Alfonso Maruccia

Office alla conquista di Android

Microsoft annuncia la disponibilità della versione ufficiale delle sue app di produttività per smartphone androidi, un'offerta a costo zero per gli utenti tutta incentrata su touch, cloud e interfaccia a prova di nativo digitale

Roma - Dopo alcune settimane passate nel limbo della versione "preview", la conversione mobile di Office viene resa disponibile in via ufficiale anche sugli smartphone Android. Le app erano in precedenza disponibili per i tablet basati sull'OS di Google, quindi ora il supporto di Microsoft all'ecosistema del concorrente diviene completo.


Le singole app che compongono la suite Office in mobilità (Word, Excel, PowerPoint) possono essere scaricate singolarmente o come pacchetto completo, spiega Microsoft, e per quanto riguarda la maturità del codice la corporation dice di aver testato le app su 1.900 cellulari Android disponibili in 83 diversi paesi.

Le app Office per smartphone Android hanno quindi incorporato il feedback raccolto da "migliaia di utenti", sostiene Redmond, permettono di modificare "on the go" i documenti creati su PC desktop, di eseguire le presentazioni PP direttamente dallo schermo del cellulare e di accedere velocemente ai documenti di lavoro tramite le piattaforme cloud.
L'integrazione con i vari servizi di cloud storage è appunto uno dei focus dell'anima mobile di Office per Android, mentre per quanto riguarda la disponibilità sui nuovi terminali Microsoft dice di aver stretto partnership con 30 diversi OEM (a livello globale, regionale e nazionale) per la preinstallazione delle app sui gadget in via di commercializzazione nel corso dell'anno.

Un'altra novità di giornata annunciata da Microsoft per il mondo Office riguarda infine la versione online del tool, che in questo caso è stata aggiornata per eliminare le "distrazioni" derivanti dalle imperfezioni nella gestione della formattazione del testo, nella formattazione degli oggetti su PowerPoint e nelle modalità di visualizzazione che ora risultano più facili e accessibili.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaWindows 10 all'arrembaggio di Android e iOSDa Cortana a OneDrive, Microsoft sfodera companion app per invitare gli utenti mobile a fruire dei propri servizi, disponibili per le piattaforme della concorrenza. Windows 10 proporrà l'integrazione e guiderà gli utenti nella configurazione
29 Commenti alla Notizia Office alla conquista di Android
Ordina
  • Dimettermi a fare dei sheet excel sul telefonino...
    'na goduriaaaaa!
    In lacrime
    non+autenticato
  • Non si parlava dei nativi digitali come persone più ferrate in ambito informatico? Invece ecco che spunta "a prova di nativo digitale" come se si parlasse di una persona affetta di qualche deficienza o demenza,
    esseri umani ridotti a tappare i dispositivi come fanno le scimmie durante gli esperimenti perchè è questa la prima cosa che mi è venuta in mente leggendo "a prova di nativo digitale"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darwin
    > Non si parlava dei nativi digitali come persone
    > più ferrate in ambito informatico? Invece ecco
    > che spunta "a prova di nativo digitale" come se
    > si parlasse di una persona affetta di qualche
    > deficienza o demenza

    infatti negli anni '80-'90 molta gente si è fatta il c**o per insegnare ai giovani l'Informatica ( con la I maiuscola )

    poi la lobby Microsoft e i suoi minions hanno fatto deragliare il progetto e dirottato le giovani menti verso l'idiotamatica
    non+autenticato
  • Guarda non credo sia solo problema dell'informatica purtroppo ma e' un problema piu' generale ecco alcuni esempi:

    il settore delle maccanica quando sono passati al controllo numerico i meccanici hanno perso molta manualità

    la medicina quando l'utilizzo dei robot antropomorfi aumenterà i chirurghi subiranno la stessa sorte dei meccanici

    i piloti di linea con tutti gli automatismi vanno in estrema difficoltà con uno guasto, il volo air france 447 che si è schiantato ne è testimone

    sistemisti che si arenano con semplici righe di comando

    Quando crei troppi strati di astrazione tra te e quello che stai facendo per troppo tempo i rischi sono molteplici : dipendenza , atrofia del cervello, limitazione delle tue esperienze, difficolta' sempre maggiore nell'apprendimento, scarsa visione d'insieme e poco controllo della situazione, difficoltà a trovare alternative oppure a rimettere in carreggiata situazioni fuori controllo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darwin
    > Non si parlava dei nativi digitali come persone
    > più ferrate in ambito informatico? Invece ecco
    > che spunta "a prova di nativo digitale" come se
    > si parlasse di una persona affetta di qualche
    > deficienza o demenza,
    >
    > esseri umani ridotti a tappare i dispositivi
    > come fanno le scimmie durante gli esperimenti
    > perchè è questa la prima cosa che mi è venuta in
    > mente leggendo "a prova di nativo
    > digitale"

    Si, la degenerazione è voluta.
  • - Scritto da: Alfonso Maruccia

    > Si, la degenerazione è voluta.
    Beh marù non che io non sia d'accordo con te ma anagraficamente tu stai proprio "al limite" del nativo digitale la "fai franca" di di un paio di annetti tra ill si e il no volendo fissare (mi pare abbastanza ragionevole) al 1980 l'avvento della prima fase del "digitale di massa"...
    Comunque te la passiamo per buona (per questa volta) il "nativo digitale" è più uno "status mentale" che un dato anagrafico....
    A bocca aperta
    non+autenticato
  • "Interfaccia a prova di nativo digitale"?
    Cioè come dire che tutti i nativi digitali (io non lo sono) sono automaticamente "utOnti"?
    Anche se probabilmente un po' di verità c'è... forse qualcuno potrebbe offendersene, no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ciccio
    > "Interfaccia a prova di nativo digitale"?
    > Cioè come dire che tutti i nativi digitali (io
    > non lo sono) sono automaticamente
    > "utOnti"?
    > Anche se probabilmente un po' di verità c'è...
    > forse qualcuno potrebbe offendersene, no?

    Ti offendi per la verità ?
    Aiaiaiaiaiii

    Pensa a migliorare te stesso invece.
    non+autenticato
  • nativo digitale
    ovvero idiota totale
    il quale
    sa solo "tappare"
    lo smartphone sa usare
    ma non chiedetegli di pensare
    il mouse e' gia troppo difficile per lui
    e il tapino piange se non c'e' una GUI
    non+autenticato
  • Non tutti i nativi digitali sono idioti totali.
    Quello che hai scritto dimostra che probabilmente non sai distinguere un idiota o nel migliore dei casi che fai "di tutta l'erba un fascio".
    Ti posso assicurare (essendo miei coetanei) che molti nativi digitali sanno perfettamente cos'è la vera informatica. Intendo l'informatica con tastiera e console. L'informatica dei "malloc" e dei "fork". Ma forse il tuo orgoglio è così eccessivo che qualsiasi ingegnere informatico nato dopo il 1990 sarà comunque sempre inferiore a te solamente perchè trasferisce file usando una microSD invece che un floppy da 720K.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Aziz
    > Non tutti i nativi digitali sono idioti totali.

    la maggioranza.

    > Quello che hai scritto dimostra che probabilmente
    > non sai distinguere un idiota o nel migliore dei
    > casi che fai "di tutta l'erba un fascio".

    no

    > Ti posso assicurare (essendo miei coetanei) che
    > molti nativi digitali sanno perfettamente cos'è
    > la vera informatica. Intendo l'informatica con
    > tastiera e console. L'informatica dei "malloc" e
    > dei "fork". Ma forse il tuo orgoglio è così
    > eccessivo che qualsiasi ingegnere informatico
    > nato dopo il 1990 sarà comunque sempre inferiore
    > a te solamente perchè trasferisce file usando una
    > microSD invece che un floppy da 720K.

    no caro, pieno rispetto per i malloc() e i fork. io mi riferisco a quel dementi che per il solo fatto di riuscire a cambiare la password di facebook dall'iphone si sentono delgi dei...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: Aziz
    > > Non tutti i nativi digitali sono idioti totali.
    >
    > la maggioranza.
    >
    > > Quello che hai scritto dimostra che
    > probabilmente
    > > non sai distinguere un idiota o nel migliore dei
    > > casi che fai "di tutta l'erba un fascio".
    >
    > no
    >
    > > Ti posso assicurare (essendo miei coetanei) che
    > > molti nativi digitali sanno perfettamente cos'è
    > > la vera informatica. Intendo l'informatica con
    > > tastiera e console. L'informatica dei "malloc" e
    > > dei "fork". Ma forse il tuo orgoglio è così
    > > eccessivo che qualsiasi ingegnere informatico
    > > nato dopo il 1990 sarà comunque sempre inferiore
    > > a te solamente perchè trasferisce file usando
    > una
    > > microSD invece che un floppy da 720K.
    >
    > no caro, pieno rispetto per i malloc() e i fork.
    > io mi riferisco a quel dementi che per il solo
    > fatto di riuscire a cambiare la password di
    > facebook dall'iphone si sentono delgi
    > dei...

    "Dai, l'icona per salvare?"
    - "Quella col floppy?"
    "Eh?!?"
  • Purtroppo anche quelli sono considerati "nativi digitali". Forse come dicevi tu sono la maggioranza. Ma non si può dire che siano la totalità.
    La verità è che la vera distinzione non è "nativo digitale" e "non nativo digitale". La distinzione è tra chi ne capisce seriamente di informatica e chi invece nella realtà non ne capisce nulla. Ma questa distinzione c'era pure negli anni 80. Solo che prima gli "idioti" giocavano col VIC 20 e ora giocano con l'iphone comprato da papà. Nessuna differenza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Aziz
    > Non tutti i nativi digitali sono idioti totali.
    > Quello che hai scritto dimostra che probabilmente
    > non sai distinguere un idiota o nel migliore dei
    > casi che fai "di tutta l'erba un
    > fascio".
    > Ti posso assicurare (essendo miei coetanei) che
    > molti nativi digitali sanno perfettamente cos'è
    > la vera informatica. Intendo l'informatica con
    > tastiera e console. L'informatica dei "malloc" e
    > dei "fork". Ma forse il tuo orgoglio è così
    > eccessivo che qualsiasi ingegnere informatico
    > nato dopo il 1990 sarà comunque sempre inferiore
    > a te solamente perchè trasferisce file usando una
    > microSD invece che un floppy da
    > 720K.
    RagazzinoOcchiolino i floppy sono questi:
    http://en.wikipedia.org/wiki/Disk_II
    non+autenticato
  • Ho avuto il piacere di conoscerliOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Aziz
    > Ho avuto il piacere di conoscerliOcchiolino
    Anch'io e non sempre era un piacereOcchiolino
    non+autenticato
  • Ho avuto il piacere di conoscerliOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hop
    > - Scritto da: Aziz
    > > Non tutti i nativi digitali sono idioti
    > totali.
    > > Quello che hai scritto dimostra che
    > probabilmente
    > > non sai distinguere un idiota o nel migliore
    > dei
    > > casi che fai "di tutta l'erba un
    > > fascio".
    > > Ti posso assicurare (essendo miei coetanei)
    > che
    > > molti nativi digitali sanno perfettamente
    > cos'è
    > > la vera informatica. Intendo l'informatica
    > con
    > > tastiera e console. L'informatica dei
    > "malloc"
    > e
    > > dei "fork". Ma forse il tuo orgoglio è così
    > > eccessivo che qualsiasi ingegnere informatico
    > > nato dopo il 1990 sarà comunque sempre
    > inferiore
    > > a te solamente perchè trasferisce file
    > usando
    > una
    > > microSD invece che un floppy da
    > > 720K.
    > RagazzinoOcchiolino i floppy sono questi:
    > http://en.wikipedia.org/wiki/Disk_II
    a parte che quello e' un drive, non un floppy[1]... perche' proprio Apple? mica penserai che abbia inventato anche quelli[2]?Sorride


    [1]per esteso 'floppy disk DRIVE' e 'floppy disk DRIVE'
    [2] cmq si woz ha un po contribuito al perfezionamento dei 5/1-4
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: Hop
    > > - Scritto da: Aziz
    > > > Non tutti i nativi digitali sono idioti
    > > totali.
    > > > Quello che hai scritto dimostra che
    > > probabilmente
    > > > non sai distinguere un idiota o nel
    > migliore
    > > dei
    > > > casi che fai "di tutta l'erba un
    > > > fascio".
    > > > Ti posso assicurare (essendo miei coetanei)
    > > che
    > > > molti nativi digitali sanno perfettamente
    > > cos'è
    > > > la vera informatica. Intendo l'informatica
    > > con
    > > > tastiera e console. L'informatica dei
    > > "malloc"
    > > e
    > > > dei "fork". Ma forse il tuo orgoglio è così
    > > > eccessivo che qualsiasi ingegnere
    > informatico
    > > > nato dopo il 1990 sarà comunque sempre
    > > inferiore
    > > > a te solamente perchè trasferisce file
    > > usando
    > > una
    > > > microSD invece che un floppy da
    > > > 720K.
    > > RagazzinoOcchiolino i floppy sono questi:
    > > http://en.wikipedia.org/wiki/Disk_II
    > a parte che quello e' un drive, non un
    > floppy[1]... perche' proprio Apple? mica penserai
    > che abbia inventato anche quelli[2]?
    >Sorride
    Lo so, erano solo i primi che ho usatoOcchiolino
    non+autenticato