Claudio Tamburrino

Facebook verso una app per le notizie

Oltre ad Instant Article, il social network pensa ad una nuova applicazione che potrebbe consentire agli editori di raggiungere i lettori con notizie sempre aggiornate

Roma - Facebook sta lavorando ad una nuova app indipendente ma collegata alle altre sue offerte mobile e soprattutto connessa al suo nuovo impegno nei confronti dei produttori di contenuti.

Si tratta ancora di indiscrezioni, ma la nuova app viene curiosamente associata ad una versione del sito in blu di Twitter o una via di mezzo tra questo ed un news feed: gli utenti che la scaricheranno potranno seguire gli editori partner e gli argomenti di cui vogliono ricevere aggiornamenti in diretta con delle notifiche: gli editori potranno creare dei messaggi di un massimo di 100 caratteri più un URL da inviare ai propri follower in caso di breaking news.

Per il momento con il nuovo esperimento Facebook sta collaborando solo con alcuni editori, d'altra parte si tratta ancora solo di un progetto in alpha testing, destinato in ogni caso ad essere esteso.
La nuova app, dunque, dovrebbe chiudere il cerchio aperto con l'esordio di Instant Articles, il programma lanciato in collaborazione con diversi editori per promuoverne la condivisione degli articoli sulle pagine del social network, in particolare accorciando il tempo di caricamento dell'articolo in vista di accessi mobile e offrendo una serie di funzionalità che permetteranno agli editori di caricare foto ad alta qualità e arricchire gli articoli con mappe interattive ed agli utenti di operare su singole parti dell'articolo.

Sempre più evidente è pertanto la nuova sfida lanciata a Google ed al suo Google News, l'aggregatore di notizie di Mountain View visto dagli editori tanto come un ostacolo al traffico sui propri siti quanto come una dolorosa necessità per garantirsi visibilità. In generale, d'altra parte, Facebook si sta impegnando sempre di più nei confronti dei produttori di contenuti: da ultimo, per esempio, per monetizzare l'attenzione degli utenti ha introdotto ufficialmente una nuova funzione di auto-play delle inserzioni video nella sua rete di advertising mobile.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate