Claudio Tamburrino

Italia, spazio ai pagamenti con credito telefonico

I biglietti di mostre, spettacoli ed eventi culturali e sportivi potranno essere pagati con il proprio credito telefonico: approvato l'emendamento al DDL Concorrenza proposto da Sergio Boccadutri, già attivo per aggiornare l'Italia all'e-payment

Roma - In un emendamento al DDL Concorrenza approvato dalle commissioni Finanze e Attività Produttive alla Camera trovano spazio i pagamenti tramite telefono per acquistare biglietti di mostre, spettacoli ed eventi sportivi.

L'emendamento si affianca ad una serie di norme per facilitare il cambiamento di operatore telefonico, per recedere dal proprio contratto e per garantire in generale la trasparenza nel settore telefonico e per i dettagli bisognerà presumibilmente attendere la definizione di regolamenti attuativi: per il momento si suppone che per micro pagamenti si intenda transazioni di un massimo di 50 euro, come prescritto dalla direttiva europea sui micro pagamenti digitali che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane e di cui l'emendamento cui anticipa in parte il recepimento, e che per pagamento tramite dispositivo cellulare si intenda permettere di effettuare pagamenti attingendo al credito telefonico della propria SIM ricaricabile.

Primo firmatario della misura è l'onorevole Sergio Boccadutri (PD), che era già intervenuto sulla questione dei pagamenti elettronici con una proposta di legge in 11 articoli dal titolo "Disposizioni concernenti la limitazione dell'uso del contante e la promozione dell'impiego di strumenti di pagamento elettronici". In esso erano previsti limiti all'utilizzo del denaro contante, incentivi all'impiego dei POS, divieti alle pubbliche amministrazioni ed ai loro incaricati di applicare maggiorazioni o commissioni per i pagamenti effettuati con tali strumenti e diversi strumenti per la tracciabilità.
Anche con il suo nuovo mini-emendamento, Boccadutri punta a rosicchiare il potere delle banche e degli attori tradizionali del mercato dei pagamenti, partendo in questo caso da quelli di piccola entità: in attesa che il panorama venga trasformato da soluzioni tecnologiche alternative, come potrebbero essere i pagamenti elettronici mediati da servizi come Apple Pay o Android Pay, basati su account ad hoc e sull'uso di smartphone come Apple Pay, l'Italia cerca di intervenire così per incentivare l'uso di crediti alternativi, in modo tale da limitare la capacità di ottenere commissioni da parte delle banche o comunque farle entrare in concorrenza con altri soggetti.

L'emendamento punta inoltre ad offrire "uno strumento di pagamento alternativo a chi non possiede una carta di credito". Come riferisce Boccadutri, infatti, "sono 14 milioni italiani unbanked (ossia senza un conto corrente presso una banca), tutti questi però posseggono un cellulare e nel 90 per cento dei casi hanno una SIM ricaricabile che può essere utilizzata come mezzo di pagamento".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
9 Commenti alla Notizia Italia, spazio ai pagamenti con credito telefonico
Ordina
  • pur avendo lavorato per banche che emettono carte di credito?

    Perché quando mi danno una banconota da 500 Euro la mia attenzione schizza alle stelle, quando mi danno una moneta da 2 Euro capita anche che mi rifilino una lira turca. Quando mi danno un 5cent, potrebbe essere anche un tollino di rame, e non ci farei caso.

    Se cominciassi ad usare la Carta di credito/Bancomat per pagamenti da monetine, finirebbe che la userei disinvoltamente come le monete. Peccato però sia potenzialmente una banconota da 10.000 Euro!
    Per meno di 50 Euro non uso banconote da 10.000 Euro potenziali.

    Da 0.01 a 5 Euro le monete svolgono egregiamente il loro lavoro. Sono semplici ed anche se ne perdo una non c'è da disperarsi. Ed anche se me fregano una non è un dramma.

    Nella fascia 5-50 Euro a volte può essere comodo usare carta, ma personalmente ne uso sempre una diversa dalla Carta di Credito, tipicamente una Carta ricaricabile (che per definizione NON è una Carta di CREDITO, visto che non ti fa nessun credito), ricaricabile dall'Home Banking. Anche se devo dire che le banconote fino a 50 Euro fanno egregiamente il loro lavoro. Le Banconote sopra i 50 Euro, non le ho praticamente quasi mai usate.

    Pagare con uno smartphone invece è più una scomodità che una comodità. Faccio un esempio che vale più di qualunque spiegazione: a Londra si può usare Apple Pay per pagare i mezzi. Ma ti specificano enorme che LA BATTERIA DEVE ESSERE CARICA altrimenti se quando finisci il viaggio non passi in uscita TI ADDEBITA LA TARIFFA MASSIMA PER IL VIAGGIO PIU' LUNGO (ed a Londra i mezzi pubblici COSTANO!). Meglio usare una Oyster Card o una ricaricabile contactless. Tenute però in portafogli separati, altrimenti se ti prende la Oyster all'inizio e al Contactless alla fine, sono soldoni... quasi quasi rimpiangi le monetine! Sorride

    Insomma, forse l'Italica abitudine di usare il contante per le transazioni inferiori ai 50 Euro, da un punto di vista sia di sicurezza delle transazioni che di privacy delle stesse, non è proprio una cattiva abitudine...
    ...semmai lo è l'italica abitudine di usare quelle da 500 Euro per pagare il dentista.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Skywalker
    > pur avendo lavorato per banche che emettono carte
    > di
    > credito?
    >
    > Perché quando mi danno una banconota da 500 Euro
    > la mia attenzione schizza alle stelle, quando mi
    > danno una moneta da 2 Euro capita anche che mi
    > rifilino una lira turca. Quando mi danno un
    > 5cent, potrebbe essere anche un tollino di rame,
    > e non ci farei
    > caso.

    Io invece con la carta ci pago anche il caffe'.
    Vantaggi innegabili che vado ad elencare:
    1) un rediconto mensile di tutte le spese anche le piu' futili
    2) nessuna monetina in tasca che danno fastidio e si perdono
    3) nessuna rottura di balle con questuanti e lavavetri (vedi punto 2)
    4) risparmio per rinuncia di acquisti dove non accettano la carta
    5) zero soldi in tasca

    Ok mi profileranno, ma io ho un bel tornaconto in cambio.

    > Se cominciassi ad usare la Carta di
    > credito/Bancomat per pagamenti da monetine,
    > finirebbe che la userei disinvoltamente come le
    > monete.

    E che cambia? Anzi, io ho notato il contrario: tante cianfrusaglie da 2 euro non le compro perche' i venditori di cianfrusaglie non accettano la carta.

    > Peccato però sia potenzialmente una
    > banconota da 10.000
    > Euro!

    Peccato che no!
    Puoi impostare la disponibilita' mensile e in caso di furto/smarrimento la blocchi.

    > Per meno di 50 Euro non uso banconote da 10.000
    > Euro potenziali.

    Contento tu.

    > Da 0.01 a 5 Euro le monete svolgono egregiamente
    > il loro lavoro. Sono semplici ed anche se ne
    > perdo una non c'è da disperarsi. Ed anche se me
    > fregano una non è un
    > dramma.

    Contento tu.

    > Nella fascia 5-50 Euro a volte può essere comodo
    > usare carta, ma personalmente ne uso sempre una
    > diversa dalla Carta di Credito, tipicamente una
    > Carta ricaricabile (che per definizione NON è una
    > Carta di CREDITO, visto che non ti fa nessun
    > credito), ricaricabile dall'Home Banking.

    Che voglia!

    > Anche
    > se devo dire che le banconote fino a 50 Euro
    > fanno egregiamente il loro lavoro. Le Banconote
    > sopra i 50 Euro, non le ho praticamente quasi mai
    > usate.

    Ma anche sotto i 50.

    > Pagare con uno smartphone invece è più una
    > scomodità che una comodità.

    Intanto ci vuole uno smartphone, che non te lo regala nessuno.

    > Faccio un esempio che
    > vale più di qualunque spiegazione: a Londra si
    > può usare Apple Pay per pagare i mezzi.

    E rinunciano cosi' allegramente al 90% dei possessori di smartphone?

    > Ma ti
    > specificano enorme che LA BATTERIA DEVE ESSERE
    > CARICA altrimenti se quando finisci il viaggio
    > non passi in uscita TI ADDEBITA LA TARIFFA
    > MASSIMA PER IL VIAGGIO PIU' LUNGO (ed a Londra i
    > mezzi pubblici COSTANO!). Meglio usare una Oyster
    > Card o una ricaricabile contactless. Tenute però
    > in portafogli separati, altrimenti se ti prende
    > la Oyster all'inizio e al Contactless alla fine,
    > sono soldoni... quasi quasi rimpiangi le
    > monetine!
    > Sorride

    Ah, ecco! Ora capisco perche' prendono solo apple-pay: e' un servizio per fessi danarosi.

    > Insomma, forse l'Italica abitudine di usare il
    > contante per le transazioni inferiori ai 50 Euro,
    > da un punto di vista sia di sicurezza delle
    > transazioni che di privacy delle stesse, non è
    > proprio una cattiva
    > abitudine...
    > ...semmai lo è l'italica abitudine di usare
    > quelle da 500 Euro per pagare il
    > dentista.

    Anche ammesso che il dentista ti faccia un prezzo di favore se lo paghi con pezzi da 500 euro, i pezzi da 500 euro dove li vendono?
  • dopo gli abbonamenti a servizi inutili e mai richiesti avremo gli acquisti mai effettuati ...
    spero almeno sia previsto di poter bloccare il meccanismo ...
    non+autenticato
  • Quale credito? TIM ti accorcia i giorni (anche 10-15 alla volta), vodafone ti fa le offerte "che non puoi rifiutare", la tre ti dirotta sui siti a pagamento, wind non so ma sicuro che qualcosa si saranno inventati.
    Finchè non ci sarà una tariffa FLAT per i dati mobili, non ci sarà libertà nè giustizia.
    non+autenticato
  • con banconote o moneta prima di pagare con credito telefonico.
    non+autenticato
  • sempre che ci sia campo ...
    non+autenticato
  • Beh dai poter pagare l'autobus, il caffè o il giornale quando non hai le monetine non è una cattiva idea, ovviamente quando fai spese maggiori usi il bancomat o la carta di credito.
    Poi in futuro il telefono diventerà un sostituto della carta di credito più sicuro della carta stessa.
    non+autenticato
  • "Poi in futuro il telefono diventerà un sostituto della carta di credito più sicuro della carta stessa."
    Fortunato tu che ci credi. Io mi ero già smorzato sulla logica della carta di credito.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Lollo
    > Beh dai poter pagare l'autobus, il caffè o il
    > giornale quando non hai le monetine non è una
    > cattiva idea, ovviamente quando fai spese
    > maggiori usi il bancomat o la carta di
    > credito.

    Perche' cambiare mezzo di pagamento al variare degli importi?

    > Poi in futuro il telefono diventerà un sostituto
    > della carta di credito più sicuro della carta
    > stessa.

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Questa e' la migliore della giornata!