Alfonso Maruccia

Build 2015: tutti per Windows 10, Windows 10 per tutti

Microsoft ha aperto l'attesa conferenza per sviluppatori con un keynote incentrato su Windows 10, sistema operativo che a quanto pare andrà bene su tutto - e permetterà di monetizzare gli utenti desktop alla stregua di quelli mobile. La nuova vocazione universale di Microsoft coinvolge anche gli strumenti di sviluppo

Build 2015: tutti per Windows 10, Windows 10 per tuttiRoma - La presunta data di uscita di Windows 10 si avvicina, e Microsoft ha aperto la conferenza Build 2015 rimarcando con forza come il nuovo OS rappresenti il centro della strategia aziendale da qui ai prossimi anni. Una strategia che, viste le novità di Build, include una vera e propria "mobilizzazione" degli utenti di PC con tanto di advertising profilato sparato dritto sul desktop.

Con Windows 10 Microsoft ha intenzione di trasformare il cloud in un business da 20 miliardi di dollari all'anno entro il 2018, ha dichiarato il CEO Satya Nadella, "popolando" almeno 1 miliardo di dispositivi (PC, smartphone, tablet) da qui a tre anni. Windows 10 sarà un sistema universale che, nella sua variante mobile supporterà persino le app mobile di Android e iOS, e grazie alla funzionalità Continuum i nuovi cellulari Windows Mobile potranno fornire alcune limitate funzionalità da desktop una volta collegati a uno schermo, un mouse e una tastiera esterni.


Microsoft ha in serbo un aggiornamento corposo per Windows Store, attuale canale di distribuzione di app su Windows 8(.1), che con Windows 10 si candiderà a essere l'unico servizio di accesso al software (opportunamente "virtualizzato" ed eseguito con privilegi limitati) e alle suddette app. Gli sviluppatori andranno in brodo di giuggiole, promette Redmond, grazie a nuove opzioni di monetizzazione come l'acquisto di sottoscrizioni all'interno delle app e i pagamenti tramite credito cellulare, capaci di coinvolgere nuovi mercati.
Agli sviluppatori che fanno business con la pubblicità è dedicata anche la funzionalità Windows Spotlight, un nuovo "lock screen" dinamico che presenterà all'utente una schermata cangiante in stile Bing, consigli su come utilizzare al meglio il PC e soprattutto "consigli per il download" per questa o quella app. Proprio così: Windows 10 sembra poter visualizzare l'advertising dritto sul desktop bloccato, e Microsoft tiene a precisare che i suddetti consigli verranno estrapolati dal modo in cui ogni utente utilizzerà il sistema. Advertising profilato, quindi, è il futuro che Microsoft starebbe preparando per i dispositivi della nuova era Nadella.


A Build 2015 ha ufficialmente debuttato anche Project Spartan, browser di nuova generazione che ora si chiama ufficialmente Edge come il layout engine alla sua base: Microsoft ha svelato la pagina "home" che si apre all'apertura di una nuova scheda, anche qui con consigli per gli acquisti basati sull'interazione dell'utente con l'assistente digitale Cortana, e le tanto chiacchierate estensioni al browser che, al pari di quanto già capita da anni su Firefox e Chrome, sono scritte in codice Web standard (HTML e JavaScript) e possono quindi essere facilmente convertite dagli add-on disponibili sui browser concorrenti.


L'advertising, che la cosa piaccia o meno ai consumatori, potrebbe anche entrare a far parte delle novità della piattaforma Office - una piattaforma che si apre sempre più agli sviluppatori grazie a un nuovo framework utilizzabile per sviluppare piccole estensioni aggiuntive per la suite di produttività. E su Outlook.com. Anche qui le nano-app saranno in HTML e JS, e potranno quindi girare su ambienti diversi dai PC desktop.

Trattandosi oramai di un azienda "cloud e mobile prima di tutto", Microsoft ha ovviamente in serbo novità significative anche per la piattaforma Azure: i nuovi servizi sono dedicati a chi ha necessità di gestire repository di dati strutturati (Azure SQL Data Warehouse), e di archiviare dati in formato non strutturato su piattaforme Big Data (Azure Data Lake).

La vocazione universalista di Redmond si estende anche agli strumenti di sviluppo propriamente detti, con la presentazione di versioni preliminari del framework .NET per Linux e OS X e l'arrivo di un editor di codice gratuito (Visual Studio Code) ottimizzato per l'uso sulle tre principali piattaforme informatiche.

Per intrattenere sviluppatori e appassionati nell'attesa del debutto ufficiale di Windows 10, Microsoft ha poi rilasciato una nuova build provvisoria del nuovo OS (build 10074) con novità riguardanti soprattutto l'interfaccia grafica. Un'interfaccia che a quanto pare torna ad avere le trasparenze in stile Windows Vista/7 (Aero Glass), supporta meglio i display con alti valori di DPI e molto altro ancora. Aggiornate anche Cortana e le sue "esperienze" (basate su Bing), la app Xbox e corretti i bug presenti nella build precedente - soprattutto quello che inibiva il lancio delle applicazioni Win32 dal menu Start.
Per chi non vuole sporcarsi le mani con le build provvisorie ma proprio non resiste alle tentazioni della nuova GUI, Windows X ha preparato un paio di pacchetti "trasformatori" per integrare l'interfaccia delle precedenti versioni di Windows con qualcosa che rassomiglia da vicino a Windows 10.


Intorno e al di là di Windows 10, a Build 2015 c'era naturalmente anche HoloLens: Microsoft ha dimostrato le capacità del suo caschetto di realtà aumentata con un robot basato su Arduino, presente nell'ambiente sia come dispositivo concreto che come avatar olografico integrato dal dispositivo sullo sfondo reale. Per Redmond, le potenzialità di HoloLens non sono solo ricreative e sconfinano nella Internet delle Cose.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaIl ritorno di Windows Mobile a Build 2015Vecchio nome, nuove capacità. Come la possibilità di far girare le app Android e iOS. O collegare il telefono a tastiera e mouse
  • TecnologiaMicrosoft, caccia aperta allo sviluppatoreA Build 2015 va in scena la carrellata di nuovi strumenti pensati appositamente per gli sviluppatori, anche coloro che non operano su Windows. Dagli editor di codice propriamente detti a servizi aggiuntivi su Azure per un cloud sempre più "elastico"
  • TecnologiaWindows 10, date e updateUna voce dal sen fuggita anticiperebbe il mese preciso di arrivo del nuovo OS "universale", mentre sul fronte mobile si discute su design e hamburger. Di patch vive Windows, e infatti ad aprile il Patch Tuesday è doppio
  • BusinessTrimestre Microsoft: bene il cloud, male i PCRedmond comunica i risultati del trimestre appena concluso, un mix di dati positivi e negativi che evidenzia la trasformazione della corporation come Nadella comanda. E Nadella comanda abbonamenti cloud al posto del software in scatola
93 Commenti alla Notizia Build 2015: tutti per Windows 10, Windows 10 per tutti
Ordina
  • Tanta pubblicità per cosa? Un SO non è un giochino, un SO coinvolge tante variabili, una importantissima sono le applicazioni per un dato SO, tipo "photoshop" ecc. Ad ogni cambio di SO ho sempre dovuto rimetetrci soldini in più perchè magari "quella" applicazione col nuovo SO non andava bene. Non parliamo poi lo sfacelo dei drivers, quante volte i drivers per una data macchina non c'erano e mai ci saranno, per l'aggiornamento al nuovo SO? Se BILL (parlando di windows) non si decide a sviluppare un SO il cui Kernel mi accetta i drivers del vecchio" SO, come succede per Linux, tanto vale installare Linus
    non+autenticato
  • in realtà il bisogno di nuovi driver non c'è ( tranne in alcuni casi dove il driver model è stato modificato sostanzialmente, tipo quando è uscito vista )

    però c'è la storia delle certificazioni, per cui i produttori di hardware ricertificano e/o modificano i driver ad ogni nuova versione del sistema operativo
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > in realtà il bisogno di nuovi driver non c'è (
    > tranne in alcuni casi dove il driver model è
    > stato modificato sostanzialmente, tipo quando è
    > uscito vista
    > )
    >
    > però c'è la storia delle certificazioni, per cui
    > i produttori di hardware ricertificano e/o
    > modificano i driver ad ogni nuova versione del
    > sistema
    > operativo

    Mica tanto vero, ho dovuto penare non poco dal passaggio dal 7 all'8.1 per trovare i drivers delle periferiche. Non è stato un lavoro semplice
    non+autenticato
  • Ma è successo solo per qualche tipo di driver? Per esempio io uso alcuni driver per windows 7 su 8.1.

    Ovvio che non tutti i sottosistemi restano retrocompatibili e s'incappa in quello che ( a questo giro ) ha cambiato le regole.
    non+autenticato
  • Dico solo che uso winzozz per quello che è. Un gameOS. Se gli stessi giochi girassero su linux in casa non ci sarebbe più un solo windows.
    non+autenticato
  • Mi pare che il logo assomiglia tanticchia a quello di XWindows System.
  • non scherziamo, quella X è ridicolmente banale

    vuoi davvero metterla con quella di Xorg?

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Uso Windows 8.1 in modalità desktop, con l'ottimo e gratuito Classic Shell come pulsante "Start".
    Ho fatto girare in virtuale le ultime release di 10 ed ho capito una cosa: rimarrò con 8.1 fino al giorno in cui sarò costretto a migrare in 10 (quel giorno verrà di sicuro, ormai anche Linux con Ubuntu si è venduto...).
    Sono certo anche che i silos che si stanno creando (Ubuntu, Apple, Google, Microsoft) "imprigioneranno" l'utente in un SO col collaudato sistema di creargli intorno un ambiente da cui, dopo aver investito tempo, training e denaro, non avrà più voglia di uscire.
    non+autenticato
  • - Scritto da: O dio
    > Uso Windows 8.1 in modalità desktop, con l'ottimo
    > e gratuito Classic Shell come pulsante
    > "Start".
    > Ho fatto girare in virtuale le ultime release di
    > 10 ed ho capito una cosa: rimarrò con 8.1 fino al
    > giorno in cui sarò costretto a migrare in 10
    > (quel giorno verrà di sicuro, ormai anche Linux
    > con Ubuntu si è venduto...).

    non sapevo esistesse solo ubuntu...

    > Sono certo anche che i silos che si stanno
    > creando (Ubuntu, Apple, Google, Microsoft)
    > "imprigioneranno" l'utente in un SO col
    > collaudato sistema di creargli intorno un
    > ambiente da cui, dopo aver investito tempo,
    > training e denaro, non avrà più voglia di
    > uscire.

    concordo, il popolo bue non ama pensare he sforzarsi piu di tanto...
    non+autenticato
  • - Scritto da: O dio
    > (quel giorno verrà di sicuro, ormai anche Linux
    > con Ubuntu si è
    > venduto...).

    ma linux non è solo ubuntu

    > Sono certo anche che i silos che si stanno
    > creando (Ubuntu, Apple, Google, Microsoft)
    > "imprigioneranno" l'utente in un SO col
    > collaudato sistema di creargli intorno un
    > ambiente da cui, dopo aver investito tempo,
    > training e denaro, non avrà più voglia di
    > uscire.

    la vedo difficile farlo con linux, visto che il 99% del software è opensource e Canonical ( come chiunque altro ) non possono ricreare l'ecosistema linux da zero ( visto che gli costerebbe decine di miliardi )
    non+autenticato
  • E peggio diventerà.
    Il mercimonio voluto dal mondo cantinaro del tutto gratis ma anche no stanno portando modelli di business sempre più aggressivi dentro i nostri computer.

    Semplicemente perchè fare software costa, costa molto e qualcuno in qualche modo deve pagare.

    Dovrebbero buttarvi tutti in un razzo e spararvi dall'altra parte della galassia, almeno li non nuocerete più come avete fatto qua.

    Oppure si, ma sarete lontani e chissene.
    maxsix
    10388
  • Meglio pagare per avere comunque la profilazione quindi? Sorride

    Però sul discorso del costo ti do ragione, molti pensano sia tutto gratis. Il problema è quando sono completamente irragionevoli e si ottiene poco o nulla in più di altro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: maxsix
    > E peggio diventerà.
    > Il mercimonio voluto dal mondo cantinaro del
    > tutto gratis ma anche no stanno portando modelli
    > di business sempre più aggressivi dentro i nostri
    > computer.

    Dentro i VOSTRI computer e voi continuate a ringraziare. Quindi di cosa ti lamenti?

    > Semplicemente perchè fare software costa, costa
    > molto e qualcuno in qualche modo deve
    > pagare.

    E chissà com'è possibile, ma io di pubblicità sul mio desktop non ne vedo.

    > Dovrebbero buttarvi tutti in un razzo e spararvi
    > dall'altra parte della galassia, almeno li non
    > nuocerete più come avete fatto
    > qua.
    >
    > Oppure si, ma sarete lontani e chissene.

    Oh povero, ti abbiamo rotto il giochino? Sai quanto ce ne frega.
    Shiba
    4103
  • - Scritto da: maxsix
    > E peggio diventerà.
    > Il mercimonio voluto dal mondo cantinaro del
    > tutto gratis ma anche no stanno portando modelli
    > di business sempre più aggressivi dentro i nostri
    > computer.
    >
    > Semplicemente perchè fare software costa, costa
    > molto e qualcuno in qualche modo deve
    > pagare.
    >
    > Dovrebbero buttarvi tutti in un razzo e spararvi
    > dall'altra parte della galassia, almeno li non
    > nuocerete più come avete fatto
    > qua.
    >
    > Oppure si, ma sarete lontani e chissene.


    Passa a Debian, allora, e non rompere i maroni. Se per scelta usi Windows e se paghi per usarlo e se, nonostante tutto ciò sei costretto a sorbirti pubblicità sul tuo desktp, allora mi sa che tanto sveglio non sei (ma qualche sospetto ce l'avevo già, ça va sans dire).

    edit: Sempre a prendere per il culo Linux & Co. per la loro misera quota di mercato dell'1% ed adesso risulta che è colpa del "cantinaro del tutto gratis" se ti tocca sorbirti pubblicità sul pc. Senza voler ricordare che buona parte dell'installato desktop di Windows è sempre stata illegale (e lo sai), e che quindi con il cantinarato che intendi tu ha poco a che vedere. Ma poi, scusa, tu non usi uno di quegli obbrobri denigranti con la mela serigrafata? Dovresti essere al sicuro, no?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 maggio 2015 11.29
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Elrond


    > Passa a Debian, allora, e non rompere i maroni.
    > Se per scelta usi Windows e se paghi per usarlo e
    > se, nonostante tutto ciò sei costretto a sorbirti
    > pubblicità sul tuo desktp, allora mi sa che tanto
    > sveglio non sei (ma qualche sospetto ce l'avevo
    > già, ça va sans
    > dire).
    >
    > edit: Sempre a prendere per il culo Linux & Co.
    > per la loro misera quota di mercato dell'1% ed
    > adesso risulta che è colpa del "cantinaro del
    > tutto gratis" se ti tocca sorbirti pubblicità sul
    > pc. Senza voler ricordare che buona parte
    > dell'installato desktop di Windows è sempre stata
    > illegale (e lo sai), e che quindi con il
    > cantinarato che intendi tu ha poco a che vedere.
    > Ma poi, scusa, tu non usi uno di quegli obbrobri
    > denigranti con la mela serigrafata? Dovresti
    > essere al sicuro,
    > no?

    92 minuti di applausi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: maxsix
    > E peggio diventerà.
    > Il mercimonio voluto dal mondo cantinaro del
    > tutto gratis ma anche no stanno portando modelli
    > di business sempre più aggressivi dentro i nostri
    > computer.
    >
    > Semplicemente perchè fare software costa, costa
    > molto e qualcuno in qualche modo deve
    > pagare.
    >
    > Dovrebbero buttarvi tutti in un razzo e spararvi
    > dall'altra parte della galassia, almeno li non
    > nuocerete più come avete fatto
    > qua.
    >
    > Oppure si, ma sarete lontani e chissene.


    Sei davvero di questa tua idea?
    Fai da modello tu stesso: evita jquery nei tuoi prodotti.
  • - Scritto da: Albedo 0,9
    > - Scritto da: maxsix
    > > E peggio diventerà.
    > > Il mercimonio voluto dal mondo cantinaro del
    > > tutto gratis ma anche no stanno portando
    > modelli
    > > di business sempre più aggressivi dentro i
    > nostri
    > > computer.
    > >
    > > Semplicemente perchè fare software costa,
    > costa
    > > molto e qualcuno in qualche modo deve
    > > pagare.
    > >
    > > Dovrebbero buttarvi tutti in un razzo e
    > spararvi
    > > dall'altra parte della galassia, almeno li
    > non
    > > nuocerete più come avete fatto
    > > qua.
    > >
    > > Oppure si, ma sarete lontani e chissene.
    >
    >
    > Sei davvero di questa tua idea?
    > Fai da modello tu stesso: evita jquery nei tuoi
    > prodotti.

    No perchè come ho già detto io stesso sfrutto il sistema.
    L'ho sempre dichiarato.

    E comunque jquery lo uso solo per 4 cose in croce (non che sia una giustificazione) tutto il resto lo faccio io, ho insegnato Javascript fino all'altro giorno in un istituto privato della mia zona.

    Ma vedo che ti piace ravanare eh.
    maxsix
    10388
  • - Scritto da: maxsix
    > > Sei davvero di questa tua idea?
    > > Fai da modello tu stesso: evita jquery nei
    > tuoi
    > > prodotti.
    >
    > No perchè come ho già detto io stesso sfrutto il
    > sistema.
    > L'ho sempre dichiarato.

    Se sfrutti il sistema delle due l'una: parassitismo o impossibilità di percorrere la via opposta.


    > E comunque jquery lo uso solo per 4 cose in croce
    > (non che sia una giustificazione) tutto il resto
    > lo faccio io, ho insegnato Javascript fino
    > all'altro giorno in un istituto privato della mia
    > zona.

    Hai insegnato anche come evitare di obbligare l'utente al landscape, sfruttando meccanismi noti tra CSS e JS?


    > Ma vedo che ti piace ravanare eh.

    Mi piace farmi un'idea di chi ho di fronte, sì.
  • - Scritto da: maxsix

    > E comunque jquery lo uso solo per 4 cose in croce
    > (non che sia una giustificazione) tutto il resto
    > lo faccio io, ho insegnato Javascript fino
    > all'altro giorno in un istituto privato della mia
    > zona.

    ahia, passiamo dall'embedded, ai mega-data-center, a javascript alla Pegaso Rotola dal ridere

    mi sa che spari una marea di cazzate
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: maxsix
    >
    > > E comunque jquery lo uso solo per 4 cose in
    > croce
    > > (non che sia una giustificazione) tutto il
    > resto
    > > lo faccio io, ho insegnato Javascript fino
    > > all'altro giorno in un istituto privato
    > della
    > mia
    > > zona.
    >
    > ahia, passiamo dall'embedded, ai
    > mega-data-center, a javascript alla Pegaso
    > Rotola dal ridere
    >
    > mi sa che spari una marea di cazzate

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    mi hai sgamato... Imbarazzato
    non+autenticato
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: collione
    > > - Scritto da: maxsix
    > >
    > > > E comunque jquery lo uso solo per 4
    > cose
    > in
    > > croce
    > > > (non che sia una giustificazione) tutto
    > il
    > > resto
    > > > lo faccio io, ho insegnato Javascript
    > fino
    > > > all'altro giorno in un istituto privato
    > > della
    > > mia
    > > > zona.
    > >
    > > ahia, passiamo dall'embedded, ai
    > > mega-data-center, a javascript alla Pegaso
    > > Rotola dal ridere
    > >
    > > mi sa che spari una marea di cazzate
    >
    > [img]http://pbs.twimg.com/profile_images/535119607
    >
    > mi hai sgamato... Imbarazzato


    Mi sa tanto che invece sei un altro... quello con netbeans in bella vista, mysql_fetch_array() deprecata e tutta quella serie di query senza un minimo di escaping.

    Mi tornano un bel po' di tuoi vecchi post...
  • "ci spieranno tutti", "pubblicità mirata", "privacy violata", "ci profileranno e ci inseriranno una sonda anale per tracciarci"
    mi sembra di risentire le stesse campane della morte come ai tempi di Palladium e TPM
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dr.House
    > "ci spieranno tutti", "pubblicità mirata",
    > "privacy violata", "ci profileranno e ci
    > inseriranno una sonda anale per
    > tracciarci"
    > mi sembra di risentire le stesse campane della
    > morte come ai tempi di Palladium e
    > TPM

    Lo ha già fatto Google da un pezzo.
    Microsoft sta solo rincorrendo la diligenza cercando di rientrare velocemente degli investimenti fatti in modo alternativo, visto che nessuno vuole più pagare gli OS.
    maxsix
    10388
  • Nessuno ti obbliga ad usare Google e i suoi servizi. E nessuno ti obbliga ad usare Android. E faccio notare che Facebook e anche Apple ti profilano e ti vendono al miglior offerente http://www.theapplelounge.com/news/un-milione-udid.../
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > Nessuno ti obbliga ad usare Google e i suoi
    > servizi. E nessuno ti obbliga ad usare Android.

    Collione, e Adsense?
    E la navigazione tramite redirect?

    Dai....

    >E
    > faccio notare che Facebook e anche Apple ti
    > profilano e ti vendono al miglior offerente
    > http://www.theapplelounge.com/news/un-milione-udid

    Su faccia libro non mi pronuncio in quanto è il secondo big evil, ma se non altro, per il momento non mi vende un OS spione sul cellulare e non ha un servizio omertoso come AdSense.

    Lo capisci o no.

    No.
    maxsix
    10388
  • sei tu che non capisci che le regole dell'adv online sono queste

    inutile puntare il dito SOLO contro google, e solo perchè ti sta antipatico perchè Android ha impedito ai tuoi beniamini di dominare il mondo mobile
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > sei tu che non capisci che le regole dell'adv
    > online sono
    > queste
    >

    Regole scritte da appunto il grande spione.

    Ma dimmi. Per quale motivo allora tutti questi segreti sui prezzi?
    Come mai eh?

    > inutile puntare il dito SOLO contro google, e
    > solo perchè ti sta antipatico perchè Android ha
    > impedito ai tuoi beniamini di dominare il mondo
    > mobile

    E invece lo punto proprio solo contro Google che di fatto sta monopolizzando il web a proprio piacimento.

    E c'è gente come te che glielo permette allegramente per avere in cambio una schifosissima mail e qualche altro orpello.
    maxsix
    10388
  • - Scritto da: maxsix

    > E c'è gente come te che glielo permette
    > allegramente per avere in cambio una
    > schifosissima mail e qualche altro
    > orpello.

    Che comunque funzionano benissimo anche se hai il braccio tatuato.
  • - Scritto da: maxsix

    > Regole scritte da appunto il grande spione.

    quelle regole esistevano prim'ancora che google nascesse

    > Ma dimmi. Per quale motivo allora tutti questi
    > segreti sui
    > prezzi?

    quali prezzi?

    > E invece lo punto proprio solo contro Google che
    > di fatto sta monopolizzando il web a proprio
    > piacimento.

    facebook, la stessa apple e altri, ma è solo google a dettar legge

    mah!

    > E c'è gente come te che glielo permette
    > allegramente per avere in cambio una
    > schifosissima mail e qualche altro
    > orpello.

    mi stai confondendo con i seguaci della chiesa di cupertino

    p.s. cara redazione smettetela di tagliare i commenti ad cazzum
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)