode come le precedenti "R4". Comunque si trovano facilmente anche le roms di questa console. Siccome le vendite del 3DS non vanno come quelle del DS a quelle rom non da la caccia nessuno.
    non+autenticato
  • Che affarone!
    Se non dovessero vendere, sarà sicuramente colpa della pirateria Occhiolino
    Izio01
    4255
  • Sto Reflash che fa perdere i post -_-

    Comunque i giochi nintendo hanno il vizio di aumentare di prezzo in maniera assurda, quando si tratta di console fuori dal loro ciclo di vita commerciale, Metroid Prime Trilogy ad esempio, lo si trova a prezzi assurdi, ed è un gioco per una console passata al Wii u.
    Viene venduto via DD da nintendo a 20 euro, prezzo onesto se si trovasse cosi anche su disco, visto che alla fine il wii u è retrocompatibile con il wii.

    Velo pietoso sulla scura del copyright contro i fan.