Luca Annunziata

Microsoft chiude pezzi di Nokia

Tagliata una delle sedi storiche in Finlandia. Prosegue il programma di ristrutturazione della divisione mobile

Roma - Secondo Reuters, Microsoft ha confermato che chiuderà uno degli stabilimenti produttivi un tempo proprietà di Nokia e localizzato in Finlandia: la sede di Salo, dove l'azienda scandinava un tempo realizzava i suoi device, sarà avviato alla dismissione con la conseguente perdita di circa 2.300 posti di lavoro.

Microsoft ha avviato lo scorso luglio un piano di ristrutturazione interna che coinvolgerà non meno di 7.800 teste in giro per il pianeta: la maggior parte dei lavoratori inclusi in questo programma di razionalizzazione, comunque, appartiene alla divisione mobile frutto della acquisizione e fusione con Nokia. In Finlandia sopravviveranno la sede di Tampere e sopratutto quella storica del quartier generale di Espoo, ma l'iniziativa di Redmond si allargherà a tutte le filiali in giro per il mondo con lo scopo di allineare la forza lavoro alle effettive necessità e prospettive dei Lumia e di Windows Phone.

Arrivati a questo punto è evidente che il piano per sfruttare gli smartphone Nokia come testa di ponte, per la penetrazione del sistema operativo mobile di Microsoft sul mercato, non ha dato i frutti sperati: l'ammissione contabile della svalutazione dell'investimento è solo l'ultimo atto di un processo che ha visto anche il rallentamento nel rilascio delle novità della offerta mobile, in funzione di Windows 10 certamente. Ma anche, forse, per razionalizzare le spese di produzione, distribuzione e marketing per prodotti che avrebbero potuto non incontrare un successo colossale una volta immessi in commercio.
Nel corso di questa ristrutturazione a fare le spese per primo della nuova direzione impressa dal CEO Satya Nadella è stato anche Stephen Elop: ex-Microsoft poi passato a Nokia e rientrato nelle file di Big M dopo l'acquisizione, lo scorso giugno ha salutato l'azienda di Redmond mentre la gestione della linea Lumia è stata subordinata di fatto alla gestione della versione mobile di Windows 10 che è in dirittura d'arrivo per l'autunno. Il prossimo ottobre si vedranno i risultati di questi sforzi, ma in prospettiva l'avventura Nokia potrebbe essere messa definitivamente in naftalina e Microsoft dovrebbe mandare in pensione il marchio Lumia per sostituirlo con il più recente Surface.

Luca Annunziata
1 Commenti alla Notizia Microsoft chiude pezzi di Nokia
Ordina