Claudio Tamburrino

Uber Pop, blocco italiano

Il Tribunale di Milano dà ragione ai tassisti e inibisce in Italia l'app che lavora sul mercato dei passaggi in auto

Roma - Il Tribunale di Milano ha accolto il ricorso dell'associazione dei tassisti e stabilito il blocco dell'app Uber Pop.

Lo scontro tra Uber e i tassisti si era infiammato in Italia nel maggio del 2014, quando Milano è diventata palcoscenico di scioperi ed accese proteste, ed era culminato dal punto di vista legale con la presentazione del ricorso degli operatori taxi regolari: tramite di esso l'associazione di categoria contestava all'app a stelle e strisce la concorrenza sleale ai sensi dell'art. 2598 n. 3 c.c..

Il Tribunale di Milano che ha raccolto l'azione legale dei tassisti ha quindi ora disposto l'inibizione dalla prestazione "sul territorio nazionale dell'app denominata UBER POP e comunque la prestazione di un servizio - comunque denominato e con qualsiasi mezzo promosso e diffuso - che organizzi, diffonda e promuova da parte di soggetti privi di autorizzazione amministrativa e/o di licenza un trasporto terzi dietro corrispettivo su richiesta del trasportato, in modo non continuativo o periodico, su itinerari e secondo orari stabiliti di volta in volta".
Uber - ora condannata al rimborso anche delle spese legali - deve vedersela anche su altri fronti: il Movimento dei Consumatori aveva chiesto all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato di indagare sempre sulle pratiche commerciali adottate per UberPop, accusato di essere incompatibile con le norme sui taxi, la sicurezza dei clienti e la trasparenza delle tariffe e dei contratti.

Prima ancora, sempre in Italia, è in Lombardia che si è parlato dell'ipotesi di una legge ad hoc contenente "Disposizioni per la razionalizzazione dell'utilizzo delle nuove tecnologie al fine di agevolare l'incontro tra domanda e offerta di servizi di trasporto pubblico locale non di linea": uno dei tentativi d sbloccare la tensione nel settore scatenate dallo sciopero dei tassisti.

A lamentarsi del blocco, per il momento, è Codacons, secondo cui la misura costituisce un "danno enorme per gli utenti, perché limita la concorrenza e riduce le possibilità di scelta per i cittadini".

L'Italia, d'altronde, non è l'unico paese in cui i tassisti si sono fatti sentire: negli Stati Uniti sta entrando nel vivo il processo californiano che vede Uber sul banco degli imputati con l'accusa di non aver regolarizzato l'assunzione dei suoi autisti, l'India ne contesta il controllo degli autisti, mentre, un altro esempio, la Francia aveva già recepito le proteste dei tassisti prima imponendo ai conducenti Uber un ritardo di quindici minuti ad ogni chiamata assecondando le richieste dell'Association française des taxis (AFT), e poi, lo scorso agosto, condannando l'app a modificare il suo sistema di fatturazione in particolare per quanto riguardava la normativa in materia di tassametro e tariffe definite con accordo pubblico (anche se successivamente Uber si è vista dare in parte ragione dalla Corte di Appello di Parigi).

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàUber, idea poco originale?Un imprenditore denuncia il CEO di Uber Kalanik di aver rubato l'idea alla base del servizio di trasporti privati: ci ha già provato nel 2009 contro un'altra startup, e nel frattempo la sua startup ha fallito
  • AttualitàUber, operazione revancheIn attesa del confronto con Bruxelles, a cui ha denunciato l'ingerenza da parte di alcuni stati stati, l'app incassa una vittoria in Francia ed esordisce così con UberPop
  • AttualitàUber, gli ostacoli e il successoContinua la resistenza, dall'Asia all'Europa, contro l'app e i suoi servizi. Che non segna corse a vuoto, confermando il dilagare delle proprie auto
157 Commenti alla Notizia Uber Pop, blocco italiano
Ordina
  • Ennesima volta che i venditori di ghiaccio fanno la voce forte.
    Non si può andare contro il progresso, uno con la propria automobile ci fa quel che vuole.
    I tassisti farebbero bene a capire che la compravendita delle licenze è ILLEGALE perché le licenze sono un bene pubblico, e Uber è stata la risposta a questi comportamenti che hanno frodato per decenni il fisco (mentre con Uber, essendo tramite pagamento elettronico, è tutto in chiaro).
    Cari tassisti, farete la fine dei negozi di dischi e dei videotecari.
    Non si può fermare il progresso.
    Se anche vincete nei tribunali, la gente finirà a dare passaggi lo stesso. Alla fine Uber è solo uno, ma esiste Blablacar e tanti altri...
  • > I tassisti farebbero bene a capire che la
    > compravendita delle licenze è ILLEGALE perché le
    > licenze sono un bene pubblico,

    Ecco, ma sulla compravendita delle licenze, come su altri mille argomenti dibattuti qui, ancora non mi è chiaro: chi decide? La legge in vigore è quella presente sulla Gazzetta Ufficiale, oppure su Punto Informatico? E l'autorità di farla applicare spetta ai magistrati, oppure ai commentatori?
    La confusione regna sovrana... Sorpresa
  • Di la veritá ..... fai tassista e passi il tempo liberi qui su PI vero ?
  • No,ero un ex allevatore di buthusOcchiolino

    Eppure è lampante la differenza tra un tassista ed uno improvvisato alla Uber...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > No,ero un ex allevatore di buthusOcchiolino
    >
    > Eppure è lampante la differenza tra un tassista
    > ed uno improvvisato alla
    > Uber...

    Sara' anche lampante, ma a me che devo andare a piazza Garibaldi non puo' fregar di meno della differenza.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Sara' anche lampante, ma a me che devo andare a
    > piazza Garibaldi non puo' fregar di meno della
    > differenza.

    Probabilmente sarà lo stesso che sta pensando la tua azienda per dimezzare i costi e sostituirti con uno a più buon mercato.
    non+autenticato
  • Giustizia e' fatta anche gli imperialisti americani devono rispettare la legge.
    non+autenticato
  • Avete mai provato a chiedere una licenza? E' piu' facile diventare notaio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: underground
    > Avete mai provato a chiedere una licenza? E'
    > piu' facile diventare notaio.

    Del resto è un lavoro senza futuro, dubito che tra 10 anni esisterà ancora.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tox
    > - Scritto da: underground
    > > Avete mai provato a chiedere una licenza? E'
    > > piu' facile diventare notaio.
    >
    > Del resto è un lavoro senza futuro, dubito che
    > tra 10 anni esisterà
    > ancora.

    Hai presente i venditori di ghiaccio nel 900? Se avessero avuto mentalita' e potere dei taxisti italiani col cavolo oggi avresti un frigo in cucina.
    non+autenticato
  • - Scritto da: underground
    > - Scritto da: Tox
    > > - Scritto da: underground
    > > > Avete mai provato a chiedere una licenza?
    > > E' piu' facile diventare notaio.

    > > Del resto è un lavoro senza futuro, dubito
    > > che tra 10 anni esisterà ancora.

    > Hai presente i venditori di ghiaccio nel 900? Se
    > avessero avuto mentalita' e potere dei taxisti
    > italiani col cavolo oggi avresti un frigo in
    > cucina.

    Non credo proprio...
    Se condo me i venditori di ghiaccio avevano esattamente quella mentalità: loro sono morti e noi abbiamo i frigoA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Un tuo fan
    > - Scritto da: underground
    > > - Scritto da: Tox
    > > > - Scritto da: underground
    > > > > Avete mai provato a chiedere una
    > licenza?
    > > > E' piu' facile diventare notaio.
    >
    > > > Del resto è un lavoro senza futuro,
    > dubito
    > > > che tra 10 anni esisterà ancora.
    >
    > > Hai presente i venditori di ghiaccio nel
    > 900?
    > Se
    > > avessero avuto mentalita' e potere dei
    > taxisti
    > > italiani col cavolo oggi avresti un frigo in
    > > cucina.
    >
    > Non credo proprio...
    > Se condo me i venditori di ghiaccio avevano
    > esattamente quella mentalità: loro sono morti e
    > noi abbiamo i frigo
    >A bocca aperta

    Mi voglio fidare, speriamo non siano troppo giovani Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex_twin
    > Ci sono ancora ! A bocca aperta
    >
    > http://www.ice-man.it/
    >
    > http://www.ghiacciomilano.com/
    >
    > http://www.ghiaccioexpress.com/ghiaccio-alimentare
    >
    > ecc ecc ecc

    Se e' per quello ci sono ancora anche i maniscalchi ma il target e' cambiato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Un tuo fan

    >
    > Non credo proprio...
    > Se condo me i venditori di ghiaccio avevano
    > esattamente quella mentalità: loro sono morti e
    > noi abbiamo i frigo
    >A bocca aperta

    Non tutti.
    Quelli furbi hanno aperto un negozio di granite.
    E vendono ancora ghiaccio, tritato, in bicchiere, con sciroppo alla menta, e ad un prezzo vergognoso per quello che gli costa produrlo.
  • > Non tutti.
    > Quelli furbi hanno aperto un negozio di granite.
    > E vendono ancora ghiaccio, tritato, in bicchiere,
    > con sciroppo alla menta, e ad un prezzo
    > vergognoso per quello che gli costa
    > produrlo.

    ti sei dimenticato il costo dell'affitto del locale che forse e' il maggior problema, le tasse, le bollette, eventualmente 1 dipendente, il tempo perche' non e' come lavorare come dipendente non smetti praticamente mai, i clienti, la concorrenza, la burocrazia, mi sono dimenticato qualcos'altro?
    Benvenuto nel mondo delle partite iva
    non+autenticato
  • Concordo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: lilliput
    > > Non tutti.
    > > Quelli furbi hanno aperto un negozio di granite.
    > > E vendono ancora ghiaccio, tritato, in
    > bicchiere,
    > > con sciroppo alla menta, e ad un prezzo
    > > vergognoso per quello che gli costa
    > > produrlo.
    >
    > ti sei dimenticato il costo dell'affitto del
    > locale che forse e' il maggior problema, le
    > tasse, le bollette, eventualmente 1 dipendente,
    > il tempo perche' non e' come lavorare come
    > dipendente non smetti praticamente mai, i
    > clienti, la concorrenza, la burocrazia, mi sono
    > dimenticato qualcos'altro?
    >
    > Benvenuto nel mondo delle partite iva


    E continiua a sparire la foto del carretto dei gelati!
    A quanto pare devo aver colpito nel segno e non sai come controbattere.
    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Riformulo la domanda: quale affitto di negozio?
  • Finalmente un tribunale che vede al di là del fumo di un finto liberismo ma in verità una strisciante mancanza di regole eccetto quella di massimizzare il profitto e pagare meno tasse possibili.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Almand Truccat
    > Finalmente un tribunale che vede al di là del
    > fumo di un finto liberismo ma in verità una
    > strisciante mancanza di regole eccetto quella
    > di massimizzare il profitto e pagare meno tasse
    > possibili.

    L'ipocrisia di tutta questa storia e' soltanto quella che la sentenza in oggetto sia stata pronunciata "nel nome del popolo italiano" invece che "nel nome di una consorteria medievale fuori dal tempo".
  • Il fatto è che tale servizio si sovrappone ad un mestiere che ha costi e permessi da ottenere.
    Con Uber non sai mai chi ti capita e soprattutto non sono professionisti ma gente comune,quella che ci guadagna maggiormente è Uber che fa quel che gli pare nella sua posizione visto che ci sono vuoti normativi è ha l'arroganza di sfidare un servizio professionale già presente con offerte al ribasso e fatturando altrove.
    non+autenticato
  • che costi dovrebbe affrontare tale mestiere che Uberpop invece sconta? Benzina costa uguale, bollo idem, assicurazione altrettanto (non credo facciano sconti particolari agli automobilisti rispetto ai tassisti, forse il contrario..). Permessi (le famose licenze)? Quelli, spiace, ma sono rilasciati dal comune gratuitamente. Che poi se ne sia fatto mercato, spiacente, non sono fatti degli italiani ma di una casta che ha sfidato il rischio d'impresa (in maniera discutibile, quando non palesemente illegale) e ora arriva alla resa dei conti. Tra l'altro, non si capisce perchè (retorico..) il comune non rilasci più permessi, anzi, non li rilasci a chi ne fa richiesta, senza contingentamento.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Abest
    > che costi dovrebbe affrontare tale mestiere
    > che Uberpop invece sconta?

    Beh, l'autista è quello che quintuplica il costo al miglio di questi mezzi.

    http://www.zeusnews.it/n.php?c=22903
    non+autenticato
  • - Scritto da: Abest
    > che costi dovrebbe affrontare tale mestiere che
    > Uberpop invece sconta?

    chiediti perchè Uber può fare sconti, è gente comune ,non professionista... prova a fare una ricerca su internet e senti certe storie allucianti.

    > Benzina costa uguale

    e ci mancherebbe...

    > bollo idem

    non credo...

    > assicurazione altrettanto (non credo
    > facciano sconti particolari agli automobilisti
    > rispetto ai tassisti, forse il contrario..).

    se è una professione...

    > Permessi (le famose licenze)? Quelli, spiace, ma
    > sono rilasciati dal comune gratuitamente. Che poi
    > se ne sia fatto mercato, spiacente, non sono
    > fatti degli italiani ma di una casta che ha
    > sfidato il rischio d'impresa (in maniera
    > discutibile, quando non palesemente illegale) e
    > ora arriva alla resa dei conti.

    Ma di quale casta parli ? Il tassista ?A bocca aperta

    > Tra l'altro, non si capisce perchè (retorico..) il comune non
    > rilasci più permessi, anzi, non li rilasci a chi
    > ne fa richiesta, senza
    > contingentamento.

    Per non avere 50 tassisti in una piccola cittadina che si farebbero le scarpe per una corsa ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: Abest
    > > che costi dovrebbe affrontare tale mestiere
    > che
    > > Uberpop invece sconta?
    >
    > chiediti perchè Uber può fare sconti, è gente
    > comune ,non professionista... prova a fare una
    > ricerca su internet e senti certe storie
    > allucianti.
    >
    > > Benzina costa uguale
    >
    > e ci mancherebbe...
    >
    > > bollo idem
    >
    > non credo...
    >
    > > assicurazione altrettanto (non credo
    > > facciano sconti particolari agli
    > automobilisti
    > > rispetto ai tassisti, forse il contrario..).
    >
    > se è una professione...
    >
    > > Permessi (le famose licenze)? Quelli,
    > spiace,
    > ma
    > > sono rilasciati dal comune gratuitamente.
    > Che
    > poi
    > > se ne sia fatto mercato, spiacente, non sono
    > > fatti degli italiani ma di una casta che ha
    > > sfidato il rischio d'impresa (in maniera
    > > discutibile, quando non palesemente
    > illegale)
    > e
    > > ora arriva alla resa dei conti.
    >
    > Ma di quale casta parli ? Il tassista ?A bocca aperta
    >
    > > Tra l'altro, non si capisce perchè
    > (retorico..) il comune
    > non
    > > rilasci più permessi, anzi, non li rilasci a
    > chi
    > > ne fa richiesta, senza
    > > contingentamento.
    >
    > Per non avere 50 tassisti in una piccola
    > cittadina che si farebbero le scarpe per una
    > corsa
    > ?

    E che se le facessero. Che mi frega a me?
    Io devo andare a piazza Garibaldi e preferisco che ci siano tre taxi che mi fanno offerte al ribasso che aspettare 10 minuti che ne arrivi uno.
  • - Scritto da: panda rossa
    > E che se le facessero. Che mi frega a me?
    > Io devo andare a piazza Garibaldi e preferisco
    > che ci siano tre taxi che mi fanno offerte al
    > ribasso che aspettare 10 minuti che ne arrivi
    > uno.

    Si possono permettere offerte al ribasso perchè non hanno alcuna spesa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > - Scritto da: panda rossa
    > > E che se le facessero. Che mi frega a me?
    > > Io devo andare a piazza Garibaldi e
    > preferisco
    > > che ci siano tre taxi che mi fanno offerte al
    > > ribasso che aspettare 10 minuti che ne arrivi
    > > uno.
    >
    > Si possono permettere offerte al ribasso perchè
    > non hanno alcuna
    > spesa.

    Meglio per me che devo andare a piazza Garibaldi.
  • Meglio allora per l'azienda dove lavori che ti può sostituire con chi gli fa risparmiareOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Meglio allora per l'azienda dove lavori che ti
    > può sostituire con chi gli fa risparmiare
    >Occhiolino

    Se lo trovano!
    Di gente che chiede di meno ma che gli provoca danni di fermo macchine, c'e' una fila fino a piazza Garibaldi qua fuori.
    Se vuoi metterti in coda anche tu...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)