Alfonso Maruccia

Microsoft, le lenti per Oculus Rift

Un progetto di Redmond offre l'opportunità di migliorare le lenti integrate sul casco per la realtà virtuale di Oculus, anche se il costo totale cresce, e non di poco. Forniti i file CAD e il codice

Roma - Microsoft Research ha pubblicato un progetto pensato per migliorare l'esperienza visiva di Oculus Rift, caschetto per la realtà virtuale di Oculus VR che a quanto pare non garantirebbe il massimo della qualità per quanto riguarda le lenti integrate sul visore.

Le risorse pubblicate da Microsoft Research - e realizzate nel contesto del programma LensFactory sviluppato da Microsoft - includono file CAD e il codice sorgente utile a "costruire e usare lenti migliorate per l'HMD Oculus Rift", con particolare attenzione all'engine videoludico Unity.

Le nuove lenti hanno un campo visivo "leggermente più piccolo" rispetto a quelle di Oculus Rift, dice Microsoft, ma garantiscono, grazie al software messo a disposizione, immagini più nitide e con un'aberrazione cromatica sensibilmente inferiore. Le lenti usate da Redmond possono essere acquistate facilmente online, mentre l'alloggiamento può essere stampato tramite la stampante 3D Objet Eden 260. L'utilizzo di altre stampanti può portare a risultati scadenti, avverte Microsoft.
Quello che la corporation non specifica, però, è che il costo per la realizzazione di ciascuna delle lenti - escluso il prezzo della stampante 3D - dovrebbe ammontare a 200 dollari, per un totale ben superiore alla fascia di prezzo stabilita da Oculus per la versione consumer di Rift (350 dollari). L'utilità delle nuove lenti è poi ridotta dall'ottimizzazione specifica per l'engine Unity.

Sia come sia. la proposta di Microsoft Research conferma il rapporto collaborativo che si è instaurato fra Oculus e Redmond, e questo nonostante i piani interni della corporation che alla realtà virtuale "full immersion" preferiscono la realtà aumentata di HoloLens.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaOculus Rift va a braccetto con XboxPresentato ufficialmente il caschetto virtuale in versione consumer, con tanto di controller Xbox One e una interfaccia touch acquistabile a parte. La partnership con Microsoft non si ferma al joypad, e Sony non sta a guardare
  • AttualitàE3 2015, Microsoft e Sony si mettono in mostraPuntuale, come tutti gli anni, all'Expo videoludico di Los Angeles i colossi si danno battaglia a suon di trailer, demo e aggeggi vari. Quest'anno la virtualità è parecchio di moda per Microsoft, mentre Sony punta sui titoli