Alfonso Maruccia

CPU Intel, generazione Skylake

Santa Clara ha finalmente svelato i nuovi processori Core realizzati con processo produttivo a 14 nm, espressamente dedicati ai giocatori. Poco esaltanti gli incrementi prestazionali, rivelano i primi test

Roma - Passarono anni e infine venne il tempo di Skylake, microarchitettura che Intel ha implementato nelle CPU Core di sesta generazione e che si è incarnata in due nuovi processori (Core i7 e Core i5) dedicati ai videogiocatori dotati di GPU discreta e agli appassionati delle prestazioni pure.

Skylake

Una gestazione a dir poco tormentata, quella di Skylake: l'aggiornamento "tock" a 14nm delle CPU x86 di Intel arriva decisamente in ritardo sui tempi previsti a sostituire Broadwell, precedente architettura (anch'essa realizzata con processo produttivo a 14 nanometri) uscita sotto forma di processori per PC desktop appena pochi mesi or sono e destinata, inevitabilmente, a finire molto presto nel dimenticatoio.

Le prime due CPU Skylake a 14nm sono quindi Core i7-6700K e Core i5-6600K, due processori quad-core con potenza da vendere - e moltiplicatore sbloccato per l'overclock a prova di niubbo, come il suffisso "K" sta a indicare - e frequenza di base rispettivamente da 4GHz e 3,5GHz, supporto all'Hyper-Threading (solo Core i7) per 8 core "virtuali", TDP da 91W, cache da 8 Megabyte, Socket LGA1151 e prezzo consigliato all'utente finale rispettivamente di 350 e 243 dollari.
Il nuovo socket si accompagna ovviamente a un chipset altrettanto rinnovato (Z170), in cui le novità principali sono rappresentate dalla disponibilità di piste per la connettività PCI Express molto superiori ai chipset di precedente generazione capaci di garantire velocità e performance migliorate anche con l'uso contemporaneo di più GPU (16x), schede di espansione e soluzione di storage a stato solido di nuova generazione (M.2, SATA Express, USB 3.1). Integrato anche il supporto per i nuovi moduli di memoria DDR4.

Se le tempistiche della presentazione di Skylake suggeriscono che le nuove CPU sono pensate per sostituire Broadwell, in realtà i due Core-ix di sesta generazione serviranno - o dovrebbero servire - soprattutto a pensionare Haswell, un'architettura (Core di quarta generazione) in circolazione da anni e che continua, ancora oggi, a fornire performance notevoli in ambito videoludico. A riprova della bontà di soluzioni Haswell come Core i7-4790, i primi test prestazionali registrano un miglioramento marginale (+5 per cento circa) sul fronte CPU e sostanzialmente nullo (o persino negativo) con GPU discreta.

Alfonso Maruccia

fonte immagine
Notizie collegate
  • TecnologiaComputex, Intel a tutto CoreIl colosso statunitense invade Taipei con i suoi nuovi processori per tablet ultra-sottili, PC enthusiast e gadget indossabili. Un nuovo mercato reso possibile dal progresso della tecnologia inventata da Intel, dice Intel
  • TecnologiaBraswell, i chip Intel per i sistemi low-costEmergono i primi dettagli sui nuovi SoC di Intel, processori x86 tutto incluso caratterizzati da consumi bassissimi e pensati per desktop, laptop e gadget dal costo molto contenuto
  • BusinessIntel si trasforma, in attesa dei 10nmChipzilla comunica i risultati finanziari per il secondo trimestre dell'anno, numeri superiori alle aspettative nonostante le geremiadi del mercato PC. Windows 10 favorirà la ripresa, dice il CEO, mentre la miniaturizzazione rallenta
34 Commenti alla Notizia CPU Intel, generazione Skylake
Ordina
  • In realtá l'articolo semplifica troppo.

    La vera chicca é il chipset, e per il momento servono queste cpu per utilizzarne tutte le funzionalitá.
    non+autenticato
  • e semplicemente e' che NON SERVONO nuove cpu per almeno altri 7-8 anni, quelle che ci sono bastano e avanzano....
    "eh, ma i giochi", mi sempra di serir dire da bimbominkia di turno.. o fanno giochi che girano col mio hardware o se li possono pure picchiare su per il culo. Basta dare soldi a questi bastardi!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > e semplicemente e' che NON SERVONO nuove cpu per
    > almeno altri 7-8 anni, quelle che ci sono bastano
    > e
    > avanzano....
    > "eh, ma i giochi", mi sempra di serir dire da
    > bimbominkia di turno.. o fanno giochi che girano
    > col mio hardware o se li possono pure picchiare
    > su per il culo. Basta dare soldi a questi
    > bastardi!

    Anche perché se hai una cpu appena decente difficilmente sarà quello il collo di bottiglia.
    non+autenticato
  • e quelli che girano male è che sono stati fatti da cul*! Vedi gli ultimi casi eclatanti che riguardano Warner Bros. Interactive Entertainment e Ubisoft. Senza contare i giochi indie che hanno imparato a fare uno scialbo spezzatino in 3/4 episodi dal costo di circa 30/40€ e tempo di gioco di qualche ora. Addirittura steam è arrivata a rimborsare il costo di giochi troppo brevi ... quelli che un tempo si chiamavano DEMO.
    non+autenticato
  • La Wii ha insegnato che non servono chissa quali CPU per creare qualcosa di diverte ma idee.
    non+autenticato
  • con i classici 4-core fisici per entrambe le CPU, la velocità è data dai 4GHz. Non mi danno motivo di cambiare nulla.
    non+autenticato
  • Sono overcloccabili fino a 5.2 ad aria.
    non+autenticato
  • Di ogni overclock bisogna poi vedere l'efficacia reale. Esempio se overclocco un computer da 4Ghz a 5.1Ghz mi aspetto prestazioni di circa il 28% superiori, ma se così non fosse stresso inutilmente il sistema. Se overclocchi il sistema e poi ci sono una svalangata di cicli di wait/idle sulla ram te ne fai poco. Metti sullo stesso sistema non overcloccato una scheda grafica bella tosta ed il sistema vola.
    Gli overclock sono da anni 90, quando sostituivi una cpu 33 Mhz con una da 50 Mhz passando cosi da un sistema DX2 33/66 ad un DX2 50/100 Mhz ed allora la cpu aveva un peso molto maggiore di quello che ha oggi. Gli effetti più evidenti si notavano con i programmi di rendering come il 3DStudio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123

    > Di ogni overclock bisogna poi vedere l'efficacia
    > reale. Esempio se overclocco un computer da 4Ghz
    > a 5.1Ghz mi aspetto prestazioni di circa il 28%
    > superiori, ma se così non fosse stresso
    > inutilmente il sistema.

    L'utilità o meno di un overclock non la si può misurare in termini esclusivamente oggettivi.
    Anche se fosse un +24% di prestazioni, a fronte di un +28% di overclock, la stragrande maggioranza della gente lo riterrebbe comunque un ottimo compromesso.

    > Se overclocchi il sistema
    > e poi ci sono una svalangata di cicli di
    > wait/idle sulla ram te ne fai poco. Metti sullo
    > stesso sistema non overcloccato una scheda
    > grafica bella tosta ed il sistema vola.

    Una scheda grafica bella tosta dev'essere comunque abbinata a una cpu medio-alta. Pena il non raggiungimento del 99% di utilizzo ideale della gpu, che significa che non la stai sfruttando.

    > Gli overclock sono da anni 90, quando sostituivi
    > una cpu 33 Mhz con una da 50 Mhz passando cosi da
    > un sistema DX2 33/66 ad un DX2 50/100 Mhz ed
    > allora la cpu aveva un peso molto maggiore di
    > quello che ha oggi.

    Lo scopo dell'overclock oggi non è tanto quello delle pure performance (almeno per quanto riguarda la cpu), ma quello di eguagliare le performance di prodotti di fascia alta-estrema senza doverne pagare però il prezzo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > - Scritto da: prova123
    >
    > > Di ogni overclock bisogna poi vedere l'efficacia
    > > reale. Esempio se overclocco un computer da 4Ghz
    > > a 5.1Ghz mi aspetto prestazioni di circa il 28%
    > > superiori, ma se così non fosse stresso
    > > inutilmente il sistema.
    >
    > L'utilità o meno di un overclock non la si può
    > misurare in termini esclusivamente
    > oggettivi.
    > Anche se fosse un +24% di prestazioni, a fronte
    > di un +28% di overclock, la stragrande
    > maggioranza della gente lo riterrebbe comunque un
    > ottimo compromesso.

    hai dimenticato il +70% di consumi, e' da li' che arriva l'inculatura, senza contare la minor aspettativa di vita della cpu.

    > > Se overclocchi il sistema
    > > e poi ci sono una svalangata di cicli di
    > > wait/idle sulla ram te ne fai poco. Metti sullo
    > > stesso sistema non overcloccato una scheda
    > > grafica bella tosta ed il sistema vola.
    >
    > Una scheda grafica bella tosta dev'essere
    > comunque abbinata a una cpu medio-alta. Pena il
    > non raggiungimento del 99% di utilizzo ideale
    > della gpu, che significa che non la stai
    > sfruttando.
    >
    > > Gli overclock sono da anni 90, quando sostituivi
    > > una cpu 33 Mhz con una da 50 Mhz passando cosi
    > da
    > > un sistema DX2 33/66 ad un DX2 50/100 Mhz ed
    > > allora la cpu aveva un peso molto maggiore di
    > > quello che ha oggi.
    >
    > Lo scopo dell'overclock oggi non è tanto quello
    > delle pure performance (almeno per quanto
    > riguarda la cpu), ma quello di eguagliare le
    > performance di prodotti di fascia alta-estrema
    > senza doverne pagare però il
    > prezzo.
    non+autenticato
  • I5-5675C costa 345 euro, con quello che costano ora i cpu io mi tengo il mio phenom2 x2 550 3.10ghz altri due anniiiiiiiii ... e già ce l'ho da 6 anni.
    user_
    1026
  • Concordo, la verità è che Intel non propone niente di nuovo da Sandy Bridge a parte numerosi die shrink. Ovviamente non ne hanno nemmeno bisogno vista la stagnazione del settore e la concorrenza nulla di AMD, ma allo stesso tempo il mercato ne risente proprio per la mancanza di prodotti non dico rivoluzionari ma quanto meno innovativi.
    non+autenticato
  • E cosa mi dici del chipset?
    non+autenticato
  • - Scritto da: user_
    > I5-5675C costa 345 euro, con quello che costano
    > ora i cpu io mi tengo il mio phenom2 x2 550
    > 3.10ghz altri due anniiiiiiiii ... e già ce l'ho
    > da 6
    > anni.

    Mi auguro che tu stia scherzando, ne servono almeno quattro delle tue cpu per eguagliare un i5-2500K di 4 anni fa e vuoi dire che per quel che costano non vale la pena prendere queste nuove cpu? ma LOL
  • - Scritto da: Stephen
    > - Scritto da: user_
    > > I5-5675C costa 345 euro, con quello che costano
    > > ora i cpu io mi tengo il mio phenom2 x2 550
    > > 3.10ghz altri due anniiiiiiiii ... e già ce l'ho
    > > da 6
    > > anni.
    >
    > Mi auguro che tu stia scherzando, ne servono
    > almeno quattro delle tue cpu per eguagliare un
    > i5-2500K di 4 anni fa e vuoi dire che per quel
    > che costano non vale la pena prendere queste
    > nuove cpu? ma
    > LOL

    per eguagliare in che termini?
    su, spiega. non fare il timido.
    non+autenticato
  • in qualsiasi applicativo credi che un Phenom II X2 possa lontanamente competere con Core i5 quinta e sesta gen.?
  • - Scritto da: Stephen
    > in qualsiasi applicativo credi che un Phenom II
    > X2 possa lontanamente competere con Core i5
    > quinta e sesta
    > gen.?

    guarda che non tutti paragonano i processori guardando i grafici su cpubenchmark.net...

    esistono scenari (anche domestici) in cui la 'forza bruta' di un processore NON serve.
    non+autenticato
  • lo so benissimo che un benchmark serve solo da metodo di paragone per catalogare e classificare una determinata cpu, ma non puoi dire che non vi sia grande differenza tra uno SkyLake ed un Phenom, ti sbotterebbero a ridere chiunque.
    Se per utilizzo intendi navigare su internet allora basta anche un Celeron
  • se lo sai evita affermazione come (e ti quoto):

    'in qualsiasi applicativo credi che un Phenom II X2 possa lontanamente competere con Core i5 quinta e sesta gen.?'

    nell'IT non c'e' spazio per misure cazzometriche o affermazioni approssimative.

    poi oh, se vuoi ridere ridi, a me che mi frega.
    non+autenticato
  • - Scritto da: marcione
    > nell'IT non c'e' spazio per misure cazzometriche
    > o affermazioni
    > approssimative.

    ma per piacere, tutte le volte che ho letto: "più performante", "il 50% più veloce e oltre"

    il fatto è che il settore è pieno di ciarlatani.
    non+autenticato
  • si ma anche tu...Deluso
    io non parlavo di marketing, venditori, sparagestionali e parolai vari.

    mi riferivo all'IT nell'accezione originale del significato:

    'the technology of the production, storage, and communication of information using computers and microelectronics'
    non+autenticato