Alfonso Maruccia

Babylon, abbattuta la darknet made in Italy

La Polizia Postale ha annunciato la fine della "Operazione Babylon", un'indagine che ha condotto allo smantellamento di un marketplace ospitato su Tor dove si scambiava di tutto, dal pedoporno alle armi e non solo

Babylon, abbattuta la darknet made in ItalyRoma - Dopo due anni di indagini condotte da agenti sotto copertura sui server nascosti della rete Tor, la Polizia Postale ha nei giorni scorsi annunciato la conclusione dell'Operazione Babylon contro un marketplace anonimo (ma non troppo) di matrice italiana. Su Babylon si faceva commercio di ogni sorta di contenuti e dispositivi illegali, sostiene la Polizia Postale, al punto da poter confrontare il network con l'oramai famigerato Silk Road caduto sotto il maglio della giustizia USA.


L'indagine su Babylon è partita due anni fa a opera degli agenti del Centro Nazionale per il Contrasto della Pedopornografia On line (C.N.C.P.O.), ed era prevedibilmente focalizzata sui contenuti frutto degli abusi sui minori e la circolazione di materiale illecito sulla rete anonimizzatrice di Tor.

Supportati dallo European Cybercrime Centre (EC3) dell'Europol, gli agenti del CNCPO hanno quindi scoperto una community che contava 14mila iscritti ufficiali, 170mila soggetti partecipanti totali, 12 hidden service accessibili solo all'interno della rete Tor e sequestrato 11mila wallet di criptomoneta contenenti un non meglio specificato quantitativo di unità Bitcoin.
Il pedoporno era uno dei focus di Babylon, spiega la Polizia Postale, ma non era certo il solo: sulla rete nascosta italiani e stranieri si scambiavano "migliaia" di immagini illegali, armi, droga, "kit" per la clonazione di carte di credito, documenti di identità e altro ancora, un vero e proprio supermercato dell'illecito che aveva in un cittadino del Belpaese - e un campano per la precisione - uno dei suoi "cervelli" di controllo principali.

Nel descrivere l'Operazione Babylon, il procuratore aggiunto della Procura distrettuale di Roma Michele Prestipino (che ha coordinato l'indagine) ha parlato di "un'indagine modello" che dimostra il livello di professionalità degli investigatori della Polizia Postale: entrare nella darknet italiana è stato "estremamente difficile", ha continuato Prestipino, e ha permesso di scoperchiare un vero e proprio vaso di Pandora da cui nascono scenari investigativi completamente nuovi.

Il mondo delle darknet usate per scopi illeciti è d'altronde da tempo nel mirino delle autorità di polizia internazionali, e non è un caso che l'Interpol - la più "internazionale" delle forze di polizia con i suoi membri appartenenti a 190 diversi paesi del mondo - abbia recentemente tenuto un corso di addestramento di cinque giorni focalizzato proprio sul funzionamento di una rete nascosta, ricreata virtualmente dai tecnici del Cyber Research Lab dell'agenzia.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
202 Commenti alla Notizia Babylon, abbattuta la darknet made in Italy
Ordina
  • mi ricollego a qualche commento che ho letto sopra ma perchè scrivere cose inesatte riguardo la pedopornografia?
    purtroppo si scrivono articoli senza sapere e non ce n'è uno e dico uno solo che sappia qualcosa su Babylon e le Darknet.
    sono tutti dei copia ed incolla di uno rispetto all'altro.

    questo articolo invece mi sembra uno dei pochissimi (se non l'unico della 50ntina che ho letto) che racconta con oggettività le cose come stanno:
    http://darkwhite666.blogspot.it/2015/07/chiuso-e-s...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Toro Rosso
    > mi ricollego a qualche commento che ho letto
    > sopra ma perchè scrivere cose inesatte riguardo
    > la
    > pedopornografia?

    Perchè metterci di mezzo la pedopornografia "fa sensazione" e in certi casi serve pure per "giustificare" metodi di indagine discutibili.
    Se la gente si rendesse conto di quante balle le propinano su quel tema (pure qui) si indignerebbe.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Moai Climber
    > Se la gente si rendesse conto di quante balle le
    > propinano su quel tema (pure qui) si
    > indignerebbe.

    Già... dovresti smettere con le balleOcchiolino
    Prozac
    5056
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: Moai Climber
    > > Se la gente si rendesse conto di quante
    > balle
    > le
    > > propinano su quel tema (pure qui) si
    > > indignerebbe.
    >
    > Già... dovresti smettere con le balleOcchiolino


    Tranquillo, la tua/vostra fortuna è che la gente, comprensibilmente, non è di solito interessata a vedere de visu com'è REALMENTE il mondo del pedoporno in rete.
    Perchè se lo facesse, le balle colossali che tu e certi ambienti raccontate si sgretolerebbero dopo venti minuti, non uno di più.

    E, infatti, il mio consiglio è: piuttosto che credere ciecamente alle frottole mediatiche sul tema, andate con Tor nel Deep Web e giudicate direttamente, con i vostri occhi e la vostra testa.
    Poi forse vomiterete per il pedoporno ma se avete onestà intellettuale vomiterete certamente per chi da anni vi racconta menzogne e vi mena per il naso, perchè fino a quando viene creduto ci può fare su dei soldi.
    non+autenticato
  • Bello... Istiga ad andare a cercare e a scaricarsi materiale pedopornografico... Bravo...

    Poi tutta questa gente viene presa; finisce in tv e si suicida... E chi devono ringraziare?Occhiolino

    Da agente infiltrato stai facendo male il tuo lavoro... Stai iniziando a provocare la commissione di un reatoOcchiolino
    Prozac
    5056
  • - Scritto da: Prozac
    > Bello... Istiga ad andare a cercare e a
    > scaricarsi materiale pedopornografico...
    > Bravo...
    >
    > Poi tutta questa gente viene presa; finisce in tv
    > e si suicida... E chi devono ringraziare?
    >Occhiolino
    >
    > Da agente infiltrato stai facendo male il tuo
    > lavoro... Stai iniziando a provocare la
    > commissione di un reato
    >Occhiolino

    Non istigo nessuno.
    Se qualcuno va a cercarlo occasionalmente e unicamente per vedere di cosa si tratta, non lo fa sistematicamente nè archivia materiale sul PC, perfino per la legge italiana POTREBBE non essere considerato colpevole (ma molto dipende dal giudice, purtroppo).
    E comunque usi rigorosamente Tor per evitare di essere incastrato, in ogni caso.

    L'alternativa è continuare per anni a credere ciecamente alle FROTTOLE che vengono sparse sui media, comprese le fuorvianti descrizioni da te fatte qui su questo fenomeno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Moai Climber
    > L'alternativa è continuare per anni a credere
    > ciecamente alle FROTTOLE che vengono sparse sui
    > media, comprese le fuorvianti descrizioni da te
    > fatte qui su questo
    > fenomeno.

    E oltre che istigare a scaricarsi materiale pedopornografico (così poi quando finiscono davanti a un giudice, puoi venire qui a dirci che "poveri sfigati" sono stati arrestati, messi alla gogna e hanno tentato il suicidio perché hanno scaricato video di semplici bambini che vengono abusati), vieni a dare del millantatore agli altri...

    Bravo bravoOcchiolino
    Prozac
    5056
  • - Scritto da: Moai Climber
    > Non istigo nessuno.
    > Se qualcuno va a cercarlo occasionalmente e
    > unicamente per vedere di cosa si tratta, non lo
    > fa sistematicamente nè archivia materiale sul PC,
    > perfino per la legge italiana POTREBBE non essere
    > considerato colpevole (ma molto dipende dal
    > giudice, purtroppo).
    > E comunque usi rigorosamente Tor per evitare di
    > essere incastrato, in ogni caso.

    Se non lo salva e non lo invia a nessuno, non è punibile, indipendentemente dal motivo per cui l'ha cercato (indagine sul fenomeno, curiosità, o vera e propria passione morbosa)

    > L'alternativa è continuare per anni a credere
    > ciecamente alle FROTTOLE che vengono sparse sui
    > media, comprese le fuorvianti descrizioni da te
    > fatte qui su questo fenomeno.

    Tipo quella secondo cui un 18enne che va con una 17enne sarebbe colpevole di pedofilia.
    Ce n'è tanta di gente là fuori che crede a queste stupidaggini.
    A parte che il reato di "pedofilia" nemmeno esiste (chi è pedofilo non è certo colpevole di esserlo, se non decide di passare a compiere reati; anzi, un pedofilo che non compie reati dovrebbe essere una persona molto più rispettata delle persone "normali", invece solo per il fatto di esserlo verrebbe linciato), ma poi quando spieghi loro che la legge attuale permette ad un 80enne di andare con una 14enne ti dicono pure che non è vero.
    Ignoranza allo stato puro.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 agosto 2015 21.04
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: Moai Climber
    > > Non istigo nessuno.
    > > Se qualcuno va a cercarlo occasionalmente e
    > > unicamente per vedere di cosa si tratta, non
    > lo
    > > fa sistematicamente nè archivia materiale
    > sul
    > PC,
    > > perfino per la legge italiana POTREBBE non
    > essere
    > > considerato colpevole (ma molto dipende dal
    > > giudice, purtroppo).
    > > E comunque usi rigorosamente Tor per evitare
    > di
    > > essere incastrato, in ogni caso.
    >
    > Se non lo salva e non lo invia a nessuno, non è
    > punibile, indipendentemente dal motivo per cui
    > l'ha cercato (indagine sul fenomeno, curiosità, o
    > vera e propria passione
    > morbosa)
    >
    > > L'alternativa è continuare per anni a credere
    > > ciecamente alle FROTTOLE che vengono sparse
    > sui
    > > media, comprese le fuorvianti descrizioni da
    > te
    > > fatte qui su questo fenomeno.
    >
    > Tipo quella secondo cui un 18enne che va con una
    > 17enne sarebbe colpevole di
    > pedofilia.
    > Ce n'è tanta di gente là fuori che crede a queste
    > stupidaggini.
    > A parte che il reato di "pedofilia" nemmeno
    > esiste (chi è pedofilo non è certo colpevole di
    > esserlo, se non decide di passare a compiere
    > reati; anzi, un pedofilo che non compie reati
    > dovrebbe essere una persona molto più rispettata
    > delle persone "normali", invece solo per il fatto
    > di esserlo verrebbe linciato), ma poi quando
    > spieghi loro che la legge attuale permette ad un
    > 80enne di andare con una 14enne ti dicono pure
    > che non è
    > vero.
    > Ignoranza allo stato puro.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 07 agosto 2015 21.04
    > --------------------------------------------------

    Balle!

    Qui si difende la pedofilia e si trovano patetiche giustificazioni per i pedofili, e la foga con cui date contro all'utente che difende il diritto dei più deboli a non venire abusati non solo non vi fa onore ma apre dubbi enormi sulla vostra moralità!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Basta Pedofilia
    > Balle!
    >
    > Qui si difende la pedofilia e si trovano
    > patetiche giustificazioni per i pedofili, e la
    > foga con cui date contro all'utente che difende
    > il diritto dei più deboli a non venire abusati
    > non solo non vi fa onore ma apre dubbi enormi
    > sulla vostra
    > moralità!


    Non mi sembra che stiano difendendo la pedofilia, piuttosto direi che stanno accusando chi confonde pedofilia con pedopornografia e descrive la pedopornografia in termini falsi o almeno non del tutto corretti.
    E meno male che c'è qualcuno che ha il coraggio di denunciare certe affermazioni false, perfino rischiando di farsi passare per "pedofilo".
    Ma a me non sembrano pedofili, caso mai mi sembrano indignati per l'ignoranza che c'è in giro.
    Ed hanno ragione, perchè anch'io so con certezza che su questa cosa si dicono tantissime falsità e invece non ha senso dirle, anche per poter meglio combattere gli abusi.
    Non si combattono gli abusi sulla base di menzogne, se si usa la menzogna si rischia di colpire solo i pesci piccoli e i meno colpevoli, quelli facili da prendere, e ci si ferma lì perchè l'effetto della notizia sui giornali è già raggiunto, con poco sforzo.
    Chi fa questo finge di voler colpire gli abusi, mentre invece gli va bene stare alla superficie del problema ottenendo grande visibilità con poca fatica.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Utoo
    > - Scritto da: Basta Pedofilia
    > > Balle!
    > >
    > > Qui si difende la pedofilia e si trovano
    > > patetiche giustificazioni per i pedofili, e
    > la
    > > foga con cui date contro all'utente che
    > difende
    > > il diritto dei più deboli a non venire
    > abusati
    > > non solo non vi fa onore ma apre dubbi enormi
    > > sulla vostra
    > > moralità!
    >
    >
    > Non mi sembra che stiano difendendo la pedofilia,
    > piuttosto direi che stanno accusando chi confonde
    > pedofilia con pedopornografia e descrive la
    > pedopornografia in termini falsi o almeno non del
    > tutto
    > corretti.
    > E meno male che c'è qualcuno che ha il coraggio
    > di denunciare certe affermazioni false, perfino
    > rischiando di farsi passare per
    > "pedofilo".
    > Ma a me non sembrano pedofili, caso mai mi
    > sembrano indignati per l'ignoranza che c'è in
    > giro.
    > Ed hanno ragione, perchè anch'io so con certezza
    > che su questa cosa si dicono tantissime falsità e
    > invece non ha senso dirle, anche per poter meglio
    > combattere gli
    > abusi.
    > Non si combattono gli abusi sulla base di
    > menzogne, se si usa la menzogna si rischia di
    > colpire solo i pesci piccoli e i meno colpevoli,
    > quelli facili da prendere, e ci si ferma lì
    > perchè l'effetto della notizia sui giornali è già
    > raggiunto, con poco
    > sforzo.
    > Chi fa questo finge di voler colpire gli abusi,
    > mentre invece gli va bene stare alla superficie
    > del problema ottenendo grande visibilità con poca
    > fatica.

    Stai parlando di Lugo, giusto? Visto che confonde pedofilia con pedopornografia (giusto nel post commentato da "Basta pedofilia" Lugo fa questo grossolano errore, dimostrando di non sapere bene di cosa parla.

    PS.
    Sono curioso:
    Chi si è fermato, e dove si è fermato dopo che la notizia (quale?) è finita sui giornali?
    Prozac
    5056
  • Modificato per evitare flame visto la censura del post a cui stavo rispondendo.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 agosto 2015 16.57
    -----------------------------------------------------------
    Prozac
    5056
  • ma credo che la parte interessante della notizia sia il fatto che abbiano pilotato il traffico verso dei server d'uscita di proprietà della polizia postale, o comunque siano riusciti ad identificare il traffico grazie a qualche genietto che ha deciso di andare a loggarsi su facebook o qualche altro sito ben visibile.

    Questa è ignoranza ed è la parte più interessante per me, perché se decidi di entrare in una darknet, non te ne esci verso siti visibili, quel traffico lo lasci separato e relegato alle connessioni in chiaro.

    Oppure usi la darknet per uscire dalla darknet, ma non per utilizzare hidden service allo stesso tempo.

    Sai bene che i nodi di uscita sono pilotati da algoritmi che scelgono quello con più banda ...

    Poi, riguardo i reati, droga e prostituzione riguardano il libero arbitrio, pedofilia è certamente qualcosa di inaccettabile, ma pedopornografia è più o meno accusare qualcuno per quello che vorrebbe fare o per quello che gli piacerebbe voler fare, tranne poi il lasciare tutto da dimostrare se lo farebbe veramente quel che vede (ossia è un pre-reato), e trovo anche detestabile: anche se non do un giudizio positivo a chi ha pensieri del genere, l'idea di poter accusare qualcuno per averli avuti è una violazione dei diritti intimi personali.
  • - Scritto da: kruks
    > ma credo che la parte interessante della notizia
    > sia il fatto che abbiano pilotato il traffico
    > verso dei server d'uscita di proprietà della
    > polizia postale, o comunque siano riusciti ad
    > identificare il traffico grazie a qualche
    > genietto che ha deciso di andare a loggarsi su
    > facebook o qualche altro sito ben
    > visibile.
    >
    > Questa è ignoranza ed è la parte più interessante
    > per me, perché se decidi di entrare in una
    > darknet, non te ne esci verso siti visibili, quel
    > traffico lo lasci separato e relegato alle
    > connessioni in
    > chiaro.
    >
    > Oppure usi la darknet per uscire dalla darknet,
    > ma non per utilizzare hidden service allo stesso
    > tempo.
    >
    > Sai bene che i nodi di uscita sono pilotati da
    > algoritmi che scelgono quello con più banda
    > ...
    >
    > Poi, riguardo i reati, droga e prostituzione
    > riguardano il libero arbitrio, pedofilia è
    > certamente qualcosa di inaccettabile, ma
    > pedopornografia è più o meno accusare qualcuno
    > per quello che vorrebbe fare o per quello che gli
    > piacerebbe voler fare, tranne poi il lasciare
    > tutto da dimostrare se lo farebbe veramente quel
    > che vede (ossia è un pre-reato), e trovo anche
    > detestabile: anche se non do un giudizio positivo
    > a chi ha pensieri del genere, l'idea di poter
    > accusare qualcuno per averli avuti è una
    > violazione dei diritti intimi
    > personali.


    Considerazioni che condivido, sia per l'uso delle darknet (mai farsi trascinare fuori dalle darknet, mai mescolare le cose tra darknet e clearnet) sia per il problema della pedopornografia, che al di là dell'essere sgradevole è un "reato" del tutto ideologico, nei fatti vengono criminalizzate delle semplici fantasie erotiche (che erano legali pure in Italia fino a pochi decenni fa).
    non+autenticato
  • QUALSIASI fonte diretta trovo su Internet può confermare che quel market NON vendeva pedopornografia. Anzi gli stessi frequentatori delle community della darknet sono rimasti stupefatti di fronte a queste accuse. Altro che essere "il focus" del market
    non+autenticato
  • - Scritto da: Innio
    > QUALSIASI fonte diretta trovo su Internet può
    > confermare che quel market NON vendeva
    > pedopornografia. Anzi gli stessi frequentatori
    > delle community della darknet sono rimasti
    > stupefatti di fronte a queste accuse. Altro che
    > essere "il focus" del
    > market

    In che senso qualsiasi fonte diretta?
    Prozac
    5056
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: Innio
    > > QUALSIASI fonte diretta trovo su Internet
    > > può confermare che quel market NON vendeva
    > > pedopornografia. Anzi gli stessi
    > > frequentatori delle community della darknet
    > > sono rimasti stupefatti di fronte a queste
    > > accuse. Altro che essere "il focus" del market
    >
    > In che senso qualsiasi fonte diretta?

    Presumo qualcuno che lo frequentasse direttamente ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ... ... ...
    > Presumo qualcuno che lo frequentasse direttamente
    > ?

    Ah, ok
    Prozac
    5056
  • - Scritto da: Innio
    > QUALSIASI fonte diretta trovo su Internet può
    > confermare che quel market NON vendeva
    > pedopornografia. Anzi gli stessi frequentatori
    > delle community della darknet sono rimasti
    > stupefatti di fronte a queste accuse. Altro che
    > essere "il focus" del
    > market

    Mai visto quel marketplace, ma che la pedopornografia possa essere stata qui usata strumentalmente come elemento di richiamo mediatico per sottolineare l'"importanza" dell'inchiesta non mi stupirebbe.
    Ciò risponderebbe a due esigenze:
    1) legare la retata ad un reato solitamente definito come infamante, di quelli che "beh, se erano pedofili allora va bene qualsiasi cosa gli abbiano fatto" (confondendo pedofilia con pedopornografia).
    2) per la pedofilia si fa eccezione al divieto generale di uso degli agenti provocatori, così si possono tacitare eventuali obiezioni su eventuali tecniche di indagine "disinvolte" che potrebbero essere state usate.

    Del resto è noto che ormai da decenni si usa la scusa del "pedoterrosatanismo" per comprimere i diritti di privacy e la libertà della rete, nessuna sorpresa quindi.
    non+autenticato
  • Dove c'è domanda c'è offerta.
    Se non c'è offerta ma c'è domanda, la domanda si sposta da chi offre (e chi offre alzerà il prezzo).
    Se c'è offerta ma non c'è domanda, chi offre non farà un soldo (e abbasserà il prezzo).
    Qualcuno, che prende antidepressivi a caso come nick, dovrebbe imparare un po' di economia spicciola.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 agosto 2015 00.25
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > Dove c'è domanda c'è offerta.
    > Se non c'è offerta ma c'è domanda, la domanda si
    > sposta da chi offre (e chi offre alzerà il
    > prezzo).
    > Se c'è offerta ma non c'è domanda, chi offre non
    > farà un soldo (e abbasserà il
    > prezzo).
    > Qualcuno, che prende antidepressivi a caso come
    > nick, dovrebbe imparare un po' di economia
    > spicciola.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 04 agosto 2015 00.25
    > --------------------------------------------------

    Ma che cazzo stai dicendo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: raffinato
    > - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > > Dove c'è domanda c'è offerta.
    > > Se non c'è offerta ma c'è domanda, la domanda si
    > > sposta da chi offre (e chi offre alzerà il
    > > prezzo).
    > > Se c'è offerta ma non c'è domanda, chi offre non
    > > farà un soldo (e abbasserà il
    > > prezzo).
    > > Qualcuno, che prende antidepressivi a caso come
    > > nick, dovrebbe imparare un po' di economia
    > > spicciola.
    > >
    > --------------------------------------------------
    > > Modificato dall' autore il 04 agosto 2015 00.25
    > >
    > --------------------------------------------------
    >
    > Ma che cazzo stai dicendo?

    http://google.it/search?q=legge+della+domanda+e+de...
  • Ma cosa cazzo c' entra con la notizia?
    non+autenticato
  • - Scritto da: raffinatiss imo
    > Ma cosa cazzo c' entra con la notizia?

    Prozac ha capito (e infatti non ha risposto)
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: raffinatiss imo
    > > Ma cosa cazzo c' entra con la notizia?
    >
    > Prozac ha capito (e infatti non ha risposto)

    In realtà questo thread lo leggo solo ora.

    Se il mio nick è Prozac, significa che io sono Prozac, e quindi io sono antidepressivo. No? Se mangiassi antidepressivi sarei cannibale, non trovi?Occhiolino

    Comunque il mio nickname non fa riferimento agli antidepressiviOcchiolino
    Prozac
    5056
  • - Scritto da: Prozac
    > Comunque il mio nickname non fa riferimento agli
    > antidepressivi
    >Occhiolino

    Cioè hai un nickname senza sapere manco cosa significhi o da cosa derivi.
    Il mio è un personaggio de Il grand'angolo. Il tuo sarebbe un antidepressivo, ma non è così.
  • La tua arroganza la si nota in ogni post.

    Questo, però, ne è l'emblema.

    Solo perché ti ho detto che il mio nickname non fa riferimento all'antidepressivo, ti arroghi il fatto di sapere perché uno si va a scegliere un nickname.

    Io so benissimo cosa significa il mio nickname e so benissimo da cosa deriva (e infatti l'ho scelto proprio perché so cosa significa e so da dove deriva).

    Sei tu quello che non lo sa.

    Ma la tua arroganza ti fa scrivere castronerie come quella di questo postOcchiolino

    Sei troppo il miglioreA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    Prozac
    5056
  • non sara' mica in onore del gruppo punk italiano in voga alla fine degli anni novanta, vero?

    VERO?


    V E R O?????

    :)
    non+autenticato
  • - Scritto da: marcione
    > non sara' mica in onore del gruppo punk italiano
    > in voga alla fine degli anni novanta,
    > vero?
    >
    > VERO?
    >
    >
    > V E R O?????
    >
    >Sorride


    Hai vinto 😁😁😁
    Prozac
    5056
  • - Scritto da: Prozac
    > - Scritto da: marcione
    > > non sara' mica in onore del gruppo punk
    > italiano
    > > in voga alla fine degli anni novanta,
    > > vero?
    > >
    > > VERO?
    > >
    > >
    > > V E R O?????
    > >
    > >Sorride
    >
    >
    > Hai vinto 😁😁😁

    secondo commento cassato senza ragione.
    difficolta' tecniche? aggiornate nginx che la versione 1.0.6 e' un po' vecchia..
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)