Intel, i 2GHz rischiano di saltare

Nuovi problemi per la mamma dei Pentium: la produzione di chip a 0,13 micron è infatti stata rimandata e a questo punto più nulla è sicuro. Tualatin e P4 a 2 GHz potrebbero slittare di mesi. Se non bastasse, il PIII a 1 GHz non si trova

Intel, i 2GHz rischiano di saltareSanta Clara (USA) - Ahi ahi! Quando i problemi dello scorso anno sembravano ormai solo un ricordo, ecco che Intel deve ora fare nuovamente i conti con importanti problemi di produzione e ritardi.

L'azienda ha infatti ammesso che la produzione di chip a 0,13 micron subirà un sensibile ritardo che rischierà non soltanto di far slittare al prossimo anno l'uscita del Pentium 4 a 2 GHz, ma potrebbe altresì spostare parecchio in avanti l'inizio della produzione in volumi di Tualatin, la nuova linea di PIII.

Pare che gran parte dei problemi sia da imputarsi al grosso ritardo nella consegna, da parte della Silicon Valley Group, del macchinario per la produzione di chip a 0,13 micron. Questo ha costretto Intel a correre ai ripari ed a passare in tutta fretta ad una soluzione alternativa propostale da Numerical Technologies, una soluzione che consentirà ad Intel di produrre chip a 0,13 micron con gli impianti attuali.
Il big di Santa Clara ha dichiarato che il passaggio a questo nuovo sistema produttivo richiederà tempo e introdurrà ritardi. Nel frattempo i produttori di PC si lamentano della scarsità di PIII a 1 GHz.

Naturalmente, tutto questo ripropone ad Intel il problema della grossa lacuna nel mercato low-end del GHz - il P4 è infatti ancora lungi dalla sbarcare sul mercato di massa -, lacuna che ancora una volta andrà a tutto vantaggio della rivale AMD.
35 Commenti alla Notizia Intel, i 2GHz rischiano di saltare
Ordina
  • Siamo daccordo con intel ma in questi tempi andado sempre più veloci come potremo sfruttarlo a dovere se ancora non si dispone dell'hardware necessario per poterlo sfruttare, un consiglio esperto rallentate il processo, c'è un proverbio chi va piano va sano e va lontano vale anche per i computers.
    non+autenticato
  • hanno raggiunto solo limiti mentali.
    ps: per un imac 400 mhz bastano. tanti usi solo phoshop no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: davex
    > hanno raggiunto solo limiti mentali.
    > ps: per un imac 400 mhz bastano. tanti usi
    > solo phoshop no?

    massi'
    credo che l'imac possa accontentarsi di un 5-600 mhz.
    un utente PC ha in genere piu' esigenze, e quindi spera nel 2 ghz, ma mi pare che intel sia in alto mare.
    non+autenticato
  • tra un Motorola G3 e un Pentium III c'e' una sostanziale difernza di architettura

    il primo e' un RISC molto efficiente, il secondo un CISC.

    La potenza di calcolo di un G3 a 400 mhz e' superiore a quella di un Pentium III a 600 Mhz, tra architetture diverse non puoi pensare che la loro velocita' dipenda solo dal clock.

    Inoltre confronta anche i consumi di un P3 con un G3...

    - Scritto da: francesco porta - roma
    > - Scritto da: davex
    > > hanno raggiunto solo limiti mentali.
    > > ps: per un imac 400 mhz bastano. tanti usi
    > > solo phoshop no?
    >
    > massi'
    > credo che l'imac possa accontentarsi di un
    > 5-600 mhz.
    > un utente PC ha in genere piu' esigenze, e
    > quindi spera nel 2 ghz, ma mi pare che intel
    > sia in alto mare.
    non+autenticato
  • > il primo e' un RISC molto efficiente, il
    > secondo un CISC.

    Che boiata.Cosa intendi per risc ? Cosa intendi per cisc?

    > La potenza di calcolo di un G3 a 400 mhz e'
    > superiore a quella di un Pentium III a 600
    > Mhz, tra architetture diverse non puoi

    Quali calcoli? Quante operazioni in virgola mobile esegue per secondo l'uno,quante l'altro?

    > Inoltre confronta anche i consumi di un P3
    > con un G3...

    Boh confrontiamoli ... dicceli.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ciao
    > > il primo e' un RISC molto efficiente, il
    > > secondo un CISC.
    >
    > Che boiata.Cosa intendi per risc ? Cosa
    > intendi per cisc?
    >
    > > La potenza di calcolo di un G3 a 400 mhz
    > e'
    > > superiore a quella di un Pentium III a 600
    > > Mhz, tra architetture diverse non puoi
    >
    > Quali calcoli? Quante operazioni in virgola
    > mobile esegue per secondo l'uno,quante
    > l'altro?
    >
    > > Inoltre confronta anche i consumi di un P3
    > > con un G3...
    >
    > Boh confrontiamoli ... dicceli.

    RISC-CISC, sono due architetture diverse di costruzione, sono quindi due diversi modi di ottenere il medesimo scopo, produrre chip veloci, efficenti,scalabili,parchi di consumi etc etc...
    Per tua informazione il G4(diciamo il fratello maggiore del G3) è capace di 5,5 Gigaflop di calcoli al secondo, più di qualsiasialtro processore RISC commerciale, tanté che la sua esportazione in paesi agli USA ostili è proibita perchè cosiderati dei SuperComputer...Sorride
    Il vattaggio dei due processori non lo ricordo amemoria, comq il consumo energetico ed la produzione di calore nei G3/G4 è notevolmente inferiore a quello dei PIII/PIV o AMD che sia, infatti tutti i modelli di Apple dotati di tale processore non necessitano di ventola di raffreddamento(anche per una migliore sistema si raffredamento dei case).
    Mickey
    non+autenticato
  • 1) concordo con Mickey
    2) Volevi i dati?? eccoteli:

    CONSUMI:
    Motorola G4 750 366 mhz: 5 W
    IBM G4 400 mhz   4.1 W
    Intel Pentium III raggiunge i 60 W !!!!

    Per quanto riguarda la potenza di calcolo i G4 sono considerati supercomputer perche' superano abbondantemente il gigaflop (addirittura 5-6 gflop/sec)

    SE VUOI INVECE I TEST FATTI SULL'EFICIENZA DI APPLICATIVI:
    http://www.barefeats.com/pentium.html

    3) Se non sai cosa significa RISC e CISC e' meglio che che incominci a studiare un po prima di sfottere gli altri

    4) Se vuoi avere piu' informazio e dati precisi vai sui siti rispettivi di Intel e Motorola o su siti non di parte dove fanno i confronti... sappi solo che da test che ho letto un po di tempo fa (1 anno) il G3 ( non G4!! fa attenzione ) a parita' di clock e' 3 volte piu' veloce del P3 utilizzando il test byteMARK (www.byte.com).
    Oltretutto i G4 con l'unita' di clacolo AltiVec (un processore vettoriale a 128 bit) riescono ad avere delle potenze mostruose con i programmi dedicati

    - Scritto da: Mickey
    > - Scritto da: Ciao
    > > > il primo e' un RISC molto efficiente,
    > il
    > > > secondo un CISC.
    > >
    > > Che boiata.Cosa intendi per risc ? Cosa
    > > intendi per cisc?
    > >
    > > > La potenza di calcolo di un G3 a 400
    > mhz
    > > e'
    > > > superiore a quella di un Pentium III a
    > 600
    > > > Mhz, tra architetture diverse non puoi
    > >
    > > Quali calcoli? Quante operazioni in
    > virgola
    > > mobile esegue per secondo l'uno,quante
    > > l'altro?
    > >
    > > > Inoltre confronta anche i consumi di
    > un P3
    > > > con un G3...
    > >
    > > Boh confrontiamoli ... dicceli.
    >
    > RISC-CISC, sono due architetture diverse di
    > costruzione, sono quindi due diversi modi di
    > ottenere il medesimo scopo, produrre chip
    > veloci, efficenti,scalabili,parchi di
    > consumi etc etc...
    > Per tua informazione il G4(diciamo il
    > fratello maggiore del G3) è capace di 5,5
    > Gigaflop di calcoli al secondo, più di
    > qualsiasialtro processore RISC commerciale,
    > tanté che la sua esportazione in paesi agli
    > USA ostili è proibita perchè cosiderati dei
    > SuperComputer...Sorride
    > Il vattaggio dei due processori non lo
    > ricordo amemoria, comq il consumo energetico
    > ed la produzione di calore nei G3/G4 è
    > notevolmente inferiore a quello dei PIII/PIV
    > o AMD che sia, infatti tutti i modelli di
    > Apple dotati di tale processore non
    > necessitano di ventola di
    > raffreddamento(anche per una migliore
    > sistema si raffredamento dei case).
    > Mickey
    non+autenticato
  • Prima i Pentium III che funzionano male a 1.13 GHz e ora anche i P IV...

    Povera intel...

    non+autenticato


  • - Scritto da: ---
    > Prima i Pentium III che funzionano male a
    > 1.13 GHz e ora anche i P IV...
    >
    > Povera intel...

    Intel perde il pelo... dentro ai processori, e ci domandiamo perchè non funzionano?
    non+autenticato
  • sono dei pagliacci... prima fanno le dichiarazioni semplicement per dire "siamo piu' bravi di AMD" e poi se le rimangiano...

    W il Kriptonite 7 !!!!
    non+autenticato
  • Sono della stessa pasta di Microsoft con i quali vanno a braccetto!

    - Scritto da:Sorride
    > sono dei pagliacci... prima fanno le
    > dichiarazioni semplicement per dire "siamo
    > piu' bravi di AMD" e poi se le rimangiano...
    >
    > W il Kriptonite 7 !!!!
    non+autenticato
  • Ha senso continuare a correre dietro ai MHZ?
    non+autenticato
  • personalmente, non ritengo che la corsa sfrenata al GHz sia tanto sensata, quando poi ci sono applicazioni e sistemi operativi che non funzionano bene...

    poi, ai casini di intel e piattaforme X86, preferisco di gran lunga quelli della Motorola.

    Ho avuto l'Amiga 500 e andava da Dio, ora ho un iMac e va ancora meglio..

    scusate se ho SOLO 400 MHz, ma per queste macchine bastano ed avanzano..

    un saluto
    Maurizio
    non+autenticato


  • - Scritto da: Maurizio F.
    > personalmente, non ritengo che la corsa
    > sfrenata al GHz sia tanto sensata, quando
    > poi ci sono applicazioni e sistemi operativi
    > che non funzionano bene...
    >
    > un saluto
    > Maurizio

    il punto fondamentale e' che microsoft fa programmi sempre piu' pesanti man mano che l'hardware diventa piu' potente
    se il software fosse fatto meglio utilizzeremmo ancora il 486 e non avremmo prestazioni molto diverse da quelle attuali
    gli utili di molte imprese sarebbero pero' differenti...
    non+autenticato
  • Mmmhhh...
    Beh, non esageriamo ora Sorride
    I PC della Apple non hanno bisogno di troppa frequenza di clock per due motivi:
    1. Architettura generale del sistema e dei processori superiore;
    2. Non c'e' una concorrenza che la costringa a forzare le tappe, ovvero ad aumentare la frequenza prima che il processore sia in generale abbastanza avanzato per tale frequenza.

    Il motivo che fa si che il software Apple giri piu' veloce di quello x86 non e' da attribuirsi alla Micorsoft, ma all'harware e cio' puo' essere dimostrato con 2 affermazioni:
    1. Vabbe' che i programmi per Linux sono spesso migliori di quelli Micorsoft, ma comunque su un 486 se si vuole fare grafica, qualsiasi SO o SW si usi fa comunque pena!
    2. Molti programmi Micorsoft girano sui Mac (MS Internet Explorer, Word ecc.) e li', guarda caso, girano meglio ^_^.
    bye

    - Scritto da: asd
    >
    >
    > - Scritto da: Maurizio F.
    > > personalmente, non ritengo che la corsa
    > > sfrenata al GHz sia tanto sensata, quando
    > > poi ci sono applicazioni e sistemi
    > operativi
    > > che non funzionano bene...
    > >
    > > un saluto
    > > Maurizio
    >
    > il punto fondamentale e' che microsoft fa
    > programmi sempre piu' pesanti man mano che
    > l'hardware diventa piu' potente
    > se il software fosse fatto meglio
    > utilizzeremmo ancora il 486 e non avremmo
    > prestazioni molto diverse da quelle attuali
    > gli utili di molte imprese sarebbero pero'
    > differenti...
    non+autenticato


  • - Scritto da: slack\b0y
    > Mmmhhh...
    > Beh, non esageriamo ora Sorride

    si e' vero ho esagerato
    saluti... vado a giocare con la navicella spaziale di excel Occhiolino))
    non+autenticato
  • PS Ho un 233Mhz e con l'emulatore Macintosh (il Basilisk II con System 8.1) ho un equivalente di un Mac 400Mhz...
    Non aggiungo altro.

    - Scritto da: Maurizio F.
    > personalmente, non ritengo che la corsa
    > sfrenata al GHz sia tanto sensata, quando
    > poi ci sono applicazioni e sistemi operativi
    > che non funzionano bene...
    >
    > poi, ai casini di intel e piattaforme X86,
    > preferisco di gran lunga quelli della
    > Motorola.
    >
    > Ho avuto l'Amiga 500 e andava da Dio, ora ho
    > un iMac e va ancora meglio..
    >
    > scusate se ho SOLO 400 MHz, ma per queste
    > macchine bastano ed avanzano..
    >
    > un saluto
    > Maurizio
    non+autenticato
  • - Scritto da: Arrapaho
    > Ha senso continuare a correre dietro ai MHZ?

    Secondo me, assolutamente no. La gente ha fame più che altro di banda. E almeno gli utenti "coscienti spenderebbero sicuramente più volentieri in questa direzione, che per comprare una nuova CPU, e magari dover aggiornare anche la motherboard, e già che ci siamo anche la RAM perchè quella vecchia non viene più supportata, e magari dover buttare qualche scheda ISA perchè sono obsolete...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Antipop
    > - Scritto da: Arrapaho
    > > Ha senso continuare a correre dietro ai
    > MHZ?
    >
    > Secondo me, assolutamente no. La gente ha
    > fame più che altro di banda. E almeno gli
    > utenti "coscienti spenderebbero sicuramente
    > più volentieri in questa direzione, che per
    > comprare una nuova CPU, e magari dover
    > aggiornare anche la motherboard, e già che
    > ci siamo anche la RAM perchè quella vecchia
    > non viene più supportata, e magari dover
    > buttare qualche scheda ISA perchè sono
    > obsolete...
    Ma il fatto e che loro fanno le scoperte fanno le cpu veloci, fanno RAM diverse, ma se voi non le comprate non succede nulla, io personalmente ho un bel P133 con 32 mega di ram e bene che va è da 5 anni che lo uso mai cambiato nulla e non sento il bidogno di cambiarlo...
    non+autenticato


  • - Scritto da: Antipop
    > - Scritto da: Arrapaho
    > > Ha senso continuare a correre dietro ai
    > MHZ?
    >
    > Secondo me, assolutamente no. La gente ha
    > fame più che altro di banda. E almeno gli

    Vi state dimenticando di quella parolina chiamata progresso. Se non ci fosse la corsa al MHz non ci sarebbe la corsa all'integrazione e non ci sarebbero le nuove tecnologie.
    Se intel per spremere i pentium a 2GHz si inventa un sacco di soluzioni innovative tutta la microelettronica ne trarra' giovamento . Venendo alla banda , per controllare modulatori sempre piu' veloci necessari per arrivare ai THz supportati dalle fibre ottiche serve elettronica sempre piu' rapida quindi la corsa ai MHz ha come conseguenza diretta anche un aumento della banda.
    Dando retta a quelli che dicono di ottimizzare solo il software forse ora i nostri soft girerebbero su 486 (boiata comunque) ma il vostro modem sarebbe ancora un 2400.

    non+autenticato
  • > Vi state dimenticando di quella parolina
    > chiamata progresso. Se non ci fosse la corsa
    > al MHz non ci sarebbe la corsa
    > all'integrazione e non ci sarebbero le nuove
    > tecnologie.
    > Se intel per spremere i pentium a 2GHz si
    > inventa un sacco di soluzioni innovative
    > tutta la microelettronica ne trarra'
    > giovamento .
    Ancora non si capisce che progresso NON VUOL DIRE SOLO MHZ; io continuo a confrontare i nostri processori x86 col G4 dei computer Apple... perche' a frequenze molto piu' basse e' molto piu' veloce dei nostri pc?
    non+autenticato


  • > Ancora non si capisce che progresso NON VUOL
    > DIRE SOLO MHZ; io continuo a confrontare i
    > nostri processori x86 col G4 dei computer
    > Apple... perche' a frequenze molto piu'
    > basse e' molto piu' veloce dei nostri pc?

    Prima di tutto e' da vedere quanto e' piu' veloce, seconda cosa progresso vuol proprio di MHz perche' MHz vuol dire tensione di alimentazione piu' bassa ,transistor piu' piccoli -> minore consumo -> maggior integrazione.
    non+autenticato