Alfonso Maruccia

NASA, cervelli fritti verso Marte

I ricercatori evidenziano i rischi connessi alle future missioni marziane per gli astronauti che dovranno affrontare lo spazio esterno, mentre NASA conferma: ci andremo, e presto. La fantascienza, invece, raccomanda prudenza

Roma - Un nuovo studio commissionato da NASA prende in esame gli effetti dei viaggi spaziali a lungo termine sul cervello umano, un organo evidentemente non evolutosi con lo scopo specifico di sopportare agilmente le condizioni ostili dello spazio esterno e uscirne senza conseguenze.


I ricercatori della University of California di Irvine hanno adoperato i cervelli dei topi (vivi) da laboratorio come controparte del più complesso sistema cerebrale umano, bombardando i neuroni con nuclei di ossigeno e titanio ionizzati per sei settimane: i risultati, neanche a dirlo, sono tutto fuorché incoraggianti.

La radiazioni simulate dall'esperimento, equivalenti a quelle che un equipaggio umano dovrebbe sopportare in un viaggio verso Marte, hanno portato all'infiammazione acuta di parti fondamentali del cervello delle cavie modificando il modo in cui avvengono le comunicazioni sinaptiche tra neuroni.
Gli effetti pratici, dicono i ricercatori, equivalgono quelli derivanti dall'assunzione di farmaci chemioterapici per trattamenti anti-tumorali: problemi di memoria, difficoltà di concentrazione e impossibilità di affrontare situazioni complesse ed eventi inattesi. Nello spazio verso Marte, invece, di eventi inattesi dovrebbero presentarsene a iosa.

Niente più esplorazione umana del Pianeta Rosso, quindi? Neanche per sogno, dice NASA: l'agenzia spaziale statunitense - che pure ha finanziato lo studio sui rischi dei viaggi nel Sistema Solare - continua a tenere fede alla promessa di portare il primo uomo (americano) su Marte entro pochi lustri.
Gli amministratori di NASA dicono di poter raggiungere l'ambizioso, anzi storico obiettivo (entro il 2030) già con le tecnologie di oggi e a costi non esorbitanti, mentre l'agenzia chiede al pubblico di proporre idee su come gestire la futura colonia marziana autosufficiente e annuncia nuove partnership per lo sviluppo di tecnologie avanzate per la propulsione, gli habitat e i satelliti marziani (NextSTEP).

L'agenzia statunitense è ottimista mentre il progetto Mars One deve affrontare le polemiche e le difficoltà di un progetto nato "dalla community"; chi invece consiglia di spostare il target della prima missione umana verso Marte al 2050 è Andy Weir, autore del libro L'uomo di Marte, in cui si narrano appunto gli sforzi compiuto da un astronauta americano per sopravvivere sull'arido e inospitale deserto che avvolge la superficie del Pianeta Rosso.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàMars One, Marte deve attendereIntervenuto per cercare di smontare le polemiche legate al processo di selezione dei primi coloni, il CEO alla guida dell'impresa ha annunciato lo slittamento della prima missione
  • AttualitàNASA gioca con gli asteroidiL'agenzia spaziale annuncia la forma finale della sua missione verso gli asteroidi nei prossimi anni, un progetto meno ambizioso di quello iniziale ma con più opzioni e un gran numero di sperimentazioni tecnologiche a corredo
23 Commenti alla Notizia NASA, cervelli fritti verso Marte
Ordina
  • Si fa prima a rifornire di acqua e ossigeno la luna. Spedirci su 100.000 galeotti provenienti dalle carceri di tutto il mondo e vedere che effetto che fa. Se sopravvivono, tra qualche generazione avremo una nuova America sul nostro satellite.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Settecaratt eri
    > Si fa prima a rifornire di acqua e ossigeno la
    > luna. Spedirci su 100.000 galeotti provenienti
    > dalle carceri di tutto il mondo e vedere che
    > effetto che fa. Se sopravvivono, tra qualche
    > generazione avremo una nuova America sul nostro
    > satellite.

    Non hai imparato niente ? Di America una è anche troppo...
    non+autenticato
  • L'unico pianeta su cui l'uomo può vivere è solo la terra,inutile cercare dei sostituti
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > L'unico pianeta su cui l'uomo può vivere è solo
    > la terra,inutile cercare dei
    > sostituti

    togli le parta coperte d'acqua, i deserti, i posto troppo freddi o troppo caldi, di vivibile in condizioni primitive di posti ce ne sono molto pochi. abbiamo sviluppato la tecnolgia che ci ha permesso di stare in posto come la norvegia o la tundra siberiana: svilupperemo tecnologie per poter reggere su altri pianeti. ma tu resta pure nella cavena ad aguzzare con una pietre ascheggiata un bastone indurito sul fuoco.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > togli le parta coperte d'acqua, i deserti, i
    > posto troppo freddi o troppo caldi

    hai dimenticato l'ariaA bocca aperta

    > di vivibile
    > in condizioni primitive di posti ce ne sono molto
    > pochi.

    ma quando mai...

    > abbiamo sviluppato la tecnolgia che ci ha
    > permesso di stare in posto come la norvegia o la
    > tundra siberiana: svilupperemo tecnologie per
    > poter reggere su altri pianeti.

    Che è una stupidaggine visto che dovrai inquinare di più per rimanere in zone così inospitali,tra l'altro qullo neanche chiamo vita ma solo demenza ed arroganza umana.

    > ma tu resta pure
    > nella cavena ad aguzzare con una pietre
    > ascheggiata un bastone indurito sul
    > fuoco.

    LOL perchè tu credi che ti porteranno con loro su un'altro pianeta per salvarti ? Rotola dal ridere
    Tranne l'1% che se lo potrà permettere il 99% rimarrà qui a creapare su questo pianeta,te compreso, sicuro al 300%

    Hai presente Elysium ? Qualcosa del genere...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: ...
    > > togli le parta coperte d'acqua, i deserti, i
    > > posto troppo freddi o troppo caldi
    >
    > hai dimenticato l'ariaA bocca aperta
    >
    > > di vivibile
    > > in condizioni primitive di posti ce ne sono
    > molto
    > > pochi.
    >
    > ma quando mai...
    >
    > > abbiamo sviluppato la tecnolgia che ci ha
    > > permesso di stare in posto come la norvegia o la
    > > tundra siberiana: svilupperemo tecnologie per
    > > poter reggere su altri pianeti.
    >
    > Che è una stupidaggine visto che dovrai inquinare
    > di più per rimanere in zone così inospitali,tra
    > l'altro qullo neanche chiamo vita ma solo demenza
    > ed arroganza umana.

    oh un filosofo.

    >
    > > ma tu resta pure
    > > nella cavena ad aguzzare con una pietre
    > > ascheggiata un bastone indurito sul
    > > fuoco.
    >
    > LOL perchè tu credi che ti porteranno con loro su
    > un'altro pianeta per salvarti ?
    > Rotola dal ridere
    > Tranne l'1% che se lo potrà permettere il 99%
    > rimarrà qui a creapare su questo pianeta,te
    > compreso, sicuro al 300%
    >
    > Hai presente Elysium ? Qualcosa del genere...

    qui non si parla del singolo, si parla della razza.
    la vita si espande, vogliamo -anzi, dobbiamo- andare anche su altri pianeti. se tra un 500 anni arriva un asteroide che sterilizza la terra l'umanita sara' azzerata, ma se ci sara' una colonia autosufficente su un altro pianeta, allora quancono si salvera'

    hai presente il detto "non tenere le uova tutte nello stesso canestro?
    non+autenticato
  • Sei così sicuro che il meteorite non arrivi prima sulla colonia umana?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > qui non si parla del singolo, si parla della
    > razza.

    a te cosa dovrebbe fregare della razza se non ci sei più ?

    > la vita si espande

    senza tener di conto che le risorse sul pianeta sono finite ed in esaurimento,non mi sembra una gran furbata.

    > vogliamo -anzi, dobbiamo-

    Dobbiamo ?
    L'unica cosa che dobbiamo fare è preservare l'unico pianeta che ci può ospitare magari con un bel cambiamento del tipo della società.
    Tutte cose che ti costeranno molto meno dei fantaviaggi spaziali o improbabili colonie su pianeti insopitali 10 volte il polo nord o il sahara. Non vedo con quale titolo dobiamo andare su altri pianeti e ridurli a discarica per i nostri stili di vita che sono incompatibili con ogni pianeta conosciuto e sconosciuto,perchè questa è il grande problema.

    > andare anche su altri pianeti. se tra un 500 anni
    > arriva un asteroide che sterilizza la terra
    > l'umanita sara' azzerata

    niente dura per sempre,si sono estinte tante specie,non vedo perchè la peggiore razza dovrebbe sopravvivere...

    > ma se ci sara' una
    > colonia autosufficente su un altro pianeta,
    > allora quancono si
    > salvera'

    si spera di no,il cancro va debellato non aiutato a crescere...noi per il pianeta simo il cancro.

    > hai presente il detto "non tenere le uova tutte
    > nello stesso
    > canestro?

    se le uova sono marce....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: ...
    > > qui non si parla del singolo, si parla della
    > > razza.
    >
    > a te cosa dovrebbe fregare della razza se non ci
    > sei più
    > ?
    >
    > > la vita si espande
    >
    > senza tener di conto che le risorse sul pianeta
    > sono finite ed in esaurimento,non mi sembra una
    > gran
    > furbata.
    >
    > > vogliamo -anzi, dobbiamo-
    >
    > Dobbiamo ?
    > L'unica cosa che dobbiamo fare è preservare
    > l'unico pianeta che ci può ospitare magari con un
    > bel cambiamento del tipo della
    > società.
    > Tutte cose che ti costeranno molto meno dei
    > fantaviaggi spaziali o improbabili colonie su
    > pianeti insopitali 10 volte il polo nord o il
    > sahara. Non vedo con quale titolo dobiamo andare
    > su altri pianeti e ridurli a discarica per i
    > nostri stili di vita che sono incompatibili con
    > ogni pianeta conosciuto e sconosciuto,perchè
    > questa è il grande
    > problema.
    >
    > > andare anche su altri pianeti. se tra un 500
    > anni
    > > arriva un asteroide che sterilizza la terra
    > > l'umanita sara' azzerata
    >
    > niente dura per sempre,si sono estinte tante
    > specie,non vedo perchè la peggiore razza dovrebbe
    > sopravvivere...
    >
    > > ma se ci sara' una
    > > colonia autosufficente su un altro pianeta,
    > > allora quancono si
    > > salvera'
    >
    > si spera di no,il cancro va debellato non aiutato
    > a crescere...noi per il pianeta simo il
    > cancro.
    >
    > > hai presente il detto "non tenere le uova tutte
    > > nello stesso
    > > canestro?
    >
    > se le uova sono marce....

    pensala come ti pare, io faro' altrettanto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Etype
    > > - Scritto da: ...
    > > se le uova sono marce....
    >
    > pensala come ti pare, io faro' altrettanto.
    Ma sopratttutto ricordati di lasciarlo a terra se mai ci sarà una possibilità di partire dalla terra. Di gente convinta che la terra sia piatta l'umanità non ne ha bisogno
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zack
    > Ma sopratttutto ricordati di lasciarlo a terra se
    > mai ci sarà una possibilità di partire dalla
    > terra.

    Non vi preoccupate per questo creperete tutti sulla terra dal primo all'ultimo,veramente sei così illuso da pensare che qualcuno salvi una eprsona qualunque ?A bocca aperta

    > Di gente convinta che la terra sia piatta
    > l'umanità non ne ha
    > bisogno

    C'è anche molta gente che vive d'illusioni...
    non+autenticato
  • > a te cosa dovrebbe fregare della razza se non ci sei più ?

    Ma quanto sei marcio...?! Siccome non ci sarebbe la possibilita materiale di salvare tutti
    allora voglio tutti morti!?

    E poi dipenderebbe tutto dal livello tecnologico da noi raggiunto al momento.
    Con il progresso i viaggi diventerebbero molto piu economici.
    Per questo bisogna cercare di avanzare il piu possibile e finanziare la ricerca.

    In oltre non hai nessuna curiosita?
    L' universo e enorme. Altre galassie, altri mondi, altri popoli.
    Nel momento in cui parliamo qualcosa sta succedendo in ogni suo punto.
    Non vorresti vedere qualcos' altro?
    non+autenticato
  • - Scritto da: SDf

    > Ma quanto sei marcio...?!

    neanche un pòSorride

    > Siccome non ci sarebbe
    > la possibilita materiale di salvare
    > tutti
    > allora voglio tutti morti!?

    ein base a cosa stibilisci se una eprsona si può salvare o meno ?A bocca aperta

    > E poi dipenderebbe tutto dal livello tecnologico
    > da noi raggiunto al
    > momento.

    e chi salverebbe 7 miliardi di persone ?A bocca aperta

    > Con il progresso i viaggi diventerebbero molto
    > piu economici.

    ceerto come noA bocca aperta

    > Per questo bisogna cercare di avanzare il piu
    > possibile e finanziare la
    > ricerca.

    Pensa che salvaguardare questo pianeta ti costerebbe molto meno,non finanziamo le illusioni di qualche ricco magnate cje viaggia con la fantasia.

    > In oltre non hai nessuna curiosita?

    Vivere per sempre dentro una tuta in un ambiente desertico e privo di vita ?

    > L' universo e enorme. Altre galassie, altri
    > mondi, altri
    > popoli.

    Che non puoi raggiungere,in più solleveresti anche una piccola questione.
    Sapendo quello che abbiamo fatto al nostro pianeta,come ci comportiamo,ecc sei sicuro che altri popoli ti ospiteranno ?
    Poi stai dando per scontato che sono tutti popoli pacifici,potrebbe non essere così,questa preoccupazione ce l'ha più di uno scienziato che è contrario ad inviare segnali e sonde con le nostre coordinate nello spazio.

    > Nel momento in cui parliamo qualcosa sta
    > succedendo in ogni suo
    > punto.

    SAranno gli altri popoli a visitare noi,non il contrario,anzi già lo fanno.

    > Non vorresti vedere qualcos' altro?

    Un pianeta vivibile e pulito,quello in cui sono nato,senza l'arrganza umana,la sua prepotenza,ecc ? Fortunati chi non ce li ha....
    non+autenticato
  • ma sarà la fisica a parlare attraverso me!A bocca aperta

    I raggi cosmici sono particelle ad altissima energia che riempiono tutto il cosmo, l'energia è tale da devastare completamente il DNA di ogni cellula del corpo umano, non solo del cervello, inibendo così la possibilità di replicarsi correttamente, in altre parole si parla di cancro e tumori.

    Nel sistema solare il campo magnetico del sole ci protegge in parte dai raggi cosmici, tutto il sistema solare è immerso in una "bolla magnetica" chiamata eliosfera. Poi sulla Terra c'è il campo magnetico terrestre che completa l'opera di protezione e quindi l'effetto dei raggi cosmici viene annullato.

    La razza umana non è geneticamente adatta ai voli interstellari, al più può zompettare qua e là. Ma non è solo un problema di raggi cosmici...
    L'unica possibilità ragionevole per proteggere gli astronauti dai raggi cosmici è quella di dotare il veicolo spaziale di un campo magnetico analogo a quello terrestre eventualmente coadiuvato da una schermatura adeguata. l'effetto dei raggi cosmici può essere annullato da uno strato d'acqua di spessore di 10 metri intorno al veicolo. Sarebbe salutare comunque essere protetti da un campo magnetico.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > ma sarà la fisica a parlare attraverso me!A bocca aperta
    >
    > I raggi cosmici sono particelle ad altissima
    > energia che riempiono tutto il cosmo, l'energia è
    > tale da devastare completamente il DNA di ogni
    > cellula del corpo umano, non solo del cervello,
    > inibendo così la possibilità di replicarsi
    > correttamente, in altre parole si parla di cancro
    > e
    > tumori.
    >
    > Nel sistema solare il campo magnetico del sole ci
    > protegge in parte dai raggi cosmici, tutto il
    > sistema solare è immerso in una "bolla magnetica"
    > chiamata eliosfera. Poi sulla Terra c'è il campo
    > magnetico terrestre che completa l'opera di
    > protezione e quindi l'effetto dei raggi cosmici
    > viene
    > annullato.
    >
    > La razza umana non è geneticamente adatta ai voli
    > interstellari, al più può zompettare qua e là. Ma
    > non è solo un problema di raggi cosmici...

    che io sappia, i tizi che ci hanno fatto hanno lavorato alla cazzodicane, pasticcianod con primati preesistenti: niente artigli, corazza, zanne, limitata capacita' di fuga, forza poco niente... animali da soma per lavorare nel loro centro di produzione forzata, carne da cannone, insomma. eppure siamo que che tentiamo di avvacciarci oltre l'orbita in modo permanente.

    > L'unica possibilità ragionevole per proteggere
    > gli astronauti dai raggi cosmici è quella di
    > dotare il veicolo spaziale di un campo magnetico
    > analogo a quello terrestre eventualmente
    > coadiuvato da una schermatura adeguata. l'effetto
    > dei raggi cosmici può essere annullato da uno
    > strato d'acqua di spessore di 10 metri intorno al
    > veicolo. Sarebbe salutare comunque essere
    > protetti da un campo magnetico.

    parli di problemi tecnici: costosi e difficili ma non impossibili.
    Perche dei pirla hanno impiegato tre anni a circumnagigare il mondo? perche nessuno lo aveva fatto prima. Perche dei pirla sono andati a piedi al polo nord, al polo sud, a cercare le sorgenti del nilo, a fare qualunque atra stupidaggine? Per soldi e gloria. perche migliaia di pirla vanno sull'everest ogni anno? perche' e' li'. perche andremo su marte? perche e' li, cazzo!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > perche migliaia di pirla vanno
    > sull'everest ogni anno? perche' e' li'. perche
    > andremo su marte? perche e' li,
    > cazzo!

    Poi la natura è li prona a schiacciarti come un moscerino e farti vedere chi comanda in realtà,hai visto cosa è successo ultimamente si ?
    non+autenticato
  • ... che offendono e sbraitano contro i ricercatori con frasi del tipo "avrei bombardato volentieri il tuo di cervello, invece che quello dei poveri topolini In lacrime "