OSDL vuole Linux nei datacenter

Il consorzio di aziende che appoggiano Linux in un documento tecnico definisce i requisiti necessari a Linux per conquistare i centri di elaborazione dati delle grandi aziende

Beaverton (USA) - Con l'obiettivo di accelerare l'adozione di Linux nei datacenter aziendali, il consorzio non profit Open Source Development Labs (OSDL) ha pubblicato un insieme di linee guida per l'uso di Linux in diversi ambiti aziendali mission-critical.

Il documento tecnico, chiamato Data Center Linux (DCL) Technical Capabilities, definisce e ordina per priorità oltre 300 caratteristiche richieste dalle più diffuse applicazioni di classe enterprise: le aree prese in considerazione sono scalabilità, prestazioni, affidabilità e disponibilità, gestione, clustering, sicurezza, standard e usabilità.

"OSDL è impegnato ad accelerare l'uso di Linux dei datacenter di classe enterprise lavorando, in un ambiente aperto, con i vendor, i manager e la comunità di sviluppo di Linux per definire cosa è necessario per spingere la diffusione di Linux nei grandi centri di elaborazione dati aziendali", ha detto Stuart Cohen, CEO of OSDL. "Invitiamo l'industria e la comunità ad utilizzare il DCL per definire i requisiti tecnici da integrare nelle future release di Linux".
L'OSDL, formato da quasi tutti i grossi nomi dell'industria (IBM, HP, Intel, NEC, ecc.) che in qualche modo appoggiano lo sviluppo di Linux, spera che il nuovo documento possa incoraggiare il nascere di standard tecnologici open source e possa influenzare lo sviluppo delle prossime versioni del kernel di Linux, le stesse che avranno il compito di far penetrare Linux sempre più in profondità nel mercato enterprise.
24 Commenti alla Notizia OSDL vuole Linux nei datacenter
Ordina
  • gli smanettoni scarseggiano mentre chi lavora ha bisogno di uno strumento affidabile che faccia il lavoro, piu' che abbia una bella graficaA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > gli smanettoni scarseggiano mentre chi
    > lavora ha bisogno di uno strumento
    > affidabile che faccia il lavoro, piu' che
    > abbia una bella graficaA bocca aperta

    Ma che soprattutto non dia un BSOD ogni 10 minuti !
    Che non si prenda i virus, i dialer, gli spyware, i trojan !
    Che non richieda un Pentium 4 a 3 GHz per usare il blocco note !

    Insomma, che non si chiami windows !A bocca aperta
    non+autenticato


  • Perché secondo te Windows ha una bella interfaccia grafica?!
    non+autenticato
  • secondo me KDE è anche più bello di eXplorer (non vedo l'ora di provare il nuovo 3.2...) Forse un po' pesante di risorse ma non poi così tanto.. gnome mi piace di meno ma cmq nautilus è gradevole
    ...de gustibus..
    non+autenticato

  • ... si avvicina inesorabilmente !

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > ... si avvicina inesorabilmente !
    >


    TrollTrollTrollTrollTroll
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > ... si avvicina inesorabilmente !
    > >
    >
    >
    > TrollTrollTrollTrollTroll

    Fan LinuxFan LinuxFan LinuxFan LinuxFan Linux
    non+autenticato
  • Ma che notizia è?
    E' ovvio che prima o poi tutti passeranno a Linux nei datacenter...
    Da un recente test su Oracle 10g (pre-release) su RedHat Enterprise 3, questo è andato il 27% più veloce del secondo, il 50% più veloce del più veloce db su Windows 2003...

    C'è da dire che sono stati ottenuti questi record con il vecchio kernel 2.4...
    chissà dove finiranno gli altri vendor quando si passerà al 2.6 (che ha cercato di aumentare le prestazioni, in modo particolari quelle dei database)

    ma c'è da stupirsi se l'OSDL vuole Linux dove è già più forte degli altri...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > C'è da dire che sono stati ottenuti
    > questi record con il vecchio kernel 2.4...
    > chissà dove finiranno gli altri
    > vendor quando si passerà al 2.6 (che
    > ha cercato di aumentare le prestazioni, in
    > modo particolari quelle dei database)

    Vabbe', allora scriviamo cose a caso !!!

    Il 2.6 ha ancora problemi di performance per quanto riguarda il workload di applicazioni DB sul filesystem.

    Ok essere di parte ed essere contenti per questo tipo di notizie, ma almeno cerchiamo di scrivere cose corrette.

    Ciao.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Vabbe', allora scriviamo cose a caso !!!
    > Il 2.6 ha ancora problemi di performance per
    > quanto riguarda il workload di applicazioni
    > DB sul filesystem.
    > Ok essere di parte ed essere contenti per
    > questo tipo di notizie, ma almeno cerchiamo
    > di scrivere cose corrette.

    Confermo. Ne ho gia' provata un'instalazione. Oltre che e' stato un calvario anche a causa della scarsa documentazione le performance del 2.6 sono soprattutto nell'uso come workstation e come server Oracle solo per accessi da pochi client e per grandi quantita' di dati.
    Tanti accessi e per piccole letture non sono stati entusiasmanti.

    Al contrario con il 2.4.x e le ultime versioni di Oracle e' una cosa incerdibile. Ok non paragonabile a MySQL e altri "motorini" snelli e veloci, pero' gia' su MySQL appena passi alle InnoDB e un po' di funzioni integrate, le prestazioni non sono tanto piu' veloci di Oracle.

    Vorrei segnalare come con Linux (o altro sistema operativo opensource) e applicazioni opensource le prestazioni sono per forza le migliori rispetto a qualsiasi sistema closed, ma proprio per la possibilita' di configurare ogni cosa e poi compilarla ottimizzata per l'hardware e la CPU.

    Prendi un buon server, una scheda di rete ben supportata e di cui esistono i driver in formato sorgente e con informazioni sui parametri da modificare per migliorare le performance.
    Mettici Linux e un MySQL o PostgreSQL ricompilati e otterrai la macchina DB piu' veloce in assoluto rispetto a qualsiasi altro sistema operativo closed su quel computer.

    M$ e altri possono fare tutte le loro statistiche di prestazioni dei loro sistemi operativi ma se il computer non lo preparano in casa compilandogli sopra il software i loro tentativi di dimostrare le migliori prestazioni non solo saranno vani ma non potranno dare numeri superiori senza trucchi e falsita'.
    Anche che compilassero ad hoc su una macchina preparata in casa sara' sempre una grossa bugia perche' nessuno potra' comunque riprodurre "in casa" la stessa configurazione solo perche' non ha i sorgenti...

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.it
  • Se avete problemi di perfomance postate il tutto su lkml.

    Ad ogni modo, potrebbe essere dovuto al nuovo scheduler,
    fate il boot con il vecchio (deadline) e confrontate i risultati.

    In generale, 2.6 e' mooolto piu' veloce di un 2.4
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma che notizia è?
    > E' ovvio che prima o poi tutti passeranno a
    > Linux nei datacenter...
    > Da un recente test su Oracle 10g
    > (pre-release) su RedHat Enterprise 3, questo
    > è andato il 27% più veloce del
    > secondo, il 50% più veloce del
    > più veloce db su Windows 2003...
    >
    > C'è da dire che sono stati ottenuti
    > questi record con il vecchio kernel 2.4...
    > chissà dove finiranno gli altri
    > vendor quando si passerà al 2.6 (che
    > ha cercato di aumentare le prestazioni, in
    > modo particolari quelle dei database)
    >
    > ma c'è da stupirsi se l'OSDL vuole
    > Linux dove è già più
    > forte degli altri...

    TrollTrollTrollTroll
    non+autenticato
  • Linux,piano piano pedala sempre più in alto!
    non+autenticato
  • ma non come dovrebbe per gli utenti home!!Fan Linux
    non+autenticato
  • Differenze tra mercato Enterprise e Utonti home:
    Mercato Enterprise: grandi aziende, poche, grandi soldi.
    Mercato Home: grandi r.p, molti incapaci, niente soldi.
    Morale lascia winzoz e che diano la colpa delle loro incapacita' ad un SO che fa acqua da tutte le parti.... le cose belle non sono per tutti......
    Fan WindowsFan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Linux,piano piano pedala sempre più
    > in alto!

    ma non come dovrebbe per gli utenti home!!!Fan LinuxFan LinuxFan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Linux,piano piano pedala sempre
    > più
    > > in alto!
    >
    > ma non come dovrebbe per gli utenti
    > home!!!Fan LinuxFan LinuxFan Linux

    Io agli utenti home gli lascerei volentieri piratare winzozz...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Linux,piano piano pedala sempre più
    > in alto!

    .....e presto affonderà.
    non+autenticato
  • Quoto. Mi aspetto un tonfo di quelli belli grossi. Mi chiedo chi possa affidare un datacenter a linux.
    non+autenticato

  • >. Mi chiedo chi possa affidare un
    > datacenter a linux.


               quelli che ora usano   Fan Windows



    ciao
    Fan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > >. Mi chiedo chi possa affidare un
    > > datacenter a linux.
    >
    >
    >        &nb
    >
    >
    >
    > ciao
    > Fan Linux

    SOGNA A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > >. Mi chiedo chi possa affidare un
    > > > datacenter a linux.
    > >
    > >
    > >        &nb
    > >
    > >
    > >
    > > ciao
    > > Fan Linux
    >
    > SOGNAA bocca aperta

            i sogni spesso si avverano.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Quoto. Mi aspetto un tonfo di quelli belli
    > grossi. Mi chiedo chi possa affidare un
    > datacenter a linux.

    Risposta facile:

    quegli incompetenti di Novell, gli ignoranti di IBM, e i poveri illusi delle università.

    Sì insomma... tutta gente che di informatica ne capisce poco. O no?
    non+autenticato